19° Misinto Bierfest dal 4 al 13 luglio

presentazione della 19^ edizione della Misinto Bierfest

presenti all’incontro con i giornalisti: il Sindaco di Misinto Giorgio
Dubini, il sottosegretario di Regione Lombardia con delega all’Expo Fabrizio Sala, l’organizzatore dell’evento – presidente di GAM E20 Fabio Mondini e il responsabile vendite Italia di Kulmbacher Luca Tacca.

Durante la conferenza è stato illustrato il progetto che prevede, nei
prossimi mesi, la produzione di una birra dedicata a Misinto in collaborazione con Kulmbacher e l’ultima iniziativa a favore del Comune portata a termine da GAM E20 grazie ai fondi dell’edizione 2013 della Bierfest destinati alla comunità misintese.

Anche quest’anno parte del ricavato della manifestazione verrà destinato a
progetti per il territorio.
L’ultima edizione ha visto circa 40.000 visitatori per oltre 27.000 litri di birra
versati.

39° Festival dello Sport MB 2014

GO MICHAEL… i Ferrari Clubs in pista per Schumacher 15 giugno 2014

 

La pioggia non ha smorzato la vitalità del Festival dello Sport

Bisogna risalire a una dozzina d’anni fa per trovare una domenica del Festival disturbata dalla pioggia. Ma questo è solo un elemento della cronaca di un’edizione che è da ritenersi, in ogni caso, lusinghiera. Come tutte quelle che l’hanno preceduta – 38 – ha rappresentato una vetrina unica su un palcoscenico esclusivo per decine di società sportive e associazioni culturali e sociali che operano a Monza e in Brianza. Protagonista di assoluto rilievo, come ovvio, la pista sulla quale si sono avvicendate ruote di ogni diametro possibile: ciclismo, motociclismo, automobilismo e pattini a rotelle.

Sono infatti ormai parte inscindibile della manifestazione la gara ciclistica regionale elite under 23 promossa dal Pedale Monzese: 25 giri del circuito per la Medaglia d’oro Città di Monza e il Trofeo Angelo Schiatti. Così come la 19^ edizione della pattinata turistica che, organizzata da Rollercup, è il più grande evento dell’anno per gli appassionati dell’online.

foto feliciavideoreporter

Grazie ad un raduno organizzato da sei Ferrari Club lombardi abbiamo ammirato 110 splendide vetture di Maranello che sul rettilineo della tribuna centrale hanno espresso il loro affetto per Schumacher formando la scritta GO MICHAEL.(foto Ferrari Federico Vertemati ).  Altrettanta ammirazione per una quarantina di motociclette Motom; questa industria milanese rimase sulla scena solo 25 anni (1945-1970) ma è passata alla storia per cinque record mondiali di velocità stabiliti nell’aprile del 1958 proprio sulla pista di Monza. Appuntamenti ormai fissi, e sempre ben partecipati, anche altri raduni: “dei Longobardi”,promosso dalla  Federazione Motociclistica Italiana, delle auto e moto storiche grazie al MAMS e al Moto Club Monza. Fra i 54 momenti di ampio interesse che hanno caratterizzato questo Festival spiccano, grazie all’Astro Roller Skating, la gara internazionale “Rollercup Battle Run”

(sfide su pattini in linea), il torneo di calcio per atleti con disabilità intellettiva organizzato da Arcobaleno Down, il quadrangolare di calcio femminile della Fiammamonza, il torneo di scherma promosso da Brianzascherma (dove si è cimentato anche il presidente dell’ A.C. ChievoVerona Luca Campedelli), il minigolf e la tradizionale mostra di foto e dipinti allestita dal Cenacolo Poeti e Artisti di Monza. Tra le migliaia di visitatori il sindaco Roberto Scanagatti con il consigliere allo Sport del comune di Monza Silvano Appiani, il presidente regionale del Coni Pierluigi Marzorati e il mitico pilota aerostatico Piero Porati. Un’edizione dunque alquanto soddisfacente che il presidente dell’USSMB Pietro Mazzo e il suo consiglio direttivo hanno già passato alla Storia: da domani, con la preziosa collaborazione del delegato provinciale del Coni Enrico Radaelli, si pensa infatti già all’edizione del 2015, la quarantesima che vuole essere un successo.

Gianmaria Italia
Monza, 16 giugno 2014

23° Premio Internazionale Poesia – Triuggio

23° Premio Internazionale Centro Giovani e Poesia – Triuggio

Bicocca Green Days con il Collegio Arcivescovile PIO XI di Desio

Venerdì 23 maggio è stato ufficialmente presentato il progetto intrapreso da alcuni studenti del Liceo Artistico del Collegio desiano, un percorso mirato a sensibilizzare il pubblico sul tema del riciclo

Un venerdì pomeriggio emozionante per alcuni ragazzi del Collegio Arcivescovile PIO XI di Desio, raccoltisi presso la sede del Biccoca Village di Milano per presentare al pubblico il loro progetto Una storia da raccontare”, inserito all’interno del più ampio programma di Bicocca Green Days. Gli studenti desiani, iscritti al Liceo Artistico del Collegio PIO XI, sono stati impegnati nelle ultime settimane a realizzare arte presso il centro polifunzionale milanese: trasformare un “non luogo” in un contesto nel quale creare arte con i suoi stessi prodotti di scarto. I rifiuti raccolti presso il Bicocca Village, dai contenitori di pop corn ai manifesti pubblicitari, dalle scatole e contenitori alle immagini cinematografiche, hanno subito una trasformazione per mano degli studenti liceali che hanno saputo dare un valore aggiunto a questi elementi, facendoli rinascere e trovandogli un nuovo posto all’interno del centro.

 

Alla presenza del Direttore del Bicocca Village, del Preside del Liceo Artistico, Alessandro Savelli e alla presenza di Alberto  Gianfreda, professore che ha coordinato il lavoro dei ragazzi, accompagnandoli insieme ad altri colleghi in questo percorso, si è sottolineata più volte l’importanza di questo progetto sia in relazione alle tematiche ambientali trattate, connesse alla promozione del riciclo, sia in riferimento all’enorme risorsa di energia che i ragazzi hanno rappresentato e rappresentano. Studenti provenienti da due corsi del Liceo Artistico del PIO XI differenti: la specializzazione in Architettura e Ambiente e quella in arti figurative, le due parti sono riuscite ad incontrarsi, cooperare e realizzare un progetto a regola d’arte, creando qualcosa di straordinariamente bello e speciale.

Il progetto è stato inserito all’interno del percorso “Nei pressi”, avviato  con l’obiettivo di portare gli elaborati ed i linguaggi degli studenti dell’Istituto all’interno dei luoghi di loro maggiore frequentazione: bar, centri commerciali, spazi multifunzionali. Il triangolo del riciclo, creato dagli studenti, verrà suddiviso in parti ed i pannelli così ottenuti rimarranno all’interno del centro Bicocca Village per un intero anno a disposizione di tutti gli avventori che potranno ammirarli e conoscere la bravura di questi studenti.