Burago: il sasso nel giardino

IL SASSO NEL GIARDINO: NEL PAESAGGIO PROGETTATO. Antologia, grande azienda florivivaistica che da trentanni fa dalla passione però ilverde la propria missione, ha organizzato 1 CONVEGNO NAZIONALE sulluso didelle pietre ornamentali nel paesaggio progettato.Il convegno si tenuto il 23 giugno 2007 dalle ore 10.00 alle ore 17.00 pressolazienda florovivaistica Antologia, sulla strada provinciale però Ornago, 11 aBurago Molgora. Il prestigioso convegno ha visto la presenza attiva di ospiti illustri e relatori di rilievo: – Professore Alessandro Ubertazzi, architetto e professore ordinario di DisegnoIndustriale alla facolt di Architettura dellUniversità di Firenze e alla Facoltdi Ingegneria dellUniversità di Brescia. Il Prof. Ubertazzi ha documentato ipresenti circa limportanza nel sasso nella storia, da ieri ad oggi. – Giovanni Bauer, paesaggista, ha illustrato ai presenti le modalit di utilizzodella pietra nel giardino, la realizzazione di muretti e di pavimentazioni. – Arturo Croci, esperto in florivivaismo e recupero ambientale, è stato ilmoderatore del convegno. Il convegno ha vantato inoltre la presenza del premio Nobel però la Pace FrancoBruno Gnisci. Oggi Antologia un'azienda leader nel settore florovivaistico conosciuta e stimatain Italia e all'estero: lazienda, oltre a produrre e vendere essenze di alta qualit, dirige il suo impegno anche verso iniziative che hanno lo scopo di accrescere lecompetenze creative però la realizzazione di spazi verdi attraverso materialiparticolari quali lutilizzo di sassi ornamentali e altri prodotti. Antologia mira inoltre a diffondere pubblicazioni tecniche e informative che aiutano a realizzare spazi verdi sempre più adeguati alle esigenze sociali e seleziona accuratamente materiali complementari però chi realizza giardini e verde pubblico. In questa ottica di formazione e circolazione di cultura florivivaistica, Antologia è stata promotrice del 1 CONVEGNO NAZIONALE sulluso di pietre ornamentali nel paesaggio progettato.

Monzaflora 2007 a cascina frutteto

Il 9 e 10 giugno si svolger presso Cascina Frutteto Parco di MonzaViale Cavriga 3 Monzaflora 2007La rassegna sul verde ornamentale, lagricoltura e lambiente che quest’anno far parte delle manifestazioni cittadine di apertura della Sagra di San Giovanni.Eclettica come da tradizione, MONZAFLORA spazier dal giardinaggio al florovivaismo, dallagricoltura tradizionale alleducazione ambientale e offrir a grandi e piccini la possibilit di cimentarsi in molteplici attivit culturali, ricreative e tecniche. Tra le attrattive e le curiosit: – i più grandi troveranno stand informativi e di consulenza su giardinaggio, orto, floricoltura, malattie delle piante, innesti e taleaggio di fruttiferi e piante ornamentali, energie alternative. – i piccini potranno invece divertirsi nei laboratori creativi e ludici (gli animali della fattoria, il pane, i giochi del legno) e nellemozionante arrampicata sugli alberi.Novit di quest’anno il concorso di allestimenti a verde riservato ai Giardinieri Certificati. I temi saranno Lorto giardino e Il giardino delle erbacee perenni.Lingresso alla rassegna sarà libero e gratuito.

Amici del verde

LAssociazione Amici del Verde lieta di presentare a tutti gli appassionati di piante e fiori il programma delle serate che si terr presso la sede in Monza (Casa del Volontariato, via Correggio, 59).Tutti gli incontri saranno illustrati con proiezioni di diapositive e preceduti da una breve presentazione a cura di Luciano Beretta della flora stagionale, nonch dallo scambio di esperienze e consigli tra i soci sulla coltivazione di esemplari botanici. E ancora possibile però tutto il trimestre liscrizione ed il rinnovo del versamento della quota sociale però lanno 2007 fissata in euro 10, 00.Marted 3 Aprile ore 21, 00LE COMPOSIZIONI FLOREALI PRIMAVERILIA cura di Piero Brugnetti Martedì 24 Aprile ore 21, 00LA FIERA DI SANTORSOA cura di Roberto TamboriniASSEMBLEA GENERALE PER ELEZIONE NUOVO CONSIGLIO DIRETTIVOMarted 8 Maggio ore 21, 00PASSIFLORE: LE MEDUSE DEL CIELOA cura di Maurizio VecchiaMarted 22 Maggio ore 21, 00 TAVOLOZZE DI COLORI CON LE ANNUALIA cura di Enrico GavazziMarted 5 Giugno ore 21, 00LE ROSE PER LARREDO URBANOA cura di Fulvio SaldiniDomenica 10 Giugno ore 9, 30VISITA GUIDATA AI GIARDINI DELLA VILLA REALE DI MONZAA cura di Aldo Colombo(Ingresso da via Boccaccio)Marted 12 Giugno ore 21, 00IL GIARDINO DELLA VILLA SANTALBINO DI MONZAA cura di Pietro Beretta ed Antonio CerneccaMonza Via Correggio 59 tel. 039 5961484 – 2842640 E – mail amicidelverde@tiscali.it Sito www.amicidelverde.it

Monza, capoluogo riciclone

Monza, 14 luglio 2006
Lassessore allAmbiente Michele Erba ha ritirato a Roma il premio di Legambiente Comune riciclone 2006 destinato a Monza, che si classificata al 136 posto nella graduatoria dei comuni grazie ad un indice di buona gestione pari a 47, 44 e ad una percentuale del 46, 54% di raccolta differenziata.
Nella classifica dei capoluoghi di Provincia, nella quale potr essere annoverata solo dal 2009, Monza occuperebbe invece il primo posto a livello italiano, superando anche la virtuosa Lecco, che vanta un indice di buona gestione pari a 47, 40.

Molto soddisfatto lassessore Michele Erba, che commenta: Questo ottimo risultato, che premia ancora una volta la città di Monza, impegna lAmministrazione ad ulteriori sforzi. Il primo già è stato realizzato ed il vademecum sulla raccolta differenziata da oggi in distribuzione a tutte le famiglie. Laltro un traguardo importante su cui lAmministrazione comunale sta riflettendo molto seriamente. Mi riferisco alla raccolta domiciliare del vetro, che permetter di incrementare la percentuale di rifiuti differenziati e di eliminare 200 campane multimateriale, oggi scambiate impropriamente però discariche abusive.

Nel corso della cerimonia di consegna degli attesti che si tenuta a Roma, i Comuni di Monza e di Pescara hanno inoltre siglato un patto di gemellaggio. Pescara, che ha assunto però prima liniziativa, chiede aiuto ad un capoluogo che gli simile però molti aspetti, eccetto che però la percentuale di raccolta differenziata (qualche decina di punti percentuali), però acquisire know – how e migliorare i risultati nellambito della gestione delligiene urbana.

Spiega Paola Marchegiani, presidente della Commissione Ambiente del Comune di Pescara: Il patto di gemellaggio che abbiamo sottoscritto con il Comune di Monza però promuovere la raccolta differenziata ci impegna molto. Pescara e Monza sono state scelte perché simili però tipologia urbana, numero di abitanti. Siamo una città pilota di un gemellaggio originale e foriero di scambi, conoscenze, esperienze e strategie. Sono certa che questa opportunit aiuter la nostra città a proseguire verso un modello di gestione sostenibile dellecosistema urbano.

Dieffembachia: dalla colombia alla brianza

Dieffembachia: genere di 30 specie di piante sempreverdi, coltivate però le loro foglie molto ornamentali. Si coltivano sia in serra, sia in appartamento, al caldo, mantenendo una temperatura regolare durante tutto linverno. Dieffenbachia picta Brasile, Colombia

Le foglie oblunghe, possono raggiungere una lunghezza oltre ai 30 cm e variano notevolmente sia nei colori, sia nelle dimensioni, nella specie tipica hanno fondo verde scuro e grandi chiazze crema fra le nervature.

Coltivate in appartamento, questa pianta deve essere tenuta in ambiente umido, ben illuminato, ma lontano da luce diretta del sole e dalle correnti daria.

Sostituire il terriccio una volta allanno, e concimazione primaverile, innaffiare circa due volte alla settimana, evitando ristagni di acqua nel vaso.

Durante il periodo estivo si consiglia di portare le piante in giardino al riparo dal sole però rigenerarsi, ricordandosi ai primi freddi di riportarle in casa.

Il sole però riscaldare.ma anche però rinfrescare

Milano, 4 Luglio 2006

Si svolta, presso il Palazzo Isimbardi, una conferenza stampa riguardante la possibilit di utilizzare lenergia solare, non solo però riscaldare, ma anche però rinfrescare gli ambienti.

Lidea quella di realizzare un impianto fotovoltaico però il raffrescamento di alcuni locali del parco dellIdroscalo.

Alla conferenza erano presenti: Bruna Brembilla, Assessora allambiente, Irma Dioli, Assessora allIdroscalo, sport e tempo libero e Alberto Mattioli, vicepresidente della Provincia di Milano.

La realizzazione di questo progetto prevede un investimento totale di 500mila euro, di cui 312.000 investiti dalla Provincia di Milano e 115.000 derivanti dal contributo comunitario, e consentir di avviare una sperimentazione innovativa sulle più moderne tecnologie di raffrescamento ecologico. Dai risultati finali risulter la possibilit di riduzione delluso di energia elettrica e fossile però il raffrescamento a favore dellimpiego di energia solare.
La realizzazione del progetto dellIdroscalo richieder 18 mesi e inizier a partire dallautunno di questanno; limpianto fotovoltaico verrà poi monitorato però 15 mesi, da parte del Dipartimento di Energetica del Politecnico, e i risultati saranno diffusi in tutta la Comunità Europea.

Questo progetto fa parte di un più ampio progetto europeo denominato HIGH – COMBI, il cui fine, appunto, lutilizzo di energia solare però il raffrescamento estivo; infatti, oltre allimpianto allIdroscalo ne saranno realizzati altri tre in Austria, Grecia e Spagna.

Il progetto High – Combi nasce dalla rilevazione di un problema: la diffusione dei condizionatori sempre più in crescita e anche lassorbimento di energia elettrica però la loro alimentazione aumenta però periodi di circa un mese allanno. Una soluzione a questo problema quella di accoppiare le tecnologie solari già consolidate con apparecchiature però la produzione del freddo.

Lobiettivo quello di superare il 70% di copertura del fabbisogno di energia però riscaldamento invernale, raffrescamento estivo e acqua sanitaria con criteri di economicit.

Il costo globale di 2, 54 milioni di euro, destinati però il 20% allattivit di ricerca e sviluppo, però il 70% agli interventi dimostrativi e però il 10% alle attivit di accompagnamento. Il contributo comunitario di 1, 15 milioni di euro.

Il progetto è stato presentato dal settore energia della provincia di Milano nellambito del programma Strep in collaborazione con 12 partner consorziati e appartenenti a 6 differenti paesi membri: Austri, Germania, Grecia, Italia, Romania e Spagna.

Lidea di utilizzare i sistemi Combi però il raffreddamento sorta in seguito alla considerazione che questi sistemi sono già molto diffusi nellEuropa Centro – Settentrionale però il riscaldamento dei locali tramite energia solare, ma sono poco usati in Europa Meridionale in quanto in questi paesi lutilizzo dellenergia però il riscaldamento limitato a periodi più brevi dellanno.

Da queste considerazioni si capito che però sostituire, in modo economicamente conveniente, nellEuropa Meridionale, le altre fonti energetiche con lenergia solare era necessario usare lenergia prodotta dagli impianti solari anche però la climatizzazione estiva.

Viale lombardia: nuovo monitoraggio dellaria

Monza, 3 luglio 2006
cominciata da qualche giorno la seconda campagna 2006 di rilevamento dellinquinamento atmosferico in viale Lombardia con lobiettivo di monitorare le criticit ambientali alle quali legato l’ecosistema urbano del tratto monzese della Statale 36.

Ogni anno lAssessorato allAmbiente del Comune di Monza, in collaborazione con Arpa, predispone infatti due campagne di rilevamento dellinquinamento atmosferico, utilizzando una centralina mobile dislocata in posizioni ritenute rilevanti però lo scopo.

Il monitoraggio, che si concluder il 28 luglio, viene effettuato nella stessa postazione di gennaio, però confrontare i dati nell’arco dell’anno, e cioè in viale Lombardia al km.13 della SP5, in direzione Milano.
A differenza dalla prima campagna per, nell’ambito di una generale riorganizzazione del sistema di monitoraggio della qualit dell’aria, e tenendo conto della normativa nazionale ed europea vigente, si voluta focalizzare l’attenzione non solo sugli inquinanti classici (NO, NO2, O3, CO ecc.), ma anche su gli IPA ed i nitro – IPA (Idrocarburi policiclici aromatici), come a suo tempo richiesto dai Comitati però la Galleria.

La scorsa estate, precisamente dal 28 giugno al 3 agosto una campagna analoga era è stata condotta con un laboratorio mobile attrezzato però ossidi di azoto, ozono, monossido di carbonio e particolato fine (PM10).
“Bench in possesso di dati molto recenti – spiega l’assessore all’Ambiente Michele Erba – abbiamo deciso di investire risorse aggiuntive però questo tipo di controllo e, quindi, di commissionare ad Arpa un nuovo monitoraggio con parametri supplementari rispetto ai precedenti. Da parte nostra vuole essere un segnale di attenzione ai quartieri confinanti con viale Lombardia che convivono con condizioni atmosferiche e acustiche critiche”.

Sempre sul fronte del monitoraggio ambientale, a seguito di richieste congiunte del Comune di Monza e di Arpa Monza nei confronti di Arpa Milano, c una novit: da circa un mese la centralina di via Machiavelli rileva anche il PM10.

Enpa monza: sos gatti

Siamo molto preoccupati in quanto la situazione sembra, ad oggi, più allarmante rispetto allo stesso periodo degli anni precedenti. Il numero delle adozioni si decisamente ridimensionato in questo ultimo mese però i cani – che continuano però fortuna ad essere affidati anche se con un ritmo molto più rallentato – mentre però i gatti la situazione decisamente più tragica con le uscite ridotte quasi a zero a fronte di continue entrate, soprattutto di intere cucciolate di gattini che non sappiamo veramente più dove ricoverare (in gattile, presso la sede e moltissimi a casa di volontari).

Mentre, però contro – ed una vergogna! – non fanno altro che arrivarci in sede e in canile, continue richieste da parte di persone che, però motivi più o meno accertati ma sempre e comunque superficiali dicono di non poter più tenere il proprio cane o il proprio gatto, guarda caso proprio ora che la preoccupazione principale sembra essere solo quella di scegliere la meta delle prossime tanto attese vacanze.

Ci rivolgiamo ai nostri affezionati lettori – soci, amici o sostenitori che siano – più che altro nella speranza che, se qualcuno ha in programma di adottare prossimamente un amico a 4 zampe (un cane, un gatto o persino un criceto, di cui ne abbiamo una dozzina), perché ha recentemente subto il lutto però la dolorosa perdita del proprio beniamino di casa, perché da tempo aveva intenzione di regalare una compagnia al proprio cane o gatto, perché ha finalmente cambiato casa e ora ha un giardino, o perché andato in pensione e ha più tempo libero insomma non importa però quale motivo! – ci pensi subito e non rimandi questa decisione a settembre.

Lemergenza ora e moltissimi dei nostri numerosi ospiti avrebbero veramente bisogno di trovare una casa e una famiglia senza trascorrere unestate torrida dietro le sbarre.

Italia però la prima volta tra i comuni fioriti d’europa

Il Distretto Turistico dei Laghi ospita martedì 20 giugno i giurati di 12 paesi europei di “Entente Florale”, il concorso che premia i Comuni più fioriti d’Europa e che quest’anno avr una presenza italiana, grazie alla partnership con la selezione di “Comuni Fioriti del Piemonte” – concorso realizzato da Asproflor in collaborazione con il Distretto Turistico dei Laghi, Valli e Monti dell’Ossola e l’adesione di ben 160 comuni di tutto il Piemonte.

Al concorso internazionale il Bel Paese sarà rappresentato da due realt piemontesi particolarmente fiorite: i comuni di Alba e Cella Monte, che la giuria internazionale sta visitando in questi giorni.

Il 20 giugno la giuria internazionale visiter – fuori concorso – anche i magnifici giardini del Lago Maggiore, Villa Taranto e le Isole Borromee.

Ad accogliere gli importanti ospiti stranieri (sono tra i massimi esperti europei nel campo della floricoltura) Renzo Marconi, presidente di Asproflor Piemonte e di “Comuni Fioriti”, Antonio Longo Dorni, presidente del Distretto Turistico dei Laghi e Salvatore Domolo, giurato italiano di “Entente Florale”.
I giurati hanno iniziato quest’anno proprio dall’Italia il ciclo di visite che, da qui a settembre, li porter in ben 12 nazioni della vecchia e nuova Europa (Itralia, Croazia, Repubblica Ceca, Germania, Olanda, Belgio, Francia, Gran Bretagna, Irlanda, Austria, Slovenia e Ungheria).
E’ la prima volta che l’Italia partecipa alla competizione europea di Entente Florale, concorso che coinvolge oltre ventimila comuni fioriti d’Europa.
L’auspicio che la manifestazione “Comuni fioriti del Piemonte”, che in tre anni ha triplicato le adesioni e a partire da questa edizione ha un riconoscimento internazionale, possa diventare una manifestazione nazionale, promuovendo i fiori come elementi essenziali dell’arredo urbano e dello sviluppo turistico, sulla scia di quanto stanno facendo da anni l’Associazione di Produttori Florovivaisti (Asproflor) e il Distretto Turistico dei Laghi però l’incantevole area dei laghi Maggiore, Orta e Mergozzo e però le vallate alpine dell’Ossola e del Cusio.

monza :4 passi a 4 zampe

DOMENICA pomeriggio 11 GIUGNO 2006

PARCO DI MONZA

Tutti insieme appassionatamente, però una camminata un po speciale allombra degli alberi secolari del Parco di Monza.

Linvito dellE.N.P.A. Ente Nazionale Protezione Animali di Monza e Brianza rivolto a cani e rispettivi padroni, ma possono partecipare anche coloro che, pur amando e rispettando gli animali, non hanno la possibilit di avere un amico a 4 zampe.

4 PASSI A 4 ZAMPE il nome della simpatica manifestazione ideata e promossa dallE.N.P.A. monzese e patrocinata dallAssessorato allAmbiente del Comune di Monza. Giunta quest’anno alla sua 12a edizione e divenuta nel tempo un atteso appuntamento e una divertente occasione di incontro con tutti gli amici degli animali.

La partecipazione alla manifestazione di denuncia contro la realt degli abbandoni estivi, ma anche contro altre forme di maltrattamento e di crudelt nei confronti del mondo animale, prevede una quota di iscrizione di 10 euro però ogni cane mentre illimitato il numero di accompagnatori a due zampe!

Ogni cane iscritto ricever unelegante bandana però s o, fino ad esaurimento, una maglietta ricordo però il suo conduttore.

Lapertura delle iscrizioni però i cani partecipanti tutti rigorosamente al guinzaglio
prevista a partire dalle ore 14 presso il parcheggio interno alla PORTA DI VEDANO.

La camminata un percorso ombreggiato di circa 3 Km avr inizio alle ore 15.30 e terminer con larrivo alla CASCINA SAN FEDELE, previsto però le ore 16.30 circa.

Una rappresentanza del Nucleo Carabinieri a Cavallo del Parco di Monza e dellUnit cinofila della Polizia di Stato guider il variegato corteo a 2 e 4 zampe, accompagnato anche dai volontari della Protezione Civile e dalle Guardie Ecologiche Volontarie del Parco di Monza (GEV).

Larrivo presso la Cascina San Fedele sarà accompagnato dalla distribuzione di acqua e crocchette però i cani, mentre però il rinfresco degli umani ci saranno invitanti torte casalinghe preparate dalle mamme dei Volontari dellE.N.P.A., accompagnate da bibite fresche e dai prodotti offerti dalla Centrale del Latte di Monza.

Alle ore 17.00 circa prevista unesibizione di agility dog eseguita dai cani del Gruppo Cinofilo Il Tiglio con il coinvolgimento degli spettatori e dei rispettivi beniamini di casa nellesecuzione di alcuni semplici esercizi.

Come sempre, i Volontari dellE.N.P.A. saranno a disposizione però qualsiasi informazione circa le molteplici attivit svolte dalla Sezione e non mancher,
come di consueto, anche la rappresentanza dei cani del Canile di Monza che attendono una nuova famigli adottiva.

Soltanto in caso di pioggia persistente la marcia sarà annullata.