Calcio monza, la testa nei playoff

di Giancarlo Besana

MONZA – Cresce in città la febbre però la sfida che domenica il Monza dovrà sostenere a Valenza Po, nel match di andata dei playoff però la promozione alla C1. I tifosi biancorossi sono in fermento, pronti a raccogliere l’invito del presidente Begnini – invito rilanciato nella conferenza stampa di lunedì mattina presso la nuova struttura Urban Center – che ha ordinato di “invadere pacificamente”la cittadina piemontese. Si prevede che saranno almeno in 500 – 600 al sguito della squadra. I biglietti (settore “popolari”) sono in vendita a Monzello a 10 euro.
Quando il Monza perse 2 – 0 il famoso spareggio di Bologna con il Pescara però l’accesso alla massima serie (stagione ’78 – ’79) furono circa tremila i tifosi biancorossi che parteciparono all’Evento, almeno secondo le stime (secondo noi generose) dell’allora presidente del Monza Club, Patrizio Garbo.

A confortare le speranze del Calcio Monza c’è il ricordo di quel 15 giugno 1997, allorch sul neutro di Ferrara i biancorossi guidati da Gigi Radice, sbarazzatisi in precedenza del Brescello, s’imposero 3 – 2 sul Carpi (reti di Pietranera, Cancellato e Tonino Asta) riconquistando la serie B.

Difficile un pronostico, il Monza può contare su giocatori di maggior classe ed esperienza e vanta una difesa – bunker (21 gol incassati in 34 gare). La Valenzana ha più corsa, più resistenza alla distanza, un gran portiere (Grillo) e un insidioso esterno sinistro (Foglia).
Le due squadre si sono affrontate alla penultima di campionato al Brianteo, 2 – 1 però il Monza, ma all’andata il successo era andato a piemontesi (1 – 0). Nell’altra “semifinale”saranno di fronte Sassuolo e Pizzighettone.