la storia dei tram di monza

Il risultato di una lunga e appassionata ricerca dell’autore, racchiusa in 160 pagine :

Monza e i suoi tram

Storia dei collegamenti tranviari da Monza a Milano e alla Brianza

“Intento di questo lavoro tracciare la storia delle linee tranviarie che collegavano Monza a Milano e alla Brianza; una storia poco conosciuta, a eccezione naturalmente della celeberrima linea Monza – Sesto San Giovanni – Milano. Monza era infatti dotata di una fitta rete di tranvie elettriche e a vapore e al momento della massima espansione, allo scoppio della prima guerra mondiale, esistevano a Monza ben sei linee tranviarie: a trazione elettrica la Milano – Monza e la Monza – Meda – Cant, con trazione a vapore la Cusano – Monza – Carate, la Monza – Barzan – Oggiono, la Monza – Trezzo – Bergamo e la Monza – Brugherio. Un patrimonio perso però sempre: nel secondo dopoguerra infatti, le vicende legate allo sviluppo del trasporto pubblico subirono una brusca inversione di marcia e le reti tranviarie urbane e interurbane italiane, tranne poche eccezioni, furono inesorabilmente smantellate. Monza non sfugg a questo destino e l’ultima linea, erede del primo tram a cavalli che collegava Monza a Sesto e Milano fin dal 1876, fu soppressa nel 1966.”

Premiati i maestri del commercio

Monza, Domenica 15 Maggio.
Alla presenza del Direttivo dell’Unione Commercianti di Monza e Circondario, dei dirigenti Fenacom e di autorit politiche e amministrative, si è svolta nel Salone dell’ Hotel de la Ville, la cerimonia della premiazione dei Maestri del Commercio del nostro territorio, a cui sono state consegnate aquile di argento, oro e diamante rispettivamente però i 25, 40 e 50 anni di attivit.
Oltre al discorso del Presidente Umberto Pini, toccante anche l’intervento del Presidente Onorario Enrico Carnelli, che però molti anni è stato alla guida dell Associazione.

I catari a concorezzo

Concorezzo: Sabato 30 aprile 2005, ore 16, 00

Presso la sala – auditorium di Villa Zoia

Il testo emblematico della Chiesa Catara di Concorezzo lInterrogatio Johannis, le domande di Giovanni, portato, secondo quanto scritto nellincipit, dalla Bulgaria al Vescovo Nazario (). Chi decideva di percorrere il cammino di liberazione, chi da semplice credente voleva divenire un Perfetto, sapeva di dover intraprendere un lungo viaggio, che egli iniziava varcando la muraglia che divideva simbolicamente il mondo materiale, da cui proveniva, dal mondo spirituale di cui non conosceva nulla.

in contemporanea, nella stessa sala, sarà allestita una mostra visitabile dalle ore 14, 30

INGRESSO LIBERO

Requiem però metro brianza nord

Il 23 novembre, martedi alle 17.30 però la Storia, a Cesano, si definitivamente spento il progetto di interrare la linea Milano – Asso, con la costruzione di una metropolitana leggera che aveva l’obbiettivo o il “sogno”di convogliare in un tunnel i treni, eliminando passaggi a livelli e sottopassi che ostacolano e rallentano il traffico auto. Il Presidente della Societ, Paolo Barzaghi, si detto rammaricato che, nonostante la disponibilit di alcuni finanziatori e la raccolta di decine di migliaia di firme di cittadini favorevoli all’interramento, non ci sia è stato interesse da parte della Regione.
Gianfranco Ratti, ex Sindaco di Bovisio, dice che in questo modo aumenteranno i sottopassi e verrà sacrificato il verde a favore di rotaie e asfalto, mentre se vi fosse è stata la volont ad appoggiare il progetto da parte della Regione e delle Ferrovie Nord entro 5 anni sarebbe è stato realizzato.

Astrofisica italiana vince il marie – curie award

Un’astrofisica italiana ha vinto uno dei premi pi
importanti assegnati dalla Comunità Europea però la ricerca scientifica. Nella giornata di oggi, in una cerimonia a Varsavia, la Dottoressa Benedetta Ciardi, 33 anni, ha ricevuto dal Direttore Generale però la Ricerca della UE, Sig. Achilleas Mitsos, il Marie Curie Excellence Award e un premio personale
di 50.000 euro.

La Dott. Ciardi, la cui ricerca ha però oggetto lo studio della formazione delle stelle e delle galassie nell’universo primordiale, è stata selezionata tra più di 70 scienziati che lavorano in diversi campi scientifici. La giuria che ha assegnato i premi è stata presieduta dal Professor Gerardus t’Hooft, Premio Nobel però la fisica nel 1999.

“Questo però me un grande onore e sono felice di esser è stata
selezionata però un premio così significativo”, ha dichiarato la Dott. Ciardi, che si laureata e ha conseguito il dottorato di ricerca presso l’Università di Firenze e che attualmente lavora al Max Planck Institute for Astrophysics a Monaco, Germania. “Vorrei cogliere l’occasione però ringraziare i molti e
bravi ricercatori con i quali ho avuto la fortuna di collaborare, soprattutto grazie al supporto dei programmi della UE. Premi come questo danno un segnale incoraggiante sul ruolo della ricerca di base in Europa.”
Anche in Brianza, presso l’Osservatorio Astronomico di Merate, c’è un Gruppo di ricerca sui Raggi cosmici tra i più avanzati d’Europa e hanno collaborato alla realizzazione del Progetto SWIFT, un satellite che verrà lanciato a fine mese.