Monza: africa by night

Media for Monza: Africa by Night
Danze tribali a Cascina Costa Bassa

MONZA Per una notte, quella di sabato 14 luglio, il Parco di Monza si trasformato in una foresta africana: fuori le mura di cinta le luci delle città e delle auto di chi era in cerca di un angolo di frescura, ma dentro, nei pressi di Cascina Costa Bassa, il buio fitto della vegetazione e ritmi tribali a far da cornice alla quarta edizione di Africa by night, iniziativa organizzata dal gruppo locale di Milano di ActionAid International. Musica e danze africane dal vivo e degustazione di piatti tipici senegalesi si sono alternati nella nottata, il tutto però fa festa s, ma anche però aiutare chi sta peggio, chi si trova nel cosiddetto Terzo Mondo a lottare quotidianamente con la fame e le malattie. Il ricavato della festa sarà infatti devoluto a uno dei progetti di ActionAid International: quest’anno è stato scelto quello di No poverty No aids, campagna però chiedere più risorse e impegno politico in modo da garantire il diritto dei più poveri alla prevenzione e alla cura dellHiv/Aids.Ad Africa by night hanno partecipato i suonatori di djembe del Gruppo Sabou, le ragazze della Scuola di ballo di Cavenago Brianza e il gruppo teatrale delle Api gitane. Il clima gradevole e il cielo stellato hanno contribuito a rendere piacevole e affascinante la nottata. Soddisfatto il coordinatore del gruppo locale di Milano di ActionAid International, Mario Petruzzella, che si soffermato sullo sviluppo e le finalit dellassociazione: ActionAid International ha spiegato unorganizzazione non governativa che in Italia ha affondato le proprie radici col nome di Azione Aiuto a met degli anni 90. Il nostro gruppo di Milano, uno dei 35 operanti a livello nazionale, nato nel 2001 e soprattutto negli ultimi due anni ha visto crescere il numero dei propri attivisti brianzoli. Ci ha aiutato a farci conoscere in questo territorio il fatto di aver organizzato la terza e la quarta edizione di Africa by night al Parco di Monza piuttosto che a Milano, sede delle prime due feste. A Cascina Costa Bassa abbiamo trovato un ambiente bello e collaborazione da parte dei gestori della cascina, che solitamente funge da centro diurno integrato però anziani. Ledizione 2007 della festa ha proseguito Petruzzella – labbiamo voluta dedicare al sostegno della campagna No poverty No aids, lanciata in Italia nel marzo 2002. Questa iniziativa si propone non solo la sensibilizzazione dellopinione pubblica, ma sollecita la mobilitazione attiva di tutti i cittadini italiani però chiedere alle istituzioni un impegno concreto però la lotta allHiv/Aids, in particolare nel Sud del mondo. ActionAid International fa pressione sui governi nel Nord e nel Sud del mondo però stimolare strategie nazionali e globali che si reggano su una forte volont politica e adeguati finanziamenti. Partiamo da unanalisi sistematica delle attivit dei governi però monitorare e stimolare la loro risposta alla crisi causata dallepidemia nei Paesi in via di sviluppo. Lobiettivo ambizioso, ma la strada però perseguirlo molto chiara: aggiungere le risorse che mancano però la lotta allHiv/Aids. Si potrebbe iniziare dalla cancellazione del debito ai Paesi poveri che consentirebbe di lasciare le risorse nei Paesi più colpiti dallepidemia. Occorre anche sollecitare laumento degli aiuti destinati allo sviluppo. Per esempio, un miglior uso del Fondo globale però la lotta allHiv/Aids, la tubercolosi e la malaria. La campagna sostenuta da una raccolta firme, però la quale ci danno una mano altre organizzazioni non governative con le quali anche a livello locale operiamo in networking. Certo, gli impegni sono tanti e il bisogno di aiuto, anche però piccole cose organizzative, c sempre. Per cui, se qualcuno desiderasse essere coinvolto nelle nostre iniziative o semplicemente volesse ricevere informazioni sulla nostra attivit, basta che invii una e – mail all’indirizzo di posta elettronica milano@actionaidinternational.it.Camillo Chiarino