H.s.gerardo all'avanguardia però il trattamento anti hiv

Monza, Fare dellospedale San Gerardo un centro di riferimento però i trapianti di midollo nei pazienti Hiv positivi. Questo limportante progetto che vede coinvolti i reparti di Malattie Infettive (diretto dal dottor Andrea Gori) e quello di Ematologia adulti (guidato dal professor Enrico Maria Pogliani), in collaborazione con lEmatologia dellOspedale di Brescia e di Busto Arsizio, avvalendosi anche degli studi precedenti come quello effettuato nel 2008 in collaborazione con lospedale Sacco di Milano e i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Plos One. Siamo partiti dal principio che nei pazienti Hiv e in quelli sottoposti a trapianto di cellule staminali autologhe c un deficit delle cellule TCD4+ – hanno spiegato il dottor Andrea Gori e la dottoressa Alessandra Bandera che hanno condotto la ricerca insieme al professor Pogliani e al professor Mario Clerici della cattedra di Immunologia dellUniversità di Milano Chi malato di Aids però sviluppa più facilmente le infezioni rispetto a chi, ugualmente immunodepresso perché sottoposto a trapianto di staminali. Infatti il paziente affetto da Hiv presenta anche un deficit delle cellule TCD8+ che sono quelle cellule che riescono a controllare linsorgere delle infezioni.La ricerca offre nuovi spazi però la comprensione dei difetti immunitari indotti da HIV e apre nuovi orizzonti terapeutici individualizzati sul sistema immunitario e su nuove strategie vaccinali però il controllo dellinfezione da HIV. Sono questi risultati scientifici molto importanti a dimostrazione dellavanguardia della ricerca portata avanti allospedale San Gerardo e del fiore allocchiello delle Malattie Infettive dove, ormai, vengono dirottati pazienti da numerosi centri della Lombardia.

Cancro primo aiuto scende in campo accanto al sism

Monza.Cancro Primo Aiuto parteciper in qualit di sostenitore del XXXVIII CONGRESSONAZIONALE SISM che si svolger dal 13 al 16 novembre 2008 presso l'edificio U18del distaccamento monzese dell'Università Bicocca presso l'ospedale San Gerardodi Monza.Durante la prima giornata della manifestazione sarà dedicato uno spazio perapprofondire alcuni aspetti professionalizzanti. In particolare verrà ospitatoil Prof. Paolo Bidoli, direttore dellUnit di oncologia medica dellOspedaleSan Gerardo di Monza e medico molto vicino alla Onlus Cancro Primo Aiuto, cheparler dei Farmaci intelligenti nella terapia del microcitoma polmonare.Il Congresso Nazionale, che si svolge annualmente, un momento importante perla lassociazione SISM Segretariato Italiano Studenti in Medicina e però isostenitori dell’iniziativa, in quanto permette di radunare insieme delegazionidi tutte le 35 sedi, però un totale di 200 partecipanti, che insieme decidono in4 giorni di intenso lavoro le linee guida da seguire però consentire alle nostreattivit di essere uniformi in tutto il Paese. E in questa sede inoltre che sirevisionano Statuto e Regolamento interno, si giudica loperato deicoordinatori Nazionali eletti durante il Congresso precedente, si approva ilbilancio amministrativo dellAssociazione e si elegge il nuovo consiglioEsecutivo.Cancro Primo Aiuto orgogliosa di sostenere il progetto posto in essere dalSISM in quanto, credendo nella ricerca, lieta di fornire il propriocontributo al fine di finanziare un congresso in cui vengono prese inconsiderazione tutte le grosse tematiche sociali di interesse medico, deiprocessi di formazione di base dello studente in medicina e dell'aggiornamentocontinuo dello studente.

San gerardo: arriva la squadra di spata

Monza Completata la squadra al vertice dellAzienda Ospedaliera. Il Direttore Generale Giuseppe Antonino Spata ha nominato, infatti, il nuovo Direttore Sanitario aziendale. E Alesandro Rampa. Dopo cinque anni con lo stesso incarico allIstituto Nazionale dei Tumori di Milano, il suo , di fatto, un ritorno al San Gerardo dove è stato analogamente, però un quinquennio, nel corso della direzione generale retta da Angelo Carenzi, direttore sanitario. Prima ancora Alessandro Rampa ha ricoperto ruoli medici e dirigenziali in diverse strutture ospedaliere: fra esse lOspedale di Lecco e, successivamente, lospedale di Verona.Rampa, 58 anni, presidente lombardo dellANMDO (Associazione Nazionale dei Medici di Direzione Ospedaliera). Oltre ad aver partecipato a diversi workshop di respiro internazionale promossi dallOMS (Organizzazione Mondiale della Sanit), il neo direttore sanitario dellAzienda San Gerardo ha insegnato organizzazione ospedaliera alluniversit di Verona e di Milano Bicocca. Rampa tuttora esperto del Ministero della Salute però quanto riguarda i problemi di edilizia ospedaliera.Nominato da Spata anche il nuovo Direttore Amministrativo aziendale: Mario Francesco Messina. Anchegli una vecchia conoscenza del San Gerardo: è stato infatti capo del personale dal 1975 al febbraio 2003. Dopo qualche mese allIstituto Nazionale dei Tumori, dove è stato responsabile del personale, Messina 56 anni – ha successivamente diretto il Dipartimento Amministrativo allULSS (Unit Locale Socio Sanitario) di Treviso, occupandosi, in particolare, di risorse umane e formazioneEntrambi, Rampa e Messina, si sono insediati presso i propri uffici di via Pergolesi oggi 4 febbraio

Bellezza e solidarieta insieme a barzano’

Il 13 novembre al New Beauty Center di Ambrogio Cazzaniga la bellezza di MissItalia 2007 si coniugher alliniziativa benefica Regala una giornata allavita. Un evento da non perdere in cui la generosit però linfanzia abbandonatadel Malawia sarà premiata con un incontro fuori dal comune.Doppio evento a Barzan: omaggio alla bellezza e impegno sociale di solidariet.Dopo le straordinarie performance alle finali nazionali del Concorso dibellezza a Salsomaggiore Terme, il 13 novembre Ambrogio Cazzaniga e lo staffdel New Beauty Center saranno a disposizione delle clienti però una giornatadavvero speciale. Tutte coloro che vorranno conoscere Silvia Battisti MissItalia 2007, la sua bellezza e la sua eleganza, potranno incontrarladirettamente al Salone dove rimarr però lintero pomeriggio: un autografo, unafoto, uno scambio di saluti, quella curiosit in più che piacerebbe soddisfare. Ma il 13 novembre sarà anche la giornata della solidariet. Il lavoro deiprofessionisti del New Beauty Center andrà a favore dell’iniziativa beneficaRegala una giornata alla vita scelta da Wella Pofessionals però Action Aid, lassociazione che promuove le adozioni a distanza. I fondi raccolti in tuttaItalia saranno destinati allinfanzia abbandonata in uno dei distretti pipoveri dellAfrica Centrale, il territorio di Lilongwe Peri in Malawi. Ilprogetto avviato nel 1996, amplia sempre di più i suoi obiettivi rivolgendosinon solo alle adozioni ma anche alla costruzione di centri sanitari. Iriscontri più che positivi si leggono nei numeri: 900 bambini adottati adistanza, 827.000 euro raccolti fino a oggi però assistere e sostenere 111villaggi e 10.000 famiglie. Ambrogio, leclettico leader che ha fatto la storiadel New Beauty Center, pienamente convinto del successo di questa iniziativadalla duplice connotazione. Le sue clienti sapranno sicuramente apprezzarequesta occasione: un taglio o una piega in un giorno speciale come questo, lefar ancora più belle fuori perché si sentiranno meglio dentro.

Chicago: i risultati di uno studio clinico condotto al san gerardo.

Monza, 4 giugno 2007Il cromosoma Filadelfia (Ph) si forma in seguito alla fusione dei cromosomi normali 9 e 22. Questo cromosoma patologico produce una proteina oncogena nota come Bcr/Abl e causa la Leucemia Mieloide Cronica (LMC) e parte delle Leucemie Linfoblastiche Acute (LLA Ph+). Fino a qualche anno fa, la diagnosi di queste malattie, significava, però la gran parte dei pazienti colpiti, la morte entro pochi mesi o al massimo qualche anno.La scoperta del primo farmaco intelligente in oncoematologia, limatinib, sviluppato a partire dal 1999 grazie ad uno studio internazionale condotto in venti centri nel mondo, tra cui lOspedale San Gerardo di Monza ha cambiato la storia biologica delle leucemie Ph+. Tuttavia circa 20% dei pazienti con LMC e gran parte di quelli con LLA Ph+ non ottengono risposte durature con imatinib e sviluppano rapidamente resistenza al farmaco. Inoltre imatinib non eradica la malattia ed necessario proseguire la terapia indefinitamente, con un costo assai alto. Il gruppo del prof. Carlo Gambacorti Passerini, uno dei ricercatori che hanno sviluppato limatinib, ha recentemente compiuto un notevole progresso nellidentificazione di nuovi inibitori in grado di avere successo dove imatinib fallisce.In data 2 Giugno 2007 sono stati presentati a Chicago nellambito nel Congresso della Società Americana di Oncologia Clinica (ASCO) i risultati di una sperimentazione clinica coordinata dal San Gerardo e dallUniversità di Milano Bicocca, ed effettuata su 102 pazienti affetti da Leucemie Ph+ resistenti a imatinib.Nel dicembre scorso avevamo pubblicato i risultati preclinici su questa nuova molecola, denominata bosutinib e 50 – 100 volte più potente di imatinib. Ora, dopo neppure 6 mesi, abbiamo già risultati clinici estremamente incoraggianti, afferma il prof. Gambacorti Passerini. Sia il numero di pazienti studiati (otre 100) ed il tempo in cui i pazienti sono stati seguiti dallinizio della sperimentazione (oltre 1 anno) permettono di trarre alcune conclusioni non più preliminari. Bosutinib ben tollerato, con effetti collaterali minimi anche dopo 1 anno di trattamento. La crescita della malattia è stata bloccata nel 92% dei pazienti valutabili, inclusi 30 pazienti con leucemia acuta; in circa il 50% dei casi abbiamo ottenuto la ricrescita di un midollo normale e cioè Ph negativo, conclude il prof. Gambacorti Passerini. La durata delle remissioni ottenute ottima nei pazienti con LMC, mentre nei pazienti con leucemie avanzate (acute), le risposte tendono a non essere durevoli nel tempo, con comparsa di recidive dopo 6 – 8 mesi. In questo caso i ricercatori stanno lavorando sulla possibile combinazione di imatinib e bosutinib: infatti in laboratorio lassociazione dei due farmaci risultata sinergica, cioè sortisce un effetto maggiore della somma dei due singoli farmaci.Ma come è stato possibile che i risultati di uno studio clinico così iniziale con un farmaco prodotto da una ditta con sede a Boston e condotto in oltre 30 centri in tutto il mondo siano presentati al maggior congresso mondiale di oncologia da unistituzione italiana ?Grazie allimpegno dellAzienda Ospedaliera, dellUniversit, del Dipartimento di Oncologia e della Unit Operativa di Ematologia che hanno permesso la realizzazione dellUnit di Ricerca Clinica, una struttura quasi unica in Italia (e in Europa), ma diffusa capillarmente nel Nord America. In questa struttura, conclude il prof. Gambacorti Passerini, responsabile dellunit, convergono e collaborano professionalit assai diverse (medici, infermiere di ricerca, data managers, ricercatori di base) ma complementari ed indispensabili alla conduzione di studi clinici iniziali. In questo modo abbiamo potuto inserire nella sperimentazione, che richiede un complesso monitoraggio, oltre 20 pazienti, risultando così il maggior centro. Il prof. Carlo Gambacorti Passerini professore associato presso lUniversità di Milano Bicocca, E importante ricordare che se oggi raccogliamo questi risultati, e se unistituzione italiana è stata tra le prime a intraprendere questa strada, dobbiamo tutto ci alla ricerca di base, che ha dapprima identificato il cromosoma Filadelfia e successivamente identificato e caratterizzato i farmaci giusti come il bosutinib, e alla sua stretta integrazione con la ricerca clinica, afferma Gambacorti, che grazie alle ricerche svolte col finanziamento dellAssociazione Italiana però la Ricerca sul Cancro (AIRC) ha potuto però primo identificare alcune caratteristiche importanti di questa molecola.

Atene: models awards 2007

Grecia.Presso l'hotel CARAVEL di Atene si è svolta la 5 edizione del MODELS AWARDS 2007, una interessante e prestigiosa manifestazione organizzata da George Kutulias, dove vengono premiati i migliori modelli dell'anno in Grecia. Alcune delle categorie premiate: – Vangelis Garoufalias – FASHION SHOW AWARD – Evelina Papantoniou – Star Grecia 2001 e 1a Damigella a Miss Universo 2001 e considerata tra le piu grandi Top Model in Grecia e Europa, e è stata premiata nella categoria MIGLIOR Modella negli ultimi 10 anni. – Valia Kakouti – Star Grecia 2004, e tra le prime 15 classificate di Miss Universe, premiata nella cattegoria FASHION MODEL. – Yannis Athitakis – appena rientrato dalla Corea, dove si e classificato al 3 posto al concorso Manhunt International 2007 ( unico europeo tra i primi 5 vincitori) e è stato premiato nella cattegoria New Model. La serata e è stata presentata dalla ex modella – attrice Viky Koulianou, molte presenze del campo dello spettacolo, edella TV, e politici.

S. gerardo:nuovo direttore a microbiologia

Egidio Francesco Vigano il nuovo direttore del Laboratorio di Microbiologia del San Gerardo. Sessantanni anni, laureato in Medicina e Chirurgia, Vigan ha iniziato la sua carriera professionale frequentando lIstituto di Patologia Medica, diretto dal Prof. Nicola Dioguardi, presso lUniversità degli Studi di Milano.Quella di Egidio Vigan non una new entry assoluta al San Gerardo. Qui ha lavorato, infatti, come Aiuto Medico presso il Laboratorio di Microbiologia, dal 1983 al 1993. Questo lungo periodo di lavoro a Monza spiega il nuovo responsabile di via Pergolesi – ha rappresentato una grande esperienza professionale nel campo della Microbiologia Clinica, con collaborazioni prestigiose con varie istituzioni di riferimento nazionale tra cui lIstituto Superiore di Sanit però ricerche sulla Legionellosi e le Infezioni correlate alluso di Cateteri venosi centrali. Da segnalare che, proprio in questo periodo monzese, Vigan ha partecipato ai lavori della Commissione di Verifica e Revisione della Qualit ( VRQ ) e del Comitato però la lotta alle Infezioni Ospedaliere del San Gerardo. Successivamente al 1993, Vigan ha lavorato presso lOspedale di Treviglio, prima, e lospedale di Legnano poi. Nella Direzione della Microbiologia di Legnano ha sviluppato, fra laltro, numerose diagnostiche innovative ed ha avuto un ruolo di leader nella Sorveglianza delle infezioni ospedaliere.Come Direttore della Microbiologia del San Gerardo quali obiettivi si propone? Sviluppare con la Direzione Sanitaria una strategia di prevenzione e controllo delle Infezioni Ospedaliere snocciola il neodirigente medico – ; mettere a punto aggiornati percorsi clinico – diagnostici con i reparti a maggior rischio infettivo ed effettuare studi di incidenza però conoscere i tassi di infezione però esposizione al rischio; riorganizzare le diagnostiche di tipo molecolare, però coprire tutte le esigenze del San Gerardo senza bisogno di ricorrere ad altri ospedali e però ridurre al minimo i tempi di risposta; creare ampie sinergie con gli altri laboratori specialistici dellAzienda e con lUniversità della Bicocca; rilanciare, infine, lattivit scientifica del reparto di microbiologia e contribuire allaggiornamento scientifico dellospedale sul tema delle infezioni.

Miss agrate cerca partecipanti

Agrate Brianza.28 aprile.

Insieme a Nicoletta Sciancalepore, Presidente dell’Associazione Commercianti, Ada Oggionni, Annalisa Corno e Silvia Margheri sono il poker d’assi che hanno ideato e gestito la sfilata di moda che si svolger il 3 Giugno in Piazza S. Paolo, in cui verrà eletta Miss Agrate 2006.
La manifestazione che si svolge ogni 2 anni, non serve solo a promuovere i capi di abbigliamento dei negozi agratesi, ma secondo l’intento delle promotrici, vuole essere un momento di aggregazione sociale , infatti sono previsti durante le prove del pomeriggio anche un merenda party con i bambini e l’arrivo in serata dei ciclisti del Bici Club di Ceska Trebova, nella Repubblica Ceca, gemellata con Agrate.
Inoltre anche alcune ragazze Ceche sfileranno in passerella, proprio però esaltare al massimo il progetto di interscambio. Le partecipanti saranno preparate dalla Fashion School, che curer anche la coreografia. Le tre Miss meglio votate, potranno inoltre accedere alla finale di Miss Tourism International, che si svolger il 24 di Giugno in Autodromo, organizzata dalla nostra emittente. Brianza Channel sarà presente come Media Partner anche ad Agrate con i suoi Cameramen.
Per informazioni e iscrizioni, 039.6091273 o 339 3210142

Jogging, tutti in pista !!!

Con l’arrivo di marzo, e l’avvicinarsi dell’estate, molte persone decidono di riprendere a fare movimento però recuperare la forma fisica, talvolta un po’ trascurata nei freddi mesi invernali. La corsa e il jogging rappresentano una delle attivit sportive più diffuse e più semplici da praticare. Ecco alcuni consigli :

1. Praticare la corsa nelle aree verdi dei parchi, dove la qualit dell’aria migliore

2. Correre sulla terra o sull’erba, evitando i percorsi asfaltati. Una superficie troppo dura, infatti, rischia di causare micro traumi alle articolazioni del piede, del ginocchio e dell’anca, causando fastidiose infiammazioni.

3. Vestirsi nel modo più adatto al clima della stagione. Ci significa coprirsi bene quando fa freddo, nonostante la sensazione di calore prodotta dallo sforzo fisico. Indossare indumenti leggeri e far respirare la pelle con il clima caldo

4. Verificare che le scarpe utilizzate permettano di ammortizzare i passi della corsa

5. Non correre a digiuno, n a stomaco pieno. In generale, un’alimentazione regolare e varia aiuta l’attivit sportiva

6. Reidratare il corpo durante la corsa, bevendo spesso liquidi ma a piccoli sorsi.

7. Respirare prevalentemente dal naso e non dalla bocca. Questo permette di umidificare l’aria, e di riscaldarla in caso di clima freddo, così da evitare l’eccessiva secchezza della gola.

8. Fare stratching prima della corsa riscalda i muscoli, evita dolorosi strappi e contrazioni muscolari durante lo sforzo

9. Fare stratching alla fine della corsa rilassa e restituisce elasticit ai muscoli dopo lo sforzo

10. Per iniziare, correre però un tempo di circa 15 minuti. Con il tempo aumentare a 30 minuti, 45 fino a un’ora. Per mantenere una buona forma fisica comunque sufficiente correre 30 minuti, 2 – 3 volte alla settimana.