Panathlon MB: Omaggio a Giulio Mauri

Per tradizionale coincidenza di eventi la conviviale di settembre si è spesso
legata al motorismo e quest’anno non ci si è smentiti dedicandola alle moto.
Monza può infatti vantare un Moto Club che da decenni si fa onore in Italia e
all’estero e il Panathlon Monza Brianza ha avuto, sia come amico che come
prezioso consigliere e vicepresidente, un suo importante esponente: Giulio
Mauri. E’ stato tra i primi promotori del trial e la sua immensa passione e  competenza l’hanno portato a raggiungere prestigiosi incarichi fino a quella di
responsabile del settore nella Federazione Motociclistica Italiana.
Siamo costretti ad usare il tempo passato perché, in una pagina del destino,  vedremo realizzato un desiderio che Giulio aveva confidato al fraterno amico
Pietro Mazzo: “Vorrei morire prima della mia Renata e a cavallo della mia
moto”. Quanto accadde a Vallelunga lo scorso 30 giugno è nel dispiacere di
tutti noi.


La moglie Renata, con i figli Pamela e Riccardo, ha voluto essere presente
e, portando la testimonianza del Moto Club Monza, anche Daniele Bramati e
Oscar Malugani.
Va a Gianfranco Beretta e alla valente Felicia il plauso di avere allestito un
dvd che ha raccolto decine di eventi con Giulio Mauri protagonista: dinamico
organizzatore di gare e di campionati regionali, nazionali e perfino mondiali
di trial, di raduni di motociclisti per raggiungere un primato o impegnato a
consegnare i regali della Befana ai ragazzi degli orfanotrofi .


Un vero album di ricordi che l’hanno reso, come ha dichiarato Enrico
Radaelli, “più che mai presente tra noi”.
Di grande forza le testimonianze di Pietro Mazzo, ne ha messo in rilievo la
maiuscola figura di lungimirante dirigente sportivo, di affidabile amico e, in
famiglia, di un innamorato marito e grande padre. Mazzo ha anche rivelato
la sensibilità per le cose semplici di Mauri narrando quando, al rientro da un
viaggio in Germania, gli aveva regalato un orologio a cucù: “L’ho messo a
casa, nel mio studio e ad ogni ora l’omino che esce dalla casetta mi ricorda
Giulio”.


La moglie Renata, visibilmente commossa, ringraziando tutti ha esclamato: “
Dall’alto farà il trial sulle nuvole”.


(Gianmaria Italia)
13 settembre 2012

L’ultimo evento di Giulio Mauri all’interno del Festival dello Sport luglio 2012

link sotto la Plylist dedicata al Moto Club Monza in memoria di Giulio MAURI

http://www.youtube.com/playlist?list=PLIWmqKMFZi4Rdrnjplf2p961FKAWDAsIV

FORNERO ARMATA AL GP, Grimoldi: “Certe sparate vadano a farle a Roma”

“Roma è per Monza una vergogna infinita. Prima il tentativo di scippo del Gp, ora il far west scatenato dalle guardie del corpo del ministro Fornero. Se il rappresentante del Governo italiano ritiene di dover girare con persone che
usano la pistola per entrare in autodromo, allora forse è meglio che non si faccia più vedere in Padania. Dopo la tirata d’orecchie di Ecclestone, ora
penseranno che i metodi del Sud hanno contagiato anche il Nord. Esprimo la massima solidarietà ai vertici del nostro autodromo nazionale e annuncio una interrogazione urgente alla Camera: chi ha sbagliato umiliando il nome del nostro autodromo deve assumersi le proprie responsabilità, le parole del ministro sulla correttezza della sua scorta fanno solo ridere. Certe
sparate, in tutti i sensi, vadano a farle a Roma”.

Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e presidente federale del
Movimento giovani padani

Giovani padani: “Il 15 settembre è il nostro 25 aprile”

“Il 15 settembre 1996 è stato per noi un nuovo 25 aprile. Il Nord ha
detto per la prima volta in modo chiaro basta alla distruzione della
nostra cultura, all’annientamento delle nostre identità,
all’occupazione del nostro territorio da parte del centralismo romano.
Quella data resta e ci porta oggi a dettare condizioni precise a Roma e
Bruxelles: servono una nuova Europa e un nuovo euro, non accettiamo più
il saccheggio del Governo come è successo con l’Imu e vogliamo una
Lombardia forte nella nuova macroregione del Nord, forte anche del 75%
delle tasse che chiede di tenere in casa propria per i lombardi. Questo
è il filo rosso che lega il 15 settembre 1996 al “Prima il Nord” di
oggi”.

Così Lucio Brignoli, coordinatore federale del Movimento
giovani padani annunciando il convegno in ricordo di Gianfranco Miglio
che si terrà domani, alle ore 11, a Domaso. Presente il segretario
federale Roberto Maroni insieme a Gilberto Oneto e Stefano Bruno Galli

“Essere indipendenti oggi vuol dire portare a termine azioni concrete
di libertà – aggiunge Eugenio Zoffili, coordinatore lombardo MGP – Il
20 e 21 ottobre raccoglieremo le firme per tre proposte di legge su euro, imu e
tasse lombarde. E’ il momento di passare dalle parole ai fatti contro la tirannia di Monti e di Bruxelles”.

 

Lazzate – Notte Verde per Cesarino

TUTTO PRONTO PER LA “NOTTE VERDE PER CESARINO”

Lazzate, 14 settembre 2012 – Fervono gli ultimi preparativi per la “Notte Verde per
Cesarino”, la festa della Lega Nord, organizzata dalla locale Sezione cittadina, che
domani sera, sabato 15 settembre 2012, colorerà la piazza centrale del Borgo in fiore.
Da giorni le vetrine degli esercizi commerciali del paese espongono il manifesto
della festa, originariamente voluta dal compianto Sindaco e Senatore Cesarino
Monti per lo scorso mese di luglio, che la Sezione di Lazzate ha voluto mantenere,
rendendo omaggio alla sua memoria ridenominandola “Notte Verde per Cesarino”
e programmare per domani, nel giorno del 16° anniversario della dichiarazione di
indipendenza della Padania.


Il Presidente Federale del Carroccio On. Umberto Bossi ha già confermato la
sua presenza. Sono attesi inoltre il Consigliere Regionale Massimiliano Romeo, il
Sottosegretario Regionale Massimo Zanello, il Presidente del Consiglio Provinciale  di Monza e della Brianza Angelo De Biasio, il Capogruppo del Carroccio in Consiglio  Provinciale Stefano Tagliabue, il Segretario Provinciale Dionigi Canobbio e tutto lo  stato maggiore della Lega Nord brianzola, con la possibile partecipazione anche del  Segretario Federale On. Roberto Maroni.
Nel corso della serata, che sarà allietata dalla musica di Cicetti e i Blue Dream
direttamente da Radio Zeta, indicativamente intorno alle ore 21.45 è previsto un
momento di ricordo di Cesarino Monti, della sua figura e del suo operato.
L’appuntamento è per domani sabato 15 settembre 2012, dalle ore 20.30 in Piazza
Giovanni XXIII a Lazzate (MB).

Il ministro dell’industria uruguayano Kreimerman incontra le aziende italiane

UNIONE ARTIGIANI DELLA PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA
Monza, 14 settembre 2012 - Un incontro internazionale di altissimo livello che l’Unione artigiani delle Province di Milano e di Monza e Brianza si onorano di ospitare.
 Venerdì prossimo, 21 settembre, il ministro dell’Industria, energia e del settore minerario dell’Uruguay, Roberto Kreimerman sarà a Milano per una presentazione del proprio Paese agli interlocutori economici del nostro territorio. Con lui, saranno presenti l’Ambasciatore dell’Uruguay in Italia, Gustavo Alvarez Goyoaga, e il project manager di Uruguay XXI (l’istituto per la promozione degli investimenti e delle esportazioni di beni e servizi) Juan Ramon Sanchez. Il ministro incontrerà gli esponenti dell’economia locale e nazionale, e delle istituzioni, nella sede direzionale dell’Unione artigiani (via Doberdò 16 – Milano) dove sarà anche possibile prendere contatto con i rappresentanti di alcune grandi aziende uruguayane in delegazione. L’obiettivo della visita in Italia, dunque, è quello di presentare le opportunità di investimento e di collaborazione con questo piccolo Paese sudamericano che negli ultimi anni ha visto una grande crescita economica, delle esportazioni e delle importazioni. I prodotti italiani, infatti, si posizionano nella fascia medio-alta del mercato uruguayano, grazie all’ottimo rapporto qualità/prezzo. Quello dei beni della meccanica strumentale, in particolare, è un settore in crescita: le imprese uruguayane (che per il 98% sono pmi) devono ancora dotarsi di moderne tecnologie per la trasformazione dei prodotti, in particolare nel settore agro-industriale.