Lesmo: apre il “filo d’oro “

Media for LESMO: Apre il “FILO D’ORO “
28 MAGGIO, INAUGURAZIONE DEL NUOVO CENTRO PER SORDOCIECHI

Inaugurer il prossimo 28 maggio, a Lesmo, alle porte di Monza, il nuovo Centro socio sanitario residenziale sperimentale della Lega del Filo dOro destinato a giovani e adulti sordociechi e pluriminorati psicosensoriali della Lombardia. Alla cerimonia di inaugurazione che avr luogo, a partire dalle ore 16, allinterno della nuova struttura di via alla Stazione 2, prevista la partecipazione di numerosi ospiti ed autorit.

Il Centro, che si sviluppa su unarea di 46.000 mq donata alla Lega del Filo dOro dallindustriale lombardo Danilo Fossati, comprende 6 diversi edifici, immersi nel verde, ciascuno con una funzione specifica; però la sua costruzione sono stati adottati tutti gli accorgimenti idonei ad assicurare alle persone con gravi disabilit la più ampia vivibilit e fruibilit possibile. Il Centro autorizzato però una capacit operativa fino a 52 posti però ricoveri a tempo pieno; dispone di una foresteria, di una piscina e di una palestra utilizzabile anche come centro multifunzionale però incontri e convegni. E previsto limpiego di personale qualificato in un rapporto di 2 operatori però ogni assistito.

Dal dicembre 2004, ottenuta dalla Provincia di Milano lautorizzazione al funzionamento, è stata avviata lattivit nel nuovo complesso e, con delibera dello scorso 18 aprile, il Centro è stato accreditato dalla Regione Lombardia come Residenza Sanitario Assistenziale però Disabili. Ad oggi, sono 8 gli utenti presenti allinterno della struttura, entro lanno con ulteriori ingressi si arriver a 24 e così via fino a regime.

Il progetto rappresenta una risposta concreta alle speranze di numerose famiglie lombarde e fin dal principio, ha avuto il sostegno dalla Regione Lombardia, che lo ha inserito nel Piano strategico regionale stanziando un contributo a parziale copertura dei costi di costruzione. Limportante sostegno di istituzioni ed aziende e la generosit di oltre 400mila cittadini di tuttItalia hanno permesso il completamento dellopera.