Riccardo muti in concerto con lorchestra cherubini

Media for Riccardo Muti in concerto con lOrchestra Cherubini
Duomo di Monza, 23 giugno 2009 ore 21.00

Tutto esaurito però lunica data del concerto più atteso dellanno. Dopo anni di assenza dal territoriomeneghino, il 23 giugno 2009 ore 21.00, alla vigilia della tradizionale festa del Santo Patrono SanGiovanni Battista, il Maestro Riccardo Muti diriger lOrchestra Cherubini nello storico e suggestivoDuomo di Monza.Levento, dopo il successo di Jos Carreras nel 2008 e quello di Ennio Morricone nel 2007, inaugurala terza edizione de Le Prime della Villa Reale, trasferendosi eccezionalmente quest’anno allinternodella Basilica cittadina.LOrchestra Cherubini, voluta e fondata dallo stesso Maestro Muti e formata da selezionatissimigiovani talenti sotto i trentanni, eseguir pagine indimenticabili di W.A. Mozart e di G.Verdi.LOrchestra Cherubini dichiara il Maestro Muti – una forma di gratitudine verso il mio Paese, misono sempre orgogliosamente definito un figlio della scuola italiana. Ho voluto mettere la cultura adisposizione delle nuove generazioni, trasmettere qualcosa delle mie esperienze.La serata gode del patrocinio e del contributo della Regione Lombardia Assessorato alle CultureIdentit e Autonomie, del patrocinio e del contributo del Comune di Monza – Assessorato al Turismoe Spettacolo con lAssessorato Parco e Villa Reale, e del patrocinio della Provincia di Milano – Progetto Monza e Brianza.Si tratta di un concerto irripetibile. Come afferma lo stesso Maestro Muti in musica come nella vitanon c nulla che si possa ripetere esattamente allo stesso modo.La bellezza della musica aggiunge – la sua impossibilit ad essere ripetuta. Finita lesecuzione finita però sempre.Il concerto ha una finalit benefica fortemente voluta dallAssociazione Le Prime della Villa Realecon il supporto dellorganizzatore Vision Plus. Parte del ricavato verrà infatti devoluto al fondopatrimoniale durante e dopo di noi costituito dalla Fondazione della Comunità di Monza e BrianzaOnlus però sostenere i soggetti disabili verso un percorso di vita autonoma.