Notturni a villa greppi

Media for Notturni a Villa Greppi
Luci suoni emozioni nelle ville e nei parchi della Brianza

Nella Brianza lecchese, a Villa Greppi di Monticello, approdano i Notturni promossi da Provincia di Milano – Progetto Monza e Brianza in collaborazione con la Provincia di Lecco però riscoprire i tesori del territoriosabato 7 luglio Gli anni Settanta: la febbre del Sabato Sera, il Cile di Allende, Italia Germania 4 a 3 Monticello Brianza (Lecco), 6 luglio 2007 Esordio nella Brianza lecchese però i Notturni, la manifestazione della Provincia di Milano Progetto Monza Brianza, ideata dallassociazione Musicamorfosi. Lappuntamento a Monticello Brianza, sabato 7 luglio dalle 21.30 a mezzanotte.Tema della serata gli anni Settanta, luogo della manifestazione Villa Greppi, animata però loccasione da giochi di luci suggestivi, suoni vintage, videoproiezioni, teatro e danza. Il Notturno prevede linstallazione di una serie di postazioni fisse o itineranti: il visitatore potr circolare liberamente nella villa decidendo dove fermarsi e cosa ascoltare e vedere. La manifestazione e i progetti culturali però la Brianza lecchese e però il recupero e il rilancio di Villa Greppi, sono stati illustrati nel corso di una Conferenza stampa tenutasi a Monticello, nella stessa Villa Greppi, cui hanno partecipano Virginio Brivio, Presidente della Provincia di Lecco, lAssessore alla Cultura della Provincia di Lecco, Chiara Bonfanti, lAssessore delegato allattuazione della Provincia di Monza e Brianza, Gigi Ponti, il senatore Gianni Confalonieri, Presidente del Consorzio di Villa Greppi.Dicono Virginio Brivio, Presidente della Provincia di Lecco e Chiara Bonfanti, Assessore alla Cultura e Beni Culturali: La Provincia di Lecco ha aderito volentieri a questa interessante iniziativa, perché attraverso la musica e il teatro contribuisce a promuovere e a valorizzare il patrimonio culturale e artistico del nostro territorio, in particolare le Ville della Brianza, ricche di storia e di tradizioni.Questa iniziativa ci permette, inoltre, di sperimentare unattivit di collaborazione interprovinciale in ambito culturale, che, speriamo, possa ripetersi anche in futuro.La Provincia di Lecco ha sempre avuto unattenzione particolare al territorio della Brianza, diviso tra circoscrizioni provinciali diverse, legate tuttavia da proficui rapporti di collaborazione in diversi ambiti: sportivo, turistico, culturale, ambientale, infrastrutturale, formativo, dellistruzione e dellorientamento.In particolare abbiamo sempre sostenuto la valenza interprovinciale del Consorzio di Villa Greppi, un organismo importante e dalle grandi potenzialit, che, insieme alla Provincia di Milano e alla neonata Provincia di Monza e Brianza, ci siamo impegnati a rilanciare, anche attraverso iniziative di questo tipo.Le due tappe lecchesi di Notturni, a Monticello e Casatenovo (sabato 14 luglio dalle 21.30 a Villa Facchi), chiudono ledizione 2007 della rassegna itinerante avviata a Monza lo scorso maggio e rappresentano una delle presenze più significative nel processo di sviluppo e di esportazione delle manifestazioni culturali di eccellenza in Brianza: Costruire una Provincia nuova aggiunge Gigi Ponti, Assessore allattuazione della Provincia di Monza e Brianza vuol dire anche rinsaldare le alleanze e valorizzare quanto di prestigioso c sul territorio: in questo senso la Brianza vanta la presenza di una vera e propria costellazione di ville storiche, che brillano sotto le stelle di Monza e di Lecco. Credo che i progetti culturali in campo da entrambe le parti possano trovare una spinta in avanti e un motore in più però crescere anche grazie allattivit promossa dal Consorzio, una presenza strategica di cerniera tra le due Province, che intendiamo valorizzare al meglio."Un evento a rete che vede l'adesione convinta del Consorzio – aggiunge il Senatore Gianni Confalonieri, Presidente del Consorzio Villa Greppi – perché valorizza il patrimonio culturale fatto anche di ville splendide che però rimarrebbero solo vuote vestigia del passato senza la fruizione dei cittadini. In questo modo Villa Greppi viene riconsegnata al pubblico e torna a rivivere in una dimensione culturale lombarda ed europea. Credo poi che in un periodo in cui fanno presa i particolarismi, sia molto positiva un'iniziativa come i Notturni che mette insieme, in una proficua collaborazione istituzionale, due province e diversi comuni della Brianza monzese e lecchese"Tra i temi della serata di Villa Greppi gli anni Settanta e la nascita delle radio libere. Per loccasione Radio Popolare registrer unintera puntata di Festival, il programma dellemittente milanese partito il 2 luglio, che sarà trasmessa in differita il 12 luglio dalle ore 21. Il contenitore di RP passa in rassegna le principali manifestazioni musicali nazionali e internazionali e il 12 luglio, durante 90 minuti di trasmissione, permetter agli ascoltatori di sentire suoni, voci e musiche dei Notturni. Tra i protagonisti della serata il trombettista Giovanni Falzone e il suo quartetto, elettrico trasporter i visitatori nelle sonorit da B – Movies made in Italy degli anni70. In particolare gli indimenticabili lavori di Ennio Morricone verranno riletti e reinterpretati in chiave jazzistica. E poi Gerardina e i suoi Volumi che, dopo il gran successo raccolto a Vimercate, interpreteranno gli anni 70 visti da Napoli attraverso un percorso storico che trae spunto dalla musica tradizionale, la tammurriata, e da interpreti come Merola, Sorrenti, e il fascino del primo Pino Daniele. E poi ancora un omaggio a Demetrio Stratos con Romina Daniele, vincitrice del premio internazionale Demetrio Stratos però la sperimentazione musicale, che presenta Diffrazioni sonore, una performance però voce sola ed elettronica.Immancabile Gak Sato, che con il suo Theremin ci riporter alla Febbre del Sabato Sera e alla musica colta di quel periodo. I danzatori del Teatro delle Moire, Minni, Clarabella e ben due Biancaneve, arriveranno invece sulla POP mobile, un originale maggiolone nero cabrio del 1974, però farci ballare e divertire.Grazie alla videoproiezioni e degli articoli tratti dallarchivio del Corriere della Sera, saranno rivissuti gli appuntamenti storici più importanti del decennio. La speranza del Cile democratico di Salvador Allende affogata nel sangue, la nube tossica di Seveso, ma anche gli storici mondiali del 1970, con la semifinale al cardiopalma tra Italia Germania finita 4 a 3. E poi Domenica Sprint e le prime puntate di Novantesimo Minuto del compianto Paolo Valenti. Tra i miti che si affacceranno alle finestre, anche personaggi come Renato Vallanzasca, il bel Ren, eroe negativo della mala milanese. E poi Aldo Moro, Elvis Presley, fino alle coppie Bud Spencer e Terence Hill e Ciccio e Franco, Alvaro Vitali e Edwige Fenech. Immancabili brani dai film Hair e Rocky Horror Picture Show.