Lo Schiaccianoci – Balletto Russo

Musiche di: P.I. Tchaikovsky
Coreografie: M. Petipa
Solisti: Anna Ivanova e Aleksander Alikin
Balletto Russo di Anna Ivanova
Lo Schiaccianoci
Amore, sogno e fantasia per uno dei balletti più affascinanti della storia della danza
classica. Le scenografie incantate del Balletto Russo di Anna Ivanova rendono
partecipe lo spettatore della stessa fiaba di Hoffmann. Per le sue caratteristiche
di favola a lieto fine e per la vicenda pervasa da un’atmosfera fatata di festa, “Lo
Schiaccianoci”: una fiaba fatta di dolciumi, soldatini, albero di natale, fiocchi di
neve e fiori che danzano, topi cattivi, prodigi, principe azzurro e fatina, è diventato
un balletto che ammalia i bambini e incanta i grandi. Per questo è lo spettacolo più
rappresentato nel mondo durante le festività natalizie. La conclusione è segnata dallo
squisito Valzer dei Fiori, dopo il quale Clara si ritroverà nella sua poltrona con il suo
schiaccianoci in grembo, felice di questo sogno di Natale.

LO SCHIACCIANOCI – Balletto Russo

2 GENNAIO 2013 ORE 21.00

TEATRO SAN LUIGI – CONCOREZZO

Prevendita Biglietti Botteghino Teatro 

Biglietti Online e punti prevendita in tutta Italia: www.greenticket.it 

info: 334.1891173

PISTA PULITA…..

Da Mani Pulite a Pista Pulita ……..

Dopo il rombo delle Super Bike in Autodromo si sentono le sirene delle  Fiamme Gialle . Infatti la Guardia di Finanza di Monza ha effettuato  delle perquisizioni e sequestrato centinaia di documenti e alcuni  computer  della Direzione dell’Autodromo Nazionale ,al centro di un’inchiesta della Procura di Monza sulla «gestione poco trasparente» e con «profili di arricchimento
personale»
nel fascicolo aperto dai sostituti procuratori , Walter Mapelli e Caterina Trentini ,  i magistrati che ha dato il  “GO”  , il via  martedì al blitz delle Fiamme Gialle , in seguito a due esposti  presentati dal presidente di Sias, Paolo
Guaitamacchi e dal consigliere Pietro Mazzo .

 I due rappresentanti della Società che gestisce le attività dell’Autodromo avrebbero già  cercato in una Assemblea  nel 2011 di fare chiarezza  e controllare la scelta di fornitori dei servizi interni, ma  erano stati messi in minoranza e poi  la Sias «commissariata» dall’Aci  . Nel mirino della Procura oltre alla gestione “ elastica  “ di  fornitori  e servizi , anche la gara d’appalto per  la ristorazione all’interno dell’Autodromo, che ha praticamente chiuso  la vecchia gestione di Stella Anzani  . Ma non basta , c’è  anche un forte sospetto sulla vendita diretta dei biglietti  omaggio delle Gare Motoristiche e una serie di false fatturazioni per sottrarre utili con operazioni fasulle .

Sono ben  7 le persone indagate tra cui i il direttore
Enrico Ferrari, il responsabile tecnico Giorgio Beghella Bartoli, i consulenti
Franco Becchere ed il
responsabile della sicurezza Emanuele
Vialardi, oltre a Marco Villa, titolare di Acp&Partner, società per la
raccolta della pubblicità per l’Autodromo . Poi anche  Davide Galbiati storico custode  della biglietteria di Porta Vedano e il figlio
Daniele , responsabile dell’ufficio sportivo.

Mentre gli indagati stanno respingendo le accuse tramite
i loro legali , a Milano 
è stata convocata  d’urgenza un Consiglio di Amministrazione straordinario ACI presieduto dal Presidente Carlo Edoardo Valli, lo stesso che l’anno scorso era stato  messo in difficoltà
in  un servizio tv di Report , proprio sulla sua elezione in ACI  .  Strano  che nessun altro si sia finora accorto delle strane manovre in Autodromo …
Dunque ,aspettiamo di vedere chi salirà
sul ….. podio del Tribunale .

La Redazione

 

Monza Wheels, i nuovi cerchi auto…

 griffati Autodromo Nazionali di Monza

Per la prima volta nella storia, il prestigioso marchio monzese è stato concesso in licenza ad una azienda, Sport Teknic, per la produzione di un cerchio in lega per vettura. Nasce così il progetto “Monza Wheels”, la cui linea è commercializzata in Italia da RRS.

 

Sport Teknic gode di una consolidata esperienza nel settore del tuning sportivo ed ha realizzato una serie di importanti sinergie tecniche e commerciali con diversi protagonisti del settore. L’intuizione strategica che ha spinto il management della Sport Teknic a dare il via al progetto è stata quella di sfruttare la notorietà e la positività del logo “Autodromo” per identificare una nuova gamma di prodotti con una caratterizzazione forte e vincente.  Attraverso il meccanismo di trasferimento del valore simbolico del marchio, si è infatti ottenuto un prodotto con un’immagine forte e vincente, con un immediato posizionamento al “top” nel proprio settore di appartenenza.

 

Per questo motivo il progetto “Monza Wheels” prevede la realizzazione di una selezionata gamma di prodotti caratterizzati da un altissimo livello qualitativo, da un engineering svizzero, dal carattere fortemente sportivo.

 

Decisamente interessante è la scelta del pay-off che accompagnerà tutta la comunicazione relativa alla linea, ovvero la definizione di “Fast Fashion Wheels”.

 

Oltre alla collezione, sarà presentato il progetto di collaborazione tra Monza Wheels e IED, l’Istituto Europeo di Design di Torino. Gli studenti del secondo anno del corso triennale di Transportation Design – car design, infatti, saranno chiamati a riassumere in una ruota i valori che meglio rappresentano i novanta anni dell’Autodromo: tradizione, storia, sportività, passione, velocità. Il tutto per un prodotto che sappia combinare al meglio design, qualità tecniche e sportive. Un’iniziativa fortemente voluta da Matteo Russo, Amministratore di Sport Teknic, per coinvolgere anche i più giovani in un progetto ambizioso e prestigioso: suscitare l’interesse di una trasversalità di utenti, che hanno in comune la passione per lo storico circuito monzese.