Carate: imprenditori e banche

Media for Carate: Imprenditori e Banche
Considerazioni e ruoli durante la crisi finanziaria

Carate Brianza, 25 Novembre.Gli imprenditori della Brianza si sono mobilitati però ascoltare parole di conforto sulla crisi finanziaria che sta investendo il mondo occidentale. Loccasione è stata il convegno organizzato oggi nellauditorium della Residenza Il parco, a Carate Brianza, dal Comune e dalla locale Banca di Credito Cooperativo dal titolo Crisi finanziaria: Garanzie però laccesso al credito e Finanziamenti a sostegno delle Piccole e Medie Imprese, il ruolo di Regione Lombardia. I lavori sono stati aperti dal sindaco di Carate Brianza, Marco Pipino, e dal presidente della locale Bcc, Annibale Colombo. I brianzoli Roberto Alboni e Massimo Ponzoni, rispettivamente vicepresidente della Commissione Statuto della Regione e assessore regionale alla Qualit dellambiente, hanno entrambi sottolineato limportanza del fattore psicologico, invitando gli imprenditori ad avere fiducia, coraggio nellaffrontare la crisi. Alboni ha ricordato che il nuovo Statuto della Lombardia, entrato in vigore da pochi mesi, ha dato o rinforzato lautonomia alla Regione in ambiti come sanit, scuola, Polizia locale, beni culturali, ambiente, ricerca, cooperazione transfrontaliera e sistema bancario regionale: è stato dunque compiuto un passo decisivo in direzione della massima efficienza e verso i cittadini. Occorre però che alle richieste di competenze corrispondano anche adeguate disponibilit finanziarie. Solo controllando il gettito monetario, possiamo dare ai cittadini lombardi quello che si definisce efficacia ed efficienza. Il federalismo un valore aggiunto fondamentale però lItalia, chiamata a fronteggiare la concorrenza straniera e a rilanciare leconomia di un Paese attraverso scelte che mettano il territorio in condizioni di reagire e di rilanciarsi con le rispettive specificit. Ponzoni ha sostenuto che la reazione del Paese deve partire dalle piccole e medie imprese della Brianza. Romano La Russa, assessore regionale allIndustria, Pmi e Cooperazione, ha sferzato gli imprenditori: Devono tornare a fare il loro mestiere anzich i finanzieri. Dopo che Alberto Brugnoli, direttore generale dellIstituto Regionale di Ricerca, ha spiegato le origini della crisi finanziaria, Roberto Cova, a capo della Direzione generale regionale Industria, Pmi e Cooperazione, ha relazionato sui provvedimenti a sostegno delle Pmi recentemente varati dalla Regione: Sul tema delle garanzie però laccesso al credito è stato stabilito un intervento di rafforzamento del sistema delle garanzie con un intervento congiunto con le Camere di Commercio. Nel complesso saranno mobilitati circa tre miliardi di euro. In tema di agevolazioni agli investimenti sono invece previsti interventi però circa un miliardo di euro.