Brianza Business Meeting 1.Intervista al Dott.Gilberto Gelosa

inaugurazione nuova sede A.I.D.O Provinciale M&B

Sabato 12 gennaio alle ore 16,00 sarà inaugurata la nuova sede della Sezione Provinciale A.I.D.O. di Monza e della Brianza. I locali, messi gentilmente a disposizione dall’A.O. San Gerardo presso la vecchia sede dell’Ospedale San Gerardo di Monza, in via Solferino 16, sono più confortevoli dei precedenti, sempre ceduti in comodato dall’A.O. San Gerardo ai volontari della neonata Sezione di Monza e della Brianza una dozzina di anni fa. Nei locali rinnovati, agiranno sia i volontari del Gruppo Sovracomunale di Monza e Lissone, che dedicano la loro attività di divulgazione della cultura della donazione degli organi e tessuti post mortem al fine di trapianti fra gli studenti degli Istituti Onnicomprensivi cittadini e fra gli abitanti delle due città, che quelli della Sezione Provinciale che più specificatamente si dedicano alla medesima attività nei riguardi degli studenti degli Istituti Superiori dell’intera Provincia e della Facoltà di Medicina, dei Medici di medicina generale, ed in generale supportano e coordinano l’attività dei Gruppi Comunali A.I.D.O. che coprono 45 Comuni sui 55 della Provincia di Monza e della Brianza. All’inaugurazione sono stati invitati i quadri dirigenti dei Gruppi Comunali e Sovracomunali A.I.D.O. della Brianza, le Sezioni Provinciali consorelle e le istituzioni Regionali A.I.D.O. della Lombardia, le autorità cittadine e provinciali nonché quelle dell’A.S.L. di Monza e Brianza, delle Aziende Ospedaliere del San Gerardo di Monza e dell’A.O. di Desio Vimercate, le autorità scolastiche degli Istituti della città e della provincia, gli Ordini dei medici di medicina generale e degli Infermieri professionali, le autorità della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Milano-Bicocca di Monza. http://www.aidomonzabrianza.it/

Saperi e sapori per i diritti umani

Domenica 9 dicembre alle ore 18.30 incontro “saperi e sapori” presso la Casa del Volontariato in via Correggio 59 a Monza, dedicato a Birmania, Corea e Tibet sul tema Diritti e Pace.
Organizzato dall’Associazione Amicizia Italia Birmania, insieme alla UPF, al Centro di Cultura Tibetana e all’Ass. Amicizia Italia Corea, con l’adesione del Comune di Monza e la presenza dell’Assessore alla Cultura Francesca Dell’Aquila e del Presidente del Consiglio Comunale Donatella Paciello. Entrata libera.
A ridosso della ricorrenza del 10 dicembre, giorno del 64° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, un interessante appuntamento con autorevoli ospiti che offriranno testimonianze dirette, spunti di letteratura e originali filmati sul tema. Ospite d’onore la dott.ssa Nita Yin Yin May, attualmente giornalista della BBC a Londra, per la quale ha svolto molti servizi e reportage televisivi dedicati alla Birmania, la dott.ssa Nita May è amica della Premio Nobel e leader birmana Aung San Su Kyi, con la quale ha condiviso, e condivide tutt’ora molte battaglie per i diritti umani nel loro Paese (ai tempi la dott.ssa May lavorava presso l’Ambasciata Inglese a Rangoon, si vede più volte nel film del regista francese Luc Besson, “The Lady” ). Purtroppo, a causa del suo operato a favore della libertà e della democrazia, la dott.ssa May fu arrestata e sottomessa in carcere per diversi anni, ma il suo impegno per il popolo birmano non è mai venuto meno.
Altre testimonianze saranno date dalla signora Tenzin Khando, Presidente dell’Associazione Donne Tibetane in Italia, da Gelek  Yakar, Direttore del Centro di Cultura Tibetana, dal documentarista e regista televisivo Adriano Zecca, da DukLim Lee e Mauro Sarasso, fondatori dell’Ass. Amicizia Italia Corea e da Lino Spena del gruppo etico All Is One.
A concludere la serata un aperitivo-buffet multietnico, per dare sostanza al titolo “saperi e sapori” si potranno gustare pietanze tipiche dei 3 Paesi, un ulteriore momento di condivisione, perché anche attraverso la convivialità e il cibo passa la conoscenza tra i popoli. Nell’occasione saranno esposte alcune bellissime fotografie donate dall’artista Elena Perucco.
La locandina dell’evento è scaricabile dal sito www.amiciziaitaliabirmania.it
Per info: mail monza@italia.upf.org

ADDIO… LEONE !

 

Fiorenzo Magni , Grande Campione del Ciclismo Italiano , soprannominato il Leone delle Fiandre , ci ha lasciato …. Con la sua inseparabile Bici ha  passato il Traguardo della Vita ed è entrato nella Leggenda , varcando l’Olimpo  degli Atleti .

 

Era nato a Vaiano, provincia di Prato (Toscana) il 7 dicembre 1920 .  Era il “terzo uomo” del Ciclismo d’Oro Italiano  , tra il duello e la  rivalità Sportiva  tra Fausto Coppi e Gino Bartali. I momenti più belli  della sua carriera sono  tre vittorie nel  1948, 1951 e 1955 Giro d’Italia e le tre vittorie consecutive  (da record ) al Ronde van Vlaanderen  del 1949, 1950 e 1951 . Magni eccelleva nelle in condizioni climatiche estreme, soprattutto nei giorni di freddi  e piovosi sotto la neve o con il vento impetuoso . Addirittura ha corso con la spalla rotta , pur di finire la Gara . A lui , al suo esempio per i Giovani , lasciamo il ricordo dedicato da Gianmaria Italia , Addetto Stampa e ” Voce ” del Panathlon MB :.

“Se ne va Fiorenzo Magni, past president e socio onorario del Panathlon Monza Brianza. La scomparsa di Fiorenzo Magni ha particolarmente addolorato tutti i Panathleti del Club Monza Brianza che l’ebbero Presidente dal 1080 al 1983.  Lo ricordano con immenso affetto verso l’Uomo e particolare stima verso il Campione che, con le sue imprese e il suo sempre leale comportamento, ha tenuto alti i Valori dell’Italia e dell’Atleta. Non si può dimenticare la sua impresa di indomito combattente, un esempio fra i tanti, la tappa del Giro d’Italia dell’8 giugno 1956 quando giunse sul Bondone, sotto le neve, con la spalla fratturata per difendere un meraviglioso terzo posto. Era stato soprannominato “Leone delle Fiandre”; era per noi un vero Leone che, con il suo esempio, ha lasciato a tutti, atleti e non, un fulgido esempio da emulare .”

 

 

la 5° giornata nazionale SLA In più di 100 piazze italiane

In occasione della quinta Giornata nazionale dedicata alla Sclerosi Laterale Amiotrofica il 7 ottobre AISLA Onlus sarà presente in oltre 100 piazze italiane per raccogliere fondi a favore di un progetto di counselling per le famiglie di pazienti SLA.
Dal 30 settembre al 14 ottobre parte l’SMS solidale da fisso e cellulare al 45505.

Milano, 27 settembre 2012 - Il 7 ottobre si celebra in oltre 100 piazze italiane la Giornata Nazionale dedicata alla SLA, promossa da AISLA Onlus in ricordo del primo sit-in dei malati a Roma nel 2006 in cui vennero avanzate al Ministero della salute precise richieste per la difesa della cura e dell’assistenza ai malati di SLA.
AISLA Onlus sarà presente grazie a centinaia di volontari per promuovere la campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi “Quello buono” sostiene la ricerca a favore di un progetto di counselling rivolto alle famiglie di pazienti SLA.
Dal 30 settembre al 14 ottobre, inoltre, con un SMS solidale o con una chiamata del valore di 2 o 5 euro al 45505 sarà possibile dare un ulteriore contributo.
La giornata è alla sua quinta edizione e ha ricevuto l’alto patronato del Presidente della Repubblica e il patrocinio della Associazione Nazionale Comuni Italiani ed è in collaborazione con la Camera di Commercio di Asti, Provincia di Asti, Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, Consorzio Tutela Vini di Asti e del Monferrato e con il patrocinio del Comune di Milano.

In Lombardia Aisla Onlus sarà presente in 17 piazze:

·      Asola (MN), piazza XX settembre
·      Bedizzole (BS), Località al mulino
·      Bornato (BS), sagrato Chiesa (29 e 30 Settembre)
·      Borno (BS), località Dassa “Edilpartì” (29 e 30 Settembre)
·      Brescia, Incrocio Corso Palestro – Corso Zanardelli (29 e 30 Settembre)
·      Breno (BS), Piazza principale
·      Brignano Gera D’Adda (BG), Palazzo Visconti via Vittorio Emanuele/via Dell’Innominato
·      Chiari (BS), Piazza principale
·      Como, Via Boldoni (Sabato 6 Ottobre)
·      Cremona, Ospedale di Cremona – atrio principale
·      Gallarate (VA), Piazza Libertà
·      Gravedona (Como) – Piazza Ciceri – Lungolago
·      Milano, Via Mercanti ang. Via del Gallo
·      Monza, Via Italia (di fronte alla Rinascente)
·      Solaro Villaggio Brollo (MI), Via Della Repubblica (di fronte alla chiesa della Madonna del Carmine)
·      Sondrio, Piazza Campello ingresso galleria Campello
·      Varese, Piazza Carducci


LA CAMPAGNA
“Quello buono” sostiene la ricerca
 è il titolo della campagna di Aisla che vede impegnati centinaia di volontari in oltre 100 piazze italiane, il doppio rispetto alla prima edizione del 2008. In ognuna di esse i volontari AISLA distribuiranno una bottiglia di vino Barbera d’Asti DOCGcreata per l’occasione in edizione limitata a fronte di un contributo di 10 euro e saranno a disposizione per fornire informazioni sull’attività dell’Associazione.

IL PROGETTO
I finanziamenti raccolti sosterranno uno studio biennale il cui obiettivo è elaborare un modello di counselling clinico-genetico specifico per il paziente con grave malattia neurodegenerativa come la SLA, non escludendo ulteriori possibili applicazioni ad altre malattie neuromuscolari. Inoltre, lo studio permetterà di aumentare e migliorare i dati clinici e genetici raccolti in un database dedicato utile per la ricerca delle correlazioni tra modalità di espressione della malattia (modalità di esordio, aggressività, velocità di progressione, tipo di diffusione, etc.) e i risultati genetici ottenuti. Il coordinamento del progetto sarà affidato a Massimo Corbo direttore clinico del Centro Clinico NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) presso l’Ospedale Niguarda Ca’ Granda, centro dedicato allo studio e alla cura delle Malattie Neuromuscolari.

L’SMS SOLIDALE
Il contributo sarà di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari TIM, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce, Tiscali e Nòverca e di 2 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa TWT e di  2 o 5 euro per ciascuna chiamata fatta sempre al 45505 da rete fissa Telecom Italia, Infostrada, Fastweb e Tiscali.

Aggiornamenti su piazze e orari saranno disponibili dal 1 ottobre sul sito di AISLA  www.aisla.it

AISLA Onlus nasce nel 1983 con l’obiettivo di diventare il soggetto nazionale di riferimento per la tutela, l’assistenza e la cura dei malati di SLA, favorendo l’informazione, la ricerca e la formazione sulla malattia e stimolando le strutture competenti a una presa in carico adeguata e qualificata dei malati.
L’Associazione attualmente conta 60 rappresentanze territoriali in 19 regioni italiane e circa 1600 soci grazie al lavoro di oltre 100 volontari e di 7 collaboratori.

 

22° Concorso Pianistico Internazionale ‘Rina Sala Gallo’

Monza 18 settembre 2012 – Sono 132 i giovani talenti del pianoforte iscritti alla 22esima edizione del Concorso Pianistico Internazionale “Rina Sala Gallo” in programma a Monza dal 28 settembre al  7 ottobre 2012 nella cornice del teatro Manzoni. L’evento di lunga e consolidata tradizione, è uno dei quattro concorsi pianistici italiani riconosciuti dalla Federazione Mondiale dei Concorsi Internazionali di Musica (FMCIM) di Ginevra, ed è ormai autorevolmente entrato fra le manifestazioni culturali di prestigio che il territorio di Monza e Brianza sa offrire.

Il concorso è organizzato dal “Comitato Concorso Pianistico Internazionale Rina Sala Gallo” composto, oltre che dagli enti promotori (Associazione Musicale “Rina Sala Gallo” e  Comune di Monza) anche dall’Associazione Amici dei Musei di Monza, dall’Associazione Promonza – IAT, dal Cenacolo dei Poeti di Monza e Brianza, da Confindustria Monza e Brianza, dalla Fondazione della Comunità di Monza e Brianza onlus, dai Rotary Club di Monza, Monza Est, Monza Ovest e dall’Università Popolare di Monza.

Per la prima volta quest’anno il Concorso ha ottenuto l’adesione del Presidente della Repubblica. Un riconoscimento ulteriore ad una manifestazione che è ormai parte della storia musicale del nostro Paese.

Entrando nel merito, i concorrenti hanno tutti un’età inferiore ai 31 anni (classe 1981), come da regolamento e arrivano da 34 Paesi del Mondo: da Stati dalla grande tradizione musicale come Italia, Germania, Francia e Russia a Paesi emergenti come Cina e Sud Corea. Il più giovane partecipante, classe 1995 ha 18 anni e proviene dalla Lettonia.

I candidati in gara si misureranno con quattro prove. Alla seconda saranno ammessi non più di dodici partecipanti, alla terza concorreranno non più di sei concorrenti, che accederanno alla possibilità di ricevere un rimborso dal Comitato promotore. I sei partecipanti non ammessi alla terza prova, riceveranno un rimborso di 250 euro, mentre i 3 non ammessi alla prova finale avranno un rimborso di 500 euro.

Novità assoluta di quest’anno sarà la partecipazione alla prova finale (quarta prova) dell’orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi. Il 6 ottobre saranno tre i pianisti a sfidarsi. Il montepremi totale in palio è di euro 32.500. Al vincitore sarà consegnato il premio “Città di Monza” di 15 mila euro offerto dal Comune, al secondo sarà assegnato il premio “Credito Artigiano” di 7.500 euro e al terzo il premio “Rotary Club Monza Est e Rotary Club Monza Ovest” di 5 mila euro. Fra i riconoscimenti ci sono anche una borsa di studio consegnata dall’Associazione Musicale “Rina Sala Gallo” abbinata al Premio Speciale del Pubblico e due premi speciali del valore totale di 3 mila euro, intitolati a Sirtori Bonetti e a D’Andria D’Eredità.

La qualità del Concorso Pianistico Internazionale “Rina Sala Gallo” è garantita dalla giuria che sarà presieduta dal Maestro Bruno Canino, concertista e docente di fama internazionale, e composta da valenti esponenti del pianismo e concertismo internazionale, i maestri: Rolf-Dieter Arens (Germania), Marcel Baudet (Olanda), Christian Debrus (Francia), Stefano Fiuzzi (Italia), John O’Conor (Irlanda) e Piercarlo Orizio (Italia).

 La direzione artistica è affidata dal 2008 al maestro Valerio Premuroso, concertista e docente del conservatorio di Milano. «Da sempre il concorso mira alla crescita dei talenti del pianismo internazionale e questo per loro è un palcoscenico importante, che permetterà di arricchirli sia professionalmente sia come esperienza di vita». Molti dei concorrenti sono infatti ospitati nelle case delle famiglie monzesi che si sono rese disponibili a far parte di questo progetto fatto di musica e scambi culturali.

Le iscrizioni si sono chiuse a fine maggio e ora si attende il via del concorso per la fine di settembre: il 27 di questo mese alle ore 17.30 presso Il Teatro Manzoni  ci sarà  il sorteggioche decreterà l’ordine di esibizione. Il 28 settembre, sempre al teatro Manzoni l’inizio con l’esecuzione della prima prova.

Come sempre il pubblico e i monzesi giocheranno un ruolo fondamentale per rendere grande l’evento in città. Il pubblico è invitato a seguire tutte le prove, il cui accesso è gratuito, e potrà assegnare una borsa di studio tramite votazione al finalista preferito. «Bisogna creare opportunità per presentare al pubblico la musica classica, ecco perché teniamo molto al concerto dei vincitori che si terrà domenica 7 ottobre alle ore 21», conclude il maestro Valerio Premuroso.

Un concorso che quest’anno si rinnova anche dal punto di vista della comunicazione con un nuovo logo e con la presenza nei social network più noti, Facebook e Twitter. Non solo, il 6 di ottobre la prova finale con orchestra sarà godibile in diretta anche online grazie allo streaming.  La serata di domenica 7 ottobre, quella del concerto con i vincitori, avrà una presentatrice d’eccezione: Lia Capizzi, conduttrice di Sky Sport 24.

Un modo nuovo, giovane, di dialogare a livello internazionale senza barriere.