Gilera Day 2013

Una giornata per Arcore e la ‘sua’ Gilera. Per il secondo anno consecutivo, il Registro Storico Gilera e il Gilera Club Arcore hanno proposto, nell’ambito del Settembre arcorese, l’iniziativa intitolata ‘Gilera Day’, andata in scena domenica 22: e come sempre capita quando protagonista di giornata è la Casa motociclistica dei due anelli incrociati, Arcore e gli arcoresi hanno risposto ‘presente’. Soci, amici e simpatizzanti dei due sodalizi locali hanno infatti aderito con entusiasmo alla kermesse affollando, per tutta la mattinata, l’ingresso del parco della Villa Borromeo, sia per ammirare le due ruote d’epoca messe in esposizione, sia per assistere alla conferenza dedicata, quest’anno, agli stabilimenti della Gilera d’Oltremare, di Tripoli e in Argentina. Una conferenza introdotta da Adolfo Brioschi e da Massimo Lucchini Gilera, con un gradito intervento da parte del Sindaco Rosalba Colombo che ha colto l’occasione per annunciare che la via Ferruccio Gilera sarà intitolata anche al padre Giuseppe, fondatore della Casa motociclistica arcorese. L’incontro è poi entrato nel vivo grazie alle ricche e suggestive testimonianze di chi ha vissuto anni lontano da casa per far crescere la Moto Gilera di Arcore anche oltreoceano. Quattro i relatori d’eccezione: Roberto Galliani, Mario Motta, Fernando e Amanda Penati, questi ultimi sposati da ben 57 anni e conosciutisi proprio nel Paese d’origine di lei, quell’Argentina dove Fernando ha trascorso un ventennio della sua vita lavorativa trovando anche l’amore. Al termine della seguitissima conferenza tenutasi nella Sala del camino (adiacente alla quale è stata allestita una mostra di documenti e di fotografie provenienti da Tripoli e dall’Argentina), per le strade di Arcore hanno sfilato sidecar, Saturno, Nettuno, Marte, Giubileo, scooter, 125, 150, 175, 300, da strada e fuoristrada, assistiti dalla Polizia stradale e dal Gruppo Protezione civile di Arcore. Tornati all’ingresso del parco, i centauri vintage hanno concluso l’edizione 2013 del ‘Gilera Day’ condividendo un ricco buffet. Daniela Confalonieri