Paracadutismo: ardimento e solidarieta

Media for PARACADUTISMO: ARDIMENTO E SOLIDARIETA
Il Panathlon accoglie i Par monzesi.

Monza, gioved 12 aprile.Hotel de la Ville. Monza ha con i paracadutisti un rapporto stretto, non solo celebrativo e di retorica. Sono il valore aggiunto di quelle manifestazioni pubbliche che contano e nessuno si dimentica i trentamila che, lanno scorso in autodromo, si misero col naso allins ad ammirare i loro lanci nel corso del XXXI Festival dello Sport.I par di Monza, pur sempre graniticamente legati ai valori storici ed eroici delle loro tradizioni, hanno saputo avviare unapprezzabile attivit sportiva premiata da lusinghieri risultati, molto appropriato quindi il tema della conviviale che il Panathlon di Monza ha voluto loro dedicare: Il paracadutismo da arte militare a disciplina sportiva. Ideatore dellincontro il panathleta (e par) Gabriele Stefanoni. A fare gli onori di casa la presidente Franca Casati e tutta la cordiale accoglienza dei panathleti; si così scoperto che il paracadutismo è stato tra i sogni, realizzati e non, di non pochi fra loro. Un nome fra tutti quello di Gigi Galliani: con un palmares di quasi 500 lanci è stato pioniere del paracadutismo sportivo negli anni 60 70.Ad illustrare questo ardimentoso sport, peraltro con meno rischi di altre discipline, alcuni filmati e lautorevolissimo Dario Macchi (oltre 3000 lanci), direttore tecnico nazionale dellAssociazione Paracadutisti dItalia. Con lui il vice presidente della sezione monzese Aldo Franco, listruttore Ugo Checchi e Fabio Gallo (pilota tandem) E a proposito di lanci in tandem doveroso ricordare la lodevole iniziativa che vede insieme i paracadutisti e il Panathlon Monza e Brianza allaeroporto di Bresso però il tradizionale Battesimo dellaria di ragazzi disabili. A completare la bella serata la premiazione di 5 panathleti monzesi che si sono piazzati al posto donore nelle gare dell XI Campionato Italiano Panatahlonsci svoltosi a Molveno lo scorso 10 marzo. Si tratta di Mario Calloni, Adriano Milesi, Antonio Padovano e Mario Negrini; con loro Chiara Battistoni che si aggiudicata il titolo nazionale di slalom gigante. Un riconoscimento voluto da Franca Casati quale riconoscimento a questa squadra che ha altres conquistato il secondo posto nella classifica generale. Gian Maria Italia