19° Misinto Bierfest – 4, 13, luglio

La “Misinto Bierfest” e Kulmbacher Italia
al lavoro per una birra dedicata a Misinto
Dal 4 al 13 luglio torna la grande festa bavarese organizzata da GAM E20
Il ricavato sarà destinato in parte a iniziative per il territorio.
La Misinto Bierfest conferma il legame al territorio ma sviluppa
progetti di collaborazione internazionale che promuoveranno il nome di Misinto
all’estero, nell’anno di Expo 2015. La 19° edizione della manifestazione, in programma
dal 4 al 13 luglio nell’area feste di Misinto in via Marconi, prevede infatti l’avvio del
progetto di produzione, in collaborazione con Kulmbacher Italia, di una birra tedesca
dedicata al paese di Misinto.
Nell’ultima edizione la festa ha fatto registrare oltre 40.000 presenze con più di 27.000
litri di birra spillati. Anche l’edizione 2014 della manifestazione, tra le più importanti
d’Italia e tra le prime tre in Lombardia, vedrà coinvolti oltre 70 volontari nei nove giorni
di apertura.
La 19° edizione della Misinto Bierfest, presentata ufficialmente oggi, conferma
l’attenzione al sociale e l’impegno verso la comunità misintese: parte del ricavato verrà
infatti destinato a progetti per paese.
“Dopo 19 edizioni possiamo dire che la Bierfest è diventata un appuntamento storico
per il nostro comune — afferma Fabio Mondini, responsabile di GAM E20 — Per
questo motivo abbiamo deciso, insieme a Kulmbacher, di dare il via a un progetto che
prevede, nel corso 2014 e 2015, la produzione di una birra dedicata a Misinto che
verrà messa in commercio in bottiglia, per la prima volta, il prossimo anno in
occasione della 20° edizione che coincide con l’Expo.

Treni, Monza più collegata con il sistema dei trasporti nazionali e con l’Europa. Tra pochi mesi direttamente con sito Expo

 Con l’orario entrato in vigore il 15 giugno 2014 Monza beneficia di un deciso potenziamento dei collegamenti con Milano Centrale, quindi con tutto il sistema dei trasporti nazionali, con la Valtellina e con la Svizzera. Attivati inoltre, fino a settembre, i collegamenti nei fine settimana con le località di mare. E tra pochi mesi sarà anche disponibile un link diretto con il sito di Expo. Lo prevede il piano adottato da Regione Lombardia in accordo con le compagnie che effettuano il servizio di trasporto ferroviario, i cui dettagli relativi a Monza sono stati illustrati oggi dall’assessore alla Mobilità Paolo Confalonieri.

 32 treni internazionali e 34 per la Valtellina

Novità assoluta è il collegamento diretto con Zurigo, importante hub trasportistico a livello europeo, e altre città della Svizzera. In totale da giugno fermano a Monza32 treni internazionali, di cui: 14 treni EuroCity al giorno da e per Zurigo; 17 treni Regionali Express da e per Lugano e Bellinzona. I collegamenti EC sono svolti con materiale ETR 470, i treni per Bellinzona sono effettuati invece con materiale rotabile moderno FLIRT (i cosiddetti treni TILO di colore bianco e rosso). Sono 6  invece le nuove corse da e per la Valtellina che portano ad un totale di 34 i collegamenti diretti al giorno tra Monza e Sondrio/Tirano e viceversa. Questi treni sul lato italiano fanno tutti capolinea a Milano Centrale, potenziando di conseguenza anche i collegamenti con il resto dell’Italia attraverso un maggior numero di coincidenze in Stazione Centrale.

 I treni del mare

Dal 15 giugno al 7 settembre inoltre, tutte le domeniche e nei giorni festivi, circolano 4 coppie di treni da Gallarate, Milano, Lecco e Bergamo verso le spiagge della Liguria, su cui è possibile salire con biglietti regionali o sovraregionali. Monza è interessata in particolare alla fermata del treno che collega Lecco con Sestri Levante. L’auspicio è che per il prossimo anno i ‘Treni del mare’ in partenza da Gallarate, Milano e Lecco siano effettuati anche di sabato, come già avviene anche per il treno in partenza da Bergamo.

 

Bilancio e prospettive

In questi anni quindi il servizio da e per Monza ha visto notevoli passi avanti:

Incremento del numero di corse a servizio della città, portando a 350 il numero totale di corse/giorno fra Monza e Milano, con cadenze proprie di una linea metropolitana ma con respiro regionale (per confronto, la linea metropolitana M2 ha circa 200 corse al giorno tra Milano e Gessate e viceversa).

Nuovi treni GTW sulla linea Monza-Molteno-Lecco che hanno fortemente alzato la qualità del servizio, attirando sempre più passeggeri trasportati.

Per quanto riguarda il prossimo futuro, è auspicabile prevedere, lavorando insieme a Regione Lombardia, Trenord e RFI, ulteriori passi avanti a favore degli utenti e dei pendolari della città di Monza e del territorio: per EXPO 2015 Monza e la Brianza avranno un collegamento diretto con il sito espositivo, attraverso la fermata di Rho-Fiera, possibile anche oggi, ma con cambio a Porta Garibaldi.

Il miglioramento dei collegamenti con la Valtellina, attraverso il progressivo rinnovo del materiale rotabile, anche utilizzando i nuovi treni “Coradia”,

L’allargamento della sagoma nelle gallerie di Monza e di Cucciago per consentire anche il transito di treni passeggeri più capienti.

Il potenziamento delle corse nella fascia serale 21-24, per rendere ancor più metropolitano il servizio tratta Milano-Monza

 Miglioramenti in stazione e nuova fermata Monza Est

Mentre procede il lavoro di RFI in accordo con il Comune di Monza e Regione Lombardia per implementare il progetto di una nuova fermata ferroviaria a Monza Est Parco, negli ultimi anni la storica Stazione di Monza ha visto le fermate di sempre più treni, ma ha anche compiuto un notevole sforzo per migliorare l’accessibilità, grazie anche a RFI: l’accesso EST di Porta Castello, dove c’è il principale nodo di interscambio con i bus; l’innalzamento dei marciapiedi per favorire l’accesso ai treni; i nuovi sistemi elettronici per l’informazione in tempo reale dei treni in partenza; l’attivazione degli ascensori che portano a tutti i binari; l’installazione, avvenuta in questi giorni, delle canaline sulle scale per agevolare la salita e la discesa a mano delle biciclette.

Brianza Rock Festival 2014 a Monza… un grande successo!

COMPLETATO IL RESTAURO DELLA VILLA REALE DI MONZA

Cerimonia di fine lavori per questo primo caso in Italia di project financing al servizio di una realtà culturale pubblica

Attilio Maria Navarra, Nuova Villa Reale Monza Spa, “Orgogliosi di poter restituire, in tutta la sua originaria bellezza, alla comunità monzese e al Paese, nei tempi previsti e nel pieno rispetto del piano di investimenti, il capolavoro del Piermarini. Grazie alla piena collaborazione tra pubblico e privato, l’Italia torna a riappropriarsi non solo di un insigne monumento, carico di memoria storica e di qualità artistica, ma soprattutto di un luogo vivo e vitale pensato per promuovere attività ed eventi culturali e sociali”.

 La Villa Reale di Monza torna al suo antico splendore. Si sono conclusi nei giorni scorsi i lavori di restauro curati da Nuova Villa Reale Monza Spa, società controllata da Italiana Costruzioni Spa, e partecipata da Malegori Comm. Erminio Srl e Na.Gest. Global Service Srl.

Il bando di Infrastrutture Lombarde (Regione Lombardia) per la progettazione, restauro e gestione della villa rappresenta il primo caso di project financing di una realtà culturale pubblica. L’intervento è stato reso possibile grazie anche al contributo di Arcus Spa, società per lo sviluppo dell’arte, della cultura e dello spettacolo.

In poco più di due anni quasi un centinaio fra operai e restauratori hanno lavorato nel corpo centrale della reggia, una struttura di 10 mila mq per oltre 40 stanze, 3.500 mq di superficie, 2.000 mq di parquet, 800 mq di superfici lapidee e 1.200 metri di impianti.

Alla cerimonia di fine lavori di restauro hanno preso parte, fra gli altri, Caterina Bon Valsassina, direttore regionale per la Lombardia del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Roberto Maroni, presidente della Regione Lombardia, Roberto Scanagatti, sindaco di Monza e presidente del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, Attilio Maria Navarra, amministratore delegato di Nuova Villa Reale Monza Spa e presidente di Italiana Costruzioni Spa.

I lavori, iniziati a marzo 2012, hanno interessato il piano terra (interventi sulle pareti e componenti lignee, consolidamento delle strutture), il primo piano nobile (consolidamento del cornicione del Salone delle Feste, restauro della Sala Bianca) e Il Belvedere (consolidamento e messa in sicurezza). I lavori più corposi hanno riguardato il secondo piano nobile. Sono stati realizzati interventi di consolidamento, pulitura, messa in sicurezza, integrazione pittorica e delle parti mancanti su volte, parquet e apparati lignei. Restaurati anche lo scalone d’onore e la facciata della reggia.

Entro fine agosto saranno conclusi i collaudi tecnici e a settembre il complesso architettonico del Piermarini sarà aperto al pubblico.

Per i prossimi 20 anni Nuova Villa Reale Monza Spa si occuperà della gestione degli spazi della reggia con il supporto di un comitato scientifico, composto da professionisti di spicco nel mondo dell’arte, della cultura e dell’informazione, e di un comitato di vigilanza e controllo che garantirà la qualità e l’efficienza della gestione. Nuova Villa Reale Monza Spa sarà affiancata da società di lunga esperienza nel ramo culturale-museale (Triennale di Milano), della ristorazione (F&Degroup di Marcello Forti) e degli eventi (Vision Plus).

E’ una grande soddisfazione – ha dichiarato il Sindaco di Monza e presidente del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza - vedere come i lavori appena conclusi abbiano riportato al suo antico splendore uno dei gioielli più preziosi della nostra città e del suo territorio. Un bene che arricchisce il patrimonio dell’Italia, a pochi mesi da Expo, e che presto, da settembre, sarà a disposizione di tutti i cittadini. Intendo proporre, in accordo con il concessionario, un periodo di apertura straordinaria al pubblico della Villa Reale e una serie di iniziative per far arrivare il più lontano possibile il messaggio che un bene di eccezionale valore è tornato sulla scena del ricco panorama culturale italiano. E’ stato svolto un ottimo lavoro e di questo dobbiamo essere grati agli architetti, ai tecnici, agli operai e ai restauratori che si sono impegnati con passione e competenza. Desidero inoltre ringraziare tutti i membri del Consorzio per la proficua attività svolta in questi due anni: sempre in stretto e costruttivo rapporto con Nuova Villa Reale Monza, credo di poter dire che siamo riusciti a collaborare per promuovere e sostenere le migliori soluzioni per un uso pubblico e di gran qualità degli spazi appena restaurati. La scelta dei soggetti che in diversi modi avranno il compito di gestire gli spazi recuperati, testimonia della volontà di valorizzare la villa quale museo di se’ e come luogo che si candida a ospitare mostre ed eventi di livello internazionale, a partire dall’esposizione permanente sul design in collaborazione con Triennale Milano. Tutto ciò in vista di Expo 2015 e con l’ambizione dichiarata di voler mettere in moto un volano economico a vantaggio di tutto il territorio”.

Siamo molto soddisfatti – ha commentato Attilio Maria Navarra, amministratore delegato di Nuova Villa Reale Monza Spa e presidente di Italiana Costruzioni Spa – del lavoro svolto dai nostri professionisti nell’arco di questi due anni. La reggia di Monza è finalmente tornata a risplendere e fra qualche mese, dopo aver portato a termine i necessari collaudi, potremo restituirla ai monzesi e, più in generale, agli italiani. Siamo contenti di aver partecipato attivamente a questo primo caso di gestione mista del patrimonio culturale pubblico che preservi la fruizione da parte dei cittadini e lo mantenga nel tempo con una gestione imprenditoriale. Vorrei ringraziare in modo particolare le istituzioni locali e tutti gli attori coinvolti in quest’opera per la loro preziosa collaborazione. Anche se può sembrare scontato voglio ribadire con l’occasione che la villa è e resta dei brianzoli e sarà sempre a disposizione della comunità”.

 

BRIANZA ROCK FESTIVAL 27-29 Giugno


INGRESSO GRATUITO

Il Gran Premio della Musica si corre in Autodromo!

Torna Brianza Rock Festival in una location dal fascino e dalla fama internazionale, l’Autodromo Nazionale di Monza.
Quest’anno l’Associazione Monza Brianza Eventi ha scelto di sostenere il Progetto Slancio.

Per la 5° edizione si è puntato ad un cast con grandissimi ospiti, a rappresentare la volontà di Associazione MonzaBrianzaEventi di far compiere il salto di qualità alla manifestazione ed ai contenuti che promuove, va sottolineata la presenza nella nell’unica data italiana dei LACUNA COIL.

A scaldare i motori del #BRF2014, Venerdì 27 giugno, il concerto di un cittadino della bellissima Monza, come ama definirsiMORGAN, che è anche il testimonial del BRF2014, difatti l’istrionico artista monzese ha prestato voce e brano per lo spot che nei prossimi giorni andrà in onda su Virgin Radio.

Inoltre Morgan presenzierà alla conferenza stampa del 12 Giugno e al Vernissage di Rock’n Art la mostra pittorica che come ogni anno compone i tanti eventi collegati al Brianza Rock Festival.

Apriranno l’edizione 2014 del Brianza Rock Festival le band emergenti del territorio provinciali, con l’ormai rodato Rockin’the School il contest musicale del BRF.

Sabato 28 giugno sono attesi di passaggio in Europa dal trionfale tour mondiale i LACUNA COIL, band milanese portabandiera della musica Rock Italiana nel mondo. 
I The Elements giovane band emergente brianzola, e la band bresciana l’INVASIONE DEGLI OMINI VERDI, le band di spalla.
Nel pomeriggio è prevista la seconda giornata di selezione di Rockin’the School.

Anche quest’anno saranno presenti gli stand del mercatino degli hobbisti, a loro si uniranno, grazie al Patrocinio e l’organizzazione di Camera di Commercio di Monza e Brianza e di Unione Artigiani Monza e Brianza, i mercatini dei produttoriagroalimentari KmO e degli artigiani che ci faranno riscoprire i mestieri che hanno reso famoso il territorio monzese.

Domenica 29 nella giornata conclusiva la band PLAN DE FUGA aprirà il concerto dei Cunesi MARLENE KUNTZ storico gruppo alternative Rock del panorama musicale italiano
Fin dalla mattina sarà possibile visitare il mercatino degli Hobbisti e quello Organizzato dalla Camera di Commercio e da Unione Artigiani.
Nel pomeriggio ultimi concerti di Rockin’the School, dove saranno sanciti i vincitori del contest, che tra i premi previsti potranno esibirsi come gruppo si supporto ai Marlene Kuntz.

Inoltre dal 14 giugno al 30 sarà possibile visitare la Mostra pittorica Rock’n Art che si terrà a Villa San Pietro a Monza, sede del Progetto Slancio.

19° Misinto Bierfest dal 4 al 13 luglio

presentazione della 19^ edizione della Misinto Bierfest

presenti all’incontro con i giornalisti: il Sindaco di Misinto Giorgio
Dubini, il sottosegretario di Regione Lombardia con delega all’Expo Fabrizio Sala, l’organizzatore dell’evento – presidente di GAM E20 Fabio Mondini e il responsabile vendite Italia di Kulmbacher Luca Tacca.

Durante la conferenza è stato illustrato il progetto che prevede, nei
prossimi mesi, la produzione di una birra dedicata a Misinto in collaborazione con Kulmbacher e l’ultima iniziativa a favore del Comune portata a termine da GAM E20 grazie ai fondi dell’edizione 2013 della Bierfest destinati alla comunità misintese.

Anche quest’anno parte del ricavato della manifestazione verrà destinato a
progetti per il territorio.
L’ultima edizione ha visto circa 40.000 visitatori per oltre 27.000 litri di birra
versati.

39° Festival dello Sport MB 2014