Mezza di Monza : domenica sulla griglia di partenza …

Il conto alla rovescia è iniziato e l’adrenalina da pregara sta salendo. Il calendario segna -4 giorni all’appuntamento più atteso dell’autunno podistico: con la cerimonia di presentazione svoltasi questa mattina in Municipio a Monza si è aperta ufficialmente l’undicesima edizione della Mezza di Monza, la mezza maratona organizzata da Aspes Milano e promossa dal Comune di Monza con il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, dalla Provincia di Monza Brianza, dalla Regione Lombardia e dall’Autodromo Nazionale Monza in programma domenica.

A fare gli onori di casa il Consigliere Comunale con Delega allo Sport Silvano Appiani che ha ringraziato sponsor, organizzatori e volontari per “l’impegno nel portare avanti un messaggio di sport e salute incarnato da una disciplina che a Monza trova terreno sempre più fertile e nuove occasioni di sviluppo. Il parco di Monza è una palestra a cielo aperto fra le più importanti d’Italia e in autunno aprirà anche il centro federale di cross”. Tra le novità Appiani ha inoltre citato con orgoglio il Trofeo Monzacorre di cui la Mezza di Monza rappresenta la quarta e ultima tappa dopo 10K, Monza-Montevecchia e Monza-Resegone. “E’ il risultato di una grande sinergia fra le diverse realtà podistiche del nostro territorio, un traguardo importante”.
“Un successo ormai consolidato, frutto della felice intuizione degli organizzatori che hanno saputo creare un mix vincente capace di coniugare corsa, sudore e passione. I tantissimi corridori che affolleranno l’area davanti al nastro di partenza ci regaleranno, con il loro contagioso entusiasmo, una giornata tutta da vivere valorizzando come sempre la suggestiva cornice del Parco e dell’Autodromo” gli ha fatto eco il Presidente della Provincia Monza Brianza Dario Allevi.
Lucia Morandi, Consigliere Regionale Fidal ha ringraziato organizzazione e amministrazione per “il lavoro speso edizione dopo edizione, un impegno che ha consentito alla Mezza di Monza di diventare un punto di riferimento del calendario podistico nazionale”.
Al fianco della Mezza di Monza fin dalla prima edizione, Creberg è lo sponsor principale della manifestazione. “Siamo profondamente legati al territorio ed alla sua gente, in stretto rapporto con la cultura, la storia e le tradizioni locali – ha detto Gian Pietro Facchetti responsabile per Credito Bergamasco dell’area affari Brianza – riserviamo da sempre una particolare attenzione alla promozione dei fondamentali valori umani con un fattivo impegno per lo sviluppo ed il sostegno di iniziative meritorie nell’ambito dello sport e del tempo libero. E la Mezza di Monza rientra a pieno titolo fra queste”.
A Luigi Viganò, per conto del Comitato Organizzatore, il compito di scendere nei dettagli tecnici e organizzativi. “Le iscrizioni chiudono oggi a mezzanotte e le adesioni, da tutta Italia e numerose anche da fuori confine, stanno confluendo alla segreteria organizzativa della manifestazione. Abbiamo toccato ieri quota 2.800, dovremmo essere quindi sulla strada verso i 3.000 iscritti che rappresentano per noi il tetto massimo. Una grande soddisfazione se consideriamo le numerose gare concomitanti”.
SullaDomenica la partenza della gara è fissata alle ore 9,30 sulla start line dell’Autodromo. Da qui i corridori percorreranno la pista automobilistica nella sua interezza fino alla curva Parabolica dalla quale usciranno al km 5 per immettersi sui viali del Parco di Monza. Sempre alla Parabolica, in corrispondenza del km 20, avverrà il rientro nella struttura dell’Autodromo dove si percorrerà il rimanente tratto di circuito fino al traguardo. Dislocati lungo il percorso e attivi in tutte le operazioni pre e post gara assicurando supporto e assistenza ci saranno oltre 200 volontari. L’intera manifestazione sarà ripresa dalle telecamere di Brianza Channel che produrrà un video ricco di immagini, interviste e curiosità.
In occasione della mezza maratona arriveranno a Monza atleti e simpatizzanti da ogni parte d’Italia. Quest’anno avranno un’opportunità in più, quella cioè di visitare Villa Reale che dopo due anni è stata restituita al pubblico al termine dei lavori di recupero e restauro. Oltretutto in questi giorni l’ingresso alla Reggia è gratuito, dunque una possibilità da non farsi sfuggire.
Dall’arte al benessere alla sensibilizzazione. Sono tanti i temi toccati da quello che non è esclusivamente un evento sportivo. Sabato e domenica partecipanti e accompagnatori potranno infatti sottoporsi ad un altro tipo di visita, questa volta di tipo medico grazie allapresenza del Medical Fitness di CAM Centro Analisi Monza che effettuerà test e valutazioni gratuite.
Un gesto importante lo faranno tutti quelli che vorranno sostenere il progetto CorriAmo, l’obiettivo è raccogliere scarpe o abbigliamento usato ma in buono stato da destinare alle popolazioni africane. La raccolta effettuata in occasione della Mezza di Monza sarà indirizzata in particolare al gruppo “Emergenza Zimbabwe”. Perché la corsa può anche essere solidarietà.
Mezza di Monza ringrazia fin da ora gli sponsor e i partner che correranno l’edizione 2014: Credito Bergamasco, Puma, Affari&Sport, Oxyburn, Serim Distributori Automatici, Enerxenia, Tom Tom, Fotostudio 3, Pasta Young Endurance, Zuegg, Ultimate Italia, Ricola, Grok, TDS/EnterNow, Euro Hotel Residence, Brianza Channel, Podisti.net, MBNews, Sport Time.

Per informazioni:
Mezza di Monza Tel. 348 5997189 – Fax 039 2248815 e-mail: iscrizioni@mezzadimonza.it – info@mezzadimonza.it
web: www.mezzadimonza.it

Dopo GP: 144 mila spettatori in Autodromo, più di 40 iniziative in città

Bilancio positivo. Sindaco Scanagatti: “Bene sicurezza, viabilità e tutela del Parco. Spettacolo sotto il podio miglior spot per circuito di Monza”

Sono stati 144 mila gli spettatori che hanno assistito all’85esimo Gran Premio d’Italia che si è svolto dal 5 al 7 settembre nell’Autodromo nazionale di Monza, 80 mila nella sola domenica del GP. L’anno scorso furono complessivamente circa 160 mila. Il dato è stato riferito oggi nel corso di una conferenza stampa in Comune da Ivan Capelli, presidente di Aci Milano, alla presenza del sindaco Roberto Scanagatti, del prefetto di Monza,Giovanna Vilasi, dei responsabili delle forze dell’ordine e degli assessori al Turismo, Carlo Abbà e alla mobilità, Paolo Confalonieri. “E’ andato tutto bene – dichiara il sindaco Scanagatti -, sia dal punto di vista della sicurezza sia da quello della tutela ambientale del parco recintato più grande d’Europa. Il dato sugli spettatori del GP è positivo, nonostante la lieve flessione. Il grande afflusso, dichiarazioni di amore di numerosi campioni attuali e del passato e la grande festa che si è svolta sotto il podio nonostante la prestazione deludente delle Ferrari, dimostrano quanto Monza sia importante, e indispensabile, nel circus mondiale della Formula 1. Voglio ringraziare Sias e Aci Milano per l’ottima organizzazione e soprattutto le forze dell’ordine e i tanti volontari che hanno garantito che tutto si svolgesse in totale serenità per il numeroso pubblico”.

 Viabilità e trasporto pubblico

Alle ore 17.30 di domenica, cioè poco dopo la conclusione del GP, il deflusso dall’autodromo si è concluso e la viabilità intorno all’impianto è tornata alla normalità. La stragrande maggioranza degli spettatori si è recata all’interno del perimetro utilizzando il mezzo pubblico (treni, compreso il diretto Milano Monza – Autodromo, attivo la domenica, e le navette di collegamento tra i 3 maxiparcheggi posti a corona della città e il circuito): in totale sono state più di 82mila le persone trasportate. 64 i punti presidiati dalla Polizia locale con 250 agenti in servizio sia sabato che domenica (di cui 100 quelli di Monza, il resto dei comuni limitrofi).

Tutela del Parco

All’interno del parco oltre ai volontari della Protezione civile erano attive 17 squadre di Guardie ecologiche volontarie del Comune che hanno operato in collaborazione con quelle provinciali: le sanzioni comminate sono state la metà di quelle elevate nel 2013, cioè 47 rispetto a 110.

Nei pressi dell’Autodromo alle 10 di questa mattina sono state raccolte 90 tonnellate di rifiuti; altrettanti – stima il servizio ambiente del Comune – saranno raccolti all’interno dell’autodromo , tra cui: 18 tonnellate di cartone, 13 tonnellate di legno e 5 di alluminio (per lo più lattine).

MonzaGP

Durante la settimana del gran premio il Comune ha promosso MonzaGP, il contenitore di eventi per intrattenere cittadini e tifosi, in collaborazione con numerosi sponsor tra cui Enerxenia – gruppo Acsm Agam, Farmacom, Colombo Group di Merate. 40 le iniziative promosse in 25 location cittadine. Piazza Trento e Trieste è stata trasformata in un grande giardino, con 1200 metri quadri di verde, decine di alberi di medio fusto, 2700 girasoli e più di 200 pneumatici colorati – messi a disposizione dall’Autodromo – utilizzati come sedute. Decine di altalene, laboratori per bambini e, sempre per i più piccoli, una pista con macchinine con nozioni di sicurezza stradale a cura delle Scuderie Ferrari Club e Polizia locale. Non potevano mancare la gara di cambio gomme presso la postazione Ferrari e le gare simulate di F1. Particolare attenzione durante la manifestazione è stata data ai temi di Expo 2015, con il truck di AnciperExpo in piazza Roma, e all’apertura della Villa Reale. E poi visite guidate al patrimonio storico cittadino, nuovo Museo Civico Casa degli Umiliati aperto anche di sera e polo del gusto in piazza Carrobiolo, con la partecipazione anche degli studenti dell’istituto professionale Olivetti in piazza Carrobiolo. Il bilancio più nel dettaglio dell’iniziativa su www.comune.monza.it e  www.monzagp.org

85° Gran Premio d’Italia Roberto Scanagatti Sindaco di Monza

85° Formula 1 Gran Premio d’Italia Gian Luca Pellegrini Quattroruote

85° Formula 1 Gran Premio d’Italia Ivan Capelli Pres ACI Milano

85° Formula 1 Gran Premio d’Italia Andrea Dell’Orto Pres. SIAS

85° Formula 1 Gran Premio d’Italia Angelo Sticchi Damiani

85° Formula 1 Gran Premio d’Italia Antonio Rossi