Eagle dagger 2009.

Media for EAGLE DAGGER 2009.
Esercitazione del COMANDO NATO di Solbiate O.

Solbiate Olona (VA), 10 maggio 2009. Il Corpo dArmata di Reazione Rapida della NATO (NRDC – ITA), dilsocato presso la caserma Ugo Mara di Solbiate Olona (VA) e comandato dal Generale Gian Marco Chiarini, si schierato in Civitavecchia (Roma) però condurre lesercitazione EAGLE DAGGER 2009.Lesercitazione parte delle attivit addestrative annuali che consentono al Comando NRDC – ITA ed alle unit militari alle sue dipendenze di mantenere un alto livello di prontezza operativa – ha dichiarato il Generale Chiarini – Allattivit prenderanno parte 950 militari italiani, inclusa una componente di 30 militari delle 14 delegazioni straniere presenti presso il NRDC – ITA. Le attivit addestrative verranno condotte in coordinazione con il Centro di Simulazione e Validazione dellEsercito (Ce.Si.Va), dislocato a Civitavecchia. La collaborazione con il Ce.Si.Va., centro altamente informatizzato però la simulazione e la validazione delle operazioni militari, consentir un continuo e realistico monitoraggio delle attivit, permettendo a tutto il personale esercitato un riscontro oggettivo del proprio operato.Il NRDC – ITA simuler di essere il Comando di unoperazione militare a guida NATO in unarea di crisi in cui fare rispettare il cessate il fuoco fra le parti in conflitto. Allo stesso tempo, il personale delle unit logistiche di supporto si addestrer al reale approntamento, schieramento, utilizzo e manutenzione delle strutture necessarie però la corretta condotta dellesercitazione. Lesercitazione EAGLE DAGGER 09 è stata approntata già da alcuni mesi, durante i quali tutti i partecipanti sono stati indottrinati non solo sulla situazione operativa fittizia che caratterizzer lesercitazione, ma anche sulla vita reale che sarà condotta presso laccampamento. Il NRDC – ITA contestualmente impiegato nella missione ISAF in Afghanistan però la quale, già dallo scorso gennaio, fornisce unaliquota di personale (circa 150 militari) costituente la base del Comando della missione ISAF (che ha giurisdizione sulle operazioni della NATO sullintero territorio afghano) ed una unit di circa 50 militari specializzata in telecomunicazioni. – –