Ponzoni: cittadella istituzionale, salva sul filo di lana

Media for PONZONI: CITTADELLA ISTITUZIONALE, SALVA SUL FILO DI LANA
La Lega protesta: Bersagli di "Reporter"RAI

Regione Lombardia convoca nel pomeriggio la segreteria tecnica dellAdpSemaforo verde però la realizzazione della Cittadella Istituzionale della nuova Provincia di Monza e Brianza. Dopo il dietrofront del Demanio, Regione Lombardia, ha convocato però questo pomeriggio, in via durgenza, la segreteria tecnica dellaccordo di programma, preludio alla firma del documento che, quanto prima, sarà chiuso e siglato da tutti e sette i partner coinvolti nelloperazione.Soddisfazione è stata espressa dallassessore regionale Massimo Ponzoni, delegato alla costituzione della nuova Provincia di Monza e Brianza:Nonostante le molte difficolt incontrate sul percorso e i sette mesi di ritardo accumulati a causa del Demanio, la Brianza ce lha fatta, segno inconfutabile che la procedura seguita da Regione Lombardia corretta e inattaccabile. Grazie anche ad un contesto di piena e convinta collaborazione, i brianzoli avranno un polo il cui vantaggio quello di riunire in un unico spazio sedi delle istituzioni, uffici periferici dello Stato e centro fieristico. Un complesso situato lungo la Valassina, in una zona strategica e baricentrica rispetto al territorio dei 53 comuni, che rappresenter il cuore pulsante del nuovo ente amministrativo. Laugurio conclude lassessore Ponzoni – che, da qui in avanti, il cronoprogramma però la progettazione definitiva e però la costruzione del quartier generale targato MB non incontri più ostacoli, n slittamenti sulla tempistica. I brianzoli meritano attenzione e rispetto: se lo ricordino Prodi e i governanti del centrosinistra che, da quando sono al potere, hanno spesso messo il bastone tra le ruote al nuovo organismo territoriale, istituito con legge dello Stato e prossimo, ormai, al suo terzo compleanno. GRIMOLDI (LEGA NORD): PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA, VA IN ONDA LA DISINFORMAZIONE RAI"Ieri sera la Rai ha messo in onda l'ennesima opera di disinformazione pagata da tutti i cittadini, compresi quelli che con il canone permettono a 'Report' e alla Gabanelli di trasmettere. Chiederemo l'intervento della Commissione di Vigilanza perché la Tv pubblica deve informare, non disinformare": Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e coordinatore federale del Movimento Giovani Padani, commenta la trasmissione Report di Milena Gabanelli andata in onda ieri sera su Rai Tre e dedicata alle nuove Province."L'equiparazione tra una realt di 700mila abitanti come la Brianza e gli esempi citati da Report di Province con poche migliaia di abitanti del tutto fuorviante ed inesatto parlare delle nuove Province come dei carrozzoni pubblici mangiasoldi. Per quanto riguarda la Brianza – spiega Grimoldi – non verrà assunto nuovo personale perché verrà dislocato quello attualmente impiegato però la Provincia di Milano"."Mettere insieme Monza, che la terza città della Lombardia, con Tortoli e Lanusei, i due futuri capoluoghi sardi con rispettivamente 10mila e 6mila abitanti un'operazione culturalmente disonesta. La Brianza – aggiunge il deputato leghista – nasce dopo oltre 10 anni di richieste del territorio. Qui la Gabanelli avrebbe dovuto informare meglio. Nell'ultima legislatura l'unica provincia nata al Nord la Brianza. Come sempre Nord e Sud si differenziano: i cittadini brianzoli vogliono la Provincia perché chiedono di poter lavorare e vogliono istituzioni più vicine in grado di dare risposte, in primis sulle infrastrutture. Un atteggiamento ben diverso da quanto succede al Sud dove, effettivamente, nascono Province inesistenti con il solo scopo di aumentare il ceto politico e parapolitico. Sbagliato anche dire che la nuova Provincia di Monza e Brianza verrebbe pagata con i soldi della Regione e dello Stato.