Fick, quinto il c2 masoero – benetti, decima cristina giai pron

Da Pechino, Con il C2 Masoero – Benetti e Cristina Giai Pron va in archivio con tre finali su tre l'Olimpiade dei canoisti italiani dello slalom. Dopo il decimo posto di Daniele Molmenti nel K1 slalom, i piemontesi Erik Masoero e Andrea Benetti chiudono nel C2 con il quinto posto di finale in una giornata di caldo e sole a Pechino. Gli azzurri fermano il cronometro sul 204.12, riscontro cronometrico che regala cosi' un importante quinto posto ai pagaiatori azzurri, miglioratisi rispetto a quattro anni fa quando ad Atene chiusero in sesta piazza. Quattro le penalit però Erik e Andrea che chiudono davanti ai tedeschi Michel e Piersig. Ancora medaglia d'oro però i gemelli slovacchi Hochschorner, argento ai cechi Volf e Stepanek, bronzo però i russi Kuznetsov e Larionov. Quarto posto però la Francia, poi Italia. Dopo un'entusiasmante semifinale chiusa al quinto posto, Cristina Giai Pron conclude la sua quinta olimpiade in carriera al decimo posto. L'azzurra, decisa e brillante nel corso della semi, e' sorpresa da un'onda nella parte iniziale del percorso di finale che le impedisce di tenere in linea la canoa. La medaglia d'oro va alla slovacca Kaliska davanti all'australiana Lawrence e all'austriaca Violetta Peters OblingerSettimana prossima la canoa torna in acqua all'Olimpiade con i velocisti azzurri che in questi giorni hanno seguito le gesta dei colleghi slalomisti da bordo campo di gara.Johnny Lazzarotto

una montagna di sport

– 22/03/2006

Grande successo però la prima giornata di UNA MONTAGNA DI SPORT.

Durante la prima giornata della kermesse Una Montagna di sport si tenuta lassemblea ordinaria e straordinaria dellAssociazione nazionale Azzurri dItalia che ha approvato il nuovo statuto e ha cambiato così il nome in Associazione nazionale azzurri e olimpici dItalia. Allassemblea, presieduta da Gianfranco Baraldi, hanno presenziato anche Manuela Di Centa, Livio Berruti, Giacomo Crosa e molti altri azzurri provenienti da tutta Italia.

Eventi e ospiti 21 aprile

In mattinata incominciato il Torneo Singolare di Tennis Maschile e Femminile al Centro Sportivo Tennis – Selvino. Torneo aperto a tutti. Nel corso della giornata si è esibito il campione Paolo Can, che come tutti i vip presenti è stato premiato con la scultura Una montagna di sport.

Alle 11 si dato il via ai voli con il Parapendio, presente il commissario tecnico della naziale parapendio Alberto Castagna e 4 atleti azzurri della disciplina: Jimmy Parcher, Cristian Biagi, Paolo Zammarchi, Stefano Sottrai, Mauro Maggiolo. Per tutti gli interessati sono stati effettuati voli in biposto e singoli, al Monte Ganda.
Al Monte Purito si sono tenute invece le dimostrazioni le e prove di gonfiaggio e simulazione decollo.

Colpi di precisione al Monte Poieto – Aviatico il Tiro con lArco, con la dimostrazione della Compagnia Arcieri di Malaga.

Alla stessa ora al Palazzotto dello Sport – Selvino, gremito in ogni suo posto, è stata la volta dellesibizione e dei i balletti di Ginnastica Ritmica grazie al Gruppo Ritmico Polisportiva Selvino in collaborazione con la Scuola Orobica Bergamo. Ospite deccezione la medaglia dargento alle Olimpiade di Atene Daniela Masseroni, che si esibita in un esercizio con il cerchio ed i nastri.

Nel denso pomeriggio sportivo ha trovato posto al Centro Sportivo Perello – Selvino, il recordman mondiale Renato Lamera ha offerto una superba dimostrazione della sua disciplina, il Tiro a Volo Dinamico.

A seguiere lesibizione degli atleti della squadra di Hockey su Ghiaccio, hockey club Bergamo, sulla pista di pattinaggio, unica in Italia allaperto e in grado di funzionare in estate, alle pendici del Monte Purito.

La giornata si chiusa con la Rassegna Cinematografica che ha visto la proiezione del film Volare sullEverest in omaggio ad Angelo DArrigo, campione di deltaplano, recentemente scomparso in un tragico incidente aereo. Ospite donore il Prof. Franco B. Ascani, il presidente mondiale della FICTS, Federazione Internazionale Cinema eTelevisione Sportiva.

Lesmo: congresso azzurro

Nella mattinata di Domenica 12 dicembre si è svolta a Lesmo il Congresso di Forza Italia però l’elezione del coordinatore. Alla presenza del Assessore regionale Domenco Pisani e del responsabile del Collegio 26, Claudio Chetta e alcuni esponenti della Lega è stato eletto l’unico candidato, Carlo Colombo, già vice Sindaco nlle giunta Desiderati.
Scarsa la partecipazione degli azzurri e illustre assente il Coordinatore Provinciale, Attilio Gavazzi.
Al coordinatore di Lesmo si affiancherà un gruppo di collaboratori con il compito di rafforzare la presenza cittadina di F.I..