POZZOLI, VINCE ALEXANDER YAKOVLEV

Il pianista russo trionfa nella 28esima edizione del Concorso Pianistico Internazionale «Ettore Pozzoli». Secondo Jonathan Fournel e terza Irina Chistiakova

La finale ieri sera al Teatro «San Rocco» «POZZOLI», VINCE ALEXANDER YAKOVLEV Il pianista russo trionfa nella 28esima edizione del Concorso Pianistico Internazionale «Ettore Pozzoli». Secondo Jonathan Fournel e terza Irina Chistiakova (WT – Seregno, 25 set.) Alexander Yakovlev è il vincitore della 28esima edizione del Concorso Pianistico Internazionale «Ettore Pozzoli». La Giuria, presieduta da Boris Petrushansky e composta da Vincenzo Balzani, Barbara Tolomelli, Nora Doallo, Albert Mamriev, Myrthala Salazar Davila e Mihai Ungureanu, lo ha scelto al termine della prova che si è svolta ieri sera al Teatro «San Rocco» di Seregno. Secondo posto per il giovane francese Jonathan Fournel e terzo per la russa Irina Chistiakova. Alexander Yakovlev, 32 anni di Rostov, è in finale per la seconda volta. Nell’edizione 2011 fu secondo, alle spalle del connazionale Alexey Chernov. Yakovlev ha studiato al Conservatorio di Rostov e poi in Germania, all’«University of the Arts» di Berlino. Numerosi i concorsi nel suo «curriculum» e un feeling particolare con il nostro Paese («Varallo», «Cantù», «Rina Sala Gallo»). Per la finale l’esperto pianista russo ha scelto Beethoven, il Concerto op. 58 in sol maggiore, suo «cavallo di battaglia», già portato nella finale del 2011. Al vincitore va un premio in denaro di 15.000,00 euro offerto dall’Amministrazione Comunale di Seregno e cinque concerti offerti dall’«Istituto Italiano di cultura» de Il Cairo, da Fazioli Pianoforti alla «Fazioli Concert Hall» di Sacile, dal «Rotary Club» di Lecco, da «La Società dei Concerti» al Conservatorio «G. Verdi» di Milano e dalla «Nuova Scuola» di Cantù. Jonathan Fournel, «baby» talento francese, che compirà 20 anni il prossimo 2 ottobre, ha vinto il premio del pubblico in sala, due premi speciali (come miglior esecutore degli studi di Ettore Pozzoli e come più giovane semifinalista) e il premio del Rotary club di Seregno-Desio-Carate. In finale si è esibito nel Concerto op. 21 in fa minore di Chopin. Terza Irina Chistiakova, di Mosca, 23 anni compiuti a maggio, che in finale ha portato il Concerto op. 15 in re minore di Brahms. Il premio della giuria «popolare» online tra i sette semifinalisti è andato all’italiano Salvatore Monzo, di Palermo. Nella quarta ed ultima prova, il concerto finale, i tre finalisti sono stati accompagnati dall’Orchestra Filarmonica «Ettore Pozzoli» di Seregno, diretta dal maestro Francesco Ommassini.