Buona Pasqua!

MONZA: NUOVO ACCORDO,ACSM AGAM – VERO VOLLEY

Acsm Agam, con la controllata Enerxenia, e il Consorzio Vero Volley hanno sottoscritto una nuova sponsorship, rinnovando l’accordo stipulato nel 2012. L’intesa, valida per le due prossime stagioni agonistiche, 2014-2015 e 2015-2016, è stata siglata stamattina al PalaIper, alla presenza del sindaco di Monza, Roberto Scanagatti. Alla presentazione sono intervenuti il Presidente di Acsm Agam, Roberto Colombo, l’Amministratore Delegato di Acsm Agam e di Enerxenia, Enrico Grigesi, la Presidente del Consorzio Vero Volley, Alessandra Marzari e il Presidente di Pro Victoria Pallavolo, Carlo Rigaldo. La sinergia fra le due realtà prevede l’abbinamento del marchio Enerxenia, società di vendita gas e energia elettrica del gruppo Acsm Agam, alle prime due squadre nazionali del sodalizio sportivo e a specifici eventi di richiamo organizzati dal Consorzio, e l’esposizione di un pannello esterno al PalaIper. La prosecuzione del rapporto fra la multiutility, uno fra i principali player lombardi del settore, e il Consorzio di pallavolo, reduce da due ottime annate, riconferma valore e obiettivi dell’intesa siglata nel 2012: ossia la reciproca promozione di due realtà di forte consenso e radicamento sul territorio di Monza e Brianza. Il Consorzio Vero Volley (www.verovolley.it) è composto da sei società sportive. Sviluppa un ampio progetto di sport e cultura sportiva, che parte dall’attività nelle scuole, con il coinvolgimento di oltre 8 mila alunni, passando da un florido vivaio giovanile (circa 1.500 atleti per oltre 60 squadre), per giungere fino allo sport di vertice nazionale, con la serie A2 maschile e la A2 femminile. Acsm Agam (www.acsm-agam.it) opera nel campo della termovalorizzazione dei rifiuti, della gestione calore, della cogenerazione di energia elettrica e vapore e del teleriscaldamento. Opera inoltre, tramite le proprie società controllate, nei settori della vendita di gas metano e energia elettrica, della distribuzione del gas, della distribuzione di acqua e fognatura e del teleriscaldamento. Enerxenia è la società di vendita gas ed energia elettrica nelle province di Como, Monza e altri comuni in Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Si propone con vantaggiose offerte e innovative proposte commerciali in grado di competere con i diversi operatori presenti sul mercato.

Monza ospita AnciperExpo Dal 12 al 14 aprile

Dal 12 al 14 aprile il capoluogo brianzolo tappa lombarda del tour nazionale di Anci nelle regioni per promuovere l’esposizione universale: incontri e natura, produzioni locali e show cooking, sport e nutrizione, mostra sull’alimentazione dalla preistoria a oggi e menu con i sapori del mondo nelle scuole comunali. Truck itinerante di Anci con comunicazione Expo e Padit

Dal 12 al 14 aprile Monza sarà tappa lombarda del tour di Anci (Associazione nazionale comuni) nelle regioni italiane per promuovere tra i cittadini i contenuti di EXPO 2015 e per offrire alle realtà territoriali l’opportunità di mettere in mostra e far conoscere idee e progetti legati alla manifestazione e alle opportunità che essa può offrire.

La tre giorni monzese – la prima tappa del tour, in concomitanza con quella di Gorizia – è stata presentata oggi a Monza dal sindaco Roberto Scanagatti, dal responsabile nazionale del tour di Anci Pier Attilio Superti e dal curatore della campagna di comunicazione, Marco Marturano.

Nel prossimo fine settimana Monza (con il sostegno di Camera di Commercio, Confartigianato e della società che fornisce le mense scolastiche Vivenda) promuoverà un particolare allestimento, caratterizzato da una comunicazione omogenea predisposta da AnciperExpo che si snoderà tra le vie e le piazze del centro storico, con spazi dedicati a incontri pubblici per rendere popolari i contenuti dell’esposizione universale, stand espositivi e informativi dei soggetti istituzionali ed economici del territorio e della Lombardia, promozioni di produzioni locali e bio, animazione e intrattenimenti.

“Un evento importante – ha sottolineato il sindaco – che penso sarà utile ai tanti cittadini che affolleranno il centro nel prossimo fine settimana, i quali potranno godersi un allestimento gradevole e interessante e conoscere da vicino Expo. Si potranno inoltre apprezzare gli sforzi di diversi soggetti del territorio brianzolo e lombardo decisi a cogliere tutte le opportunità offerte dalla manifestazione. Ringrazio Anci per la scelta e ricordo che è importante che si continui nello sforzo comune affinché Expo sia effettivamente occasione di rilancio economico per tutto il paese, soprattutto negli anni che seguiranno l’evento”.

Nel dettaglio in Largo IV Novembre sabato sarà presente un truck che esporrà e conterrà al suo interno un percorso di comunicazione (anche video) su Expo e Padiglione Italia. Piazza Trento e Trieste sarà dedicata al verde e all’ambiente, con mostra e vendita di piante ornamentali a cura di aziende florovivaistiche, spazi per attività di associazioni e laboratori per bambini e adulti, stand per lo show cooking e per i Comuni di Res Tipica impegnati nella valorizzazione dei vini e degli oli lombardi (Res Tipica è l’associazione di Anci impegnata nella promozione dei prodotti tipici locali). Piazza Roma sarà l’area delle istituzioni, con stand del Comune e di altri enti comunali, tra gli altri quelli guidati da Lissone, che promuoveranno il comparto del legno-arredo-design. Spazio anche agli altri soggetti, tra cui Camera di Commercio. Piazza Centemero e Paleari si trasformerà per due giorni in una vera e propria mostra dedicata al Parco di Monza, con la presenza del Consorzio Parco e Reggia di Monza e dei vari soggetti che lo animano e vi lavorano per il suo sviluppo e la sua valorizzazione. Anche in quest’area non mancheranno laboratori per bambini, oltre a poter trovare tutte le informazioni sulle attività in calendario. Piazza San Paolo sarà invece dedicata a un luogo di promozione ed esposizione dei prodotti agroalimentari grazie al mercato allestito da Coldiretti.

L’area sotto i Portici dell’Arengario sarà dedicata a incontri pubblici. Sabato mattina dalle 11.00 alle 13.00 si terrà un primo incontro per conoscere l’esposizione universale e le attività dei soggetti territoriali alla presenza del sindaco Scanagatti, dei rappresentanti di Anci, di Expo 2015, di Padiglione Italia e di Telecom Italia, che ha promosso a Monza uno dei primi progetti nazionali rivolti alla digitalizzazione delle scuole italiane. Intervengono anche gli enti e i soggetti del territorio e i rappresentanti delle realtà economico-produttive e sociali. Nel pomeriggio di sabato, dalle 16.30, sempre sotto i portici dell’Arengario, si terrà un incontro pubblico sui temi della nutrizione in campo sportivo alla presenza di testimonial del mondo dello sport ed esperti in materia, rivolto al ricco mondo monzese dell’attività sportiva diffusa, agonistica e dilettantistica.

Lunedì 14 aprile la manifestazione si chiuderà proponendo nelle scuole comunali (in collaborazione con la società Vivenda che rifornisce le mense scolastiche) un menu dedicato ad Expo e ai sapori del mondo. Lo spunto sarà occasione per il personale didattico di dedicare parte delle lezioni ai temi dell’esposizione universale.

AnciperExpo sarà accompagnata da una mostra (dal titolo Table) sui temi dell’alimentazione dalla preistoria ad oggi, che sarà inaugurata all’Arengario venerdì 11 aprile (ore 18): l’installazione promossa dal Comune, con il patrocinio di Expo2015 e della Commissione europea, proporrà 28 versioni di un pasto tipico attraverso l’installazione di un tavolo lungo oltre 10 metri. Un percorso dall’alba dei tempi ad oggi da cui emerge, grazie al lavoro di 11 artisti, l’attuale situazione di abbondanza e di spreco che concorre a lasciare priva di cibo una grande parte della popolazione mondiale.

 

Info: www.anciperexpo.it e www.comune.monza.it

DE CECCO CAMPIONE ITALIANO 100KM. SU STRADA

Assegnato il titolo a Seregno
DI CECCO, RE D’ITALIA
L’ultramaratoneta abruzzese, sotto le sette ore, è il nuovo campione italiano di cento chilometri su strada. Prima tra le donne Barbara Cimmarusti. Oltre mille gli ultramaratoneti in gara.
È Alberico Di Cecco il «re d’Italia» di cento chilometri. L’ultramaratoneta abruzzese, 40 anni, nazionale italiano, domenica 30 marzo ha vinto la «Cento Chilometri di Seregno
– Trofeo Italsiva» valida per il campionato italiano di 100Km. su strada. La svolta intorno al 60esimo chilometro quando uno dei favoriti Pietro Colnaghi, secondo alla 100
chilometri del Passatore del 2012, in testa fin dall’inizio con Di Cecco, è «saltato». Sotto le
sei ore (06.47.43) Di Cecco («Vini Fantini by Farnese») che ha battuto il lodigiano Valerio
Conori («GP Corno Giovine», 43 anni), secondo al traguardo con il tempo di 07.26.24. Sul
podio anche il livornese Marco Lombardi (33 anni, «Atletica Libertas Runners Livorno»).
Per lui 07.31.16 il tempo al traguardo. Alberico Di Cecco, un nono posto alla maratona
olimpica di Atene 2014 e un personale di 06.28.47, ottenuto a Faenza nel 2011, era stato
terzo al mondiale 2012 corso in Brianza.
La «regina» è Barbara Cimmarusti («Atletica Futura ASD»). Corsa solitaria per la
42enne ultramaratoneta toscana, che ha chiuso con il tempo di XX, quest’anno ha vinto la
maratona di Crevalcore ed è stata terza a Terni e Ferrara. Seconda sotto le XX ore un’altra toscana, la 40enne Cristina Pitonzo («G.S. Maiano»), vice campionessa italiana, con XX.
Terza Scilla Tonetti, 39 anni, di Samarate, un terzo posto al «Tor des Géants», compagna
di squadra della Cimmarusti, che chiude con il tempo di XX.
Gli ultramaratoneti hanno corso sullo stesso percorso del mondiale 2012: un anello di 20
chilometri da percorrere cinque volte attraverso cinque Comuni della provincia di Monza
e Brianza (Seregno, Cabiate, Giussano, Verano Brianza e Carate Brianza), con partenza e
arrivo al Parco alla Porada.
Nella «Sessanta» il 45enne bergamasco Emanuele Zenucchi (Runners Valseriana) bissa
il successo dell’anno scorso con 03.55.30. A più di un quarto d’ora il 40enne comasco
Stefano Ripamonti («G.S.A. Cometa»). Sul gradino più basso del podio il torinese Stefano
Alzani (38 anni de «Il Giro d’Italia Run») con 04.20.34. Tra le donne vince la ligure
Giuliana Arrigoni, 49 anni del «Baia del Sole Alassio-Laigueglia», veterana del «Tor des
Géants», con 04.53.47. Sotto le cinque ore anche la 37enne monzese Daniela Viccari
(«Monza Marathon Team») che chiude a 04.55.50. La terza, Chiara Milanesi, 39 anni
dei «Runners Bergamo» taglia il traguardo con 05.13.41. Per molti ultramaratoneti
la «Sessanta» è servita per preparare la 24 ore di Torino del 12/13 aprile, test per
il prossimo Campionato Mondiale di 24 ore che si svolgerà nel 2015 nel capoluogo
piemontese.

Il bergamasco Igor Rizzi (42 anni), maratoneta d’esperienza del «Gruppo Alpinistico
Vertovese», ha vinto la «Maxi Sport Half Marathon» con il tempo di 01.08.56 (media
03.16). Alle sue spalle con 01.09.33 la giovane promessa della mezza maratona, il
brianzolo Michele Belluschi (22 anni dei «Daini Carate Brianza»), recente campione
lombardo dei 10 mila metri in pista. Sul gradino più basso del podio sale il 40enne Paolo
Pizzato della «Polisportiva Libertas Cernuschese» con 01.10.47.
Vince di esperienza anche Giovanna Meroni (45 anni), tra le donne. L’atleta canturina
(«Cantù Atletica») ha fermato il cronometro a 01.22.10. Seconda Cristina Clerici («G.S.
Bernatese») che, alla soglia dei 50 anni, chiude in 01.25.05. «Medaglia di bronzo» per la
varesina Lorenza Di Gregorio (45 anni dello «Sci Nordico Varese») con 01.26.04.
Più di mille gli iscritti alle tre gare (100Km., 60Km. e mezza maratona). E sicurezza
garantita da circa 600 volontari impegnati a controllare il percorso durante tutta la
giornata.
Accanto alle tre gare competitive si è corsa la «Straseregno», una gara non agonistica di 6
e 12 chilometri aperta a tutti. Più di due mila, tra famiglie e bambini, al via.
La corsa ha il patrocinio della FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera), della
IUTA (Associazione Italiana Ultramaratona & Trail), del CONI – Comitato Regionale
Lombardia, della Regione Lombardia e della Provincia di Monza e Brianza. In prima linea
nell’organizzazione il Comune di Seregno e i Runners Desio.

Nasce in Brianza la scuola ad alta specializzazione tecnologica per il Settore Legno-Arredo

“combattere la disoccupazione con la formazione professionale superiore”

In arrivo giovani esperti in processo, prodotto, comunicazione e marketing per il settore Legno-Arredo. Prenderanno il via, infatti, con il prossimo anno scolastico 2014-2015, i corsi del nuovo Istituto Tecnico Superiore voluti dalla Fondazione Rosario Messina, intitolata allo storico Presidente di Flou S.p.A. e di FederlegnoArredo scomparso nel 2011. La scuola formerà le nuove generazioni in materiali, tecnologia applicata e di prodotto, con competenze specifiche in ambito commerciale finalizzate alla vendita sui mercati esteri.

Il nuovo istituto a Lentate: “L’Istituto Tecnico Superiore del Sistema Casa nel made in Italy Rosario Messina” ha sede in via XXIV Maggio a Camnago di Lentate sul Seveso (MB) ed eroga il corso biennale di “Tecnico Superiore per il prodotto, il marketing e l’internazionalizzazione nel Settore Legno-Arredo”, destinato ai giovani in possesso di un diploma. Prevede moduli formativi con una intensa alternanza scuola-lavoro, tra cui 300 ore di stage annuali in uffici commerciali esteri e in aziende del territorio.

La Fondazione Rosario Messina. Costituita lo scorso mese di Febbraio, presso la sede di FederlegnoArredo di Milano, la Fondazione coinvolge diversi settori operanti in ambito formativo, associativo e istituzionale, al fine di facilitare l’integrazione tra scuola e mondo del lavoro.

La Fondazione, approvata e finanziata da Regione Lombardia nel dicembre 2013, punta sulla formazione professionale tecnica per rispondere al gap tra la crescente disoccupazione giovanile e la richiesta di tecnici specializzati nel comparto Legno-Arredo, uno dei settori storicamente trainanti del made in Italy e quindi del “made in Brianza”.

I soci della Fondazione. Hanno firmato l’atto di costituzione della Fondazione FederlegnoArredo, Federlegno Arredo Srl, Cosmit Spa, MADE eventi srl, Fondazione COSMIT, Conlegno, Aslam, Confartigianato MB, CCIAA MB, Provincia MB, Università LIUC, Fondazione GUASTALLA, Fondazione IKAROS, Fondazione ENAIP, AFOL e Associazione CNOS-FAP.

La Fondazione è stata presentata alla stampa questa mattina a Monza, presso la sede Istituzionale della Provincia, alla presenza del Presidente Dario Allevi e del Presidente di FederlegnoArredo Roberto Snaidero.

“La Provincia punta sulla formazione professionale quale leva indispensabile per mantenere e riaffermare la vocazione produttiva della Brianza, con il suo knowhow e le sue professionalità riconosciute in tutto il mondo - ha spiegato il Presidente della Provincia, Dario Allevi – Il nostro territorio dimostra così, ancora una volta, di saper fare squadra con un mix tra pubblico e privato capace di cercare e trovare strumenti innovativi per guardare al futuro lavorativo dei nostri ragazzi con maggiore fiducia”.

 

“In partnership con tutti i soci fondatori, nel presentare il progetto di una Fondazione ITS per la figura di Tecnico Commerciale del Legno-Arredo, si è voluto rispondere direttamente al fabbisogno delle aziende di affacciarsi all’estero con personale qualificato – ha dichiarato il Presidente di FederlegnoArredo, Roberto Snaidero - tale percorso intende formare una figura che abbia possesso dei contenuti tecnici relativamente ai materiali, alla tecnologia applicata e ai prodotti; cui aggiungere competenze commerciali per lanciarli nel mondo come ambasciatori delle imprese e dell’alta scuola italiana”.

GAL Lissone – Artistica Maschile CAMPIONATO REGIONALE DI SERIE B – MORTARA

Grande soddisfazione al Palazzetto di Mortara per la prestazione della squadra di Ginnastica artistica maschile sotto gli occhi del Presidente Roberto Meloni

 “La Gal squadra maschile che partecipa al campionato di serie B inaugura sabato un fine settimana prettamente lomellino, Mortara vede una formazione con tanta voglia di fare, Arosio, Sanna, Di Lucca. Scaramuzzi e Tassinato con un ritorno di Franco Cerizzi a dare man forte. Gli atleti GAL gareggiano in modo esemplare, qualche sbavatura ma nulla compromette la conquista di un  “SECONDO POSTO” straordinario, i ragazzi hanno ampiamente meritato la posizione di rilievo sul podio, sorpresa e  euforia tra i tecnici Attanasio,Galbiati e Bondì artefici di un grande lavoro.”   Roberto Meloni Presidente della GAL Lissone

Sabato 22 febbraio presso il Palamasucchi di Mortara si è svolta la prima prova del campionato di serie B maschile, la GAL Lissone ha partecipato a questa competizione con una squadra composta da sei ginnasti. Il punteggio finale 143.900 significa il secondo posto, un risultato che premia il costante e serio lavoro svolto quotidianamente in palestra, un marchio di qualità con contraddistingue i tecnici della Gal Lissone.

 

Con parco Arese Borromeo, Cesano partecipa a ’100 giardini per Expo 2015′

Cesano partecipa col suo parco a “100 giardini per Expo 2015″ – Grazie all’adesione di Cesano a ReGIS – la Rete dei Giardini Storici nata nel 2006 che già unisce i parchi di Cesano, Cinisello, Desio, Lainate e Sesto San Giovanni, oltre a Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, Fondazione Minoprio, scuola Agraria del Parco di Monza, provincia di Milano, Politecnico di Milano BEST, Soprintendenza per i Beni Artistici e Paesaggistici di Milano – la città parteciperà con parco Arese Borromeo senza alcun costo a “100 giardini per l’Expo 2015″, un itinerario di visita per giardini, orti e frutteti che sarà messo a disposizione dei visitatori dell’Expo. Un unico brand per un’offerta turistica di interesse – La proposta di “100 giardini per l’Expo” è quella di un pacchetto turistico che racchiuda in un unico brand – facilmente riconoscibile dal pubblico, dalle istituzioni e dai mass media -, un percorso nel verde ‘coltivato’ che possa costituire un’offerta escursionistica valida e innovativa, capace di attirare parte dei visitatori attesi per la grande esposizione di Milano dell’anno prossimo. Parco e palazzo Arese Borromeo insieme – L’itinerario in cui il Parco di palazzo Arese Borromeo sarà inserito rappresenta una proposta strutturata e coordinata, che condurrà il visitatore a spasso tra i più bei giardini, orti e frutteti di Brianza – nel nostro caso, veramente ‘a un tiro di schioppo’ dai padiglioni dell’Expo milanese -. Una proposta turistica che potrà naturalmente andare oltre il semestre dell’Expo per costituire un’attrattiva turistica permanente (e non solo): nelle intenzioni, infatti, il marchio costituirà anche un rete per facilitare la circolazione e lo scambio di competenze e ‘buone pratiche’ trai 100 curatori dei Giardini aderenti. Gli step di lavoro di “100 giardini per Expo 2015″ prevedono, entro primavera, una serie di conferenze stampa di presentazione del progetto in Italia e all’estero e la distribuzione di brochure; quindi, dall’estate, l’implementazione delle visite nei parchi, giardini, orti e frutteti grazie alla creazione dell’itinerario turistico, di un portale on-line e di una campagna di comunicazione ad hoc per il nuovo itinerario. Le bellezze paesaggistiche, le coltivazioni caratteristiche e autoctone della regione, il patrimonio artistico e botanico dei giardini di cui è ricca in particolare l’area del nord milanese – già dal ’600 meta di villeggiatura della nobiltà meneghina, che vi ha lasciato tracce significative nelle dimore e nei parchi ancora presenti – saranno di stimolo all’interesse ed alla curiosità dei visitatori che, in particolare a Cesano – grazie alla presenza di palazzo Arese Borromeo – potranno unire le valenze ambientali a quelle storico-monumentali di eccellenza.