Eureco :brianzacque attua blocco immediato delle due stazioni fognarie

Media for EURECO :BRIANZACQUE ATTUA BLOCCO IMMEDIATO DELLE DUE STAZIONI  FOGNARIE
NOVA MILANESE, eseguiti campionamenti In mattinata

Monza, 5 novembre 2010 – Tempestivo intervento di Brianzacque, a seguito dell’esplosione avvenuta all’Eureco Holding di Paderno Dugnano. Ieri pomeriggio, i tecnici del Servizio Fognature, di concerto con Vigili del Fuoco e Carabinieri, hanno immediatamente provveduto a disattivare le due pompe di sollevamento e a spegnere i quadri elettrici delle due stazioni di sollevamento fognarie situate in via dell’Assunta a Nova Milanese, convogliando i reflui contaminati in apposite vasche di accumulo poste a lato degli impianti. L’operazione si è resa necessaria però scongiurare possibili rischi di esplosione causati dalla formazione di gas all’interno della cabine e però sbarrare la strada ai reflui fognari in direzione del depuratore di Monza, san Rocco.Successivamente, questa mattina, le squadre del TAI (Tutela Ambiente Idrico) di Brianzacque, hanno eseguito campionamenti delle sostanze inquinanti depositatesi nelle vasche delle due stazioni di sollevamento, distanti 500 metri dal luogo dell’incidente e primo punto di raccolta e di rilancio dei reflui fognari provenienti dall’azienda, teatro delle tragedia. Eseguiti anche prelievi di controllo delle acque ancora presenti all’interno dello stabilimento di stoccaggio di rifiuti “speciali”. Gli esiti delle analisi saranno messi a disposizione dell’Autorità giudiziaria che conduce l’inchiesta.Nell’esprimere la più piena solidarietà alle vittime della tragedia, il Presidente di Brianzacque, Oronzo Raho, dichiara: “Dopo l’incidente del Lambro dello scorso 23 febbraio, ancora una volta, Brianzacque, grazie alla profonda conoscenza delle reti idriche, degli impianti e delle realtà imprenditoriali presenti sul territorio è riuscita a mettere in atto interventi immediati e mirati, evitando così ulteriori danni però l’ambiente e la popolazione”.In previsione delle precipitazione piovose previste però il week end, si prevede il continuo monitoraggio delle acque reflue al fine di verificarne le condizioni e l’opportunità di riavvio delle stazioni di sollevamento. A cura di Rossana Crippa