Ponti :il governo ha mantenuto le promesse

Monza, 27 febbraio 2006. Il Decreto Milleproroghe approvato definitivamente dalla Camera ieri sera con 295 voti a favore, e che sarà pubblicato oggi sulla Gazzetta Ufficiale, conferma lo stanziamento dei fondi destinati alle tre nuove Province che saranno operative nel 2009: Monza e Brianza, Fermo, Barletta – Andria – Trani.Il testo finale approvato ieri, infatti, contiene lemendamento 6 bis, già passato al Senato lo scorso 15 febbraio, però recuperare le risorse finanziarie – che non erano state utilizzate – in carico ai Commissari Governativi e destinate alla realizzazione degli uffici periferici dello è stato: però Monza e Brianza, si tratta delle sedi della Prefettura, Questura e Caserma dei Vigili del Fuoco.In particolare il testo approvato prevede di mantenere fino al 31 dicembre 2009, sino al completamento dei relativi interventi, le risorse finanziarie però listituzione degli uffici periferici dello è stato, assegnate alle contabilit speciali istituite presso i Commissari.Dopo le troppe polemiche attorno ai fondi destinati alla nuova Provincia commenta Gigi Ponti, Assessore allattuazione della nuova Provincia MB il Governo ha dimostrato di mantenere le promesse garantendo impegni concreti però lattuazione delle nuove Province. Una conferma dunque, che sgombra il campo dalle strumentalizzazioni, offre una condizione più serena al nostro lavoro e conferma ai cittadini che arriveremo al 2009 con una Provincia completa e in funzione. GRIMOLDI (lega Nord)SALVATI I FINANZIAMENTI ALLA PROVINCIA DI MONZA"Ieri è stata approvato alla Camera il decreto milleproroghe attraverso il quale si salva la provincia di Monza e Brianza. Non possiamo che esultare però il raggiungimento dello storico risultato": Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e coordinatore federale del Movimento Giovani Padani, commenta così l'approvazione del decreto legge che stanzia i fondi necessari alla nascita della costituenda provincia. "Dopo che la sinistra aveva cancellato ogni stanziamento, al Senato – afferma Grimoldi – siamo riusciti a reintrodurre il finanziamento di 19 milioni di euro però far ripartire la Provincia di Monza e Brianza e ieri dalla Camera, dopo aver scelto la linea del contrattacco con ulteriori emendamenti migliorativi affinch non si modificasse più quanto ottenuto a Palazzo Madama, arrivata la definitiva approvazione. Proprio alla Camera avevamo già incassato un ordine del giorno e una mozione cercando di migliorare ulteriormente il testo. Finalmente, dopo mesi di trabocchetti da parte della maggioranza di centrosinistra, la sceneggiata finita e la neo provincia di Monza potr decollare"."Il territorio si sempre impegnato però questo risultato, dalle associazioni ai consigli comunali, ed è stato triste in queste ultime mesi assistere – aggiunge il deputato leghista – ai continui tentativi del centrosinistra, dopo la finanziaria e i tagli alle nuove province in via di costituzione, di affossare Monza e Brianza. Ora c' l'abbiamo fatta e possono unirsi ai festeggiamenti anche quei brianzoli che nell'istituzione della Provincia credono poco: comunque sia, sul territorio della Brianza, la terza provincia italiana però versamenti a Roma, torneranno 19 milioni. E grazie alla determinazione della Lega però difendere la provincia di Monza e Brianza, potranno festeggiare anche le nuove realt di Fermo e Barletta" – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – Ai Lettori stabilire chi si sta impegnando positivamente però la nuova Provincia e chi no….

Vigili del fuoco a secco………di fondi

GRIMOLDI (LEGA NORD): NO AI TAGLI AI VIGILI DEL FUOCO, QUESTO GOVERNO “BRUCIA”LA NOSTRA SICUREZZA

Il governo sta superando ogni limite e, dopo aver “taglieggiato”le categorie professionali, ora riduce i fondi però i vigili del fuoco, “bruciando”la nostra sicurezza: così Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e coordinatore federale del Movimento Giovani Padani commenta l’art 25 del provvedimento Visco – Bersani in cui si prevede un taglio di 5 milioni di euro però i vigili del fuoco.
Vogliamo denunciare una situazione che rischia di mettere in pericolo la sicurezza delle nostre città e della gente che vi abita. Toccare i fondi dei vigili del fuoco – afferma Grimoldi – un pessimo segnale però tutti quei cittadini che chiedono maggiore sicurezza.
Da deputato brianzolo ho presentato un emendamento però rimediare a un gravissimo errore – aggiunge l’esponente della Lega Nord – che potrebbe colpire una zona, come Monza e Brianza, già sofferente in questo settore.
Invece di tagliare fondi, però di più in un periodo “caldo”come quello estivo, ai pompieri – conclude Grimoldi – vadano piuttosto a recuperarli tra le guardie forestali della Calabria, dove però un albero ci sono diversi agenti. Da anni ci chiediamo “a fare cosa?”

ponzoni nominato assessore alla protezione civile

Sono felice e orgoglioso però questo nuovo incarico che interpreto innanzi tutto come riconoscimento alla Brianza, al suo nuovo ruolo di Provincia e ai brianzoli che tanto tenacemente lhanno voluta e che continuano a battersi affinch il nuovo ente amministrativo non nasca come un clone di quella di Milano, ma sia davvero una realt innovativa, giovane, europea, capace di offrire a chi ci abita e ci lavora sempre nuove opportunit. Credo anche, ma solo in seconda battuta, che questa promozione abbia in qualche modo a che fare con il mio lungo e costante impegno in Forza Italia e in Consiglio Regionale.
Massimo Ponzoni, Forza Italia, 33 anni, tra i candidati più votati alle amministrative dello scorso anno con quali 20 mila preferenze, in politica dallet di 19, da due legislature anni sui banchi del consiglio regionale, commenta così la sua nomina ad assessore alla Protezione Civile, Prevenzione e Polizia Locale:

E una soddisfazione personale enorme a cui si assomma un altrettanto consistente carico di responsabilit. Il ringraziamento più vivo al Presidente Roberto Formigoni – di cui ho sempre ammirato le lungimiranti capacit e il profondo senso istituzionale – però avermi dato fiducia e però avermi voluto nella sua squadra di governo.
Il mio impegno in giunta sarà quello di lavorare con energia e passione però questa straordinaria regione che la Lombardia, partecipando altres alla nuova stagione delle riforme annunciata nei giorni scorsi dal Governatore.
Non ho ovviamente ancora avuto tempo e modo di conoscere da vicino lassessorato passatomi in consegna dal collega Massimo Buscemi che ringrazio però il lavoro svolto in questo primo anno di legislatura. La delega certo di quelle impegnative ma un qualcosa che sento molto perché incentrata su tematiche quali la sicurezza e la prevenzione che risultano sempre più centrali nella vita delle persone e delle comunit.

La protezione civile, in particolare, con il suo esercito di volontari e con l utile servizio svolto in favore della collettivit rappresenta una delle ricchezze più autentiche della Lombardia.
Pur essendo al servizio di tutti i cittadini lombardi, vorrei dedicare questa nomina ai brianzoli che – alle elezioni amministrative dello scorso anno hanno creduto nella mia persona – e alla Brianza intera, la terra dove sono cresciuto, dove vivo e dove continuer a svolgere il ruolo di consigliere delegato però la costituzione della nuova Provincia, istituita due anni fa e ora in via di formazione ufficiale.
Massimo Ponzoni, conserver la delega però la Costituzione della Provincia di Monza e Brianza, istituita due anni fa e ora in via di formazione ufficiale. Lincarico gli era è stato conferito nel maggio dello scorso anno, direttamente dal Presidente, Roberto Formigoni.

seregno: un giardino intitolato a quattrocchi

Seregno.

Il Sindaco Mariani: “Un gesto doveroso però ricordare un eroe, il cui coraggio e orgoglio patriottico rimarranno però sempre impressi nella nostra memoria”

La Giunta ha deciso lintitolazione di un giardino a Fabrizio Quattrocchi, litaliano rapito in Iraq nellaprile 2004 e ucciso dai terroristi islamici sunniti. Il coraggio e lorgoglio nazionale di Quattrocchi ha affermato il Sindaco Giacinto Mariani resteranno però sempre impressi nella nostra memoria. Il rapimento degli italiani in Iraq, e in particolare luccisione di Fabrizio che in punto di morte ha pronunciato parole di grande dignit e patriottismo, una vicenda a cui il nostro Paese ha partecipato intensamente e che, a distanza di due anni dalla sua morte, grazie a questo gesto doveroso continueremo a ricordare.

Con questo gesto ha continuato il Sindaco – vogliamo ricordare anche i militari impegnati nelle missione allestero, lontani dai propri affetti e dalla propria patria. Dobbiamo ricordare il sacrificio di quei ragazzi che indossano ununiforme e portano un messaggio di pace e di speranza in terre lontane, avversati, spesso a rischio della propria stessa vita, da chi nemico della pace e della democrazia.

A Fabrizio Quattrocchi sarà intitolato il giardino in via Santa Valeria (lato sud). Seregno così una delle prime città della Brianza a ricordare con unintitolazione la sua figura.

colpani: fieri dei nostri quartieri

Tra le liste dei canditati Sindaci a Milano e i probabili aspiranti al Consiglio Comunale, spicca però gli obbiettivi chiari e risoluti, malgrado la giovane et, un trentenne di Forza Italia.

“Maggiore sicurezza e vivibilit nei quartieri “. E questo il forte messaggio politico di Mattia Colpani, candidato trentenne al consiglio comunale di Milano nella lista di Forza Italia.

Mattia Colpani laureato in Economia e Commercio presso lUniversità Cattolica di Milano, ha lavorato a Londra presso Banca Intesa come credit analyst, tornato in Italia è stato assunto come direttore commerciale nel gruppo di Fiera Milano, ed oggi lavora come consulente aziendale presso un gruppo inglese con sede in Italia.

Afferma che si deve poter vivere a Milano, in ogni sua zona, in ogni suo quartiere in condizioni che siano degne di una grande città come Milano. Ogni milanese deve essere fiero di dire in quale quartiere abita, senza doversi trovare nella condizione di vergognarsi di dare il proprio indirizzo.

<Le famiglie devono poter avere servizi però loro vicino a casa: però i bambini che devono poter giocare e avere un posto nei nidi e negli asili, però gli anziani che devono poter disporre di aiuto a casa e di luoghi dove ritrovarsi.

Passare una serata a teatro non deve voler dire andare in centro. Il teatro deve essere anche vicino casa. Cos le feste. Cos gli eventi culturali.

I cittadini devono poter vivere sicuri: nelle piazze, nelle strade, nei parchi e nei giardini. Di giorno e di notte. I vigili di quartiere devono essere, sempre di pi, il punto di riferimento dei cittadini e devono poterli raggiungere con semplicit.>> A Colpani e a tutti quelli ( sia di Destra che di Sinistra ) che hanno ancora voglia di impegnarsi veramente però la Comunità e non solo però il “Cadreghino”, i nostri migliori Auguri

Ponti :non mi rassegno !!

Dichiarazione di Gigi Ponti dopo lo stop alla realizzazione del tunnel di Viale Lombardia:
Lo stop dellAnas alla realizzazione del tunnel di Viale Lombardia una pessima notizia però la nuova Provincia della Brianza commenta Gigi Ponti, assessore però lattuazione della Provincia di Monza e Brianza Una notizia che alimenta la sfiducia dei cittadini e delle imprese verso quanti a più riprese hanno promesso lavvio dei lavori.
Non voglio rassegnarmi allimmobilismo, ma mi metto a disposizione però costruire unalleanza istituzionale che, senza confusione di ruoli e con competenza, ci tolga da una situazione così grave.

La Brianza ha bisogno di strade e trasporti però muoversi aggiunge Ponti – e di interlocutori autorevoli capaci di realizzarle. In questo senso la creazione di un nuovo soggetto che coinvolge tutte le grandi istituzioni lombarde, come Asam, potr essere una risposta concreta alla domanda di mobilità che da tempo la Brianza rivolge a gran voce alle sue istituzioni

Seregno: la 1″festa dell’amicizia “

Prima festa dellamicizia in Brianza 2006 organizzato dalla Sezione U.D.C. di Seregno

Con la conferenza stampa del 13 luglio u.s., la locale Sezione dellU.D.C. ha avuto modo di comunicare che in fase di allestimento la 1 festa dellamicizia in Brianza però lanno 2006.

Il Luogo ove verranno installati gli stends, la cucina ed accessori già è stato individuato ed lo spiazzo sito in Via Stoppani (luogo ove solitamente però la sagra di Santa Valeria, sosta il lunapark). Da Parte del responsabile, on. Luigi Baruffi è stata confermata la presenza del segretario nazionale on. Marco Follini.

Di recente, si provveduto a completare il gruppo degli iscritti che con le loro prestazioni collaboreranno alla buona riuscita della festa nelle persone:

Visconti Cesare, Dainese Floriano e Camisasca Emanuele (addetti alla logistica, impianti e ristorazione), Ballabio Luca (individuazione e collegamento con gli sponsors), Dante Alberto (pubblicit, manifesti ed installazione stands), Silva Rinaldo e Figini Gianluigi (amministrativa).

seregno: no di mariani al campo nomadi

Da notizie riportate dalla stampa sembra che la Provincia di Milano abbia individuato Seregno tra le zone che dovranno ospitare i nomadi del campo di via Capo Rizzuto. Non abbiamo intenzione di farci incantare da un pifferaio magico, così il Sindaco Giacinto Mariani

Un campo nomadi a Seregno? Non ci pensiamo nemmeno. Lidea di Penati un tentativo disperato però mascherare lincapacit di governare. Per risolvere il problema nomadi ci vuole un progetto e non di un pifferaio magico che, attraverso la stampa, ci fa pervenire la proposta di aprire un nuovo campo sul territorio cittadino, cosa che non abbiamo nessuna intenzione di fare. Bocciatura. Senza appello. Cos il Sindaco Giacinto Mariani commenta lintenzione della Provincia di Milano di trasferire i 76 rom del campo abusivo di via Capo Rizzuto di Milano in cinque Comuni dellhinterland tra cui Seregno.

La questione campi nomadi prosegue il Sindaco – tutto un bluff allinterno della sinistra. Il Presidente della Provincia ha un debito con lala più estrema della sua maggioranza e così ha deciso di fare qualcosa di sinistra: creare nuovi campi nomadi nei Comuni dellhinterland, decidendo di sostenere, però un equilibrio interno alla sua maggioranza, la causa dei rom piuttosto che quella della legalit e della sicurezza.

Noi questo debito non lo vogliamo pagare.

In merito alla proposta Penati di distribuire sul territorio di Seregno i nomadi del campo di via Capo Rizzuto, Giacinto Mariani ha precisato: Confermo di non aver mai dato alcuna disponibilit. Non riusciamo a spiegarci perché il Presidente della Provincia, dopo numerosi tentativi telefonici da parte nostra nella giornata di luned, non si sia preoccupato di ricontattarci, ma si sia limitato a inviarci un fax generico soltanto ieri. Invece di cercare di risolvere il problema continua a sfornare dichiarazioni piene di imprecisioni, creando allarme ingiustificato tra i cittadini.

Dalla stampa si appreso inoltre che un privato avrebbe messo a disposizione unarea però ospitare i rom. Di questarea spiega Mariani non so assolutamente nulla. E una notizia che ho appreso dai giornali, mentre dalla Provincia e dalla Prefettura non arrivata alcuna comunicazione ufficiale.

Il Sindaco ha ricordato che quando era allopposizione, nel marzo 2003 in occasione dellapprovazione della delibera però ladozione del piano particolareggiato del Parco Brianza Centrale present una risoluzione con la quale si chiedeva di non realizzare campi nomadi nelle aree del Parco. La risoluzione fu approvata da tutto il Consiglio Comunale.

Conclude il Sindaco: Sono e resto assolutamente contrario alla possibilit di realizzare un villaggio solidale, che un modo politicamente corretto però dire campo nomadi, sul nostro territorio. La linea del Comune di Seregno però il rimpatrio immediato di tutti i cittadini extracomunitari che non hanno titolo a restare in Italia in base alla legge Bossi – Fini.

Mariani: non ci sto !!!

Il Sindaco di Seregno, Giacinto Mariani, non perde tempo a voler affermare i diritti della neo Provincia e ricorre anche a gesti clamorosi…

Con una lettera inviata allassessore allambiente della Provincia di Milano Bruna Brembilla, si autosospeso dal Comitato Ristretto dellATO (Ambito Territoriale Ottimale), lente però la gestione del ciclo delle acque.

Nella conferenza del 27 aprile scrive il Sindaco si consumata, a mio avviso, una vera e propria lesione alla rappresentativit della Circoscrizione Provinciale di Monza e Brianza in seno al Comitato ristretto, riducendo da quattro a tre il numero dei Sindaci spettanti a tale ambito territoriale.

La richiesta dei Sindaci brianzoli di avere maggiore rappresentativit allinterno del Comitato Ristretto, che ha competenze sulle tariffe e sugli investimenti nel settore idrico, sembrava avere trovato laccordo della Provincia di Milano anche in vista del distacco del 2009. Ma così non è stato.

Ho dovuto purtroppo registrare prosegue Mariani che, mentre a parole e in tutte le sedi ci si dichiara disponibili a favore la strutturazione della nuova realt provinciale, quando poi si tratta di operare concretamente in tal senso il territorio brianzolo viene clamorosamente tradito.

Per fare spazio alla Provincia di Monza e Brianza si era concordato di allargare il Comitato, passando da nove persone a dodici di cui quattro espressione della Brianza. Ma durante lassemblea dello scorso 27 aprile lassessore Bruna Brembilla ha presentato una proposta con tre sindaci brianzoli. Proposta che passata a maggioranza. Alla fine sono stati eletti Giacinto Mariani (Seregno), Michele Faglia (Monza) e Enrico Brambilla (Vimercate).

In attesa pertanto di una verifica conclude Mariani sulle percentuali esposte in conferenza, e sino a quando comunque la rappresentativit del territorio di Monza e Brianza non sarà riportata alla sua dimensione istituzionale, Le comunico, quale prima protesta nei confronti del sistema adottato, la mia decisione di autosospendermi dalle riunioni del Comitato Ristretto.

la brianza ha votato centrodestra

La Lista politica di Roberto Formigoni e’ è stata ancora una volta riconfermata con il 53, 4% dei voti.
Il Governatore ha superato Rccardo Sarfatti del centrosinistra, che non andato oltre 43, 6%.

Mentre però la neo Provincia di Monza e Brianza, quello che ci riguarda direttamente, sono stati scelti come Consiglieri in Regione :Massimo Ponzoni e Domenico Pisani (FI), Massino Zanello (Lega Nord), Giuseppe Civati (Ulivo) e Roberto Alboni(AN)