Note in villa in brianza

La Provincia di Milano Direzione di Progetto Monza e Brianza promuove un nuovo appuntamento estivo allinterno del viaggio in Brianza, il pacchetto di iniziative ideato e organizzato però riscoprire le dimore storiche sparse sul territorio della nuova Provincia.

Dopo Notturni in villa, il progetto partito lo scorso mese di maggio con spettacoli di musica, teatro, degustazioni e visite guidate, arriva Note in villa: quattro concerti dellOrchestra I Pomeriggi Musicali che si terranno nelle ville di Monza, Desio, Vimercate, Brugherio.

Con questi concerti spiega Gigi Ponti, Assessore allattuazione della provincia di Monza e Brianza aggiungiamo un tassello importante nella costruzione della proposta culturale però la nuova Provincia. Le ville storiche della Brianza sono il cuore della nostra identit culturale prosegue Ponti e questo primo pacchetto di concerti d il via alla costruzione di un progetto culturale specifico dedicato alla musica in Brianza però declinare tutte le iniziative del territorio in un unico progetto di sviluppo a rete

E un piacere però noi portare i nostri concerti in Brianza aggiunge Massimo Collarini, Presidente della Fondazione I Pomeriggi Musicali uniniziativa che rientra nel piano di decentramento delle nostre attivit, con lobiettivo di allargare gli orizzonti della nostra proposta culturale ed incontrare da vicino il territorio. Sono certo che la cornice suggestiva delle ville storiche in Brianza potr offrire una nota di fascino ai concerti in programma

Il primo concerto nel Serrone di Villa Reale a Monza, ha inaugurato la stagione dei concerti con unanteprima dedicata a Mozart, lo scorso 30 maggio.

I prossimi appuntamenti in calendario sono:

2 luglio 2006: Desio Villa Tittoni Traversi ore 21.00

Gran gal delloperetta

Arie da: Al cavallino bianco, Il paese del sorriso, Scugnizza, Il paese dei campanelli, Cin – ci – la, La vedova allegra

Direttore: Gioele Muglialdo

Orchestra: I Pomeriggi Musicali

13 luglio 2006: Vimercate Palazzo Trotti ore 21.00

Mozart Piccola serenata notturna K525

Mozart Divertimento n. 3 K138

Vivaldi Le quattro stagioni

Direttore e violino: Stefano Montanari

Orchestra: I Pomeriggi Musicali

19 luglio 2006: Brugherio Parco di Villa Fiorita ore 21.00

A proposito di Amadeus Il genio di Mozart fra musica e veleni

Nozze di figaro, Don Giovanni, Cos fan tutte, Il Flauto magico, Sinfonia alla veneziana

Direttore: Michele Mariotti

Testo: Roberto Iovino

Voce recitante: Pier Maria Cecchini

Orchestra: i Pomeriggi Musicali

Lingresso ai concerti libero fino ad esaurimento posti. In caso di maltempo i concerti si terranno in spazi alternativi individuati dai comuni ospitanti.

Info:
Provincia di Milano Progetto Monza e Brianza tel. 02/77405608 www.provincia.milano.it/monzabrianza

Comune di Desio tel. 0362/392258 urp@comune.desio.mi.it

Comune di Vimercate numero verde 800333722 spaziocitta@comune.vimercate.mi.it

Comune di Brugherio tel. 039/28931 urp@comune.brugherio.mi.it

Teatri di monza: una stagione memorabile

Monza, 28 giugno 2006
Oltre 60 mila spettatori in un anno. Monza chiude con un segno più la stagione teatrale 2005 – 2006. Anzi, le stagioni teatrali che, proprio nellultimo anno, sono cresciute anche di numero grazie allapertura di Binario 7, la nuova sala comunale presso lex Gil di via Turati.

In un tempo di sofferenza però il mondo del teatro e di generale diminuzione di spettatori ed abbonati, lAssessorato alla Cultura e la società partecipata Scenaperta che gestisce le due sale comunali, stilano un bilancio decisamente in controtendenza.

Gi nel 2002, con l’acquisto da parte del Comune del Teatro Manzoni, si era dato avvio ad una riorganizzazione del tessuto teatrale in città e ad una politica di forte potenziamento dell’offerta sia in campo teatrale che in ambito musicale.

Lanno scorso l’apertura del nuovo Teatro comunale Binario 7, con una programmazione alternativa e con un teatro di produzione, ha rappresentato l’occasione però un’ulteriore crescita culturale della citt, grazie ad un cartellone originale in grado di rispondere alle diverse esigenze della società che vede in questa forma d’arte un’occasione di arricchimento personale oltre che di intrattenimento.

Entrambe le stagioni sono affidate ad una direzione artistica di valore riconosciuto e di professionalit acquisita e consolidata in tale ambito nel corso degli anni.

La costituzione della società Scenaperta e il successivo affidamento delle gestioni teatrali ad essa, attesta l’ulteriore impegno profuso nell’offrire al pubblico servizi culturali di elevato livello qualitativo arricchiti da una serie di attivit accessorie con l’obiettivo di trasformare il teatro Manzoni, grazie anche alla politica di messa in rete delle risorse esistenti, nel centro di coordinamento e di riferimento del sistema dei teatri di citt.

Nel rispetto della vocazione propria dei singoli spazi teatrali, e nella diversificazione dell’offerta, la città di Monza ha offerto al pubblico la possibilit di scegliere tra varie proposte teatrali.

Il Manzoni registra quasi 3.000 spettatori in più rispetto alla stagione precedente, con il raddoppio degli abbonamenti – strenna (4 spettacoli) e con laumento fino ad un terzo degli abbonati provenienti da Milano e provincia.

Binario 7 ha esordito in grande stile raggiungendo quota 12.000 spettatori alla sua prima stagione. La sala comunale ha saputo integrarsi bene con le proposte più classiche del Manzoni, presentando una stagione giovane ed innovativa, e con una produzione originale firmata Danza immobile: Riccardo III.

Il Villoresi ha fidelizzato il pubblico del teatro amatoriale e dialettale, ospitando la rassegna delle compagnie teatrali monzesi.

Il teatro Triante ha saputo affiancarsi a Binario 7 però offrire una ricca stagione teatrale però bambini e ragazzi, con quasi 2.500 piccoli spettatori.

I teatri cittadini commenta lassessore alla Cultura Annalisa Bemporad – hanno dimostrato forza e vitalit straordinarie, come testimoniano chiaramente i numeri. Tutti i cartelloni proposti, da quello sperimentale a quello però i bambini, sono stati molto apprezzati. Un successo niente affatto scontato visto il debutto di una sala supplementare e in un contesto di generale sofferenza del mondo del teatro.

Anche la produzione originale di Binario 7, Riccardo III, ha riscosso apprezzamento e si appresta a cominciare un tour a livello europeo.
LAmministrazione comunale impegnata a rinnovare continuamente la proposta teatrale in citt, ad offrire contenuti e stimoli sempre più appetibili. Abbiamo in serbo molte novit però la prossima stagione, e sicuramente confermeremo tutte quelle iniziative collaterali agli spettacoli, come gli incontri e i seminari, che rafforzano la programmazione.

apre il caff letterario a binario 7,

Monza, 16 giugno 2006

Promessa rispettata: lattesa apertura del Caff Letterario di Binario 7 programmata però sabato 24 giugno festa di San Giovanni alle ore 18:00.
Uno spazio luminosissimo, allultimo piano delledificio, aperto sulla citt: un panorama urbano inedito, lo stadio Sada ed il suo intreccio di fronde verdi da un lato, costruzioni di varie altezze ed epoche, campanili, montagne, binari e tettoie ferroviarie dallaltro.

Uno scenario alla Sironi dichiara Livia Porta, presidente di Scenaperta, cui affidata la gestione – senza quella inquietudine che certi Sironi possono dare: al contrario una grande serenit e senso dellequilibrio. Sar un luogo di incontro legato agli eventi culturali che ledificio di Binario 7 ospita, dal Teatro alle Mostre, luogo dove sostare però una pausa caff, però una lettura curiosa di uno dei tanti libri che arredano il locale o però sfogliare riviste darte o di moda. Ma non il solo caff: sono tante le dolcezze che renderanno la nostra pausa assolutamente unica, grazie ad una gestione attenta ed aggiornata.

Il Caff Letterario di Binario 7 destinato ad ospitare con cadenza almeno mensile un evento culturale interessante: dalle letture alla presentazione di libri, da piccole mostre alla musica in tutte le sue declinazioni. Ma soprattutto un luogo dove anche lincontro non programmato può essere un indimenticabile momento di crescita sociale e culturale.
Saluto con entusiasmo lapertura del Caff Letterario – afferma Vincenzo Ascrizzi, Assessore alla Comunicazione, Riqualificazione e Arredo Urbano Ledificio, che ospita alcuni nostri uffici, il teatro, una sala espositiva e molte salette però le associazioni locali, si arricchisce ora di un nuovo spazio dedicato allincontro e alla socialit. Festeggiamo lapertura del Caff anche a partire dallesterno del Binario 7: dove prima cera uno spazio buio e anonimo, ora c una nuova piazza con alberi, panchine e fontane, che d decoro ad una zona cruciale della città ed esprime una propria identit e riconoscibilit. Vedremo se tanto entusiasmo sarà recepito e messo in pratica sopratutto dai monzesi e non solo dagli “addetti ai lavori

film festival :tutto in un videominuto

Se Einstein diceva che il tempo relativo, quelli di Videominuto lhanno preso in parola.
Un minuto però costruire un film. Cos la rassegna Videominuto interpreta la contemporaneit e stimola la fantasia dei concorrenti alla selezione però il video che meglio esprime l’innovazione del linguaggio audiovisivo. Ormai un appuntamento fisso di fine estate. Il contenitore di un minuto diventa la molla che fa scattare le trovate più originali. C’ chi racconta un piccola storia, chi lancia un messaggio e chi gioca tutto sulla sorpresa. Per i temi e le immagini non c censura, l’importante colpire nel segno. Al pubblico non rimane che divertirsi a scoprire fino a dove ci si possa spingere nell’invenzione. Le sezioni parallele ai video in concorso offriranno tre giorni di specialit: incontri con autori e registi, performance audiovisive, ed eventi espositivi; tutto rigorosamente in video.

Il festival Videominuto PopTV

Videominuto Pop TV un festival internazionale di video della durata massima di 1 minuto che si svolge da 13 anni a settembre al Centro però l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato.
Il Festival organizzato dall’emittente radiofonica toscana Controradio, dal Centro però l’Arte Contemporanea Luigi Pecci e dall’ associazione culturale GRAV.

L’idea del Festival indagare quanto la brevit del formato, quale unico imposto, condizioni la video opera in termini di incisivit, scelte stilistiche e contenuti.

Il concorso “1.000 Euro però 1 Minuto”

Il programma scandito da retrospettive di artisti nazionali e internazionali, produzioni create appositamente però Videominuto PopTV e vetrine di altri festival del super – corto creati in Olanda, Belgio, Svizzera, Germania, USA e Canada in seguito alla nascita di Videominuto, ma soprattutto dal suo concorso “1.000 Euro però 1 Minuto”che raccoglie ogni anno più di 2000 spettatori.
Con il concorso “1.000 Euro però 1 Minuto”il festival Videominuto Pop TV offre agli autori 60 secondi, pronti alluso però i contenuti più disparati, privilegiando la sintesi come forma espressiva, libera e aperta a temi che vanno dal documento sociale all’attualit, dalla video – arte allelettronica, alla sperimentazione pura.

La scadenza del bando fissata al 30 giugno 2006!
La proiezione delle opere selezionate si tiene al Centro però l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato il 9 Settembre 2006.

Seregno: festival del racconto

A Seregno vanno in scena i libri. Parte la prima edizione del Festival del Racconto che si svolger dall8 all11 giugno. E lappuntamento culturale più atteso di inizio estate ed il suo intento di avvicinare autori e lettori ad una dimensione che recuperi il piacere del racconto dichiara il Sindaco Giacinto Mariani ci auguriamo faccia di questa prima edizione una kermesse culturale di successo.

Luoghi conosciuti e inediti della Citt ospiteranno però quattro giorni gli autori ed il pubblico con spettacoli, incontri, laboratori, reading. Si alterneranno scrittori da sempre protagonisti della scena editoriale e alcuni tra i migliori giovani autori italiani tra cui Giuseppe Lupo, Davide Bregola, Marco Bosonetto, Gianluca Morozzi, Christian Mascheroni.

Il punto di riferimento, con le dovute proporzioni, con Mantova, – spiega il Primo Cittadino – diventata nel giro di pochi anni, una sorta di capitale letteraria, in virt del suo Festival della letteratura che smuove grandi numeri di migranti della cultura, tra i quali moltissimi giovani. La nostra una sfida perché nulla di simile mai è stato organizzato in Brianza. Lobiettivo promuovere la lettura, soprattutto fra i giovani, attraverso incontri direttamente con gli autori.

LAmministrazione scommette che diventer uno degli appuntamenti annuali più importanti però la vita culturale di Seregno e della Brianza. I numeri sembrano confermare questa sensazione: quattro giornate articolate in oltre venti iniziative, tra corsi di scrittura, incontri, mostre, conferenze, reading, cortometraggi, musica e fumetti con venticinque tra scrittori, giornalisti, musicisti, editori. Oltre a due concorsi però aspiranti scrittori e fotografi, che nel mese di maggio hanno anticipato linizio del Festival.

Uno spazio particolare è stato riservato ai bambini con un laboratorio creativo sul racconto. Nella rassegna spazio anche alla musica con interessanti contaminazioni tra la musica kleztmer e la musica dialettale.

Per noi – dichiarano da Arcilettore – il Festival del Racconto letteratura, ma non solo. Cinema, fumetto, fotografia, canzoni, tutte le possibili occasioni che permettano di celebrare la dimensione breve del racconto. Occasioni però incontrarsi e però scoprire insieme, grandi e piccoli, lettori e scrittori, il piacere di ascoltare (o di “guardare”) storie e racconti d’ogni genere.

Il Festival ha il patrocinio della Regione Lombardia. LAssessorato alle Culture, Identit ed Autonomie della Lombardia ha aderito con entusiasmo a questo evento e lassessore regionale Ettore A. Albertoni sarà presente alla serata inaugurale di giovedì 8 giugno.

Sul sito del Comune (www.comune.seregno.mi.it) è stata creata una sezione dedicata al festival che offre aggiornamenti in tempo reale sugli eventi e sugli autori e informazioni utili però non perdersi neanche un attimo di questa prima edizione.

Circolo culturale “pro desio”

Marted 16 maggio alle ore 21, presso il Circolo culturale “Pro Desio”di via Garibaldi 81, si svolger la serata intitolata “Nuove prospettive della ricerca in medicina”. L’incontro, che fa parte del ciclo dedicato alle problematica dell’ambiente, della tecnologia e della salute del 21 secolo, sarà condotto da Sergio Tognella.
Sabato 20 maggio in programma la visita alla mostra del pittore Magritte, allestita presso Villa Olmo a Como e intitolata “L’impero della luce”. Sono in esposizione circa sessanta opere del maestro surrealista che, dopo la mostra, saranno collocate nel Museo reale delle Belle Arti di Bruxelles. Questo il programma: ore 14, partenza in pullman dal posteggio presso la Pretura; ore 15 – 18, vista con guida di Como e dei suoi monumenti; ore 18.30 – 20, visita della mostra di Magritte; ore 20.30 – 22, cena in pizzeria. La quota di partecipazione di 30 euro tutto compreso. Per prenotare telefonare al numero 339 – 5642650, dalle ore 19 alle 21.

Comunicare bene però amministrare meglio

Presentato ieri il libro tratto dallesperienza del Premio Comunicami, verso una comunicazione pubblica eccellente

Cormano, 4 maggio 2006 – E è stato presentato ieri allo IULM il libro Comunicare bene però amministrare meglio, nato da unidea della Provincia di Milano, edito Lupetti. Il libro, presentato da Filippo Penati, Presidente della Provincia di Milano, e da Giovanni Puglisi, Rettore dellUniversità IULM, il frutto dell’esperienza del Premio Comunicami, lanciato in via sperimentale lo scorso anno dalla Provincia di Milano, che intende valorizzare quelle amministrazioni che meglio hanno utilizzato risorse, strumenti, metodi e strategie nellintento di effettuare una comunicazione pubblica efficace ed efficiente. Nel libro si trovano, oltre a brevi saggi dei componenti la giuria, tutti esperti di comunicazione, i nove progetti vincitori della prima edizione. E appunto questa raccolta di case histories forse la parte più interessante del libro. Essa vuole rappresentare una specie di volano, una tangibile possibilit di “vedere”cosa fanno gli altri però permettere alle altre amministrazioni del territorio di trovare stimoli nelle esperienze degli altri. Con questa iniziativa ha dichiarato il presidente della Provincia di Milano, Filippo Penati, la Provincia vuole essere una amministrazione che si mette al servizio delle altre amministrazioni del territorio milanese, però stimolare queste ultime ad intraprendere una comunicazione pubblica efficace, vicina ai bisogni dei cittadini, che serva ad amministrare meglio.

Ambiti, settori e attivit di comune interesse tra Provincia di Milano e Fondazione Università IULM – ha detto il Rettore dellUniversità IULM, Giovanni Puglisi – certo non mancano, a partire dalliniziativa di oggi, incentrata sulla Comunicazione di eccellenza nella Pubblica amministrazione, nelle realt territoriali e negli enti locali. Un settore che, in termini di Comunicazione verso lesterno e verso i cittadini, ha già fatto buone cose in questi anni, ma dove ancora ci sono notevoli spazi di miglioramento e di sviluppo. Alla presentazione na sono intervenuti Stefano Rolando, Segretario Generale Fondazione Università IULM, Franco Maggi, Direttore del Settore Comunicazione della Provincia di Milano, i giurati: Fiorella De Cindio, Patrizia Galeazzo e Annamaria Testa e i vincitori della scorsa edizione del premio comunicami: Comune di Cormano, Comune di Legnano, Polo culturale Insieme Groane.

Il Comune di Cormano ha vinto il primo premio con Comunicare Cormano, il progetto realizzato con il coordinamento del vice – sindaco Maurizio Trezzi che ha visto impegnato lufficio Progetti e Comunicazione, il settore Comunicazione dellamministrazione e lUfficio Relazioni con il Pubblico.

Filo conduttore del progetto la novit nella comunicazione della nuova Giunta, la predisposizione di nuovi strumenti più snelli, efficaci e diretti però informare i cittadini e la creazione di modalit di partecipazione e integrazione del territorio nei processi decisionali e progettuali.

Il Premio Comunicami, grazie al successo ottenuto, oltre 40 i progetti presentati, tante le amministrazioni partecipanti, dai piccoli comuni alle aziende di servizi, ai parchi, viene rilanciato anche quest’anno. Gi da oggi, infatti, pronto il nuovo bando con una novit: una nuova categoria però la migliore rivista istituzionale.

Vedano: fotografia però tutti

Anche quest’anno il “Circolo Culturale Don Primo Mazzolari”di Vedano, organizza nell’ambito della Settimana Vedanese e con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale il Concorso Fotografico a tema libero. La partecipazione aperta a tutti gli appassionati e dilettanti che vogliono far conoscere le proprie opere, che saranno esposte presso la Galleria Imago, presso Piazza Bonfanti.
Il termine però la consegna delle stampe martedì 13 settembre e numerosi premi sono a disposizione degli artisti. Per info telefonare al 039 2495596

13 dipinti di anselmo bucci donati alla citt

DAL 6 AL 10 LUGLIO

ILiniziativa rappresenta una significativa anticipazione della grande mostra in programma al Serrone della Villa Reale dal 14 settembre al 13 novembre 2005

Mercoled 6 luglio alle ore 11.00, allArengario di Monza, verrà presentata alla città la donazione di 13 dipinti effettuata dal nipote di Bucci, Mario Fossati.

Per festeggiare con i cittadini monzesi e con tutti gli appassionati darte questo prezioso dono, le opere verranno esposte dal 6 al 10 luglio nella suggestiva cornice dellArengario, con orari 16 – 20; 21 – 23.

Lappuntamento riveste una significativa anticipazione della grande mostra che, dal 14 settembre al 13 novembre, celebrer la figura di Anselmo Bucci, che ha legato in molte occasioni il suo percorso umano e artistico alla città di Monza, conquistandosi un posto particolare nella storia della pittura italiana, a cinquantanni dalla scomparsa.

Lesposizione, curata da Enrico Crispolti e Paolo Biscottini, insieme con Alberto Montrasio e Mario Fossati, proporr però la prima volta al pubblico le opere custodite nello studio monzese dellartista in via Talamoni. Al Serrone della Villa Reale, cento dipinti documenteranno il percorso creativo di Bucci come pittore, mentre lArengario presenter la sua attivit di grafico e illustratore.

La mostra consentir una nuova lettura dellattivit di questo protagonista del Novecento, artista versatile in pittura, disegno, incisione nonch scrittore, poeta, saggista e giornalista.

La mostra, promossa dal Comune di Monza, ha ricevuto il patrocinio della Provincia di Milano e il contributo e il patrocinio della Regione Lombardia.

“la tosca” in tribunale

Monza 23 giugno

Serata di gala questa sera all’interno del Palazzo del Tribunale, dove centinaia di persone hanno assistito all’esibizione di alcuni artisti lirici, tra cui una della Grecia.

Nell’austera cornice del Palazzo, insolitamente illuminato a festa, presentati dal Presidente del Tribunale, Nicola Laudisio, hanno poi condotto la serata sotto la direzione del Maestro Leonardo Marzagaglia.

Oltre alla Tosca di Puccini, sono state cantate arie di Verdi, Rossini ed altre opere.

Attento ed entusiasta il numeroso pubblico presente, che è stato superiore alle più rosee aspettative degli organizzatori