Apertura Arco TEEM

Il Presidente Morerio: «TEEM non si ferma all’Arco aperto assieme a BreBeMi Entro Expo un nuovo asse autostradale interconnesso pure con l’A4 e l’A1» Dalle 15 aperti i primi sette chilometri. Soddisfatti i primi utenti.                  Intera tratta pronta a maggio 2015

 La contestuale entrata in esercizio da oggi di Arco TEEM (180 milioni il costo dell’opera) e di BreBeMi racchiude in sé l’osmosi esistente fra Tangenziale Est Esterna di Milano-A58 e la «direttissima» autostradale-A35. Senza i sette chilometri (sei sottoposti a pedaggio) di Arco aperti alla circolazione dalle 15, l’A35 non risulterebbe, del resto, funzionalmente collegata con la rete viaria della Grande Milano. Sono, infatti, i due svincoli di Arco (Pozzuolo Martesana e Liscate) a garantire al  traffico leggero e pesante generato da BreBeMi l’accesso all’Area Metropolitana lungo le direttrici verso Capoluogo e Cintura tracciate da Cassanese e Rivoltana.

I caselli di Arco risultano, come hanno potuto sperimentare i primi utenti (molti hanno espresso soddisfazione per la nuova arteria), collegati con le Strade Provinciali Cassanese e Rivoltana. Due gli itinerari possibili. Il primo comporta l’uscita allo svincolo (direzione nord) di Pozzuolo Martesana e il successivo innesto sulla Cassanese. Il secondo prevede, al contrario, la prosecuzione lungo Arco (direzione sud) sino alla barriera di Liscate-Comazzo e il conseguente instradamento sulla Rivoltana verso l’Idroscalo e Linate. I medesimi itinerari sono, ovviamente, percorribili in senso contrario da quanti, provenendo da Milano o dalla Cintura, intendono imboccare BreBeMi attraverso le SP 103 e 14, entrambe oggetto di riqualificazioni mirate ad assicurarne il raddoppio delle corsie.

A58 e A35 nacquero, del resto, «gemelle» sin dalla progettazione perché già allora si intuì che la stretta «parentela» non si sarebbe riflessa unicamente sull’entità complessiva degli investimenti (2,2 miliardi di euro per TEEM; 2,4 miliardi di euro per BreBeMi) ma avrebbe riguardato soprattutto l’interdipendenza quanto a volumi di traffico prodotti e alternative di itinerario offerte rispetto a un sistema di arterie a pedaggio così congestionato da penalizzare la qualità di viaggio degli utenti e la competitività delle imprese.

Ma TEEM non si fermerà ad Arco. Saranno, infatti, i 32 chilometri di A58 da Agrate Brianza a Melegnano, raccordati a nord con l’A4 Milano-Venezia e a sud con l’A1 Milano-Napoli, a creare quei vasi comunicanti nella mobilità autostradale e ordinaria (Tangenziale Esterna Spa sta riqualificando a proprie spese 38 chilometri di Provinciali e Comunali) che accrediteranno il combinato disposto tra A58 e A35 come il tracciato taglia code e risparmia tempo per eccellenza del NordItalia.

«I destini di TEEM e BreBeMi si confermano incrociati in questa giornata di contestuale entrata in esercizio preceduta sì da troppi anni di gestazione dei progetti ma anche da tempi di realizzazione in linea con la media-record europea per tratti autostradali stabilita, nel 2011, dalla Francia – ha dichiarato oggi il Presidente di Tangenziale Esterna Spa Paolo Morerio intervenendo, insieme con l’Amministratore Delegato Claudio Vezzosi, all’inaugurazione di Arco e Brescia-Bergamo-Milano svoltasi a Fara Olivana (BG) -. Però le potenzialità di A58 non vanno inquadrate con l’ottica ristretta dell’Arco ma con il grandangolo di un nuovo asse autostradale della Lombardia che consentirà ad automobilisti, motociclisti e camionisti di tagliare chilometri e di evitare code. Adesso tale “direttissima” di 95 chilometri si può intravedere attraverso il primo Lotto dell’A58 percorribile. Ma il nuovo asse  dispiegherà tutto il suo potenziale di benefici quando, nella tarda primavera 2015 di Expo, verrà completata l’intera tratta di TEEM che creerà un sistema di vasi comunicanti autostradali con l’A4 e con l’A1».

Sindaco Monza su elezioni Aci Milano: “Vittoria netta, si apre fase nuova”

 ”La vittoria della lista Sport e Rinnovamento è netta e apre una fase nuova nella quale i vertici di Aci Milano, che controllano Sias e quindi l’Autodromo nazionale, dovranno dimostrare di sapere cogliere le importanti sfide che li attendono, a cominciare dal rinnovo del contratto per continuare lo svolgimento del Gp d’Italia a Monza, anche dopo il 2016. Sono sicuro che la nuova compagine, sotto la guida di Ivan Capelli e, per quel che riguarda Sias, del presidente Andrea dell’Orto, sarà capace di raggiungere l’obiettivo senza cedere a ricatti di sorta, che in passato si sono potuti manifestare anche per una oggettiva debolezza legata a vicende che nulla avevano a che fare con la lunga tradizione sportiva dell’impianto. Ora si può guardare al futuro con fiducia, sapendo che è condivisa la visione secondo cui l’Autodromo è una grande risorsa di cui va valorizzata non solo la vocazione sportiva ma anche la capacità di essere un volano economico per Monza e la Brianza. Voglio ringraziare Carlo Valli per il suo lavoro, svolto in un periodo molto difficile ma sempre nell’interesse del territorio”.

Lo dichiara il Sindaco di Monza, Roberto Scanagatti, commentando l’esito delle elezioni che hanno stabilito i nuovi vertici di Aci Milano.

Rinnovo dei vertici di Aci Milano

Allevi: “Ora investire sul rilancio dell’Autodromo Nazionale di Monza”

Buon lavoro al neo Presidente Ivan Capelli e al suo team: ora  è tempo di accelerare sul progetto di rilancio dell’Autodromo Nazionale di Monza”. Con queste parole il Presidente della Provincia MB Dario Allevi ha accolto oggi i risultati delle elezioni che hanno portato al rinnovo del consiglio direttivo di Aci Milano.

Conosco il programma della lista Sport e Rinnovamento – aggiunge il Presidente – Un progetto ambizioso che concentra investimenti ed innovazione su quel monumento alla velocità, conosciuto in tutto il mondo, che è il nostro Autodromo: l’auspicio è che il nuovo board individui subito le priorità operative in grado di assicurare un futuro certo e solido al Tempio della Formula1”.

Esercitazione “EAGLE PEAK 14”: NRDC-ITA SUL GRAN PARADISO E MONTE ROSA

SOLBIATE OLONA (VA), 16 LUGLIO 2014 – Nel quadro delle attività addestrative esterne effettuate periodicamente dal NATO Rapid Deployable Corps Italy (NRDC-ITA) nei mesi di giugno e luglio si e’ svolta l’esercitazione “Eagle Peak 14”, mirata a far acquisire al personale del comando le capacità ad operare in sicurezza in ambienti montani sia a livello di team sia individuale.

Il personale multinazionale del Comando NATO ha seguito una prima fase di ambientamento e di istruzione alle discipline di montagna e si è poi cimentato in due ascensioni su alcune delle principali vette dell’arco alpino occidentale, quali il Gran Paradiso ed il Monte Rosa.

Le attività si sono avvalse del supporto degli istruttori del Centro Addestramento Alpino dell’Esercito in Aosta.

L’NRDC-ITA è composto da militari provenienti da 15 nazioni dell’alleanza atlantica con diverse formazioni professionali, tradizioni e cultura che costituiscono il vero valore aggiunto del Comando.

Attività come queste, svolte in un ambito naturale assai impegnativo e al di fuori del contesto della normale routine di servizio risultano molto importanti per consolidare lo spirito di corpo e le relazioni dei sui componenti, anche attraverso l’abitudine all’assistenza reciproca e alla condivisione dell’impegno fisico.

Da Toronto a Cesano Maderno , un sabato da… LIONS

Sta iniziando veramente nella  maniera più intensa di impegni l’ incarico di Luigi Pozzi , nuovo Governatore del Distretto  Lions 108 Ib1 .

Infatti , dopo la partecipazione a Toronto , nella Regione dell’Ontario in Canada , per i Lions International il 7 Luglio , eccolo subito indaffarato con il suo Staff a preparare la Prima Riunione del Gabinetto Lions a Cesano Maderno ,Sabato 19 luglio 2014 alle ore 15.45 presso l’Auditorium Paolo e Davide Disarò , Piazza Monsignor Arrigoni .

Ma questa è solo la punta dell’iceberg  degli obbiettivi  che il Distretto  sta preparando  . Infatti nel motto e nello stemma dell Distretto , emerge a tutto campo la  Villa Reale di Monza e la parola  EXPO …

Quindi sicuramente nuovi e stimolanti obbiettivi che i Lions si apprestano a raggiungere e che ci anticiperanno nei nostri servizi ..

La Redazione

 

 

Palazzo Cusani Milano: “I Romeni e la Grande Guerra” 1914 – 2014

Mostra foto – documentata dedicata al 100° Anniversario della Grande Guerra

Martedì, 15 luglio 2014, ore 18:00, presso il Palazzo Cusani di Milano e stata innaugurata la mostra foto-documentaria dal titolo „I Romeni e la Grande Guerra” che rimarrà aperta fino al 25 luglio.

Mostra aperta al pubblico fino il 25 luglio a.c., presso il Palazzo Cusani di Milano (Via Brera 15, Milano). Ingresso libero. Orario: l9:00–12:00 și 14:30–16:00.

L’evento, organizzato dall’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, il Consolato Generale della Romania a Milano, il Museo Nazionale di Storia della Romania, l’Archivio Nazionale della Romania e l’Università Babeș-Bolyai di Cluj-Napoca, in collaborazione con il Circolo Unificato Esercito di Milano e il Comando Militare Esercito Lombardia, si avvale del patrocinio dell’Ambasciata di Romania nella Repubblica Italiana, della Regione Lombardia, della Provincia di Milano e del Comune di Milano.

In seguito alla collaborazione tra l’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia e il Museo Nazionale di Storia della Romania, l’Archivio Nazionale della Romania e l’Università Babeș-Bolyai din Cluj-Napoca, è risultata la mostra „I Romeni e la Grande Guerra” che riunisce oltre 40 panelli foto-documentari che rispecchiano la partecipazione dei romeni e della Romania alla Grande Guerra, in base ai documenti d’archivio, alle fotografie, alle illustrazioni coeve e alle rassegne stampa d’epoca.

In quest’occasione, l’inaugurazione della mostra, con il sostegno del Consolato Generale di Romania a Milano, e stata accompagnata da un recital musicale sostenuto dai giovani pianisti Andreas Iliuță e Fabiani Gabriel Andrei Prcsina.

La mostra si avvale del sostegno finanziario dell’Istituto Culturale Romeno di Bucarest e rimarrà aperta al pubblico fino il 25 luglio a.c., presso il Palazzo Cusani di Milano (Via Brera 15, Milano). Ingresso libero. Orario: l9:00–12:00 și 14:30–16:00. L’ingresso all’inaugurazione della mostra sarà su invito.
Organizzatori: Istituto Culturale Romeno di Bucarest, Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, Consolato Generale di Romania a Milano, Museo Nazionale di Storia della Romania, Archivio Nazionale della Romania e Università Babeș-Bolyai di Cluj-Napoca

In collaborazione con: Circolo Unificato Esercito di Milano e Comando Militare Esercito Lombardia

Con il patrocinio di: Ambasciata di Romania nella Repubblica Italiana, Regione Lombardia, Provincia di Milano e Comune di Milano

SPORT & RINNOVAMENTO PRESENTA I NOMI DEI CANDIDATI

E CHIEDE IL RISPETTO DELLE REGOLE IN FASE DI VOTAZIONE IN NOME DELL’ETICA E DELLA SEGRETEZZA DEL VOTO

 IVAN CAPELLI, ENRICO RADAELLI, MARCO COLDANI e PIETRO MEDA: sono questi i 4 candidati della LISTA N.1 SPORT & RINNOVAMENTO in vista delle imminenti elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo di Automobile Club Milano.

Dopo il rigetto del ricorso per Geronimo La Russa e Massimo Ciceri, gli stessi hanno individuato altre due personalità di grande spessore in vista delle imminenti elezioni. La squadra è compatta e si prepara a concretizzare le azioni condivise con il movimento d’opinione supportato da moltissimi sostenitori che desiderano rinnovare profondamente l’Automobile Club Milano valorizzando ciò che oggi è trascurato, offrendo servizi di qualità, mettendo in campo energie fresche, persone competenti e motivate.

E’ palese la necessità di un cambio di marcia chiaro e deciso. L’Automobile Club Milano ha perso la capacità di attrarre, di comunicare, di creare appartenenza.  Tra gli spunti di programma della lista si vede il rilancio dell’Ente attraverso la ricostruzione del filo diretto con gli associati riassegnando ad AC MILANO un ruolo importante nel dibattito sullo sviluppo della mobilità milanese.

 L’impegno della LISTA N.1 SPORT & RINNOVAMENTO sarà anche quello di ridare valore all’Autodromo Nazionale di Monza, circuito che negli ultimi tempi ha subito un declino incessante, attraverso la creazione di un calendario di competizioni più fitto e interessante riconfigurando il polo sportivo come centro di eccellenza, qualità e innovazione. In programma si vede altresì la creazione di un centro museale legato alla velocità con l’eredità storica del circuito oltre che la nascita di una scuola di formazione di guida sicura e sportiva.

 Tuttavia c’è chi sta cercando di bloccare la voglia di rinnovamento del gruppo. Per questo motivo si intende ricordare che è possibile votare unicamente secondo le modalità previste dal regolamento: perreferendum tramite corrispondenza inviando la busta contenente la votazione in modo che pervenga all’indirizzo del Notaio entro le ore 15.30 del 17 luglio 2014 o in forma ordinaria direttamente durante l’Assemblea convocata per il 22 luglio 2014 alle ore 9.30 alle 13.30 presso la Sede Sociale dell’Automobile Club di Milano in Corso Venezia 43.

 A scanso di equivoci, si precisa che non è possibile votare presso le delegazioni territoriali, così come le stesse non sono autorizzate a contattare gli associati telefonicamente per chiedere la votazione.  LaLISTA N.1 SPORT & RINNOVAMENTO fa un appello al rispetto delle regole in virtù della trasparenza e della segretezza del diritto al voto anticipando sin d’ora che vigilerà sul rispetto delle medesime.

“La squadra della LISTA N.1 SPORT & RINNOVAMENTO si modifica come molte volte  accade  in gara per il cambio di strategie. La nostra lista ora comprende Ivan Capelli, Enrico Radaelli ed i nuovi Marco Coldani e Pietro Meda. Marco Coldani divide con me l’abitacolo nelle gare automobilistiche da 10 anni, ed oltre ad essere veloce ed affidabile ha la mia stima come manager per la serietà, l’impegno e la precisione con cui affronta le sfide. Pietro Meda, sale a bordo in questa corsa con il desiderio di meglio rappresentare gli appassionati, consapevole che il rilancio dell’Automobile Club di Milano e provincia, passa attraverso la valorizzazione dei servizi agli associati presso le delegazioni” – afferma Ivan Capelli capofila della Lista 1 Sport e Rinnovamento.

C’è un progetto da portare  avanti con tenacia e determinazione ed è per questo che la LISTA N.1 SPORT & RINNOVAMENTO ha messo in campo con professionalità e trasparenza una squadra composta da uomini competenti epreparati – afferma Andrea Dell’Orto, Presidente degli industriali di Monza e Brianza e candidato a guidare la Sias dopo la vittoria della LISTA N.1 SPORT & RINNOVAMENTO alle prossime elezioni dell’Automobile Club Milano - E’ la strada giusta per attuare finalmente quel cambiamento necessario per rivitalizzare l’Autodromo Nazionale Monza, che è un patrimonio unico e straordinario nello scenario sportivo mondiale. Non possiamo più accettare declino ed immobilismo.”

I PROFILI

Ivan Capelli, classe 1963, è un campione di Formula 1, ex-pilota e oggi commentatore sportivo, persona di esperienza, competenza e conoscenza. Il talento di Ivan al volante si manifesta fin dalle prime esperienze e lo porta a disputare, negli anni, il campionato di F3 Italiana, l’europeo di F3 e il campionato di F3000. Nel 1985 gareggia in Formula Uno con la Tyrrell conquistando i primi punti iridati in Australia, con un fenomenale quarto posto. La sua carriera in F1 continua poi con gli anni in March-Leyton House, dove nel 1990 conquista un secondo posto nel GP di Francia come migliore risultato. Nel 1992 Ivan arriva in Ferrari e conclude la carriera in F1 con la Jordan nel 1993.

Enrico Radaelli, dopo un passato da dirigente industriale, ha prestato le proprie competenze al servizio di varie associazioni territoriali. Oltre ad aver rivestito il ruolo di Presidente e a essere tra i soci fondatori dell’Associazione Amici dell’Autodromo, è stato membro del direttivo dell’Unione Società Sportive Monzesi e Presidente di Monza Auto Moto Storiche. Nel 2013 Enrico Radaelli è stato nominato delegato provinciale per il CONI. A livello cittadino Enrico è consigliere della ProMonza, ente con interessi turistici e culturali. Dal 2010 fa parte del CDA dell’Automobile Club Milano.

Marco Coldani, classe 1958 vive in provincia di Milano. E’ manager d’azienda, Direttore Generale di un’importante multinazionale nel settore petrolchimico e riveste importanti incarichi istituzionali. E’ Presidente di AssICC, Consigliere di Unione Confcommercio e membro della Giunta Esecutiva di Unione Confcommercio di Milano. Appassionato di sport e motori, pilota e istruttore di guida, unisce competenze sportive alle doti manageriali ed esperienze sia nel settore privato che pubblico.

Pietro Meda, classe 1973, è avvocato in Milano nello studio legale di famiglia. Da sempre grande appassionato di sport così come il fratello Guido Meda e il padre, Pietro è appassionato di Rally ha corso come navigatore nelle ultime edizioni del Monza Rally Show.

 

LOMBARDIA EXPO TOUR MONZA MARONI:VETRINA PER VALORIZZARE LE NOSTRE BELLEZZE

BRIANZA OFFRE PERCORSI CICLOPEDONALI IN AREE VERDI SPLENDIDE
MEGALOPOLI MONDO GUARDANO A REGIONE PER LOTTA INQUINAMENTO

(Ln – Monza, 05 lug) “La parola chiave del momento di
approfondimento di oggi è città del futuro: i Paesi emergenti, i
cosiddetti Brics (Brasile, India, Cina e Sudafrica) guardano alla Lombardia con grande interesse e il nostro Pria per la riduzione dell’inquinamento atmosferico è certamente
interessante per i territori di queste aree alle prese con i
problemi che le megalopoli impongono”.
Lo ha detto il Sottosegretario alla Presidenza di Regione
Lombardia con delega all’Expo e all’internazionalizzazione delle
imprese durante i lavori del convegno ‘Expo e verde urbano:
parchi, orti e giardini per la qualità della vita nelle città
del futuro’ che si è svolto alla Villa Reale di Monza, sesta
tappa del Lombardia Expo Tour.

TURISMO SOSTENIBILE E RUOLO PARCHI – “In un territorio fortemente urbanizzato, quale è ad esempio quello della Brianza - ha proseguito il Sottosegretario Sala – assumono un’importanza vitale i parchi che offrono l’opportunità di attrarre un tipo di turismo tipicamente nordeuropeo, che predilige gli spostamenti a piedi o in bicicletta. Per questo stiamo investendo come Regione Lombardia sul potenziamento dei percorsi ciclopedonali e, a
Monza in particolare, abbiamo recuperato anche lo storico
frutteto matematico che si trova nel parco adiacente alla Villa
Reale utilizzando oi contributi dei fondi di coesione”.

ITALIA PAESE PIU’ ATTRATTIVO DEL MONDO – “La fruibilità del
territorio attraverso la mobilità dolce – ha poi aggiunto Sala -
, l’arte, l’architettura, la bellezza del paesaggio, il cibo e le sue declinazioni con le tipicità dei prodotti locali costituiscono elementi di grande interesse e fanno dell’Italia
il Paese più attrattivo al mondo”.

PORTIAMO ESPOSIZIONE TRA LA GENTE CON LOMBARDIA EXPO TOUR – Il
Sottosegretario  ha poi ribadito che “Expo non è una fiera, non
è un evento commerciale ma è un evento planetario: il suo
successo è dovuto al tema, ‘Nutrire il Pianeta, Energia per la
vita’ che è in cima alle agende dei Paesi di tutto il mondo.
Ottima quindi l’iniziativa voluta dal presidente di Regione
Lombardia Roberto Maroni che con il Lombardia Expo Tour ha portato l’Expo tra la gente, avvicinando i cittadini  ai temi
dell’Esposizione e consentendo di accostarsi al grande
patrimonio di sapori  e di prodotti a chilometri zero grazie ai
mercati di Campagna Amica realizzati in collaborazione con
Coldiretti”.
“Noi siamo sicuri che Expo sarà un successo – ha concluso Sala -
e stiamo lavorando per l’eredità che Expo ci lascerà”. (Ln)