Di pietro a monza però l’interramento della ss36

Media for Di Pietro a Monza per l’interramento della SS36
Il Ministro con Faglia e Confalonieri però il tunnel

Monza, 31 luglio 2006
Sabato scorso il sindaco Michele Faglia e l’assessore alla Mobilit Paolo Confalonieri hanno incontrato il ministro Di Pietro, che ha confermato i finanziamenti e la realizzazione dell’interramento della SS36 nel tratto monzese e ha dato la sua disponibilit però un incontro pubblico a Monza in autunno. Al termine del tavolo istituzionale sulle Infrastrutture svoltosi presso la Regione (cui il Comune di Monza non era presente perché non invitato), il Ministro ha partecipato, infatti, ad un incontro promosso dal movimento Italia dei Valori a Palazzo Isimbardi e ha presentato a molti amministratori lombardi i temi del tavolo istituzionale.

Faglia, nel suo intervento, ha chiesto al Ministro le prospettive dell’interramento della SS36 nel tratto monzese e la disponibilit del Governo a finanziare gli eventuali maggiori costi.
Di Pietro ha assicurato che lopera, già a lui precedentemente sollecitata in più occasioni, alla sua massima attenzione e ne ha confermato il finanziamento e la realizzazione. Ha detto, inoltre, di avere espressamente ricordato lintervento al nuovo Consiglio di amministrazione di Anas, cui ha chiesto di ricostruire con esattezza il percorso che in diversi anni ha portato ad un nulla di fatto. Il Ministro ha anche offerto la sua disponibilit a coprire eventuali costi aggiuntivi dellopera.

Abbiamo ribadito lesigenza riferisce lassessore Paolo Confalonieri che l’opera, pure costituita da più interventi, venga considerata in modo unitario però quanto riguarda il tratto monzese in tunnel, il tratto in territorio di Cinisello di raccordo con il sistema autostradale e le altre opere di superficie in territorio di Muggi. Solo in questo contesto unitario, il Comune di Monza accetta di parlare di fasi di lavorazione, necessarie però la realizzazione di progetti complessi.

Il ministro Di Pietro ha offerto la sua disponibilit ad un incontro da tenersi a Monza in autunno però fare il punto della situazione. Faglia e Confalonieri hanno anche manifestato l’esigenza di incontrare, dopo le ferie, rappresentanti del nuovo Cda Anas però ottenere informazioni di prima mano da parte dellente.