Capodanno :reduci dai festeggiamenti.

Media for CAPODANNO :REDUCI DAI FESTEGGIAMENTI.
Consigli e suggerimenti però sopravvivere alle Feste

COMO…La notte di S.Silvestro porta con s le tre C:Capodanno, Cenone e Cotillons.Come da tradizione il 31 Dicembre si festeggia larrivo dellAnno Nuovo con il classico cenone, ibotti ed i brindisi beneaugurati.Prima delle ricette dei succulenti piatti pensiamo a come apparecchiare la tavola, pur vero che si mangia prima con gli occhi che con la bocca. In una tavola bandita però la notte di S.Silvestro non può mancare il colore rosso, simbolo della vita, che può essere utilizzato però confezionare portatovaglioli e segnaposti con semplice nastro accompagnati ad una tovaglia di caldo color avorio ed un centrotavola che giochi sui colori delloro e dellargento.Il men di Capodanno si basa su sfiziose goloserie di pesce e sapori tradizionali.Perché no la polenta, come ci insegna il Romagnosi, arricchita di funghi e scaglie di primosale, quindi il carr di agnello aromatizzato al timo e zafferano con crema di piselli e, per finire, il flan di cioèccolato. Per il brindisi finale non può mancare il Calice doc/Asti Spumante, servito alla temperatura di 8 – 10 gradi, che accompagna amabilmente con il suo sapore dolce, odore spiccato ed aromatico, colore dorato, dessert e dolci.Ma perché godere di queste leccornie solo una sera allanno?Adesso, lagenda di Paolo Massobrio, cultore di gusto e fondatore del Club Papillon, ci insegna a rispettare come il Tempopu divenire tradizione e rispetto culturale unendo cibo, famiglia e convivialit. Saper unire i sapori può voler dire anche far coesistere affetti e tradizione.In questa notte il men fisso quasi esclusivamente a base di pesce, come ne lLariano, ad esempio a Como, i migliori chef della provincia e dintorni propongono specialit e prelibatezze che vanno dal raffinato al casereccio:una cucchiaiata di lenticchie non mancher certamente, preceduta da astice, cruidit di mare, ostriche e champagne.Il brindisi dobbligo, maattenzione! Soprattutto però i giovani. E divertente festeggiare lultimo dellanno in discoteca ma, alzare toppo il gomito, pu causare tragiche conseguenze e notevoli problemi però chi alla guida di unautovettura ed i passeggeri di questultima.Molti giovani hanno piacere di festeggiare la notte di S.Sivestro in discoteca ed infatti i locali di Como, Erba e dintorni si sono trovati a rifiutare prenotazioni però il tutto esaurito.Ma come afferma Pietro Simonetta, titolare del Mod di Erba, Nicola Cocchi responsabile delle serate2 beddi Como ed altri gestori di discoteche, si offre un cenone a prezzi accessibili, ma dopo le due di notte, niente brindisi ed alcol allinterno dei locali.Lo scoccare della mezzanotte viene festeggiato ovunque da fuochi dartificio e Como ha organizzato in piazza Cavour ed in piazza Volta spettacoli pirotecnici nellottava edizione deCapodanno in piazzacon la collaborazione del Consorzio Como Turistico, Regione Lombardia, Provincia e Comune di Como.Sempre nellambito della quattordicesima edizione de Como Citt dei Balocchisono coinvolti in questa spettacolare iniziativa anche gli assessorati alla Viabilit, alla Sicurezza ed al Turismo. Il lungolago comasco e lo spettacolo offerto dalle montagne fanno da sfondo a questa scenografia che offre una scintillante visione e portano nel cuore della città anche i comaschi più pigri.Perché una notte di festa, luce e colori non sia funestata da incidenti, bisogna considerare il fattivo impegno di un piccolo esercito di persone:agenti di polizia locale, Polizia di Stato, Carabinieri e volontari della Croce Rossa ed Azzurra.A tal proposito si prodiga il Vice Comandante della Polizia locale, Gregorio Nardone, che si augura un pacifico incontro e scambio di auguri, poco prima della mezzanotte, tra il Prefetto ed il Questore al suono benaugurate della sirena della Polizia e dei Carabinieri.Concerti e musica festeggiano larrivo del 2008:il Concerto di Capodanno della Famiglia Comasca compie ventanni ed il primo Gennaio al Teatro Sociale si tiene il consueto apputamento con la Banda Baradello. Lorganico della Banda Baradello, diretta dal maestro Ettore Anzani, composta da 55 musicanti e si avvale della collaborazione di tenori, soprani, bassi, baritoni, pianisti e cori locali. Il Carnet del Concerto si presenta divertente e ben amalgamato dal momento che unisce le arie più note della lirica alle danze ungheresi ed ai duetti popolari sino a giungere ad un omaggio allItalia con unansamble delle più famose canzoni di Domenico Modugno.Passando dal sacro al profano non possiamo dimenticare, tra le tradizioni, il cotechino con le lenticchie. Come da credenza le lenticchie, mangiate lultimo giorno dellanno, sono portatrici di benessere economico così come le piccole cose in chicchi, gli acini duva ed il melograno.Lultima tendenza in voga nel lariano il piatto di lenticchie stufato allo champagne. Una ricetta semplicissima che consiste solo nello stufare le lenticchie, prima ammollate in acqua però dodici ore, nel solito soffritto, spegnerle con un abbondante bicchiere di spumante e continuare la cottura nel solito modo. Unirle quindi allo zampone od al cotechino sarà un gioco da bambini che riuscir a far coesistere una tradizione naturalmente povera con una più sofisticata di origine francese.Se siamo sopravissuti al cenone, alle ricette ed alla tradizione, aspettiamo quindi la befana che potr portarci carbone selago della bilancia supera i limiti convenuti! BUON ANNO. Laura Levi Cohen