Maurino vince la 31° Trial Internazionale DGDB

Si è conclusa con la vittoria di Daniele Maurino la 31° edizione del Trial
Internazionale “Due Giorni Della Brianza”. Il pilota del gruppo sportivo
Fiamme Oro in sella moto Ossa, incide così per la seconda volta consecutiva
il proprio nome nel prestigioso albo d’oro.
Alla manifestazione hanno aderito un centinaio di piloti, in rappresentanza di
cinque nazioni, impegnati sabato su un percorso di 20 zone controllate, mentre la situazione meteo della domenica, ha indotto gli organizzatori del
Moto Club Monza ad una revisione delle difficoltà riducendo le zone controllate da 30 a 25.
La nevicata di domenica è stata una costante per tutta la gara, un fatto che non si era mai verificato nella lunga storia della Due Giorni, in ogni caso tutti i
piloti (95 %) ha completato il percorso e l’organizzazione con non poche difficoltà ha mantenuto attive tutte le postazioni, disseminate nei 30 Km del percorso.


Ed è proprio nella dura giornata di domenica, che Daniele Maurino ha
costruito la sua vittoria smentendo tutti i più accreditati “guru” che vedendolo sabato in quarta posizione fuori dal podio, lo davano decisamente non più
favorito. Il pilota delle Fiamme Oro strappa invece il miglior risultato della
giornata, risale sul gradino più alto del podio, e fa suo il trofeo dedicato alla memoria di “Giulio Mauri”, precedendo Giacomo Saleri e il vincitore della prima giornata Luca Cotone rallentato da qualche malanno al ginocchio.
Osservati un po’ speciali gli stranieri in gara, nella categoria TOP l’inglese
Martin Crosswaite non è andato oltre un nono posto, ed il finlandese Timo
Myohanen nonostante un situazione meteo a lui probabilmente abituale è
sempre rimasto nelle parti basse della classifica, l’atteso austriaco Ernest
Walkner si avvicinato al podio della categoria Entry senza però raggiungerlo.
Il francese Philippe Bontemps con la sua specialissima JTD il podio lo aveva
raggiunto vincendo la prima giornata della categoria Entry Over ha invece
lasciato la manifestazione per precedenti impegni in altra gara d’oltralpe.
Nelle altre categorie; affermazioni di Michele Bosi (Super), Marco Bosio
(Entry), Enzo Rolle (Entry Over), e Gianni Tabarelli (Epoca) con uno storico
Fantic Motor simile a quello da lui utilizzato nell’affermazione della prima
edizione del 1983.
Per i piloti del Moto Club Monza, onorevoli piazzamenti nelle rispettive
categorie di Matteo Cappelletti e Luigi Barrotta, è anche un degno riconoscimento alla memoria del mitico Presidente Giulio Mauri ,deceduto improvvisamente ” sul campo ” , in sella alla sua moto da Trial , che aveva sempre creduto in questa manifestazione ..