52° edizione della Monza Resegone

23 giugno 2012 l‘attesissima Monza-Resegone, la storica manifestazione podistica a squadre giunta ormai alla 52° edizione.

Come ogni anno, i runners dovranno affrontare di notte i 42 chilometri (comprensivi di oltre 1000 metri di dislivello) che separano Monza dalla “Capanna Monza” sul Monte Resegone. Si è registrato per questa edizione un record di iscrizioni, con 266 squadre partecipanti formate ognuna da 3 atleti, per un totale di circa 800 persone. Questo incremento è stato possibile grazie agli sforzi organizzativi messi in atto dalla Società Alpinisti Monzesi, promotrice dell’iniziativa, che ha deciso per l’edizione 2012 di eliminare il tetto massimo di atleti ammessi alla competizione.

Una gara storica e dal sapore quasi epico, che ha saputo mantenere negli anni la stessa anima delle prime edizioni: non solo, ovviamente, la competizione, ma anche un sano spirito di amicizia e un profondo amore per i luoghi attraversati, Monza e il monte Resegone, che verranno visti e “vissuti” dagli atleti in un’ottica inconsueta. Divisi tra il fascino della natura di notte, la curiosità per un percorso immerso nei boschi di uno dei monti più pittoreschi della Brianza, e fatica e sudore, i 798 atleti con entusiasmo e dedizione faranno rivivere anche quest’anno la tradizione.

Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dal numero di iscritti - ha dichiarato Enrico Dell’Orto, Presidente Società Alpinisti Monzesi – ci fa piacere constatare due trend in crescita: il costante aumento della partecipazione femminile e di neofiti, che si sono lasciati trascinare dal fascino della manifestazione verso questa vera e propria impresa. La Monza-Resegone promette grandi emozioni e mantiene sempre le aspettative, offrendo spettacolo, sentimento e un ambiente mozzafiato in una cornice indimenticabile“.

“Sono oramai cinquantadue le edizioni che hanno reso la Monza – Resegone un evento sportivo così affascinante e atteso – spiega il Presidente Dario Allevi –  Gli atleti ci dimostrano ogni volta che i traguardi più grandi si tagliano solo con l’impegno, la fatica e senza scorciatoie di alcun tipo. Per questo sono molto orgoglioso, ancora una volta, di salutare i coraggiosi partecipanti alla partenza dall’Arengario ed augurare invece a tutti coloro che assisteranno alla gara, siano essi volontari o semplici tifosi, buon divertimento”.

 

 “Dagli istanti della partenza sotto i portici dell’Arengario fino all’arrivo alla Capanna Alpinisti Monzesi a quota 1.200 metri, la Monza – Resegone è la più splendida e sentita affermazione del rapporto che storicamente unisce Monza alla montagna – ha dichiarato l’Assessore allo Sport della Provincia di Monza e della Brianza Andrea MontiUn legame intimo, profondo, indelebile, che la città di Monza, e con lei la Brianza tutta, esprime con quella che possiamo pensare come un’unica interminabile catena umana, formata da centinaia e centinaia di atleti, che durante una notte prossima al solstizio d’estate unisce fisicamente il cuore della città alle cime del “suo” Resegone”.

 

“È per me un onore salutare per la prima volta da Sindaco la partenza della 52esima edizione della Monza – Resegone, la storica gara podistica che appassiona tanti monzesi e non solo. Alla manifestazione partecipa ogni anno, e fin dal lontano 1924, un gran numero di persone che amano correre, forte o piano non importa perché per molti l’importante è partecipare – ha dichiarato durante la conferenza stampa di presentazione il Sindaco della Città di Monza Roberto Scanagatti”.