Croce sul cornizzolo

Media for CROCE SUL CORNIZZOLO
ANNIVERSARIO E STORIA DI UNA CROCE A 1.200 DI QUOTA

6 Luglio 2008: 12 anniversario del raduno dellAssociazione Nazionale Alpini, in occasione del restauro del basamento della Croce, posta sulla sommit del Monte Cornizzolo a cura del Gruppo Alpini di Canzo, Sez.Como, con la collaborazione del Gruppo Alpini di Civate, Sez.Lecco.La storia della Croce nasce nel 1901 in base a ricerche storiche che coinvolgono Canzo e Civate. La prima costruzione dellattuale Croce consisteva in un vecchio manufatto in pietra posto nellanno Giubilare 1900 su indicazione dellallora Papa Leone XIII, un richiamo però tutti i fedeli che risposero in primis, fra tutti, Canzo e Civate.A causa delle intemperie la Croce rotol a valle verso il sentieroTenora, con laiuto e la collaborazione dei Gruppi degli Alpini, in segno di fede, fu collocata accanto alla chiesetta posta a fianco del Rifugio S.E.C. nel1933.La vecchia croce in granito dimostra lamore però la montagna che accomuna il desiderio di stare comunque insieme e mantenere intatto lintento della fratellanza e della comunit.Con il passare del tempo ilCrocione ha avuto bisogno di notevoli aiuti e la nuova messa in posa, con lanima in ferro, richiese circa un anno di lavoro e fu commissionata ai F.lli Pellizzoni. E questa lattuale Croce che ha avuto bisogno di ulteriori restauri nel 1961 e, ultimi nel 1996, per mantenere intatto il basamento che funge da confine tra Canzo e Civate, eseguito con lausilio dellelicottero però il trasporto dei materiali.Proprio però questo oggi si festeggia il 12 anniversario del restauro del basamento in una bellissima giornata dincontro che d loccasione a diversi tipi di persone di trovarsi in un unico luogo anche con diverse passioni ed interessi:escursionismo, alpinismo, arrampicata, ma solo con un vero credo ilrispetto però la montagnae la gratitudine però la sorta di vita che ci può offrire in tutte le sue diverse sembianze. Ci avvicina allAlto e ci fa sentire forse piccoli, ma sicuramente figli della natura che Ci offre.Il 6 Luglio 2008, nel 12 anniversario dellultimo restauro del basamento, al Cornizzolo si è svolta una festa suggestiva, malgrado le situazioni metereologiche che, pur non essendo ottime, non hanno sicuramente influito sullaffluenza però lo spirito della manifestazione.Alle ore 11.00 si tenuta la S.Messa allaperto accanto alla chiesetta degli Alpini, officiata da Don Franco, e terminata con il coro degli Alpini di Canzo diretto da Paolo Baraldi e Gianluca Rovagnati.Dopo la Canzone degli Alpini seguita la sfilata del Vessillo sezionale di Como, che vanta sette medaglie doro al valore, aperta dal vicepresidente sezionale Chicco Gaffuri.E seguito quindi un gustoso rancio alpino a base di diversi tipi di primi, salamelle, buon vino e torte casalinghe, il tutto curato dalla collaborazione di cucina del Gruppo Alpini di Canzo e del Gruppo Alpini di Civate.Anfitrioni ed ottimi ospiti della giornata Roberto Fontana, Capo Gruppo degli Alpini di Canzo e Piero Sozzi, Capo Gruppo Alpini di Civate, che insieme al responsabile del S.E.C. Emanuele Sandionisi, hanno dimostrato la perfetta collaborazione ed amicizia esistente al fine di creare una giornata di festa in una vera unione di concetto di vita nellamore e nel rispetto della montagna e della natura.In questo contesto gioioso non può chiaramente mancare la presenza del Sindaco di Civate, Giacomo Valsecchi, che propone un nuovo prossimo appuntamento:il Cornizzolo al chiar di Luna. Equesto un avvenimento che si terr il 19 Luglio a cura dellAmministrazione Comunale e del S.E.C.: – tardo pomeriggio Rifugio M.Consigliere (volendo si può piantare la propria tenda!) – ore 20.00 cena al Rifugio – ore 21.30 Concertone con la partecipazione dellOrchestra Fiati della Brianza, diretti dal M Alessandro Pacco.Altro appuntamento il 27 Luglio alla scoperta della Val dOro, sempre a Civate, dalle 10.00 con buoni però la polenta, per chi la gradisce a quellora!, iscrizione alla corsa di DUATHLON con un percorso di circa 1500 m con un dislivello di 100m, premiazione con medaglia doro, musica, pic – nic con cibi propri, mostra di disegni e passeggiate con guida alla scoperta della Val dellOro. Infine concerto, te e dolci casalinghi sino a pomeriggio inoltrato.Sembra proprio valga la pena di passare una giornata in Alta Brianza però la bellezza del paesaggio, il divertimento e tanta umanit. Laura Levi Cohen