Prof. Giorgio Grasso Critico d’Arte in visita alla Mostra di Paolo Polli

IPSIA Monza al Raduno Nazionale Mobilità Elettrica Monza

Raduno Nazionale Mobilità Elettrica Monza

Dopo GP: 144 mila spettatori in Autodromo, più di 40 iniziative in città

Bilancio positivo. Sindaco Scanagatti: “Bene sicurezza, viabilità e tutela del Parco. Spettacolo sotto il podio miglior spot per circuito di Monza”

Sono stati 144 mila gli spettatori che hanno assistito all’85esimo Gran Premio d’Italia che si è svolto dal 5 al 7 settembre nell’Autodromo nazionale di Monza, 80 mila nella sola domenica del GP. L’anno scorso furono complessivamente circa 160 mila. Il dato è stato riferito oggi nel corso di una conferenza stampa in Comune da Ivan Capelli, presidente di Aci Milano, alla presenza del sindaco Roberto Scanagatti, del prefetto di Monza,Giovanna Vilasi, dei responsabili delle forze dell’ordine e degli assessori al Turismo, Carlo Abbà e alla mobilità, Paolo Confalonieri. “E’ andato tutto bene – dichiara il sindaco Scanagatti -, sia dal punto di vista della sicurezza sia da quello della tutela ambientale del parco recintato più grande d’Europa. Il dato sugli spettatori del GP è positivo, nonostante la lieve flessione. Il grande afflusso, dichiarazioni di amore di numerosi campioni attuali e del passato e la grande festa che si è svolta sotto il podio nonostante la prestazione deludente delle Ferrari, dimostrano quanto Monza sia importante, e indispensabile, nel circus mondiale della Formula 1. Voglio ringraziare Sias e Aci Milano per l’ottima organizzazione e soprattutto le forze dell’ordine e i tanti volontari che hanno garantito che tutto si svolgesse in totale serenità per il numeroso pubblico”.

 Viabilità e trasporto pubblico

Alle ore 17.30 di domenica, cioè poco dopo la conclusione del GP, il deflusso dall’autodromo si è concluso e la viabilità intorno all’impianto è tornata alla normalità. La stragrande maggioranza degli spettatori si è recata all’interno del perimetro utilizzando il mezzo pubblico (treni, compreso il diretto Milano Monza – Autodromo, attivo la domenica, e le navette di collegamento tra i 3 maxiparcheggi posti a corona della città e il circuito): in totale sono state più di 82mila le persone trasportate. 64 i punti presidiati dalla Polizia locale con 250 agenti in servizio sia sabato che domenica (di cui 100 quelli di Monza, il resto dei comuni limitrofi).

Tutela del Parco

All’interno del parco oltre ai volontari della Protezione civile erano attive 17 squadre di Guardie ecologiche volontarie del Comune che hanno operato in collaborazione con quelle provinciali: le sanzioni comminate sono state la metà di quelle elevate nel 2013, cioè 47 rispetto a 110.

Nei pressi dell’Autodromo alle 10 di questa mattina sono state raccolte 90 tonnellate di rifiuti; altrettanti – stima il servizio ambiente del Comune – saranno raccolti all’interno dell’autodromo , tra cui: 18 tonnellate di cartone, 13 tonnellate di legno e 5 di alluminio (per lo più lattine).

MonzaGP

Durante la settimana del gran premio il Comune ha promosso MonzaGP, il contenitore di eventi per intrattenere cittadini e tifosi, in collaborazione con numerosi sponsor tra cui Enerxenia – gruppo Acsm Agam, Farmacom, Colombo Group di Merate. 40 le iniziative promosse in 25 location cittadine. Piazza Trento e Trieste è stata trasformata in un grande giardino, con 1200 metri quadri di verde, decine di alberi di medio fusto, 2700 girasoli e più di 200 pneumatici colorati – messi a disposizione dall’Autodromo – utilizzati come sedute. Decine di altalene, laboratori per bambini e, sempre per i più piccoli, una pista con macchinine con nozioni di sicurezza stradale a cura delle Scuderie Ferrari Club e Polizia locale. Non potevano mancare la gara di cambio gomme presso la postazione Ferrari e le gare simulate di F1. Particolare attenzione durante la manifestazione è stata data ai temi di Expo 2015, con il truck di AnciperExpo in piazza Roma, e all’apertura della Villa Reale. E poi visite guidate al patrimonio storico cittadino, nuovo Museo Civico Casa degli Umiliati aperto anche di sera e polo del gusto in piazza Carrobiolo, con la partecipazione anche degli studenti dell’istituto professionale Olivetti in piazza Carrobiolo. Il bilancio più nel dettaglio dell’iniziativa su www.comune.monza.it e  www.monzagp.org

85° Formula 1 Gran Premio d’Italia Gian Luca Pellegrini Quattroruote

85° Formula 1 Gran Premio d’Italia Ivan Capelli Pres ACI Milano

Palazzo Cusani Milano: “I Romeni e la Grande Guerra” 1914 – 2014

Mostra foto – documentata dedicata al 100° Anniversario della Grande Guerra

Martedì, 15 luglio 2014, ore 18:00, presso il Palazzo Cusani di Milano e stata innaugurata la mostra foto-documentaria dal titolo „I Romeni e la Grande Guerra” che rimarrà aperta fino al 25 luglio.

Mostra aperta al pubblico fino il 25 luglio a.c., presso il Palazzo Cusani di Milano (Via Brera 15, Milano). Ingresso libero. Orario: l9:00–12:00 și 14:30–16:00.

L’evento, organizzato dall’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, il Consolato Generale della Romania a Milano, il Museo Nazionale di Storia della Romania, l’Archivio Nazionale della Romania e l’Università Babeș-Bolyai di Cluj-Napoca, in collaborazione con il Circolo Unificato Esercito di Milano e il Comando Militare Esercito Lombardia, si avvale del patrocinio dell’Ambasciata di Romania nella Repubblica Italiana, della Regione Lombardia, della Provincia di Milano e del Comune di Milano.

In seguito alla collaborazione tra l’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia e il Museo Nazionale di Storia della Romania, l’Archivio Nazionale della Romania e l’Università Babeș-Bolyai din Cluj-Napoca, è risultata la mostra „I Romeni e la Grande Guerra” che riunisce oltre 40 panelli foto-documentari che rispecchiano la partecipazione dei romeni e della Romania alla Grande Guerra, in base ai documenti d’archivio, alle fotografie, alle illustrazioni coeve e alle rassegne stampa d’epoca.

In quest’occasione, l’inaugurazione della mostra, con il sostegno del Consolato Generale di Romania a Milano, e stata accompagnata da un recital musicale sostenuto dai giovani pianisti Andreas Iliuță e Fabiani Gabriel Andrei Prcsina.

La mostra si avvale del sostegno finanziario dell’Istituto Culturale Romeno di Bucarest e rimarrà aperta al pubblico fino il 25 luglio a.c., presso il Palazzo Cusani di Milano (Via Brera 15, Milano). Ingresso libero. Orario: l9:00–12:00 și 14:30–16:00. L’ingresso all’inaugurazione della mostra sarà su invito.
Organizzatori: Istituto Culturale Romeno di Bucarest, Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, Consolato Generale di Romania a Milano, Museo Nazionale di Storia della Romania, Archivio Nazionale della Romania e Università Babeș-Bolyai di Cluj-Napoca

In collaborazione con: Circolo Unificato Esercito di Milano e Comando Militare Esercito Lombardia

Con il patrocinio di: Ambasciata di Romania nella Repubblica Italiana, Regione Lombardia, Provincia di Milano e Comune di Milano

Brianza Rock Festival 2014 a Monza… un grande successo!

La pioggia non ha smorzato la vitalità del Festival dello Sport

Bisogna risalire a una dozzina d’anni fa per trovare una domenica del Festival disturbata dalla pioggia. Ma questo è solo un elemento della cronaca di un’edizione che è da ritenersi, in ogni caso, lusinghiera. Come tutte quelle che l’hanno preceduta – 38 – ha rappresentato una vetrina unica su un palcoscenico esclusivo per decine di società sportive e associazioni culturali e sociali che operano a Monza e in Brianza. Protagonista di assoluto rilievo, come ovvio, la pista sulla quale si sono avvicendate ruote di ogni diametro possibile: ciclismo, motociclismo, automobilismo e pattini a rotelle.

Sono infatti ormai parte inscindibile della manifestazione la gara ciclistica regionale elite under 23 promossa dal Pedale Monzese: 25 giri del circuito per la Medaglia d’oro Città di Monza e il Trofeo Angelo Schiatti. Così come la 19^ edizione della pattinata turistica che, organizzata da Rollercup, è il più grande evento dell’anno per gli appassionati dell’online.

foto feliciavideoreporter

Grazie ad un raduno organizzato da sei Ferrari Club lombardi abbiamo ammirato 110 splendide vetture di Maranello che sul rettilineo della tribuna centrale hanno espresso il loro affetto per Schumacher formando la scritta GO MICHAEL.(foto Ferrari Federico Vertemati ).  Altrettanta ammirazione per una quarantina di motociclette Motom; questa industria milanese rimase sulla scena solo 25 anni (1945-1970) ma è passata alla storia per cinque record mondiali di velocità stabiliti nell’aprile del 1958 proprio sulla pista di Monza. Appuntamenti ormai fissi, e sempre ben partecipati, anche altri raduni: “dei Longobardi”,promosso dalla  Federazione Motociclistica Italiana, delle auto e moto storiche grazie al MAMS e al Moto Club Monza. Fra i 54 momenti di ampio interesse che hanno caratterizzato questo Festival spiccano, grazie all’Astro Roller Skating, la gara internazionale “Rollercup Battle Run”

(sfide su pattini in linea), il torneo di calcio per atleti con disabilità intellettiva organizzato da Arcobaleno Down, il quadrangolare di calcio femminile della Fiammamonza, il torneo di scherma promosso da Brianzascherma (dove si è cimentato anche il presidente dell’ A.C. ChievoVerona Luca Campedelli), il minigolf e la tradizionale mostra di foto e dipinti allestita dal Cenacolo Poeti e Artisti di Monza. Tra le migliaia di visitatori il sindaco Roberto Scanagatti con il consigliere allo Sport del comune di Monza Silvano Appiani, il presidente regionale del Coni Pierluigi Marzorati e il mitico pilota aerostatico Piero Porati. Un’edizione dunque alquanto soddisfacente che il presidente dell’USSMB Pietro Mazzo e il suo consiglio direttivo hanno già passato alla Storia: da domani, con la preziosa collaborazione del delegato provinciale del Coni Enrico Radaelli, si pensa infatti già all’edizione del 2015, la quarantesima che vuole essere un successo.

Gianmaria Italia
Monza, 16 giugno 2014