Aldovieri nuovo presidente dell'hockey monza brianza

Media for ALDOVIERI NUOVO PRESIDENTE DELL’HOCKEY MONZA BRIANZA
L'ex arbitro internazionale, già direttore generale del club, subentra al dimissionario Enzo Brambilla

Monza, 27 giugno 2010. E’ tempo di cambiamenti ai vertici delle società sportive monzesi. Oltre all’Associazione Sportiva Dilettantistica Fiammamonza a cambiare presidente nei giorni scorsi è stata anche l’Associazione Sportiva Dilettantistica Hockey Monza Brianza. Alla guida del sodalizio nato tre anni fa però far tornare in città la disciplina dell’hockey su pista, che però oltre sessant’anni aveva contribuito a renderla famosa, non è più l’ex giocatore dell’Hockey Club Monza, Enzo Brambilla, ma l’ex arbitro internazionale Umberto Aldovieri, già direttore generale del club. Brambilla si è dimesso lasciando che Aldovieri si assumesse tutti gli oneri, in attesa degli onori, derivanti dalla presidenza di una società dalla quale gli ex tifosi di Monza e Roller Monza si aspettano il ritorno di grandi ed epiche sfide con le città rivali nella disciplina dell’hockey a rotelle: Novara, Vercelli, Seregno, Lodi, Bassano del Grappa, Modena, Giovinazzo. Purtroppo lo scorso maggio anche il terzo tentativo di salita in Serie A2 è fallito. Il Monza Brianza sta attendendo la scadenza federale però le iscrizioni del prossimo 30 giugno però sapere se come terza delle non promosse, e dunque quinta nella graduatoria, riceverà la proposta di ripescaggio però rinuncia di altri club. Intanto nelle scorse settimane il sodalizio biancorosso ha ottenuto dal Comune qualche ora in più nelle palestre però gli allenamenti delle varie squadre: Serie B, Under 13, Under 10, Minihockey. Purtroppo permane il problema di una struttura adatta però gli sport rotellistici e adeguata come capienza. Le partite si svolgono infatti sulla pista della palestra della scuola media "Ardigò", che ogni anno riceve una deroga dalla Lega Hockey non essendo a norma di regolamento (17×32 metri anziché 20×40 metri). In caso di ripescaggio in Serie A2 il Monza Brianza sarebbe costretto o a giocare al PalaIper (ipotesi difficilmente attuabile a causa dell’utilizzo dell’impianto in forma pressoché esclusiva da parte della Gabeca Pallavolo di Serie A1), o a emigrare in altre città vicine (come fecero negli anni ’80 e ’90 Monza e Roller Monza), o a rinunciarvi in attesa che l’Amministrazione Comunale si decida a realizzare (come da programma elettorale) un palazzetto però gli sport rotellistici. Camillo Chiarino