LE NOVITÀ DELLA MONZA – MONTEVECCHIA ecoTRAIL

L’edizione 2014 non sarà la solita passeggiata…

Più trail, più panoramica e più … verde. Si possono riassumere così le novità che caratterizzeranno il percorso della terza edizione della “Monza – Montevecchia EcoTrail”.

Cresce l’attesa per l’appuntamento dell’8 giugno quando alle ore 9 la prima coppia prederà il via.

Siamo a meno di venti giorni dal via. La facciata della Villa Reale, inizia a scoprire il suo volto dopo i recenti restauri in vista dell’EXPO 2015 ed è pronta ad accogliere nella sua avancorte la partenza degli atleti.

Cresce l’attesa, anche perché il direttore di gara, Maurizio Borgonovo, ha tenuto nascoste fino ad oggi le variazioni che sono state apportate al percorso. Ci sarà più salita? Ci saranno più guadi? Indiscrezioni parlavano addirittura di qualche di qualche chilometro in più…

Nulla di tutto questo. Solo alcune modifiche sono state apportate dal Comitato Organizzatore per arricchire il percorso di scorci paesaggistici nuovi e più interessanti per i partecipanti.

Due principalmente: la prima, a Casatenovo presso Cascina Verdura dove gli atleti, entreranno nel Parco dei Colli Briantei, una vera e propria oasi di verde nel cuore della Brianza.

La seconda, a Montevecchia dove gli atleti saranno messi a dura prova proprio dopo l’arrivo dell’impegnativo “GP della Montagna BETA”, con la salita della scalinata del  santuario, ed un giro dello stesso con l’impagabile scorcio sulla Brianza e sulla bergamasca.

I chilometri totali restano 33,5 circa con dislivello +700 metri. 

 Da quest’anno, poi, la Monza – Montevecchia entra a far parte del nuovissimo circuito “MonzaCorre” (www.monzacorre.it), voluto ed ideato dal Comune di Monza per premiare con apposito trofeo il miglior atleta (uomo e donna) e società monzesi, sommando – con apposito Regolamento – i risultati di almeno 3 delle 4 gare podistiche che rappresentano la nostra Città ed il suo Territorio: la 10K CHRONO, la MONZA MONTEVECCHIA ecoTRAIL, la MONZA – RESEGONE e la MEZZA di MONZA.

Tante, quindi, le novità anche quest’anno per la terza edizione della “Monza Montevecchia ecoTrail”, la competizione ideata ed organizzata dall’A.S.D. Monza Marathon Team.

E se le novità non bastassero, quest’anno il Monza Marathon Team ha deciso di promuovere anche l’arte, realizzando un originalissimo pettorale che riproduce il dipinto “Dinamiche della Brianza” di Mario De Leo.

L’opera sarà consegnata al traguardo alla prima coppia assoluta, direttamente dall’artista.

Infine ricordiamo che la Monza – Montevecchia non è solo una gara podistica, ma è anche un progetto charity del Territorio: Momot sosterrà infatti la Cooperativa La Meridiana Due nell’ambito del progetto “SLAncio”.

Tutte le iscrizioni sono completate e sono confermate anche le presenze dei “campioni” che hanno scelto di misurasi in questa gara, diventata già un classico del podismo, brianzolo, lombardo e nazionale. 

Giorgio Calcaterra in coppia con Monica Carlin (Lui, Campione del Mondo di ultramaratona e plurivincitore della mitica 100 chilometri del Passatore, lei, pluricampionessa italiana di ultramaratona e detentrice, tra l’altro, del miglior tempo alla 100 chilometri del Passatore ) e poi ci saranno Ivana Iozzia, quattro volte campionessa italiana di maratona e Tommaso Vaccina, campione del mondo a squadre di corsa in montagna, in coppia rispettivamente con Orazio Bottura e Dario Rognoni, vincitori dell’edizione 2013 della MOMOT e da anni protagonisti di molte gare in Brianza tra le quali la classicissima “Monza – Resegone”.

Molti i volontari che si sono già resi disponibili nell’ aiutare l’organizzazione per la buona riuscita della manifestazione, e sono ancora disponibili posti per chi si volesse unirsi: l’appuntamento è per tutti il 28 maggio pv, presso la Pizzeria del Centro a Monza alle ore 19 per l’aperitivo dedicato ai volontari ed il briefing definitivo.

 MONTEVECCHIA ecoTRAIL, I NUMERI DELL’EDIZIONE 2014:

1 –   il Progetto Charity
3 –  numero edizioni MOMOT e “Supercoppa Brianza Podistica”
4 –  ore, tempo limite per coprire la distanza
8 –  i Comuni attraversati dal percorso: Monza, Biassono, Macherio, Triuggio-Canonica, Casatenovo,    Lomagna, Missaglia e Montevecchia 
7 –  i mesi necessari per organizzare la gara
8 – giugno, la data della gara
9 –  l’orario di partenza della prima coppia
10 –  marzo, la data di apertura delle iscrizioni
15  –  i guadi lungo il percorso

20 –  i secondi tra la partenza di una coppia e l’altra
30 –  il numero di “wild card”

33,5 –  i chilometri da percorrere

80 –  gli euro per l’iscrizione della squadra c.d. “standard” (di cui € 20 devoluti in beneficenza)
120 –  il numero dei volontari coinvolti nell’organizzazione

190 –  le squadre partecipanti 
260 –  gli euro per l’iscrizione della squadra c.d. “charity – sponsorizzata” (di cui € 200 devoluti in beneficenza)
380 –  gli atleti al via
700 – i metri di dislivello positivo del percorso
1000 – i grazie, a tutti coloro che partecipano correndo, ai volontari, agli sponsor ed agli amici 

Un giorno da Levriero, 11 maggio, Arcore Villa Borromeo d’Adda

GAL LISSONE – SERIE A 2014

La terza prova di Serie A del campionato italiano 2014 si è svolta al
Paladesio, Sabato 4 aprile.

Per la GAL Lissone una stagione agonistica che ha coinciso con molte difficoltà impreviste come gli infortuni e defezioni improvvise. Le quattro ragazze che si son presentate sulla pedana di Desio in un palazzetto che esplodeva dal pubblico ma soprattutto dagli emozionanti boati ogni volta che lo speaker pronunciava il nome di un’atleta della GAL, sono Elisabetta Preziosa, Elisa Meneghini, Alessia Praz e Francesca De Lazzari accompagnate dai tecnici Claudia Ferrè e Anna Sassone. La concentrazione e la determinazione era al massimo livello, gli oltre seimila spettatori presenti hanno alimentato il giusto entusiasmo ad ogni esercizio dei biancorossoblu del Presidente Roberto Meloni. Sotto gli occhi dei responsabili della Federazione Ginnastica Italiana, degli amministratori locali, dei fotografi e delle televisioni presenti all’evento, le ragazze della GAL Lissone hanno messo in scena la più bella prova di forza e carattere che si potesse immaginare. Il Presidente Roberto Meloni aveva l’obiettivo di centrare il podio e così è stato, il terzo posto nella classifica generale è un nuovo importante tassello che si aggiunge ai 12 scudetti vinti fino all’anno scorso. All’ottima prova di Alessia Praz e Francesca De Lazzari si è aggiunta la conferma della classe di Elisabetta Preziosa, vista più volte mentre consigliava e caricava le proprie compagne prima di un esercizio, un carattere straordinario, che gli ha permesso di essere tutt’oggi ai vertici assoluti della ginnastica italiana nonostante alcuni imprevedibili infortuni di stagione. Elisa Meneghini ha dimostrato anche in questa occasione, come nella precedente “gara 2″ di Torino e al torneo internazionale di Jesolo, di non essere più un astro nascente della ginnastica bensì di essere ancora una volta una delle più gradevoli conferme di costanza e qualità. Prima assoluta, come a Torino, nella classifica generale della terza prova al Paladesio, all’esaltante 14,150 al corpo libero dove ogni passo era scandito oltre che dalla muscia anche dagli applausi e dai flash del grande pubblico, ha fatto seguito una straordinaria e significativa prova alla TRAVE. Proprio questo attrezzo in cui la GAL Lissone si contraddistingue storicamente, ha fatto registrare un primo posto di Elisa con 14.250, un secondo posto Elisabetta Preziosa con 14.150 e terzo posto Alessia Praz con 14.00. Al termine c’è giusto il tempo per un breve bilancio stagionale riferito al Campionato Italiano di Serie A dove tecnici e dirigenti non possono che esprimere piena soddisfazione per l’ottimo risultato conseguito e volgere immediatamente lo sguardo ai prossimi imminenti e importanti impegni agonistici. Dal nuovo sito internet della GAL LISSONE – www.gal-lissone.it – è lo stesso Presidente Roberto Meloni, in carica da oltre 25 anni a tracciare un breve bilancio della stagione con il consueto entusiasmo : ” Nella finale di Desio ancora una volta abbiamo dimostrato che con determinazione e sacrificio nessun risultato è impossibile, le ragazze hanno lottato fino all’ultimo per la vittoria di tappa e il podio finale, e se il primo non è arrivato per 7 decimi, il terzo gradino del podio è arrivato con merito, a sancire una unicità nell’arco dei 28 campionati disputati: mai retrocessi, mai scesi dal podio finale e dulcis in fundo 12 scudetti vinti!!!! Scorrendo l’albo dei campionati dall’87 a oggi, balza all’occhio come il duopolio Brixia-Gal abbia dominato la scena per ben 24 volte!! Questo campionato appena terminato ha segnato per noi, dopo tre titoli consecutivi, una battuta d’arresto, non abbiamo mai potuto mettere in campo per intero tutto il nostro potenziale, Ferlito out per scelta, Betta a mezzo servizio per il ginocchio malandato, e non ultimo l’appendicite del nostro prestito Argyro Afrati. E’ toccato ad Elisa Meneghini, Alessia Praz e Francesca DeLazzari, guidare la “nave” lissonese nel porto dei migliori e dobbiamo dire: obbiettivo raggiunto!!!! Ringraziare per noi dirigenti è doveroso, i nostri tecnici, le ginnaste, il pubblico e tutti quelli che ci hanno permesso di arrivare a questo ennesimo risultato di prestigio, non smetteremo mai di lottare per dare la possibilità alle nostre ragazze di essere sempre tra le migliori, la passione che ci spinge è tantissima e, anche se tra mille difficoltà, continueremo nel nostro percorso con la convinzione di avere uno staff tecnico di ottimo livello che sa plasmare le giovani ginnaste che ci sono e sicuramente che verranno, fare ginnastica ogni giorno con le qualità di Elisa e Betta e la volontà di Alessia non è cosa da tutti. Un ringraziamento speciale alla Ghislanzoni Gal Lecco, ad Alberto ma soprattutto a Francesca DeLazzari senza il suo contributo non avremmo mai raggiunto questo traguardo!!” Roberto Meloni, presidente GAL Lissone.

Alberto Moioli

EXPO 2015: PRESENTATO A MONZA IL CATALOGO PER I PARTECIPANTI

Un market place virtuale costruito tramite piattaforma telematica, che punta a mettere in contatto i paesi partecipanti con le imprese per la potenziale fornitura di beni e servizi.

Tappa alla Camera di commercio di Monza e Brianza per il roadshow
lombardo di presentazione del Catalogo per i Partecipanti a Expo 2015.

L’evento ha avuto l’obiettivo di presentare alle imprese della Brianza il Catalogo per i Partecipanti a Expo 2015 ideato e realizzato da Expo 2015 S.p.A in collaborazione con la Camera di commercio di Milano e le principali Associazioni di Categoria a livello nazionale e territoriale. Il Catalogo è uno strumento che permette alle società iscritte di presentarsi ai Paesi partecipanti e supportarli nella progettazione, costruzione e allestimento del proprio padiglione, attraverso l’erogazione di servizi o la fornitura di prodotti. Si tratta di un market place virtuale, costruito tramite piattaforma telematica, che punta a mettere in contatto i Partecipanti con le imprese per la potenziale fornitura di beni e servizi. “Il Catalogo per i Partecipanti – ha spiegato Piero Galli, Direttore Generale Divisione Gestione Evento Expo 2015 Spa – è una piattaforma di dialogo insostituibile tra i Paesi e le realtà imprenditoriali italiane. Per le aziende del nostro Paese rappresenta la principale porta di accesso al mondo di Expo Milano 2015, un’occasione per far conoscere i propri prodotti e la propria esperienza fuori dai confini nazionali. In questo modo l’Esposizione Universale si impegna in maniera concreta a realizzare la propria mission di volano di crescita: vetrina di eccellenze, Expo Milano 2015 intende dare nuovo impulso all’iniziativa e agli investimenti”. “In vista dell’Esposizione Universale, come Camera di commercio – ha dichiarato Carlo Edoardo Valli, Presidente della Camera di commercio di Monza e Brianza – ci stiamo adoperando con diverse iniziative tra cui la costituzione dell’Associazione Brianz@Expo2015, che unisce tutte le associazioni di categoria per promuovere il sistema economico della Brianza. Abbiamo inoltre dato il via ad una realtà dedicata al turismo, per far conoscere gli elementi simbolici del nostro territorio, a partire dall’Autodromo e dalla Villa Reale. Cercheremo di far ricadere sul territorio tutte le possibilità di fare affari e business, facendo conoscere in maniera complessiva le nostre eccellenze imprenditoriali, rafforzando il brand Brianza e promuovendo il saper fare del nostro territorio, rafforzandone la visibilità.”

Nell’ambito della realizzazione del Catalogo, Expo S.p.A e Camera di commercio di Milano hanno siglato una convenzione che incarica Promos, Azienda Speciale della Camera di commercio di Milano, di coordinare la promozione del Catalogo per i Partecipanti ad Expo. Promos lo farà coinvolgendo tutti gli attori coinvolti nella promozione dello strumento: le Camere di commercio lombarde e diverse Camere di Commercio a livello nazionale, le Associazioni di Categoria, gli Ordini Professionali e il Global Partner di Expo 2015 Intesa Sanpaolo. In particolare, Promos coordinerà il piano di promozione attraverso roadshow sul territorio, a livello locale e nazionale, per la presentazione del Catalogo, in collaborazione con tutti i suddetti attori coinvolti, per garantire un’informazione adeguata a imprenditori e professionisti che possiedono i requisiti per poter diventare fornitori dei Partecipanti ad Expo 2015. Promos inoltre, gestirà la formazione dei funzionari locali preposti al contatto con imprenditori e professionisti e istituirà un Help Desk per le imprese presso la Camera di commercio di Milano. Al momento risultano già iscritte oltre 500 aziende, che coprono in modo omogeneo tutte le merceologie presenti a sistema. Circa il 70% delle imprese registrate risultano essere PMI. Per registrarsi è necessario accedere online al Catalogo http://fornitori.expo2015.org/ tramite CNS (Carta Nazionale dei Servizi) o una qualsiasi Smart Card che permetta di apporre una firma digitale con valore legale; il sistema riconosce e riporta quindi (tramite verifica di Telemaco sul Registro delle Imprese) i dati societari che occorre confermare. In seguito è richiesta l’accettazione del Regolamento di iscrizione e il pagamento della somma simbolica. Prima di avviare la registrazione, è richiesto all’impresa/professionista di verificare la presenza del proprio settore di attività implementato sul Catalogo.

Il programma del roadshow lombardo:
lunedì 31 marzo CCIAA Lodi (h. 10,30)
martedì 1 aprile CCIAA Varese (h. 10,30)
martedì 1 aprile CCIAA Lecco ( h.17,00)
giovedì 3 aprile CCIAA Bergamo (h.10,30)
giovedì 3 aprile CCIAA Monza e Brianza (h.16,00)
venerdì 4 aprile CCIAA Mantova (h.10,30)
mercoledì 8 aprile CCIAA Cremona (h. 14,30)
mercoledì 9 aprile CCIAA Pavia (h.10,00)
martedì 16 aprile CCIAA Sondrio ( h.14,30)
mercoledì 7 maggio CCIAA Milano (17,00)
In via di definizione le tappe di Brescia e Como.

 

NUOVE CATEGORIE MERCEOLOGICHE INSERITE:

  • Generatori di energia elettrica e Servizi connessi
  • Trasporti e Spedizioni

Domenica 30 marzo le otto tappe di “Cammina le ‘foglie della rosa’ del Cammino di S. Agostino, verso Expo 2015”

Prendono il via il 30 marzo prossimo le otto tappe a piedi (tutte nelle giornate di Domenica, con replica ogni Venerdì successivo) che percorrono le cosiddette “foglie della rosa” del Cammino di Sant’Agostino. Questo pellegrinaggio lombardo, lungo 610 km da Monza a Pavia (il cui disegno del percorso ricorda appunto quello di una rosa stilizzata), unisce nel nome del “Santo della Grazia” 50 Santuari mariani della Lombardia, molti dei quali sono appunto collocati sulle due cosiddette “foglie occidentale e orientale” del tracciato.

I Santuari che saranno visitati dai pellegrini in queste otto tappe sono tra i più significativi e importanti della devozione mariana in Lombardia. Tra i tanti, meritano doverosa menzione il Santuario della Madonna dei Miracoli di Saronno, il Santuario di Santa Maria in Piazza di Busto Arsizio, il Santuario della Madonna Addolorata di Rho, il Santuario di S. Maria della Fonte di Caravaggio, il Santuario della Madonna delle Lacrime di Treviglio, il Santuario della Madonna della Concesa di Trezzo sull’Adda. Oltre ovviamente al Santuario della Madonna delle Grazie di Monza, da dove il Cammino di Sant’Agostino e le sue due “foglie” hanno origine.

Sono Santuari che hanno accompagnato nei secoli la storia delle comunità che li ospitano, riservando sovente inaspettate e gradite sorprese al pellegrino che li visita. E’ il caso ad esempio del Santuario della Beata Vergine del Pilastrello a Inzago, presso il quale è conservata la prima copia “dal vero” della Sindone, fatta eseguire da San Carlo Borromeo (l’unica che mostri come fosse il sudario originale, prima dell’incendio del 1532). Santuari che accompagnano il pellegrino con la loro continua vicinanza all’acqua: sul Canale Villoresi, lungo la valle del fiume Olona, sul Naviglio della Martesana, e lungo il corso del fiume Adda, camminando sui luoghi più studiati da Leonardo da Vinci durante il suo soggiorno nel ducato milanese.

Domenica prossima 30 marzo i pellegrini si troveranno alle 8:30 al Santuario di Monza per eseguire la prima tappa della “foglia occidentale”: si partirà dal Santuario monzese per raggiungere quello di Saronno alle 17:00 circa, passando per il Santuario della Madonna del Castagno di Muggiò. Sono 29 km di cammino a piedi, un’esperienza “sostenibile” che consente a chiunque lo desideri di provare l’esperienza dei grandi pellegrinaggi, primo tra tutti il celeberrimo Cammino di Compostela. Ma col vantaggio di vivere l’emozione pellegrina senza prendersi la briga di andare fino in Spagna, ma molto più agevolmente camminando a pochi chilometri da casa propria.

E’ questo uno dei tanti vantaggi offerti del Cammino di Sant’Agostino: quello di garantire l’emozione del “cammino lento” – soprattutto ai lombardi – quasi a chilometro zero.

Di seguito, il calendario delle otto giornate dell’iniziativa “Cammina le foglie del Cammino”, tutte nella primavera 2014:

 

#

Data 2014

Da: A:

km

totale

1

30/3 e 4/4

Monza Santuario S. Maria delle Grazie Muggiò Santuario Madonna del Castagno

6,0

29,0

Muggiò Santuario Madonna del Castagno Saronno Santuario Madonna dei Miracoli

23,0

2

6/4 e 11/4

Saronno Santuario Madonna dei Miracoli Gorla Minore Santuario della Madonna dell’Albero

13,0

19,0

Gorla Minore Santuario della Madonna dell’Albero Busto Arsizio Santuario S. Maria in Piazza

6,0

3

4/5 e 9/5

Busto Arsizio Santuario S. Maria in Piazza Legnano Santuario della Madonna delle Grazie

9,0

24,0

Legnano Santuario della Madonna delle Grazie Nerviano Santuario Madonna di Dio il Sa’

7,0

Nerviano Santuario Madonna di Dio il Sa’ Rho Santuario della Madonna Addolorata

8,0

4

11/5 e 16/5

Rho Santuario della Madonna Addolorata Milano Santuario Santa Maria alla Colombara

11,0

19,0

Milano Santuario Santa Maria alla Colombara Milano Duomo di Milano

8,0

Totale Km Foglia Occidentale

91,0

5

18/5 e 23/5

Milano Duomo di Milano Cernusco S. N. Santuario Madonna Addolorata

16,0

22,0

Cernusco S. N. Santuario Madonna Addolorata Gorgonzola Santuario Madonna dell’Aiuto

6,0

6

25/5 e 30/5

Gorgonzola Santuario Madonna dell’Aiuto Inzago Santuario B.V. Del Pilastrello

7,0

26,0

Inzago Santuario B.V. Del Pilastrello Cassano d’Adda Santuario Madonna del Miracolo

5,0

Cassano d’Adda Santuario Madonna del Miracolo Caravaggio Santuario S. Maria della Fonte

14,0

7

8/6 e 13/6

Caravaggio Santuario S. Maria della Fonte Treviglio Santuario della Madonna delle Lacrime

9,0

23,0

Treviglio Santuario della Madonna delle Lacrime Trezzo d’Adda Santuario Madonna della Concesa

14,0

8

15/6 e 20/6

Trezzo d’Adda Santuario Madonna della Concesa Trezzano Rosa Santuario B.V del Rosario

7,0

28,0

Trezzano Rosa Santuario B.V del Rosario Monza Santuario S. Maria delle Grazie

21,0

Totale Km Foglia orientale

99,0

Per informazioni:

Associazione Culturale

Cammino di S. Agostino

info@camminodiagostino.it

www.camminodiagostino.it

Sabato 22 e domenica 23 marzo 2014, la XXII Giornata Fai di Primavera aprirà al pubblico 750 beni in tutta Italia.

. È il momento dell’anno in cui il FAI – Fondo Ambiente Italiano incontra gli italiani,
offrendo scenari meravigliosi e sorprendenti abitualmente non accessibili al pubblico.
Come accade da qualche anno è prevista l’apertura sia di beni con ingresso a contributo libero, per tutti coloro che, pur non essendo iscritti al FAI, desiderano scoprire la ricchezza del nostro patrimonio, sia di beni ad ingresso dedicato agli iscritti FAI. Per tutti, la possibilità di iscriversi al FAI presso i beni durante gli orari di apertura al pubblico.

La Delegazione FAI di Monza quest’anno aprirà al pubblico due beni suggestivi nel territorio di Monza:

Il Parco di Monza: Ville e Cascine
Il Percorso all’interno del Parco si snoda, parendo da Cascina Fontana, tra Villa Mirabello, Villa Mirabellino.
La proposta di mostrare al pubblico uno dei possibili percorsi all’interno del Parco di Monza nasce dall’idea di raccontare in sintesi la nascita del Parco così come voluto da Eugenio di Beauharnais e progettato dall’architetto Luigi Canonica.

Villa Torneamento – Monza
Villa Torneamento è un edificio del Settecento, al confine tra Monza e Muggiò, inserita in un ampio parco paesaggistico, cinto da mura merlate di gusto neomedievale, con quattro torrette cilindriche, di foggia castellana, tanto da essere soprannominata “Il castello” dai monzesi.

Anche quest’anno verranno coinvolti gli studenti di alcuni istituti cittadini. La scelta di coinvolgere istituti scolastici è dettata dalla volontà della Delegazione, in accordo con le direttive nazionali del FAI, di appassionare sempre di più le giovani generazioni alle tematiche di tutela dei beni storico-artistici e paesaggistici, cuore delle attività del FAI, organizzando anche attività di educazione al Patrimonio.

La Delegazione di Monza si avvarrà della collaborazione di gruppi studenti dell’istituto Leone Dehon e del Collegio Villoresi di Monza, nella veste di Apprendisti Ciceroni®: saranno gli stessi allievi delle scuole a guidare i visitatori attraverso percorsi che esaltano le caratteristiche storiche e artistiche degli edifici che quotidianamente li accolgono nelle attività di studio e formazione.

Il Parco di Monza tra Villa Mirabello e Villa Mirabellino
Viale Mirabellino- Monza
Sabato 22, ore 10.00 – 17.00; Domenica 23, ore 10.00 – 17.00
Ingresso a contributo libero
Corsie preferenziali per iscritti al FAI; possibilità di iscriversi in loco
Visite guidate
Apprendisti Ciceroni: Istituto Leone Dehon e Collegio Villoresi
Villa Torneamento
Via Della Taccona 16 – Monza
Sabato 22, ore 10.00 – 17.00; Domenica 23, ore 10.00 – 17.00
Ingresso a contributo libero
Corsie preferenziali per iscritti al FAI; possibilità di iscriversi in loco
Visite guidate
Con il Patrocinio della Regione Lombardia, della Provincia di Monza e Brianza, del Comune di Monza.

MUST: Festa della donna e Carnevale UN WEEKEND RICCO DI EVENTI AL MUSEO

Questo finesettimana (8 e 9 marzo) sono numerose le iniziative in programma al MUST per celebrare laGiornata internazionale della donna e ilCarnevale. Si parte sabato 8 con l’ingresso gratuito al museo per tutte le donne. Nel pomeriggio, alle ore 17.45, verrà inaugurata in Villa Sottocasa la mostra FORME&COLORI: sguardi femminili attraverso l’arte. L’esposizione, aperta fino al 23/03, rientra nell’ambito della rassegnaMarzo Donna 2014. Domenica 9 alle ore 15.30 è in programma una visita guidata alla mostra PERCORSI NELLA MATERIA con la sua curatrice, la storica dell’arte Simona Bartolena (prenotazioni al n. 0396659488). Per quanto riguarda invece il CARNEVALE 2014, l’Amministrazione Comunale, il Distretto del Commercio e i negozi del centro hanno organizzato numerosi eventi nel centro storico e nel cortile del MUST. L’appuntamento è per sabato 8 marzo a partire delle ore 14.30: sfilate in maschera dei bambini delle scuole, premiazione delle maschere più belle, truccabimbi e spettacoli di giocoleria. Per il programma completo clicca qui.

Appuntamento con l’artista – Corina Claudia Serdan & Reggaemotion a Radio Padania Libera