Brianza News in Capo al Mondo con Avventure GS

Quando nacque il progetto di Brianza Channel , l’ obbiettivo era di far conoscere “ La Brianza nel Mondo “ con trasmissioni via Sat e Web e Social Network , illustrando la Cultura e la Storia della nostra Terra .
Per questa ragione abbiamo accettato con piacere di essere il Media Partner del Team Avventure GS ,

un gruppo di giovani motociclisti che organizza dei viaggi insoliti .
Simone Turci , Giacomo Fossati , Marco Monguzzi e Luigi Cernuto , in sella alle loro BMW R 1200 GS ( da qui il nome del Club ) hanno deciso di fare un raid fino a Nordkapp , un luogo leggendari nel mondo delle moto .


NordKapp è il nome di un comune norvegese della contea di Finnmark , ed è il comune più a nord della Norvegia e d’Europa, perché comprende il famoso Capo Nord e capo Knivskjellodden, i promontori più settentrionali del nostro continente .

I nostri centauri , tutti dai 30 ai 35 anni , provenienti da Seveso e Como, inizieranno il loro viaggio lungo ben 8.000 Km il 3 Giugno , arriveranno in Norvegia e torneranno in Brianza il 20 Giugno .
“ Siamo orgogliosi di poter portare a Nordkapp lo stendardo di Brianza Channel . Brianza News , per dimostrare che la nostra cultura non ha limiti e che quando si crede in un progetto , bisogna portarlo avanti a tutti costi , “ dichiara Turci , il portavoce del Team GS .
“ Complimenti per la vs iniziativa , che completa anche il nostro progetto di portare la Brianza nel Mondo ,” commenta Gianfranco Beretta , Presidente di Brianza Channel . “ Noi siamo arrivati in Norvegia via etere con il segale trasmesso da Sky , voi ci portate fisicamente . E’ importante che in tutta Europa si conoscano le varie culture locali e ci sia un interscambio fra loro . Anche a questo servono le imprese come la vostra ..”
Beretta ha poi consegnato lo stendardo della prima Web/Sat Tv della Brianza al Team Gs , nella storica sede della Gilera ad Arcore , altro luogo simbolo della storia del motociclismo . “ Una cerimonia che vuole significare il passaggio e la storia di un marchio brianzolo leggendario , affidando simbolicamente alle nuove generazioni di centauri il compito di continuare a portare alto l’orgoglio di essere brianzoli …” ha terminato il fondatore di Brianza Channel .

Per essere aggiornati sull’impresa dei nostri motociclisti ,potete guardare il loro blog :
avventuregs.blogspot.com
Un caloroso augurio e “ In bocca al Lupo “ da tutta la Redazione e da tutti i … BRIANZOLI .
FORZA TEAM GS ….

per Monza Brianza il Premio ‘Famiglia Lavoro’

La Provincia riceve il Premio ‘Famiglia Lavoro’ da Regione Lombardia il prestigioso riconoscimento assegnato al progetto “Sistema di welfare integrato della Brianza”
Monza, 30 maggio 2012. C’è anche la Provincia MB tra i vincitori della IV edizione del
premio Famiglia Lavoro, voluto da Regione Lombardia e ALTIS (Alta Scuola Impresa e
Società dell’Università Cattolica del Sacro Cuore) in concomitanza con il VII incontro
Mondiale delle Famiglie dedicato al tema “La Famiglia: il lavoro e la festa”.
A ritirare oggi il premio dalle mani del Governatore Roberto Formigoni, presso la sede di
Regione Lombardia, l’Assessore Giuliana Colombo.
Tra le 147 candidature selezionate la Provincia, unica Amministrazione Pubblica
scelta da Regione Lombardia, ha ricevuto la menzione speciale in qualità di Ente
coordinatore del progetto “Un Sistema di welfare integrato della Brianza”, realizzato
in collaborazione con i Comuni, le scuole e l’Asl MB e finalizzato a conciliare vita
familiare e lavorativa attraverso servizi in grado di rispondere alle esigenze espresse
dalle famiglie e dai Comuni del territorio.
“La menzione speciale ricevuta dalla Provincia conferma la bontà del percorso
intrapreso per un welfare integrato nel nostro territorio – spiegano il Presidente Dario Allevi e l’Assessore Colombo – Le azioni avviate sono un esempio della collaborazione positiva instaurata con le numerose realtà della Brianza che hanno scelto di porre al centro i temi delle pari opportunità, della conciliazione famiglia/lavoro e della necessità di offrire risorse concrete a sostegno delle famiglie”.
Il progetto vincitore contiene un pacchetto di 5 servizi:
1)Servizio di teleassistenza – supporto alla cura dell’anziano: la teleassistenza è
rivolta alle persone anziane, garantendo agli over 70 autonomia abitativa e sociale e
il posticipo di un eventuale inserimento in RSA. Il servizio viene gestito dalla Provincia
in collaborazione con i Comuni e ad oggi sono 1467 gli anziani che ne usufruiscono.
A ciò si aggiunge il servizio specialistico di trasporto di familiari affetti da patologie
oncologiche in fase di implementazione.
2)Corsi di formazione per Amministrazioni Pubbliche in tema di pari opportunità
e conciliazione: con 75 adesioni, la partecipazione di 27 Comuni, 2 Aziende
Ospedaliere, ASL e STER Regione Lombardia, il corso – accreditato dal Consiglio
dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Lombardia con 20 crediti formativi –
ha fornito approfondimenti per la stesura e la promozione delle azioni positive
all’interno delle PA anche in relazione ad azioni di conciliazione territoriale.

FESTIVAL DEGLI ORTI: grande successo di pubblico

Oltre 15.000 persone hanno partecipato e apprezzato gli incontri, i laboratori didattici, le performance di cuochi, le degustazioni di vini autoctoni e biodinamici, i mercati di prodotti a km zero, e la sezione degli Orti sensoriali.

Un grande successo di pubblico ha caratterizzato la prima edizione del Festival degli Orti, che si è tenuto nei giardini delle Serre della Villa Reale di Monza.

Oltre 15.000 sono state le persone che, dal 22 al 27 maggio 2012, hanno partecipato agli incontri, i laboratori didattici, le performance di cuochi, le degustazioni di vini autoctoni e biodinamici, i mercati di prodotti a km zero, e la sezione degli Orti sensoriali.

Particolarmente apprezzati sono stati gli Show cooking – mediamente seguiti da 500 persone – con le performance dei cuochi più rinomati e delle scuole di gastronomia del territorio che hanno cucinato piatti con i prodotti dell’orto, valorizzando anche le ricette tradizionali della Brianza.

Notevole è stata l’attenzione che il popolo del web ha dedicato alla manifestazione con oltre 12.000 contatti sul sito Facebook del Festival.

“La prima edizione del Festival degli Orti – afferma Michela Genghini, coordinatrice dell’evento monzese – si è conclusa con un successo inatteso. Abbiamo ospitato 15.000 visitatori che hanno vissuto lo spazio, le installazioni e gli eventi con entusiasmo e interesse.

La realtà degli Orti – continua – si è rilevata sicuramente di grande attualità. L’associazione Terralab3.0 continuerà a lavorare su questa tematica e ad altre interconnesse, in prospettiva di Expo 2015, sia con la prossima edizione del Festival degli Orti, sia con progetti green che possano contribuire a una ricaduta positiva sulla città e sul territorio, non solo a livello locale”.

Dal canto suo, Lorenzo Lamperti, direttore de Consorzio Villa Reale Parco, ha dichiarato che “Il Consorzio ha fin da subito condiviso il progetto del Festival degli Orti mettendo a disposizione l’area delle Serre e del Frutteto e vista la riuscita e il successo della manifestazione riteniamo che sarà uno degli eventi centrali di Expo 2015, che si è già dichiarata interessata ad appoggiare l’evento anche per le prossime edizioni. Certamente la pluralità di eventi che si è svolta durante questa settimana e in particolare nel fine settimana, rappresenta il modello di utilizzo della Villa e degli spazi annessi che vogliamo perseguire. La compresenza del Festival degli Orti, dell’apertura del Roseto Niso Fumagalli, della mostra di Pittura Sacra dal XV al XVIII secolo, il concerto Stabat Mater di Pergolesi presso la Cappella e la Monza Maraton Team, hanno proposto un’offerta diversificata rivolta a più target, che rendono realmente godibile il compendio della Villa Reale a tutta la città e al territorio”.

Un vivo apprezzamento per l’iniziativa è stato espresso anche dai rappresentanti istituzionali che hanno potuto visitare il Festival, quali Giovanni Piero Sanna, direttore generale dello sviluppo agroalimentare e della qualità del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Carlo Spreafico, consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza della Regione Lombardia con delega ai rapporti con l’Unione Europea Expo 2015, Roberto Scanagatti, sindaco di Monza, Giovanna Vilasi, prefetto di Monza e Brianza, Alfonso Di Lio, preside dell’Istituto comprensivo Salvo d’Acquisto.

Il Festival degli Orti è ideato e curato dall’associazione Terralab3.0, con il coordinamento di Michela Genghini, organizzazione e comunicazione di Cristina Molteni, Paola Marciò e Andrea Trentini, la curatela delle varie sezioni di Alessandra Coppa, Annamaria Mazzola, Roberta Castoldi, Marina D’Alba, Guido Ongaro e la collaborazione del Consorzio Villa Reale e Parco, col patrocinio del Ministero Politiche Agricole e Forestali, Expo2015, Provincia di Monza e Brianza, Comune di Monza, Camera di Commercio Monza e Brianza, Coldiretti, Slow Food, Distretto Florovivaistico Alto Lombardo, Ais.

Il Festival degli Orti è stata un’occasione per parlare di alimentazione, agricoltura, paesaggio, ma anche di architettura sostenibile, di natura intesa come cura e di educazione ambientale nelle scuole.

L’associazione Terralab3.0 si prefigge di:

- sviluppare e promuovere la partecipazione dei cittadini, delle imprese, degli enti, delle istituzioni a favore della tutela ambientale e della valorizzazione territoriale per progettare e realizzare processi di miglioramento della qualità della vita.

- sviluppare iniziative tese a diffondere, tra i più giovani, gli aspetti culturali della difesa e della valorizzazione dell’ambiente e dell’alimentazione naturale, favorendo processi di crescita e di integrazione sociale

- promuovere e gestire attività di carattere sociale, culturale, economico atte a favorire l’informazione e la crescita culturale in campo ambientale, ecologico, rurale, turistico, artigianale, vinicolo e florovivaistico.

- valorizzare le identità culturali, innescare processi di inclusione sociale, di produzione innovativa di servizi pubblici, favorendo la partecipazione creativa della comunità alla gestione del territorio.