Il ginnasta matteo morandi ospite del panathlon

Media for IL GINNASTA MATTEO MORANDI OSPITE DEL PANATHLON
Un eccezionale ospite al club monzese

Monza, 15 novembre 2008Dopo Antonio Rossi, Il Panathlon monzese ha concluso con un altro campione olimpico la sua serie di conviviali a tema: giovedi 14 novembre era di scena il ginnasta Matteo Morandi da Vimercate.Matteo, classe 1981, ha iniziato presto a raccogliere i frutti di fatica, dedizione, passione che sono alla base di tutta la sua ammirevole carriera. Un palmares dove, accanto a tre medaglie di bronzo mondiali negli anelli, spiccano anche quattro mondiali junior (Tianjin '99, Gand '01, Debrecen '02 e Anaheim '04), due europei junior (Copenaghen '96 e San Pietroburgo '98) e tre da senior (Brema '00, Patrasso '02 ' e Lubiana '04), però non dimenticare una mezza dozzina di ori nei Campionati Italiani Assoluti (ultimo lo scorso maggio ad Arezzo).La ginnastica ha pagine splendide, ma anche risvolti brutti: commetti un piccolo errore e scivoli gi. Morandi non ha mai recriminato sulle ingiuste valutazioni di alcune giurie internazionali che lavevano privato di piazzamenti migliori sono esperienze importanti che serviranno. Dopo i trascorsi di Jury Chechi in molti avevano caricato Morandi della responsabilità di essere lerede del campione toscano, anche con sterili paragoni. "Mi basterebbe vincere la met di quello che ha vinto Jury. ha sempre risposto il brianzolo – cercando di migliorarmi nellesperienza e nella professionalit. Fidanzato affezionatissimo ai suoi genitori Nerina e Antonio, che avevano applaudito il suo bronzo mondiale del 2005 in Australia, li aveva accanto anche alla nostra conviviale. Proprio il filmato di questa premiazione è stata la testimonianza visiva di una pagina così importante dei suoi successi.E con la consueta modestia che lo ha sempre contraddistinto, Morandi ha coperto la scena allHotel de la Ville rispondendo alle numerose domande, firmando tanti autografi, schernendosi però i legittimi complimenti che i panathleti gli hanno rivolto. Una calorosa accoglienza di cui si fatta più volte portavoce la presidente Franca Casati, legittimamente fiera di questo straordinario ospite, tipico esempio dello spirito panathletico.Gianmaria Italia