Tavolo della Giustizia’ MB: allo studio l’ipotesi di una “Fondazione MGM”

allo studio l’ipotesi di una “Fondazione MGM”

Monza, 18 ottobre 2012. Si è tenuto ieri in Provincia il “Tavolo della Giustizia”.
Presenti – oltre al Presidente Dario Allevi – il Prefetto Giovanna Vilasi, il Presidente del
Tribunale di Monza Annamaria Di Oreste con Giuseppe Airò, il Procuratore Aggiunto Luisa
Zanetti, il Presidente dell’Ordine degli Avvocati Francesca Sorbi. Hanno partecipato alla
riunione anche i rappresentanti della Camera di Commercio, dell’ASL, dell’Assemblea
dei Sindaci ASL, oltre ai Comuni di Monza, Sesto San Giovanni, Cinisello Balsamo,
Cologno Monzese, Carugate, Cusano Milanino e Vimodrone, che rientrano nel territorio di
competenza del Tribunale di Monza.
Al centro dell’incontro l’analisi e il bilancio approfondito dei primi 24 mesi di attività
svolta dal gruppo di lavoro che ha inaugurato un’inedita ed efficace modalità di
collaborazione interistituzionale, basata sul riconoscimento che la Giustizia è un
importante fattore di competitività economica di un territorio e un “bene della
comunità”, non un mero servizio da erogare.
Tra i progetti innovativi che hanno riscosso maggiore successo vi è l’istituzione dei 7
sportelli territoriali per la volontaria giurisdizione in Brianza che hanno registrato 897
contatti per 157 istanze depositate e consulenze legali gratuite a cura di 10 avvocati.
Inoltre in questi mesi sono state siglate 20 convenzioni con Enti del territorio per
l’esecuzione di 250 lavori di pubblica utilità (LPU), in accordo con la Camera Penale
e l’Avvocatura. Sono stati presentati, infine, i risultati del Bilancio di Responsabilità
Sociale, anche per definire indicatori e possibili metriche di controllo.
“Abbiamo inaugurato qui a Monza un’esperienza pilota particolarmente feconda e
innovativa – ha spiegato il Presidente Dario Allevi al termine dell’incontro – che ci ha
consentito di aprire diversi cantieri intersettoriali, che ormai sono avviati, funzionano
bene e sono diventati in breve tempo vere e proprie best practices copiate da altre
zone del nostro Paese. Ora è tempo di fare un ulteriore salto di qualità per rendere
stabile questa sperimentazione, convinti come siamo che una Giustizia avanzata ed
efficiente possa rivelarsi anche una leva di sviluppo economico di grande importanza”.
A questo proposito è emersa la possibilità di costituire una Fondazione per il
Miglioramento della Giustizia a Monza, quale “alleanza con la società ed economia
locale per una giustizia efficiente ed efficace, a supporto e servizio della Comunità”.
La soluzione allo studio consentirebbe di consolidare quanto realizzato finora nei vari
cantieri e di proseguire in quel cammino di semplificazione degli accessi, di condivisione
telematica delle banche dati e di snellimento delle procedure.
Il progetto sarà approfondito nelle prossime settimane per essere presentato in via
definitiva all’inizio del 2013.
“Un’altra grande preoccupazione – conclude il Presidente Allevi – è l’ormai prossima
scadenza dei lavoratori socialmente utili che in questi due anni sono diventati una vera
e propria risorsa per il buon funzionamento del Tribunale e della Procura. Trentadue donne e uomini il cui insostituibile lavoro è purtroppo messo a rischio dai continui
tagli del Governo. E’ mortificante non poter più disporre neppure di quelle poche
risorse (320.000 euro) necessarie a continuare un’esperienza così positiva ed è per
questo che ho chiesto a tutti i presenti (ASL, Sindaci e Camera Commercio) di studiare
insieme qualcosa che possa garantire continuità a questo progetto. Lo dobbiamo a
queste persone e lo dobbiamo agli operatori di giustizia che devono continuare a potersi
dedicare alle loro attività più importanti”.

 

Biennale Italia Cina d’Arte Contemporanea

PRESENTAZIONE DELLA PRIMA BIENNALE ITALIA CINA Il primo grande trait d’union tra Oriente e Occidente nell’arte contemporanea

 1° EDIZIONE DELLA BIENNALE ITALIA-CINA
UNO SGUARDO AL FUTURO
BIENNALE ITALIA-CINA
120 ARTISTI A CONFRONTO
VENERDÌ 19 OTTOBRE, ORE 19 REGGIA DI MONZA Viale Brianza, 1

La mostra è aperta il lun. dalle ore 14:00 alle 19:00; mer. dalle ore 14:00 alle 22:00; ven. e sab. dalle ore 10:00 alle 24:00.    http://www.biennaleitaliacina.com/

 Teatrino di Corte Viale Brianza 1 Monza inaugurazione 19 ottobre ore 19

Le dinamiche economiche mondiali conducono oggi il mondo occidentale a volgere lo sguardo verso oriente ed a confrontarsi con le nuove economie emergenti che nella Cina vedono quella che oggi è già la nuova superpotenza mondiale. L’arte contemporanea può essere l’elemento di dialogo su cui sviluppare il confronto fra la nostra società, in cerca di nuove prospettive, e quella cinese, in cerca di nuove opportunità. Arte, economia, finanza, società, filosofia, commercio, cultura, scienza, industria, gastronomia, moda… un’occasione globale di confronto fra i due paesi, in contatto fin dai tempi di Marco Polo e Matteo Ricci. Si tratta del più grande ed importante evento d’arte contemporanea mai realizzato fra i due paesi. Sarà la prima volta nel mondo e nella storia che vengono portati così tanti artisti contemporanei cinesi ad esporre tutti assieme. Questo evento è l’occasione per l’Italia di vedere uno dei volti della Nuova Cina, l’espressione di una cultura in continua espansione, forte di una storia millenaria. Durante tutta la manifestazione si terranno eventi collaterali sul tema Italia – Cina, che toccheranno vari argomenti: economia, mercato dell’arte, finanza, letteratura, moda, gastronomia, ecc… La Biennale Italia – Cina sarà un luogo di confronto reale fra le culture, le persone potranno vedere opere bellissime di grande qualità e dialogare sul tema approfondendo la conoscenza di artisti e tradizioni non ancora ben conosciute in Italia. L’avvicinarsi delle due culture sarà un primo passo per unire due paesi che hanno e avranno anche molte occasioni di stringere relazioni commerciali.

Lb orchidea Unicef per i bambini lb ANC di Brugherio raccoglie fondi

Nei giorni di sabato 6 e domenica 7 ottobre, lb ANC di Brugherio (Ass. Nazionale Carabinieri) ha partecipato alla manifestazione Lb Orchidea dellb UNICEF per i bambini con un gazebo in Piazza Roma di Brugherio per sensibilizzare le persone sul problema della nutrizione in Africa e raccogliere fondi..

I risultati delle giornate sono: totale fondi raccolti: 1528,00b , ricevute emesse per le offerte: 103 orchidee consegnate: 84 Il bonifico allb Unicef eb stato eseguito, sul sito www.anc-brugherio.it B eb visibile la copia della contabile. Lb Unicef e lb Associazione Nazionale Carabinieri ringraziano tutti coloro che hanno dato un generoso contributo a questo scopo benefico.

DIARIO A.V.I.S. – A.I.D.O. DI ORNAGO PER LE SCUOLE

I volontari della Sezione A.V.I.S. di Ornago hanno prodotto e consegnato gratuitamente
circa tremila copie del “Diario Scolastico A.V.I.S. 2012-2013” a tutti gli allievi degli Istituti
Scolastici comprensivi dei comuni del Vimercatese e cioè: Arcore, Concorezzo, Usmate
Velate, Sulbiate, Bellusco, Mezzago, Ornago, Burago e Vimercate.
Al suo interno hanno dedicato alcune pagine anche alla donazione degli organi e tessuti, riprendendo slogan e locandine della campagna A.I.D.O. “Donazione, parlane oggi”.
“Anche questa iniziativa – ci dice il Vice Presidente Provinciale della Sezione A.I.D.O. di Monza e Brianza Antonino Biondo – va nella direzione di fare informazione ai giovani
usando peraltro uno strumento di utilità quotidiana che sarà sotto i loro occhi per tutti i  giorni del nuovo anno scolastico.
Non possiamo quindi che plaudire l’iniziativa e ringraziare tutti coloro che le hanno
dato vita, coinvolgendo anche la nostra Associazione in un messaggio di speranza e di
solidarietà per tutti i cittadini, quelli attuali e quelli futuri.”

Vimercate: Maxi esercitazione della Protezione Civile,20 e 21

INTERGRUPPO DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE BRIANZA (IPC) Il 20 e 21 ottobre un grande campo operativo per esercitarsi nella gestione delle emergenze http://www.protezionecivilebrianza.com/

Gestione dell’emergenza e verifica dell’operatività sul campo. Questi gli obiettivi che l’Intergruppo di  Volontariato di Protezione Civile Brianza (IPC) vuole raggiungere con la maxi esercitazione prevista a  Vimercate nelle giornate di sabato 20 e domenica 21 ottobre.L’Intergruppo di Volontariato di Protezione Civile Brianza (IPC), nato nel 2000, ha lo scopo di effettuare attività di Protezione Civile volte all’addestramento e all’integrazione operativa di Volontari e Responsabili, nonché all’utilizzo di attrezzature e alla predisposizione di procedure operative condivise.

Dell’IPC fanno parte i Gruppi Volontari Protezione Civile (GVPC) dei comuni di Agrate, Arcore, Busnago, Cornate, Caponago, Ornago, Roncello, Ronco Briantino, Usmate-Velate, Vimercate e le Associazioni Volontari Protezione Civile (AVPC) dei Comuni di Carnate, Cavenago, Lomagna e del parco del Rio Vallone.
Pur trattandosi di una struttura operativa informale, l’intergruppo si è dotato di uno statuto, di un direttivo, di una segreteria. Il direttivo è presieduto, con turno annuale, dal Coordinatore/Presidente di una delle Organizzazioni coinvolte. Per il 2012 la presidenza dell’IPC Brianza compete al Gruppo Volontari Protezione
Civile di Vimercate.Le attività operative dell’IPC si svolgono durante tutto l’anno, in genere nel fine settimana e a conclusione del percorso di formazione si organizza ogni anno un “campo operativo” nel territorio del comune titolare della presidenza. Scopo del campo è quello di verificare l’operatività su alcuni scenari di emergenza,
specifici del territorio.
A Vimercate, capofila del progetto e per l’anno in corso anche titolare della presidenza, spetta il compito di ospitare il campo operativo IPC 2012, in programma il 20 e 21 ottobre.
Il campo base sarà allestito in Via degli Atleti presso l’Area Feste, luogo già indicato come punto di raccolta nel Piano di Emergenza Comunale.
Obiettivo del campo è quello di verificare la sinergia operativa tra Organizzazioni e testare sul terreno alcuni possibili scenari del Piano di Emergenza Comunale attraverso la simulazione di scenari di rischio che coinvolgerà 5 punti del territorio comunale con target ed obiettivi specifici:
Questi gli scenari:
1 – Evacuazione Scuola
Evento: Incendio
Zona operativa: Centro omnicomprensivo di via Adda.
Obiettivo: Effettuare prova di evacuazione del Centro Scolastico Omnicomprensivo
2 – Evacuazione Corte Crivelli
Evento: Locali minacciati da fumo proveniente da incendio in edificio vicinale.
Zona operativa: Corte Crivelli
Obiettivo: evacuazione utilizzando volontari come “cavie” e personale assistente effettivo.

3 – Pulizia del Molgora nel tratto cimitero/passerella
Evento: Esondazione torrente Molgora
Zona operativa: Molgora (tratto cimitero/passerella)
Obiettivo: Ripulire la zona da alberi secchi e decespugliare la sponda destra del torrente come attività di
prevenzione.
4 – Ricerca persone
Evento: Persona e oggetti dispersi
Zona operativa: Vimercate nord
Obiettivo: Effettuare la ricerca con squadre organizzate di Volontari e successivamente con Gruppo cinofilo
5 – Simulazione allagamento sottopasso
Evento: Forte temporale.
Zona operativa: sottopasso per centro sportivo di via degli Atleti.
Obiettivo: Attività con motopompe per svuotamento e simulazione rilevamento livello Molgora a Carnate,
con utilizzo comunicazione radio.
6 – Arginatura e fontanazzi
Evento: Formazione fontanazzi in argine del fiume
Zona operativa: Molgora (tratto nord)
Obiettivo: Realizzare manufatto di contenimento con la posa in opera di sacchetti di sabbia

LONDRA 2012, LA REGIONE PREMIA I SUOI ATLETI

Ln – Milano, 25 set) Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni e l’assessore allo Sport e Giovani, Luciana Ruffinelli, con Matteo Morandi (bronzo anelli alle Olimpiadi) durante la cerimonia di premiazione degli atleti lombardi che hanno partecipato ai Giochi di Londra 201225-SET-2012 20:04

GIOVANI PADANI: STOP AL RAZZISMO DI ROMA

Sabato 22 settembre ’12 i giovani padani della provincia di Monza e della Brianza volantineranno  fuori da numerosi istituti del territorio per manifestare il loro pieno dissenso rispetto alla scelta fatta  dal ministro Profumo di destinare migliaia di tablet agli istituti scolastici di Puglia, Calabria, Sicilia
e Campania.
“Riteniamo inaccettabile che il ministro Profumo abbia deciso di spendere 31,8 milioni di € per  l’acquisto di un’ingente quantità di tablet destinati solo ed esclusivamente a 2.128 scuole del sud,  questo è il vero razzismo e si consuma contro i padani!
Ci hanno raccontato che sono fondi destinati alle regioni in crisi, ma noi ci chiediamo quali  regioni non siano in crisi in questo momento, i dati economici ci dicono che ogni giorno chiudono  moltissime imprese qui al nord, è ora di dire BASTA, è ora di dire PRIMA IL NORD!” spiega  Federico Arena, coordinatore provinciale del Movimento studentesco padano.
Sulla stessa linea il coordinatore provinciale dei giovani padani Andrea Villa, che
avverte: “Saremo fuori da tutte le scuole della Padania per raccontare cosa succede a Roma con i  nostri soldi. Ringraziamo il ministro Profumo che ha tolto la maschera al Governo, mostrandolo per  quello che è: una banda di principianti attenti solo alle banche e all’assistenzialismo meridionale.
La dichiarazione del Ministro Profumo è solo l’ultimo schiaffo che gli studenti del Nord ricevono  da questo Governo. Oltre a pagare tasse scolastiche più alte rispetto alla media nazionale, lo  studente lombardo merita una discriminazione del genere?”

VIOLENZA SESSUALE IN BRIANZA?

Grimoldi (Lega): “Massimo della pena e rivedere Codice penale”

“Auspico il massimo della pena per il trentenne marocchino arrestato dai carabinieri e ritenuto l’autore del bestiale e ripetuto stupro denunciato ad Aicurzio lo scorsa aprile. Se certi fenomeni continuano a ripetersi è perché la
nostra società è purtroppo ancora piena di vergognosi retaggi medioevali. Ma la colpa è in buon parte anche del nostro Codice penale: lo stupro equivale
all’omicidio di una donna, che non si riprenderà mai dallo shock. Bisogna inasprire le pene e usare condanne esemplari. Mi congratulo con i carabinieri di Bernareggio per aver identificato l’autore di questa orribile violenza: quando i giudici emettono le sentenze, dovrebbero pensare anche al lavoro delle Forze dell’ordine, troppo spesso mortificato per motivi ideologici”.

Mostra BATTAGLIE SULLA CARTA

VENERDI 21 SETTEMBRE
Galleria Civica – ore 18.00
BATTAGLIE SULLA CARTA
Inaugurazione della mostra dedicata a un nucleo di incisioni della Raccolta di Stampe
dei Musei Civici recentemente restaurate. La battaglia intesa come lotta al degrado
della carta – vinta grazie al restauro – e la battaglia come uno dei temi iconografici
più ricorrenti nella storia dell’arte.
Apertura fino al 4 novembre.

Orari: da martedì a venerdì 15.00-19.00;
sabato, domenica e festivi 10.00-12.00/15.00-19.00; lunedì chiuso.
Apertura straordinaria per gruppi e scolaresche su appuntamento.
Ingresso libero.

Una deroga per salvare la Provincia MB

ieri la sigla del dossier da presentare al CAL il 20 settembre. Pronta la delegazione MB 

Monza, 15 settembre 2012. E’ stato siglato ieri il documento che la delegazione MB si  prepara a consegnare al CAL il prossimo 20 settembre, durante l’audizione dedicata al  futuro della Provincia di Monza e Brianza.
La relazione illustra nel dettaglio gli indicatori economici che pongono la Brianza nelle  prime posizioni tra le Province italiane: in particolare, in base agli ultimi dati elaborati  dall’Atlante Statistico delle Province Italiane (CUSPI-UPI 2011), rispetto alle 36 Province  salve dopo il decreto governativo, la Brianza è la quinta Provincia per PIL prodotto,  con circa 25 miliardi di Euro all’anno ed è la quinta provincia italiana anche per tasso  di crescita delle imprese e per l’interscambio commerciale import/export con un  saldo positivo di 2.957.483.295 euro.
Due i primati assoluti della Brianza nel panorama nazionale: MB è la prima Provincia  italiana per attrattività insediativa del territorio, con una crescita della popolazione dal 1951 ad oggi del 215% ed è la prima Provincia italiana per depositi bancari con  somme depositate pari a 11.418.624.970 euro.
Questi dati consentono di ritenere che i criteri indicati nella proposta di riordino varata  dal Governo – popolazione superiore ai 350mila abitanti e territorio superiore a 2.500  Kmq – si rivelano del tutto “insufficienti a rappresentare l’unicità, la solidità e la storia  del territorio brianzolo”.
Nel testo si evidenzia, inoltre, che la Brianza contribuisce in modo rilevante ai risultati  di eccellenza raggiunti dal sistema produttivo ed economico del Paese, pertanto si ritiene che “la Provincia di Monza e Brianza possa esprimere, anche in futuro,  caratteristiche di autosufficienza tali da legittimarne un’autonoma esistenza”.
Ciò anche alla luce della consolidata propensione dell’apparato pubblico locale a
lavorare nel pieno rispetto dei criteri di virtuosità ed efficienza: un aspetto ampiamente  dimostrato per la Provincia MB, che con i suoi 320 dipendenti ha un rapporto  dipendente/abitante pari a 1/2628, rispetto ad una media lombarda di 1/1508 e ad una nazionale di 1/900.
Il documento si conclude confermando l’utilità di avere un Ente Intermedio in grado di intercettare i bisogni del territorio e coordinarne le politiche evolutive di sviluppo, pertanto viene espressa una “ferma, documentata e convinta richiesta di deroga finalizzata al mantenimento dell’autonomia della Provincia di Monza e della Brianza”.
Hanno condiviso i contenuti del dossier, siglando la relativa lettera di accompagnamento che il Presidente Allevi consegnerà al CAL: il Sindaco di Monza, la Camera di Commercio di Monza e Brianza, Confindustria MB, APA Confartigianato MB, l’Unione Artigiani MB, l’Unione Commercianti di Monza e Circondario, Compagnia delle Opere MB, Fondazione di Comunità MB, i Segretari delle Organizzazioni Sindacali CGIL e CISL.
Hanno firmato inoltre: il Senatore Alfredo Mantica, l’Onorevole Fabio Meroni e i
Consiglieri Regionali Stefano Carugo, Antonio Romeo e Massimiliano Romeo. In
chiusura le firme di Pierfranco Bertazzini e Luigi Moretti, storici componenti del
Comitato “Pro Brianza Provincia”.