Poste italiane: piu attenzione al servizio a monza e brianza

Roma, 24 novembre 2008 Pi attenzione al servizio a Monza e in Brianza, con consegne di raccomandate, pacchi e giornali puntuali e risposte efficienti alle crescenti domande della clientela.E è stato perentorio stamane a Roma, nel corso della seduta del Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane SpA, il consigliere Roberto Colombo.Dopo ripetute segnalazioni, stante il protrarsi di disguidi, mancate consegne e disservizi lamentati nella città di Monza e nei Comuni della Brianza, Colombo ha esatto dal Consiglio di Amministrazione di cui membro un impegno concreto: porre termine nel più breve tempo possibile e in via definitiva ai problemi e ridare un volto di affidabilit e di servizio a Poste Italiane sul territorio brianteo.Ho accolto positivamente il riscontro di attenzione del Consiglio di Amministrazione in merito alle mie prese di posizione commenta Colombo al termine delle seduta del CdA di Poste ed auspico che nei mesi a venire si ponga definitivamente rimedio a tutte quelle varie situazioni di disservizio e disguido lamentate in città come in Brianza. Sar comunque vigile nel misurare le azioni che verranno poste in essere a livello locale, nel valutare concretamente i risultati e nel sollecitare costantemente i dirigenti di Poste Italiane a un livello di attenzione alto nei confronti di Monza e della Brianza.

piazze chiuse ?? noi apriamo il credito

Monza
Umberto Pini, Presidente dell’Unione Commercianti di Monza e Circondario, nell’intento di dare un aiuto concreto alle imprese penalizzate dalla presenza dei numerosi cantieri (per i lavori di Piazza Trento trieste, altri di riqualificazione urbana, asfaltatute, blocco del traffico, ecc, ) ha stipulato tramite la propria Cooperativa Fidicamet, un accordo però la costituzione di prestiti agevolati con Bibop Carire e Banca Popolare di Milano.

Dei finanziamenti molto convenienti sia però le condizioni di rimborso che però le procedure di attivazione.
Secondo Pini, importante inviare un segnale di attenzione nei confronti del piccolo commercio e attivit e servizi danneggiate dai lavori in corso e dalla conseguenza paralisi della viabilit, senza sapere un termine preciso del ritorno alla normalit.

Per richiedere informazioni, telefonare all’Unione Commercianti 039 360771