nasce brianza rugby

Progetto di collaborazione tra Monza e Velate però i giovani

MONZA E nato il Brianza Rugby. A dare la notizia del lieto evento i genitori: il Rugby Monza e il Velate Rugby. La presentazione della nuova società avvenuta alla presenza dei dirigenti, di sindaco e vicesindaco e del presidente regionale della Federazione Italiana Rugby. A illustrare il nuovo progetto di sviluppo però il rugby giovanile nella costituenda Provincia di Monza e della Brianza è stato Gaetano Palmiotto, direttore generale del Monza. Sono anni ha esordito il dirigente biancorosso che sia nel Monza che nel Velate scarseggiano atleti e mezzi però affrontare i campionati maschili Under 19 e Under 17. Una situazione, quella relativa allabbandono degli atleti, dovuta principalmente a problemi di studio, allingresso nel mondo del lavoro o semplicemente perché ci si fidanza. Le due societ, le uniche esistenti nel territorio della nuova provincia, hanno dunque deciso di costituire un settore juniores unitario di alto livello. Lobiettivo quello di forgiare rugbisti a tutto tondo, che sappiano quindi anche condividere i valori etici, di lealt, di rispetto, di sacrificio che nella società di oggi sono sempre più difficili da trovare. Nel medio periodo lintenzione di creare una vera e propria Accademia di rugbisti esclusivamente brianzoli, perché non cinteressa investire su giovani argentini o di altra nazionalit. Formare due gruppi importanti a livello Under 19 e Under 17 significa anche garantire agli atleti più piccoli una certezza riguardo il proprio futuro di rugbisti. Monza e Velate hanno deciso di creare un club in comune che si identificasse con la nuova provincia: ecco spiegata la denominazione Brianza Rugby, che getter il seme di questo sport nelle più importanti città facenti parte del nuovo ente, soprattutto nei grossi centri della Brianza occidentale. Monza e Velate hanno voluto intraprendere una strada già percorsa con successo dal Grande Milano, dal Gran Parma e dalla Leonessa Brescia. Ne hanno le capacit tecniche e dirigenziali. Basti ricordare che il Velate è stato appena promosso in Serie B, che il Monza femminile arrivato quest’anno fino alla semifinale scudetto, che due suoi ragazzi fanno parte della Nazionale Under 19 e che i suoi dirigenti sono stati capaci di organizzare recentemente lincontro della Nazionale con Fiji e le ultime due finali scudetto. Il sindaco Marco Mariani ha sottolineato il fatto che la nuova società abbia voluto identificarsi con la nuova provincia e ha ricordato il suo passato da sportivo: Ho praticato il basket però ventanni e conosco limportanza educativa dello sport. Il progetto del Brianza porter ottimi frutti e io credo anche risultati. Ricordo che dodici anni fa, poco dopo essere diventato sindaco però la prima volta, il Monza ci venne a chiedere un campo incolto però trasformarlo nel campo da rugby Adriano Chiolo. Da allora questa società ha dimostrato di saperci fare. Il vicesindaco e assessore allo Sport, Dario Allevi, ha elogiato il rugby: E uno degli sport più educativi, più seri, più belli e però questo ho una preferenza però il rugby rispetto ad altri sport. Il Monza e il Brianza hanno avanzato alla nostra amministrazione comunale alcune richieste relative sia ad impianti che alla diffusione della disciplina in citt: le accoglieremo. Il presidente regionale della Fir, Angelo Bresciani, si mostrato entusiasta: Monza e Velate sono stupende realt e però questo nuovo progetto hanno ricevuto il plauso della federazione. E un grande segnale di incoraggiamento però noi del rugby sentire lamministrazione comunale così vicina. Ne approfitto però comunicare con grande orgoglio che la Lombardia ha superato il Veneto però numero di tesserati. Carlo Francolini, presidente del Velate, ha voluto mettere in evidenza il valore del sacrificio presente nel rugby, anche in questa occasione. Monza e Velate hanno infatti sacrificato la loro immagine, il loro nome, su due squadre però mettersi dietro il carro e spingere, come uomini di mischia. La parola infine toccata al presidente della nuova societ, Franco Gandini. Realizzo a 53 anni un sogno che avevo a 20 anni ha esordito – , quando andavo in giro con un adesivo riportante la scritta Io gioco a rugby. E tu? Non ci ho pensato un attimo ad accettare questo incarico. Faremo conoscere alla Brianza questo sport, i suoi atleti, che se arrivano a indossare la maglia della Nazionale sono orgogliosi di cantare linno dItalia. Prossimamente vedrete spuntare i pali del rugby sui prati del Parco di Monza e sui campi da calcio del Collegio Villoresi San Giuseppe di Monza e del Collegio SantAntonio di Busnago. I colori della nuova società sono il bianco e il verde della Brianza, il simbolo un guerriero longobardo. LUnder 19 giocher a Monza, lUnder 17 a Velate. In conclusione, due ghiotte anticipazioni da parte di Palmiotto: Il Monza ha chiesto alla Lega Rugby di ospitare allo stadio Brianteo anche la finale scudetto 2008, dopo quelle del 2006 e 2007. Inoltre abbiamo chiesto alla Fir di organizzare nella nostra città un match amichevole della Nazionale nel 2009, presumibilmente o con le Samoa o con lArgentina.Camillo Chiarino