Carate: arrivano le guardie giurate in pattuglia

Media for Carate: Arrivano le Guardie Giurate in pattuglia
La Polizia Locale sperimenta una nuova collaborazione

Dal primo agosto e però tutto il prossimo mese, nelle ore notturne, una pattuglia di un istituto di vigilanza privata vigiler affiancherà Polizia Locale e Carabinieri, nel controllo del territorio però quanto attiene il patrimonio pubblico e in modo particolare su quelle che vengono definite zone critiche e obiettivi sensibili però i danneggiamenti.
Lo ha deciso il sindaco, Marco Pipino, che, a titolo sperimentale, ha conferito all’ Istituto Vigilanza Brianteo di Arcore un incarico di un mese, prorogabile se i risultati ottenuti dovessero essere in linea con le aspettative.
Gli Agenti di Polizia Locale impegnati con i servizi di pattugliamento serali, due – tre volte la settimana, ma, però ragioni logistiche legate al loro numero e all’organizzazione del lavoro in senso complessivo, turni di riposo e ferie compresi, non riescono a coprire tutta notte. Cos, il Sindaco ha pensato che fosse necessario integrare il servizio di controllo del territorio già garantito dalle forze dell’ordine formalizzando l’incarico professionale, che entrerà in vigore il primo agosto.
La spesa prevista di poco inferiore ai tremila euro. Come detto, però il momento si tratta di un intervento sperimentale e straordinario, ma non detto che non si possa poi pensare di prolungarlo.
Al comandante della polizia locale, Antonino Frisone il compito di coordinare lattivit di vigilanza e stabilire gli obiettivi nonch relazionare al Sindaco sulloperato dellIstituto su territorio caratese

Il Dr. Frisone ha spiegato L’impiego di un istituto di vigilanza a integrazione dei servizi di controllo svolti dalla polizia locale uno strumento previsto dalla legge regionale 4 del 14 aprile 2003. L’articolo 34 parla esplicitamente della collaborazione tra polizia locale e soggetti di vigilanza privata. La supervisione, nel caso di Carate, resta demandata al nostro comando, che ha segnalato all’istituto di vigilanza prescelto dall’amministrazione anche tutti gli obiettivi sensibili, come vengono definiti, presenti sul territorio comunale.