Ville Aperte in Brianza – Il patrimonio artistico della Brianza apre le porte

 

Domenica 25 settembre 2011 si rinnova l’ attesissimo appuntamento
con Ville Aperte in Brianza, una giornata interamente dedicata al ricco patrimonio artistico e
culturale, con l’apertura straordinaria di oltre 70 siti tra palazzi signorili, antiche rocche, parchi e
giardini, basiliche ed oratori. Un evento promosso e organizzato dalla Provincia di Monza e Brianza
insieme a 33 Comuni del territorio.
L’iniziativa è patrocinata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dal Touring Club Italiano,
dal FAI, da Regione Lombardia con AIM – Associazione Interessi Metropolitani – Italia Nostra e
da ADSI – Associazione dimore storiche italiane. E, per il secondo anno consecutivo, Ville Aperte
riceve il Riconoscimento del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che attribuisce
valore alla manifestazione a livello nazionale.
Dunque, domenica 25 settembre, dalle 10 alle 19, i gioielli artistici del territorio, aprono ancora
una volta le porte ai tanti visitatori che partecipano sempre più numerosi, anno dopo anno – sono
stati infatti oltre 19 mila i visitatori nel 2010 – riconfermando il successo di questo format che ha
l’obiettivo di promuovere il territorio in un’ottica di valorizzazione culturale. La formula rimane
invariata: i visitatori, suddivisi in gruppi, vengono accompagnati da guide esperte che raccontano
la storia dei luoghi, illustrandone le caratteristiche architettoniche e le curiosità. E durante la
giornata le ville e i parchi si trasformano in affascinanti palcoscenici per eventi, concerti, mostre,
performance teatrali e degustazioni.
Tante sono le novità della nona edizione: per la prima volta gli amanti delle due ruote potranno
raggiungere le Ville attraverso itinerari ciclabili sostenibili pensati ad hoc. Tre sono i percorsi
proposti: il primo lungo il Lambro, tocca i Comuni di Triuggio, Carate Brianza e Verano Brianza,
il secondo nel Vimercatese interessa i Comuni di Agrate Brianza, Vimercate, Arcore ed il terzo,
lungo il parco delle Groane riguarda i Comuni di Limbiate, Cesano Maderno e Desio. Online dal
2
sito www.villeaperte.info è possibile scaricare, in versione pdf, le mappe dei percorsi con tutte le
indicazioni utili per scoprire il patrimonio artistico e culturale nel segno della mobilità sostenibile.
Per chi invece sceglie il treno come mezzo di trasporto da Milano verso la Brianza, è proposto un
itinerario alla scoperta degli edifici nobiliari che, partendo dalle stazioni di Milano Cadorna e Milano
Bovisa sono raggiungibili lungo la tratta delle Ferrovie Nord (Milano- Seveso –Asso).Tra questi,
particolarmente significativi, sono le ville di delizia che si trovano a Varedo, Bovisio Masciago e
Cesano Maderno.
E sempre per promuovere la mobilità sostenibile, una delle priorità della Provincia, in occasione di
Ville Aperte sarà possibile provare in esclusiva il nuovo servizio di “Bike sharing elettrico” che sarà
avviato in via sperimentale a Vimercate. Basterà presentarsi con il biglietto di Ville Aperte presso
una delle tre bicistazioni (Autostazione Piazza Marconi; parcheggio Nuovo Ospedale e Centro
Torri Bianche –ingresso Centro Commerciale) per provare le nuove biciclette a pedalata assistita.
Quest’anno partecipa alla manifestazione anche il Distretto Culturale Evoluto MB, l’ambizioso
progetto di sviluppo territoriale che, nella più ampia strategia dei Distretti Culturali promossa e
finanziata da Fondazione Cariplo, identifica nella cultura un imprescindibile strumento di sviluppo
e innovazione. Con “pH_performing Heritage. Uno spettacolo di patrimonio” sarà proposto un
evento diffuso in 4 Comuni – partner del Distretto – che attraverso la formula dello spettacolo dal
vivo coinvolgerà i visitatori a scoprire la storia degli edifici storici grazie al racconto dal vivo del
teatro, della danza, della musica e dell’arte.
E ancora. Chi sceglierà di visitare la Villa Reale di Monza, potrà accedere con un prezzo scontato
alle stanze dove è allestita la Mostra “Regina Margherita”, ideata e promossa dalla Fondazione
DNArt in collaborazione con Regione Lombardia e Consorzio Villa Reale e Parco di Monza e con il
patrocinio della Provincia MB. La mostra, che sarà aperta al pubblico fino al prossimo 9 gennaio,
grazie ad un accordo siglato con la Provincia sarà accessibile anche in seguito con tariffe agevolate
ai possessori di tessera bibliotecaria dei sistemi Brianza Biblioteche e SBV e a tutti coloro che
possiedono un abbonamento alle rassegne cinematografiche e teatrali del circuito di Monza e
Brianza.
La città di Monza, poi, propone nel calendario di eventi collaterali due visite guidate su
prenotazione della città: “Santa Maria al Carrobiolo: monaci e mercanti nel borgo di Monza”
e “Monza Liberty e Deco nell’età dell’industrializzazione” tour questo che prevede una tappa anche
presso il Palazzo Pastori Casanova, sede della nostra Provincia. Le visite durano circa un’ora e il
costo è di euro 5.
Infine, insieme a Ville Aperte, torna l’appuntamento con “Fai il pieno di cultura”, iniziativa
promossa dalla Direzione Generale Culture di Regione Lombardia, in programma per le giornate
del 23, 24 e 25 settembre con un ricco cartellone di iniziative che si svolgeranno all’interno di
biblioteche, musei e altri luoghi del territorio.
A partire dal 7 settembre 2011 sarà possibile prenotare le visite guidate online sul sito
www.villeaperte.info. Si potranno prenotare le visite anche presso lo stand della Provincia MB
allestito in via Italia a Monza dal 7 all’11 settembre in occasione della manifestazione MonzaPiù,
kermesse correlata al Gran Premio d’Italia di Formula 1.
Il programma sarà scaricabile anche da iMonzaBrianza, la prima guida multimediale dedicata ai
55 Comuni della Brianza via smartphone, grazie ad una collaborazione tra la Provincia e la società
Hubnet.
“Con Ville Aperte si chiude la stagione dedicata ai beni culturali che abbiamo inaugurato con
successo la scorsa primavera – dichiara molto soddisfatto il Presidente Dario Allevi – Ancora una
volta, grazie alla collaborazione dei comuni e delle tante associazioni coinvolte, presentiamo un
format ricco e vario per avvicinare un pubblico sempre più ampio ai tesori della Brianza.
3
Nonostante i tagli agli Enti Locali che tutti conoscono, la Provincia continua ad investire importanti
risorse ed a lavorare in squadra con tanti soggetti per valorizzare e promuovere il ricco patrimonio
storico, un volano eccezionale anche per il rilancio turistico ed economico del territorio. Da
una indagine recente il Brand Brianza ha un valore stimato in poco meno di 1 miliardo di euro:
sono anche iniziative come queste che contribuiscono ad aumentare nei cittadini – e non solo – la
percezione di vivere in una terra che ha molto da offrire. E la Provincia sta facendo da due anni
la sua parte mettendo in rete risorse ed esperienze capaci di generare nuova imprenditorialità in
settori ancora inesplorati. Con Ville Aperte dimostriamo come Cultura,Turismo e Ambiente siano
assets strategici su cui è possibile investire per creare nuove occasioni di sviluppo anche in vista
dell’appuntamento con Expo 2015 che si avvicina “.
“Ville Aperte, l’atteso evento organizzato dalla Provincia di Monza e della Brianza, ha saputo
consolidare negli anni il suo valore, valicando i confini territoriali ed avviandosi a divenire
l’emblema più significativo di un processo di recupero dell’identità storica e culturale della
Brianza nonché di valorizzazione del patrimonio artistico presente sul territorio – conclude
l’Assessore alla Cultura Enrico Elli – Il nuovo obiettivo della Provincia, in collaborazione con le
Amministrazioni Comunali, è quello di far sì che l’evento “Ville Aperte in Brianza” si configuri
quale momento conclusivo di un vasto programma culturale di iniziative promosse sul territorio
con continuità nel corso dell’anno; un programma articolato che, nel grande contenitore “Ville
di Delizia”, offrirà al pubblico la possibilità di vivere e visitare la Brianza attraverso percorsi
culturali e turistici nei suoi più illustri e prestigiosi siti storici ed artistici”.