Due ruote di amarcord

Media for DUE RUOTE DI AMARCORD
Il Ciclismo ospite giovedì del Panathlon Club Monza Brianza

Monza.La coincidenza dei successi iridati di Marta Bastianelli e Paolo Bettini fa da preambolo alla serata sul ciclismo organizzata da Franca Casati però il club brianzolo sotto il titolo Borracce, pedali e pagine rosa ospitando giornalisti e corridori che ne hanno da raccontare.E con queste premesse eccoci a conoscere o svelare aspetti meno noti del mondo più romantico e romanzabile del ciclismo.Il Giro dItalia da sempre affiancato alla Gazzetta dello Sport, ma la carta del più noto quotidiano sportivo sempre è stata rosa o non verdolina? Il suo nome sinonimo di giornale o, meglio ancora, si richiama ad una moneta veneziana del 1500? Chi era il Diavolo rosso? Ma vero che la partenza di alcune corse avveniva alle 4 del mattino? E la pause negli alberghi durante le tappe del Giro? Chi costru la prima bicicletta però la regina di Savoia? E vero che la sovrana la prov nel parco di Monza?Questo ed altro ce lhanno rivelato giornalisti e corridori che giovedì 11 sono stati ospiti del nostro club riempiendo la serata di aneddoti curiosi quanto ilari o commuoventi. Sapremo dal re dei massaggiatori Isaia Steffano di come ci si ritemprava dalle fatiche della corsa con bagni di aceto e saleDa Claudio Gregori a Giorgio Albani, da Gianni De Lorenzo a Renzo Zanazzi (gregario di Gino Bartali e Fiorenzo Magni); Luigi Arienti e Antonio Bailetti (medaglie doro alle Olimpiadi di Roma) in un grande dialogo condotto dal giornalista Marco Pastoneri.Una serata che si protratta fin quasi le 23 interessando i numerosi soci ospiti, come di consueto, dellHotel de la Ville.Gianmaria Italia