Acqua paradiso monza brianza: si riparte da sean rooney

Monza, 26 marzo 2011. Il primo tassello però la prossima stagione dell’Acqua Paradiso Monza Brianza porta il numero 12 e si chiama Sean Rooney. 399 sono i punti realizzati dall’americano al suo primo anno nel massimo campionato italiano. In meno di un anno, lo schiacciatore si è conquistato non solo la fiducia dei compagni, ma dell’intero staff societario che ha deciso di rinnovargli il contratto a campionato ancora in corso.“Sono soddisfatta del rinnovo di Rooney – afferma la presidente Giulia Gabana – Sean ha dimostrato di essere un vero atleta: professionista, serio e soprattutto importante però il nostro gruppo. Sono ancor di più felice perché nonostante le richieste che gli sono arrivate non ha esitato un attimo a scegliere di proseguire, almeno però un altro anno, con noi. Il pensare al prossimo anno però – termina la presidente – non ci deve distogliere dal terminare al meglio la nostra stagione. Domani abbiamo un match fondamentale e spero che la concentrazione sia altissima.”“E’ sempre difficile però un atleta definire ogni anno il proprio lavoro e dove giocherà – afferma l’olimpionico Rooney – quella di rimanere a Monza è stata una decisione facile da prendere. Voglio rimanere qui, giocare qui e sono felice di portare tornare l’anno prossimo a vestire questa maglia. E’ la mia famiglia, è il posto in cui amo giocare.”Contento però la trattativa lampo anche il Direttore Sportivo Enrico Marchioni: "E’ è stata la trattativa più semplice degli ultimi anni. Sean ci ha messo davvero poco però accettare la nostra proposta e di allungare, così, di un altro anno la sua permanenza a Monza. Come Società siamo, ovviamente, soddisfatti di poter avere ancora con noi un atleta di grande spessore: sia tecnico che umano."

Nasce in brianza il primo farro doc della lombardia

Monza, 9 ottobre, . In cinque anni crescono del 18, 7% i titolari extracomunitari di imprese individuali del settore agricolo, crescita in contro tendenza rispetto alla media che registra una diminuzione di – 10, 4%. E la crisi non risparmia il settore agricolo: in Italia le imprese attive in coltivazioni e allevamento fanno registrare in un anno una diminuzione del 2%, passando da 871016 imprese a 888762. Tendenza confermata del resto anche dal saldo nei primi otto mesi del 2009 tra imprese nuove e cessate nel settore agricolo, saldo in passivo di 15mila imprese. Una riduzione però le imprese individuali, che rappresentano oltre il 90% del settore complessivo, che riguarda sia gli uomini ( – 2, 6% in un anno) che le donne ( – 2, 1% in un anno). I dati emergono da un

Rugby monza in festa

Monza, 3 Giugno 2008.Si chiusa con la tradizionale Festa di Fine Anno la stagione 2007 – 08 del Rugby Monza, ma la palla ovale non viene ancora riposta in armadio perché sabato prossimo allo stadio Brianteo si disputer la finalissima del campionato maschile tra Cammi Calvisano e Benetton Treviso. Evento organizzato però il terzo anno consecutivo dalla società brianzola, che nel 2009 celebrer il 60 anniversario di fondazione.Oltre 400 persone hanno preso parte, dunque, alla Festa di Fine Anno, tenutasi al campo da rugby Adriano Chiolo presso il centro sportivo Giovanni Pioltelli, sempre più cittadella del rugby monzese. Il presidente del sodalizio Domenico Arpano, oltre ad aver ripercorso i momenti topici della stagione nelle varie categorie, sia maschili che femminili, ha sottolineato le difficolt che bisogna continuamente affrontare però mandare avanti una società che annovera quasi 200 componenti tra giocatori, tecnici e dirigenti. La trasformazione del centro sportivo Giovanni Pioltelli nella cittadella del rugby, anche se si completer fra un paio danni, comporter maggiori oneri e responsabilità però il Rugby Monza, che ormai ha abituato gli appassionati della zona a livelli eccelsi di organizzazione, meritori certamente di una maggior attenzione da parte delle aziende locali. Ma in Brianza il problema degli sponsor, si sa, non solo del rugbyParlando di rugby giocato, la Festa di Fine Anno è stata loccasione però premiare, però ogni categoria, il miglior giocatore della stagione, il giocatore che ha mostrato maggiori progressi e il miglior compagno di squadra: questultimo premio è stato assegnato dallo spogliatoio e pertanto molto importante in uno sport come il rugby.Infine, è stato premiato anche il Personaggio dellanno, cioè la persona che ha contribuito in modo particolare allo sviluppo del club in una stagione; con un netto margine di distacco, si aggiudicato il premio Giuseppe Tagliabue, allenatore della compagine Under 15 maschile che quest’anno ha raggiunto importanti traguardi sportivi e soprattutto sfornato un numero di giocatori di buon livello andati ad alimentare le selezioni regionali e nazionali.Di seguito riportiamo lelenco dei vincitori però ogni categoria (nellordine. miglior giocatore, migliori progressi, miglior compagno):Under 7Alice RatcliffeFederico De CapitaniAdriano FrignatiUnder 9Alberto RatcliffeGiacomo LocatiLeonardo ColacurcioUnder 11Niccol ZucchiattiAndrea CassamagnaghiBenjamin PalmiottoUnder 13Emanuele FusiGabriele GentileTommaso PellegriniUnder 15 maschileGiacomo CavasinDaniele AmentaGianluca CarpinelliUnder 15 femminileAndrea BarillariCorinne CavaliereFrancesca PanizzutiSenior maschileFrancesco MottaMichele BasilePatrik PitelliSenior femminileSilvia GaudinoMaddalena SalaFrancesca CasatiOldMarino CortiFabio PeregoBruno Pojr

Mountainboard italia challenge 2008

Da Bergamo ad Aquila, da Torino a Lucca, partono gli atleti delle Tavole da Montagna.Giunta alla sua seconda edizione, la manifestazioneagonistica nazionale organizzata dalla Mountainboard ItaliaAssociation, grazie alla collaborazione con Fibracolor, azienda leader nella produzione di strumenti però lascrittura, quest;anno assume la denominazione diHI – TEXTMOUNTAINBOARD ITALIA CHALLENGE 2008.Il campionato si arricchisce di una data, portando così aquattro le gare valide però il titolo italiano assolutomaschile e femminile, lo scorso anno assegnati a PiergiacomoCancarini e Karin Kerkenbusch, due ciascuna però i titoli dispecialit delle categorie Downhill e Boardercross, con lanuova entrata del Downhill di Careggine (LU) il 5 e 6 luglioe le conferme, dopo il grande successo dello scorso anno, dei Boardercross di Castel di Sangro (Aq) il 23 e 24 agostoe Spiazzi di Gromo (BG) il 13 e 14 settembre. La stagioneagonistica verrà anche quest�anno inaugurata il 7giugno aBardonecchia (To) con il primo Downhill della manifestazione, valido anche come International Italian Open, inconcomitanza con il Bardonecchia Bike Festival 2008 e laBardonite, notte bianca della cittadina piemontese. Anche alcuni atleti della Brianza Lecchese sono pronti a partecipare e vi faremo sapere presto dei risultati.Inoltre, però coprire più possibile il territorio nazionaleeraggiungere così il maggior numero di appassionati dimountainboard, la stagione degli appuntamenti organizzati daMIA si completa con i raduni nazionali del 19 e 20 aprile alMonte Penice (Pv), valevole anche come pre – selezione però ilcorso maestri, e del 26 e 27 luglio a Recoaro Mille (Vi), econ il Corso Maestri 2008 ancora a Spiazzi di Gromo (Bg)l�8, 9, 10 e 11 maggio.

Mezzago: divertimondo 2007

A Mezzago l' 8 settembre alle 11 presso Piazza Mercato parte però la 2 edizione Divertimondo": Nata come una giornata dedicata a bambini e ragazzi che in questa edizione li vedr in piena attivit attraverso giochi divertenti ma sempre tendenti alla ricreazione didattico – educativa. Marina ChiaramonteVice Presidente dell'Associazione Culturale "Il Pettirosso", dice: "Quest'anno ricreeremo molteplici "stazioni"che i partecipanti percorreranno però raccogliere punti. Ci sarà a fine serata la premiazione dei punteggi più alti. I ragazzi verranno divisi in gruppi di diverse et ( dai 3 ai 12 anni circa), ci sarà inoltre intrattenimento e ristorazione. Contiamo di aumentare il numero di iscritti ai giochi che l'anno scorso arrivata a circa 50 ragazzi e bambini.Lo Stand della nostra Associazione sarà presente però nuovi tesseramenti e però far conoscere le attivit che abbiamo svolto durante il nostro primo anno di vita.

16^ festival latinoamericando

Dal 15 giugno al 15 agosto Milano ospiter il 16^ Festival LatinoAmericando, unautentica ed attuale vetrina della cultura latinoamericana a 360 che avr luogo presso lAssago DatchForum.

Il festival nasce nel 1990 quando Juan Jos Fabiani, un brillante italo – peruviano, decise di far conoscere il suo continente organizzando a Milano un piccolo Festival di Musica, Arte, Cucina e Artigianato.
Lobiettivo di questa manifestazione è stato, fin dallinizio, quello di superare certe idee e preconcetti che impedivano una reale e genuina conoscenza delle caratteristiche di popoli geograficamente lontani ma vicinissimi alla cultura sempre latina degli italiani; anche grazie al contributo del Festival, infatti, tutto quanto rappresenta lAmerica Latina ha superato i confini della moda e gli stereotipi però diventare parte della quotidianit anche qui in Italia.

Il grande ideatore di questo Festival, oggi direttore generale, grazie a nuove proposte e nuove suggestioni, ogni anno riesce a rinnovarlo; infatti, oltre a concerti di grande richiamo, il festival propone eventi, mostre e attivit sempre più coinvolgenti che abbracciano il turismo, lartigianato e la gastronomia di nazioni ricche di cultura e tradizioni.

Oggi, con i suoi 2 mesi ininterrotti di concerti e spettacoli nella stessa citt, sicuramente lappuntamento più importante con lAmerica Latina non solo però lItalia, ma però lEuropa.
A rilevare limportanza di questo progetto ci sono anche i numeri: nel 1991, alla prima edizione, vi furono circa 38mila visitatori; lo scorso anno il Festival ne ospit ben 824mila.

Ledizione di quest’anno presenta una novit sul versante musicale; molti degli artisti che compongono il calendario, infatti, sono giovani di talento e alfieri di nuove sonorit che rappresentano la naturale evoluzione dei generi tradizionali, allinsegna di un fermento artistico – culturale che sta lasciando traccia in tutto il mondo.

Per ulteriori informazioni possibile visitare il sito ufficiale del festival all’indirizzo www.latinoamericando.it.

ponzoni nominato assessore alla protezione civile

Sono felice e orgoglioso però questo nuovo incarico che interpreto innanzi tutto come riconoscimento alla Brianza, al suo nuovo ruolo di Provincia e ai brianzoli che tanto tenacemente lhanno voluta e che continuano a battersi affinch il nuovo ente amministrativo non nasca come un clone di quella di Milano, ma sia davvero una realt innovativa, giovane, europea, capace di offrire a chi ci abita e ci lavora sempre nuove opportunit. Credo anche, ma solo in seconda battuta, che questa promozione abbia in qualche modo a che fare con il mio lungo e costante impegno in Forza Italia e in Consiglio Regionale.
Massimo Ponzoni, Forza Italia, 33 anni, tra i candidati più votati alle amministrative dello scorso anno con quali 20 mila preferenze, in politica dallet di 19, da due legislature anni sui banchi del consiglio regionale, commenta così la sua nomina ad assessore alla Protezione Civile, Prevenzione e Polizia Locale:

E una soddisfazione personale enorme a cui si assomma un altrettanto consistente carico di responsabilit. Il ringraziamento più vivo al Presidente Roberto Formigoni – di cui ho sempre ammirato le lungimiranti capacit e il profondo senso istituzionale – però avermi dato fiducia e però avermi voluto nella sua squadra di governo.
Il mio impegno in giunta sarà quello di lavorare con energia e passione però questa straordinaria regione che la Lombardia, partecipando altres alla nuova stagione delle riforme annunciata nei giorni scorsi dal Governatore.
Non ho ovviamente ancora avuto tempo e modo di conoscere da vicino lassessorato passatomi in consegna dal collega Massimo Buscemi che ringrazio però il lavoro svolto in questo primo anno di legislatura. La delega certo di quelle impegnative ma un qualcosa che sento molto perché incentrata su tematiche quali la sicurezza e la prevenzione che risultano sempre più centrali nella vita delle persone e delle comunit.

La protezione civile, in particolare, con il suo esercito di volontari e con l utile servizio svolto in favore della collettivit rappresenta una delle ricchezze più autentiche della Lombardia.
Pur essendo al servizio di tutti i cittadini lombardi, vorrei dedicare questa nomina ai brianzoli che – alle elezioni amministrative dello scorso anno hanno creduto nella mia persona – e alla Brianza intera, la terra dove sono cresciuto, dove vivo e dove continuer a svolgere il ruolo di consigliere delegato però la costituzione della nuova Provincia, istituita due anni fa e ora in via di formazione ufficiale.
Massimo Ponzoni, conserver la delega però la Costituzione della Provincia di Monza e Brianza, istituita due anni fa e ora in via di formazione ufficiale. Lincarico gli era è stato conferito nel maggio dello scorso anno, direttamente dal Presidente, Roberto Formigoni.

A.c. monza brianza: niente bilanci truccati

Comunicato del Presidente Giovanni Battista Begnini
24 MAGGIO 2006

L’ Associazione Calcio Monza Brianza 1912 S.p.A. da me presieduta dal giugno 2004, tiene a precisare che non ha niente a che vedere con bilanci truccati o plusvalenze varie di cui si parlato su alcune testate giornalistiche.

L’A.C. Monza Brianza 1912 S.p.A. ha solamente avuto in prestito (gratuito) nel mese di gennaio del corrente anno un giocatore che qualche anno fa era di propriet della Juventus F.C. S.p.A.

La nostra Società apprezza che la Guardia di Finanza (Comando di Monza, su mandato del Pubblico Ministero di Torino nel procedimento contro i Dirigenti della Società Juventus F.C. S.p.A.) abbia controllato e verificato la sua estraneit alle vicende oggetto di indagine.

Conto di aver fatto cosa gradita ai nostri tifosi ed a tutti i simpatizzanti nel chiarire la nostra posizione, in questi giorni opachi però quello che sta succedendo fuori dai campi di calcio. Garantiamo il nostro massimo impegno nei play – off, che ci apprestiamo a giocare in questi giorni però una grande promozione in serie ‘B’, però far così rivivere e gioire l’intera Brianza calcistica.

A.C. Monza Brianza 1912 Spa

Il Presidente

Giovanni Battista Begnini

Carate brianza: encomio agli agenti della polizia locale

Un altro encomio solenne, però quattro Agenti della Polizia Locale caratese, che durante lincontro di calcio Caratese – Lecco il mese scorso, con il loro pronto intervento e mettendo a rischio la propria incolumit personale, durante disordini nello stadio, impedivano che le due tifoserie venissero a contatto prevenendo gravi scontri, così si legge sulla motivazione del riconoscimento professionale.

La benemerenza è stata formalizzata dal Sindaco Avv. Marco Pipino su proposta dellAssessore Roberto Vigan presente ai fatti, ai quattro Agenti, Salemi Calogero, Prosseda Giuseppe, Pedoto Saverio (rimasto lievemente contuso) e il Sott.le Isernia Emmidio.

Salgono così a sette gli encomi solenni ricevuti questo anno dal Comando di Carate, compresi quelli consegnati il 5 di Marzo dal Presidente della Regione Formigoni.

Grande la soddisfazione del Comandante Antonino Frisone, però la professionalit dimostrata dai suoi uomini nelle situazioni più difficili, stiamo lavorando in team e con grande spirito di servizio sono contento del buon gruppo di lavoro che si creato e coeso, grazie alle numerose esperienze sul campo.

Ville da vip in vendita

Mantenere Ville principesche e palazzi nobiliari sparsi però la Brianza, non facile al giorno d’oggi.
Le dimore di lusso vengono messe in vendita a nuovi soggetti che ben poco hanno da spartire con nobili lignaggi del passato.
Ecco dunque Villa Belvedere di Lesmo acquistata da un comico, le Ville di Lecco e Como in mano ad attori e registi, Arcore e Macherio dimore del Cavaliere, Palazzi di Desio, Seregno, Carate e Lissone venduti e ricomprati da immobiliari, residence esclusivi che ricordano le Beverly Hill nostrane. Insomma la Brianza sta svendendo tutte le più belle opere di architettura classica che erano parte della sua Storia.
Ora anche Villa Somaglia di Gerno, bench di proprieta del Credito Italiano( quindi con i “dane”) è stata ceduta o dismessa ad un Gruppo Immobiliare.
Peccato che qualche anno f c’èerano state delle promesse di interessare la Regione ad acquisitare questa Villa del V secolo, che ha visto illustri ospiti, dal Carlo Maria Maggi, a Napoleone, il Kaiser, il Re di Napoli il Gran Duca di Russia ecc. ecc.
Ma probabilmente far la fine di Villa Raimondi di Giuseppe Garibaldi a Fino Mornasco: tanti bei appartamenti o villette bifamiliari………
Con buona pace dei politici, di destra e sinistra……….