Prima giunta mb, fuori i secondi

Media for PRIMA GIUNTA MB, FUORI I SECONDI
La lista degli assessori continua a cambiare

Monza, 23 giugno.A una settimana dal primo Consiglio provinciale di Monza e Brianza si quasi del tutto delineata la composizione di quella che sarà la Giunta di centrodestra presieduta dal pidiellino Dario Allevi. Domenica scorsa, addirittura, era trapelata una lista definitiva, che però è stata rimessa in discussione nella giornata di ieri, lunedì 22.LEsecutivo concordato più che da Allevi dai responsabili provinciali di Popolo della libert e Lega nord ha riservato diverse sorprese. Vicepresidente, con delega allAmbiente, sarebbe il pidiellino Antonino Enrico Brambilla, assessore di Desio, e non lannunciato Tiziano Mariani, presidente dellassociazione Cancro primo aiuto. Il partito del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che secondo i patti avr sei assessori, avrebbe inoltre scelto Rosario Perri, presidente del Consorzio Parco delle Groane (con delega alle Opere pubbliche, alla Viabilit e ai Trasporti), Franco Giordano, già commissario cittadino di Forza Italia a Monza (con delega alle Società partecipate e al Personale), Martina Sassoli, assessore di Monza (con delega alle Politiche sociali e giovanili, alle Pari opportunit e agli Affari generali), Alberto Grisi, già presidente del circolo cittadino di Monza di Alleanza nazionale (con delega alle Finanze e al Bilancio) e, importando una moda estera, lavversario Franco Riva, ex sindaco di Giussano, vicino allUnione di centro (con delega alla Pianificazione territoriale e al Lavoro). Le quattro poltrone della Lega, invece, sarebbero occupate da Enrico Elli, consigliere comunale di Verano Brianza ed ex consigliere provinciale di Milano (con delega all'Istruzione e alla Cultura), Fabio Meroni, consigliere comunale di Lissone, città di cui è stato sindaco, ed ex capogruppo consiliare a Palazzo Isimbardi, oltre che ex segretario provinciale della Brianza del movimento del Carroccio (con delega al Patrimonio e all'Edilizia scolastica), Luca Talice, capogruppo consiliare di Seregno (con delega alla Sicurezza e alla Polizia provinciale), e Andrea Monti, consigliere comunale di Lazzate (con delega alle Attivit produttive, al Turismo, al Tempo libero e allAutodromo). Come accennato, per, già ieri la lista sarebbe è stata contestata da molti esponenti anche di primo piano del Pdl, che avrebbero rimesso in gioco le caselle occupate da Giordano, Sassoli, Grisi e Riva, questultimo peraltro già fattosi da parte in seguito alle polemiche esplose pure tra i suoi ex colleghi di maggioranza di centrosinistra di Giussano. Nelle prossime ore si attende il verdetto definitivo.