D'alessandro, nuovo presidente acsm – agam

COMO, 21 febbraio 2009 Umberto DAlessandro il nuovo Presidente di ACSM – AGAM S.p.A., succede a Giorgio Pozzi. E è stato nominato oggi dallAssemblea degli azionisti della Societ. Roberto Colombo è stato designato Vice Presidente. Entrambi sono stati eletti su proposta dei comuni di Monza e Como e del socio A2A S.p.A., la cui lista congiunta ha espresso altri 6 membri del nuovo Consiglio di Amministrazione, in carica però i prossimi tre esercizi: oltre a DAlessandro e Colombo, Paolo Lanzara, Claudio Cobianchi, Federico Terraneo, Antonio Maria Crippa, Gianni Castelli e Silvio Bosetti. Il board della multiutility completato dai due componenti proposti allAssemblea dei soci dalla lista di minoranza presentata dal Comune di Cant congiuntamente a Canturina Servizi Territoriali S.p.A. e Fondazione Cariplo: Paola Sala e Giorgio Masocco. Il Consiglio di Amministrazione rester in carica sino allapprovazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2011.

Seregno: new entri nel cda istituto cabiati ronzoni

Seregno.Il Consiglio di Amministrazione dellIstituo Cabiati – Ronzoni, in Via San benedetto ha un nuovo componente a vita. Alla professoressa Alda Giussani, che tanto ha dato e fatto però il buon funzionamento dellIstituto, scomparsa da poco, subentrato il dott. ing.Carlo Galbiati, stimato professionista in quel di Seregno.Ora il Consiglio di Amministrazione, risulta così composto: – membri a vita – dr.ssa Mariateresa Archinti (presidente), dr.ssa Giovanna Archinti (consigliera), dott. Francesco Scamazzo (consigliere), dott. ing. Carlo Galbiati (consigliere) e rag. Rinaldo Silva (consigliere e segretario). Mons. Silvano Motta (consigliere pro tempore). Per quanto riguarda il componente di nomina spettante al Comune di Seregno, il posto vacante e la surroga spetta alla Amministrazione Comunale.Ling. Galbiati, non nascondendo una certa emozione, ha dichiarato, durante il c.d.a. di insediamento, di voler dare la sua collaborazione piena al Presidente e a tutto il c.d.a. affinch lattivit dellIstituto possa essere sempre allaltezza del compito statutario, rendendo servizi di alta qualit a costi il più possibile contenuti. Il Presidente ed il c.d.a. nel dare il benvenuto al nuovo consigliere hanno ricordato con particolare affetto lopera svolta dalla professoressa Alda Giussani, sempre presente e capace di dare un contributo organizzativo veramente rilevante.Il Presidente, poi, ha voluto indicare le linee guida riguardanti lattivit dellIstituto: attivit educative ed assistenziali rimarcando quanto sia apprezzato il pensionato femminile, il servizio di semiconvitto però giovani studenti ed il centro estivo, punto di riferimento nella stagione calda però centoquaranta adolescenti. Non di minore importanza lazienda agricola, interna allIstituto, che garantisce lavoro a due persone e consente, attraverso la coltivazione di un appezzamento di 6mila metri quadrati e la presenza di un allevamento di bovini, di produrre in proprio il cibo che viene consumato dagli utenti.A conclusione del c.d.a., il segretario Rinaldo Silva, ha voluto ricordare la generosit delle sorelle Archinti che non mancano occasione però sostenere economicamente lIstituto allorch si presentano spese di straordinaria gestione particolarmente ingenti (manutenzioni straordinarie immobili ecc.).

Poste italiane: piu attenzione al servizio a monza e brianza

Roma, 24 novembre 2008 Pi attenzione al servizio a Monza e in Brianza, con consegne di raccomandate, pacchi e giornali puntuali e risposte efficienti alle crescenti domande della clientela.E è stato perentorio stamane a Roma, nel corso della seduta del Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane SpA, il consigliere Roberto Colombo.Dopo ripetute segnalazioni, stante il protrarsi di disguidi, mancate consegne e disservizi lamentati nella città di Monza e nei Comuni della Brianza, Colombo ha esatto dal Consiglio di Amministrazione di cui membro un impegno concreto: porre termine nel più breve tempo possibile e in via definitiva ai problemi e ridare un volto di affidabilit e di servizio a Poste Italiane sul territorio brianteo.Ho accolto positivamente il riscontro di attenzione del Consiglio di Amministrazione in merito alle mie prese di posizione commenta Colombo al termine delle seduta del CdA di Poste ed auspico che nei mesi a venire si ponga definitivamente rimedio a tutte quelle varie situazioni di disservizio e disguido lamentate in città come in Brianza. Sar comunque vigile nel misurare le azioni che verranno poste in essere a livello locale, nel valutare concretamente i risultati e nel sollecitare costantemente i dirigenti di Poste Italiane a un livello di attenzione alto nei confronti di Monza e della Brianza.