MARONI: LE BCC FONDAMENTALI PER IL TERRITORIO

IL PRESIDENTE HA CELEBRATO I 110 ANNI DEL CREDITO COOPERATIVO DI CARATE BRIANZA

Il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e il ministro Maurizio Lupi a colloquio in occasione delle celebrazioni dei 110 anni della Bcc in cui sono stati inaugurati anche il nuovo auditorium e la struttura polivalente

 

“In questa fase di difficoltà economica le grandi banche non hanno aiutato il sistema produttivo, preferendo pensare ai propri conti e interessi e lasciando sole le imprese, mentre le banche di credito cooperativo hanno fatto il contrario, perché il 95% dei loro interventi è stato a favore del territorio e soprattutto delle piccole e medie imprese”. Lo ha dichiarato il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, intervenendo questa mattina a Carate Brianza (MB) – accompagnato dal sottosegretario con delega all’Expo Fabrizio Sala – alla cerimonia di celebrazione dei 110 anni dalla fondazione della Banca di Credito Cooperativo di Carate Brianza e alla contestuale inaugurazione della nuova struttura polivalente dell’auditorium della stessa Banca di Credito Cooperativo di Carate Brianza, ricavato dalla precedente struttura riveduta ex novo ed ampliata: un bene privato messo a disposizione della comunità locale di Carate Brianza come punto di incontro e di aggregazione per il territorio. IL VALORE DELLA SOLIDARIETA’ – “La Banca di Credito Cooperativo di Carate Brianza ha uno statuto – ha proseguito il presidente Maroni – dove c’è scritto che tra i suoi valori primari ci sono la solidarietà e lo sviluppo del proprio territorio. Sono valori positivi che questa banca ha e si tratta di un circuito virtuoso che mi piace molto e che intendo sostenere come presidente della Regione perché esprime i valori in cui noi crediamo, i valori della solidarietà e dello sviluppo del territorio. Questo legame straordinariamente forte tra questa banca ed il suo territorio, questo legame tra le istituzioni e il territorio, rappresenta il nostro modo di vivere ed è ciò che io voglio rafforzare, perché in un momento di crisi economica come questo sono questi valori, quelli della solidarietà e dell’aiuto reciproco, i valori di cui abbiamo bisogno”. IL RUOLO FONDAMENTALE DELLE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO – “Come Regione Lombardia – ha ricordato il presidente Maroni – abbiamo adottato iniziative importanti per aiutare le imprese in questa fase difficile, per sostenere le imprese e rilanciarsi, abbiamo preso iniziative per i comuni, creando un circuito virtuoso tra mondo della finanza, istituzioni locali e le nostre imprese per dare sostegno alla nostra regione e in tutte queste misure le banche di credito cooperativo hanno avuto un ruolo fondamentale. Questo è un approccio federalista al credito perché vede il territorio e le proprie radici come il punto di riferimento principale e infatti – ha concluso Roberto Maroni – le imprese lombarde in questo momento di crisi hanno trovato un amico e un sostegno nella banca di credito cooperativo”. (Ln)

Il Colonnello Spina saluta la Brianza!

Queen of Peace : un pozzo d’acqua in Burkina Faso .

Sulbiate ,

Dicevano una volta che i ” milaness gàn el  còeur in mann ” , e i Soci dell’ Associazione Queen of Peace onlus ,   sono sicuramente la conferma del vecchio detto popolare .

Infatti l’Associazione milanese  è molto  impegnata in progetti umanitari a favore dei bambini orfani e vulnerabili del Burkina Faso,  (un paese che nel “rapporto sullo sviluppo umano” redatto dall’ONU nel 2013, è risultato quinto nella graduatoria dei paesi a più basso indice di sviluppo) .

 

Per questo motivo il giorno 17.Luglio ha organizzato una serata di beneficenza presso il Castello di Sulbiate.  Lo scopo era  quello di raccogliere fondi per costruire un nuovo pozzo d’acqua a Pikieko, nella regione di Koubrì in Burkina Faso.

 Il nome del Paese africano , prima conosciuto come Alto Volta , fu istituito il 4 agosto 1984 dal presidente rivoluzionario Thomas Sankara, e significa “la terra degli uomini integri” nella lingua more e nella lingua bamanankan parlate rispettivamente dall’etnia mossi e dell’etnia dioula.  Durante l’ultimo viaggio in Africa  Sergio Lorenzini e Eugenio Alborghetti, membri del comitato direttivo di Queen of Peace,  sono stati testimoni di  un’emergenza legata alla totale mancanza di acqua potabile a Pikieko, che costringeva i bambini a bere un’ acqua fangosa, portatrice di  gravi malattie intestinali.

 Tra cui le più diffuse sono   Colera, , Febbre gialla , Tifo , HIV-AIDS , Malaria .  E’ nata così l’idea di una serata di solidarietà, per raccogliere fondi destinati alla costruzione di un pozzo  d’acqua potabile . La grande partecipazione,di pubblico,  circa 200 persone, ha permesso a Queen of Peace di raccogliere i fondi necessari e nel corso del prossimo viaggio  di  Sergio Lorenzini e Eugenio Alborghetti  in Burkina, previsto per questo mese, si darà avvio all’opera.  La ns Redazione augura ai Soci di Queen of Peace di riuscire nella loro impresa , perchè conosciamo  , per esperienza diretta sul…campo ,come sia difficile bere un sorso di acqua pulita in questi Paesi .  Forza Amici , Brianza Channel è con Voi … 

“Elena e Costantino, storia economia e fede alle radici della libertà nello Stato”

PRIMAVERA : Monza si fà bella ..

Secondo i metereologi e astronomi  la Primavera inizia  con l’equinozio del  21 marzo nell’emisfero nord  e  nelle antiche feste pagane il suo arrivo veniva festeggiato come periodo di rinnovamento , di fertilità e rappresentato  tramite l’allegoria del ritorno di Persefone alla madre Demetra dopo il suo soggiorno con Ade negli inferi.

Secondo alcune tradizioni viene rappresentata anche come l’avvento della vita e la resurrezione della natura dopo il lungo inverno. I Monzesi hanno pensato bene  di cominciare la stagione per dare una bella pulizia alla loro Città .

Con la guida e coordinamento dell’ Amministrazione Comunale , un esercito di 1.400 volontari tra i dipendenti comunali, normali cittadini, le varie associazioni, la protezione civile, le guarde ecologiche, i nonni civici, commercianti ,centinaia di bambini, ecc, armati di scope ,palette e sacchi per la spazzatura ,hanno dato una bella ripulita alla Città di Teodelinda .

Ben dieci tonnellate di rifiuti raccolti in circa sessanta aree della città , 1.500 tra arbusti e fiori piantati nelle aiuole di vie, viali e piazze, in giardini, parchi e aree verdi, anche nelle scuole. E centinaia di metri  di muri , cinte, balaustre ,cancelli e inferiate puliti e  riverniciati per abbellire una via o per cancellare le scritte.  Molte le iniziative nelle scuole e nelle zone limitrofe agli istituti scolastici a cui hanno aderito  centinaia di ragazzi, genitori e  insegnanti .  Una manifestazione particolarmente riuscita è stata  quella dell’Associazioni di commercianti “MB Circle  “con  il palazzo del Liceo Zucchi in piazza Trento e Trieste ridipingendo la facciata ed eliminando tutte le scritte.

«E’ stato un successo che è andato al di là di ogni più rosea aspettativa – ha detto  il sindaco Roberto Scanagatti – Non ricordo una manifestazione cittadina promossa dal comune a cui abbiano aderito così tante persone. Sono state straordinarie la  partecipazione, di tantissimi bambini, e il bellissimo clima in tutte le iniziative a cui sono riuscito a fare visita: tutti hanno colto il senso della giornata, che era quello di dimostrare con gesti concreti l’amore per la propria città, dandosi da fare in prima persona. Noi abbiamo fornito alcuni strumenti, il concerto lo hanno suonato i tantissimi monzesi che oggi si sono dati da fare».  Da apprezzare che oltre ai  mille volontari , erano  presenti tutti gli assessori della giunta comunale e  una ventina di consiglieri comunali guidati dalla presidente Donatella Paciello , hanno  riverniciato i muretti di Spalto Piolo.

Un buon esempio di volontà degli Amministrazione  di integrarsi e collaborare insieme ai cittadini …. Perché non proporlo anche ai nuovi Deputati e Onorevoli appena eletti  a Roma ??          Anche l’Italia ha bisogno urgente di una bella …Pulizia !!

Stati Generali del Commercio, la Brianza si fa sentire!