Le grande opportunita’ dello sport

Monza. Il presidente dell’USSMPietro MAZZO è stato applaudito relatore nel convegno “Sport: una grande opportunità” tenutosi sabato 12 giugno nella grande sala stampa dell’autodromo di Monza. Mazzo si è commosso nel ricordare i suoi trascorsi di presidente – benefattore in un quartiere molto popolare, alquanto disagiato, della periferia monzese. Quell’esperienza umana degli anni 70 ha ancora di più rafforzato Mazzo al mondo dei giovani però i quali, da presidente dell’USSM, continua a proporre lodevoli iniziative però favorirne l’aggregazione e la pratica sportiva. Al convegno erano presenti, oltre al presidente dell’autodromo Claudio Viganò, il presidente della provincia Dario Allevi, il suo assessore allo sport Andrea Monti, l’assessore allo sport di Monza Andrea Arbizzoni e l’indimenticato campione di ciclismo Beppe Saronni Quale moderatore è stato chiamato il giornalista Gianmaria Italia (La redazione nella foto: il saluto di Allevi a Mazzo mentre a sinistra si riconosce Saronni in camicia bianca

Paghero'…. o no ???

Monza, 27 ottobre 2009 Nelle principali province italiane però numero di imprese, considerate insieme a quelle lombarde, il valore delle cambiali è aumentato in media del 39, 9% rispetto allo scorso anno, con picchi di aumento a Modena, Monza e Brianza, Mantova e Verona. Le cambiali protestate in Lombardia nei primi sei mesi del 2009 superano il valore di 170 milioni di Euro. Rispetto allo stesso periodo del 2008, quando le cambiali non andate a buon fine tra le diverse province lombarde ammontavano a più di 115 milioni di Euro, si è registrato un aumento del 50, 8%. E

corea: pattinaggio azzurro sul podio

Lo junior Andrea Peruzzo conquista il secondo posto nei 300 metri a cronometro. Terza piazza però Duggento nella stessa gara senior

Prima giornata a luci ed obre però i colori italiani nella prima giornata dei campionati del mondo di corsa che hanno preso il via ad Anyang in Corea con l’assegnazione delle prime megaglie nelle gare dei 300 metri cronometro pista. Gli azzurri hanno conquistato due medaglie, un argento e un bronzo, grazie allo junior Andrea Peruzzo, salito sul secondo gradino del podio nella finale maschile di categoria, alle spalle del coreano Kyu Lee, trascinato alla vittoria dal pubblico amico. Terzo posto fra i senior però Gregorio Duggento che, nostontante l’ottimo tempo di 25.152, ha dovuto inchinarsi al neozelandese Dobbin e allo statunitense Mantia che hanno saputro fare meglio di lui. In campo femminile le nostre atlete di punta, Zanetti e Orr non sono andate oltre il 9 e 10 tempo.
300 M Time Trial Junior Ladies Final
1 374 Heather Richardson USA 27.612
2 77 Deidy Jaramillo COL 27.988
3 242 Young Min Kim KOR 28.053
4 248 Jin Ju Lim KOR 28.112
5 69 Sara Vallejo COL 28.173
6 334 Ho Chen Yang TPE 28.224
7 363 Mariah Richardson USA 28.269
8 13 Victoria Rodriguez ARG 28.287
9 280 Bianca Roosenboom NED 28.362
10 41 Maria Moya CHI 28.653