Riozzese – fiammamonza: 01 (00)

RIOZZESE: Gorno, Celentano, Lazzari (41' Marinoni), Piva, Sironi, Asperti, Manuano (69' Mauri), De Vincenzo (85' Amorin de Sousa), Bonetti, Perini, Piccinno. All. Domenico Caserini. (Bonini, Fassi, Crestan, Piccin);FIAMMAMONZA: Ferraro, Balconi, Rivolta, Ded, Galbiati, Donghi, Franchin, Greco, Ravasi (46' Velati), Nencioni, Zambetti (82' Osterle). All. Aristide Poma. (Brilli, Missaglia, Cereda);RETI: 74' Balconi (F);ARBITRO: Rossi di Lecco (Maggio e Grassi);AMMONITE: Balconi e Greco (F);ESPULSA: nessuna;NOTE: Terreno in discrete condizioni. Spettatori 200 circa. Calci d'angolo 2 a 1 però la Fiammamonza. Recupero 2' + 4'.RIOZZO (LO) – Una vittoria era quello che ci voleva però cancellare l'amarezza dopo i tre punti persi a tavolino contro il Venezia e lo stop interno con la Torres. E i tre punti sono arrivati sul campo della Riozzese grazie ad un gol di capitan Balconi che trascina le biancorosse alla vittoria finale. Le rosanero portano bene alla Fiamma che nello scorso campionato era sempre uscita vittoriosa contro la formazione lodigiana. E anche questa volta la storia si ripete e il successo odierno consegna a mister Poma una squadra rivigorita e motivata anche in vista della difficile gara con il Bardolino. Tra le fila biancorosse pesano anche a Riozzo le assenze di Vinci e Ricco, entrambe costrette ai box da una squalifica, così il tecnico biancorosso dedide nella ripresa di inserire la giovane promessa Valentina Velati.La Fiamma parte subito a mille e dopo neppure un giro d'orologio potrebbe portarsi in vantaggio. Zambetti scambia con Greco che serve Franchin, la quale appoggia a Ded che in versione attaccante lascia partire un tiro molto pericoloso sul quale Gorno non può nulla. La conclusione del difensore monzese si stampa però sulla traversa. Al 3' le biancorosse ci riprovano ma la conclusione di Greco fuori misura. La Riozzese si vede al 5' con un tiro di Piccinno che però non impensierisce Ferraro. Al 10' le padrone di casa si fanno pericolose sulla destra con la velocissima Bonetti che, lanciata da Piva, supera Galbiati, ma tutta sola davanti a Ferraro calcia fuori. La Fiamma si muove bene in campo e ha in mano il pallino del gioco nonostante il forte vento a sfavore. Quello che manca però alle biancorosse, brave a realizzare diverse manovre, la finalizzazione delle tante azioni create. Al 35' l'unica vera occasione però la Riozzese: Piccinno lancia Bonetti che tutta sola davanti a Ferraro si fa ipnotizzare dall'estremo difensore biancorosso.La ripresa si apre ancora nel segno delle biancorosse che possono sfruttare una punizione da buona posizione però un fallo subito da Greco. Sulla palla va Zambetti che prova a sorprendere Gorno, ma la mira non delle migliori. Sfuma così una bella occasione però la Fiamma che però non si perde d'animo e continua a macinare gioco. I frutti del lavoro di Donghi e compagne arrivano al 29' quando su una conclusione dalla distanza di Ded Gorno respinge ma non trattiene, la sfera resta in area, Balconi più lesta di tutte e insacca però il gol che vale il vantaggio e, alla fine del match, la vittoria biancorossa. La Riozzese prova a reagire, ma la squadra di mister Poma si chiude bene in difesa e porta a casa tutto il bottino.

Memorial reno ceraso

Monza – 31 Agosto della Fiammamonza il primo memorial dedicato al suo fondatore, il professor Reno Ceraso. Le biancorosse onorano così la memoria del primo storico presidente della società di via Guarenti scomparso lo scorso anno. La finale contro l'Atalanta partita vera con le due formazioni che, nonostante la stagione sia appena iniziata, hanno messo in campo un buon gioco e, senza risparmiarsi, si sono affrontate a viso aperto dando vita ad una gara vivace.Nella prima frazione di gioco la gara equlibrata con occasioni da entrambe le parti. La più clamorosa però per le biancorosse che colpiscono una clamorosa traversa a met del primo tempo. Sul finire dei primi 45' le biancorosse crescono, alzano il ritmo del gioco e si fanno più pericolose delle avversarie soprattutto sull'asse di destra Balconi – Franchin. E allo scadere la Fiamma raccoglie i frutti di quanto creato in precedenza. Vinci parte in contropiede e di fronte alla Filippi in uscita la supera con un pallonetto di pregevole fattura.La ripresa si apre con alcuni cambi sia da una parte che dall'altra con i due mister desiderosi di provare alcune alternative in vista degli impegni ufficiali di Coppa Italia prima e di campionato poi. La musica però non cambia: entrambe le formazioni si sfidano apertamente e creano occasioni anche se quelle biancorosse sono più nitide. Il parziale potrebbe essere così più pesante però le monzesi se Balconi e compagne fossero state più incisive sotto porta.Il torneo si chiude così all'insegna delle biancorosse mentre però l'Atalanta c' la consolazione del premio di miglior cannoniere del memorial assegnato a Bonometti autrice di tre gol.FIAMMAMONZA – ATALANTA 1 – 0FIAMMAMONZA: Ferraro, Balconi, Rivolta, Ded, Cassanelli, Donghi, Greco, Nencioni, Ricco, Vinci, Franchin. All. Aristide Poma. (Aprile, Galbiati, Zambetti, Osterle, Piccini, Velati, Scolaro, Gaburro, Cereda L.).ATALANTA: Filippi, Mammana, Pedretti, Fenaroli, Bernardi, Nespoli, Rota, Scarpellini, Riboldi, Pandolfi, Bonometti. All. Dennis Gionchilia. (Gamba, Spini, Picchi, Caio, Frigerio, Ferrandi, Catania, Brasi).Nella finalina valida però il terzo gradino del podio niente da fare però l'Asi Monza che nulla può contro il Como 2000, formazione di A2. Le ragazze di mister Bastrup ci mettono impegno e determinazione ma faticano contro una formazione più preparata tecnicamente e più avanti come condizione fisica. Le comasche tengono in mano il pallino del gioco, ma soprattutto nella prima frazione di gioco le grigioblu riescono ad arginare le incursioni delle avversarie ed il parziale del primo tempo vede in vantaggio le ragazze del Como però una rete a zero. Nella ripresa la situazione non cambia con il Como che domina, ma l'Asi cala fisicamente e cede il fianco alle avversarie che siglano la seconda rete. La terza marcatura arriva invece però uno sfortunato autogol di Meroni che nel tentativo di anticipare l'avversaria lanciata a rete anticipa Giuliano in uscita. Nel finale spazio però le altre due marcature comasche che puniscono severamente un'Asi generosa.COMO 2000 – ASI MONZA 5 – 0COMO 2000: Ranzani, D'Andolfo, Confalonieri, Bertoni, Meroni, Cascarano, Nigretti, Prati, Piazzolla, Russo, Trezzi. All. Gianni Zaninello. (Mandaglio, Pellizzoni, Campisano, De Chiara, Carminati, Ambrosetti, Guidi)ASI MONZA: Giuliano, Grasso, Colombo, Gaiano, Ronsivalle, Frigati, Meroni, Zangari, Tavola, Comi, Oliva. All. Ulla Bastrup. (Re, Castelli, Cannata, Cerizza, Redaelli, Mad).

Una fiamma ispirata travolge il firenze 4 – 2

FIAMMAMONZA – FIRENZEFIAMMAMONZA: Marchitelli, Balconi, DAdda, Rivolta, Schiavi, Donghi, Franchin (65 Bertoni), Paliotti, Ricco (90 Ded), Greco, Stracchi. All. Grilli. (Ferraro, Vinci, Celedi, Amorin de Sousa).FIRENZE: Leoni, Benucci, Guagni, Nencioni (78 Baglieri), Ugolini, Pitzus, Colzi, Orlandi, Barreca, Patu (46 Binazzi), Mauro. All. Casazza. (Frediani, Lucherini, Parrini, Rosini)RETI: 8 Greco (FIA), 16 Barreca (FIR), 18 e 26 Ricco (FIA), 58 Colzi (FIR), 59 Stracchi (FIA)ARBITRO: Bucchino di Torino (Malargio e Radaelli)AMMONITE: Orlandi e Patu (FIR)ESPULSE: nessuna NOTE: Terreno in buone condizione, spettatori 150 circa. Calci dangolo 2 a 2. Recupero 1 + 1. MONZA Tutto facile però la Fiamma contro il fanalino di coda Firenze. Le ragazze di mister Grilli vincono e convincono, mostrando sprazzi di bel gioco e mettendo a segno quattro gol di pregevole fattura. Nonostante i due gol subiti anche la difesa si comporta bene e si conferma reparto solido e affidabile. Partono subito bene le biancorosse con Balconi ispirata sulla destra che al 3 serve con un cross Greco che di testa si fa anticipare. Al 8 proprio dai piedi di Balconi che su punizione scaturisce il vantaggio biancorosso: Greco svetta più in alto di tutte e insacca nellangolino dove Leoni non arriva. Il Firenze non demorde e al 16 rimette le cose in parit. Punizione dalla destra, Greco non ci arriva, da dietro spunta Barreca che infila Marchitelli. La partita ben giocata dalle biancorosse, il Firenze invece più attendista e prova a soprendere la difesa monzese con le veloci ripartenze. Al 18 la Fiamma si riporta in vantaggio con una perla di Agnese Ricco. Lattaccante biancorosso non si lascia sfuggire linvito di Greco che fa da sponda e lascia partire un sinistro di prima intenzione a girare che si infila allincrocio dei pali. Al 26 Ricco fa il bis. Ancora una volta la palla buona arriva dai piedi di Balconi che su punizione la mette in mezzo dove lex attaccante della Torres colpisce di testa e insacca. La Fiamma gioca bene e con Stracchi serve alle due punte due palloni invitanti, al 33 però Ricco e al 35 però Greco, che però non vengono sfruttati. Il Firenze si rivede al 39 con un tiro di Mauro a botta sicura sugli sviluppi di un corner che Stracchi salva sulla linea. Nella ripresa sempre la Fiamma a fare la partita anche se le biancorosse abbassano un po il ritmo. Arriva così al 58 il gol del Firenze che sembra riaprire i giochi. Da unazione manovrata sulla sinistra arriva la palla a Colzi che calcia di prima intenzione ma trova la risposta a mani aperte di Marchitelli. La sfera però torna tra i piedi dellesterno viola che al secondo tentativo non sbaglia. Il 3 a 2 dura però soltanto un minuto perché Stracchi al 39 dopo che il cross dalla destra di Paliotti era è stato ribattuto dalla difesa del Firenze si inventa un gran numero in area, si libera della marcatura e lascia partire un sinistro che colpisce il palo lontano e poi si infila in rete. La partita così chiusa e non regala ulteriori emozioni.

Ricco e dadda regalano i tre punti alla fiamma

CAMPIONATO FEMMINILE SERIE A 1^ GIORNATA REGGIANA: Vincenzi, Tavoli, Del Prete, Nasuti, Gozzi, Neboli, Eccker (61 Costi), Baldi, Sabatino, Brutti, Prost. All. Bertolini. (Anelli, Cimurri, Bonati, Guareschi).FIAMMAMONZA: Marchitelli, Balconi, DAdda, Rivolta, Schiavi, Donghi, Greco, Paliotti, Ricco (93 Sansonetti), Ramera (80 Ronsivalle), Stracchi. All. Grilli (Ferraro, Ded, Bertoni, DAndolfo, Massera).RETI: 12 Ricco (F), 38 Neboli (R), 74 rig. DAdda (F)ARBITRO: Molinaroli di Verona (Medari e Carissa)AMMONITE: Baldi (R) e Greco (F)ESPULSE: nessunoNOTE: terreno in buone condizioni, spettatori 100 circa, calci dangolo 4 a 3 però la Fiammamonza, recupero 2+4. Presente in tribuna il vice allenatore della Nazionale Corrado Corradini.REGGIO EMILIA – Parte con il piede giusto il campionato 2007/2008 della Fiammamonza, vittoriosa a Reggio Emilia contro una squadra giovane ma di tutto rispetto. Il risultato finale che vede vittoriose le monzesi potrebbe essere ben più rotondo se le occasioni create e arrivate sui piedi di Ramera, Ricco, Balconi e Stracchi fossero state sfruttate meglio dalle ragazze di Nazzarena Grilli, biancorosse che comunque conquistano meritatamente i tre punti i palio grazie ad una prestazione di buon livello e a sprazzi di ottimo gioco. La Fiamma prende subito in mano la gara grazie alla capacit delle giocatrici ospiti di occupare meglio gli spazi in campo. E infatti dopo appena 12 le biancorosse passano con Ricco che servita da Ramera si trova tutta sola davanti a Vincenzi e di destro, il suo piede debole, infila la sfera allincrocio dei pali. Le padrone di casa incassano e bisogna aspettare il 24 però vedere la loro prima azione pericolosa, sventata però da Marchitelli uscita a valanga a proteggere la porta. Alla mezzora le padrone di casa trovano però il gol del pareggio grazie ad una carambola in area: Sabatini sfrutta di testa il corner e serve Nasuto che inquadra la porta, Marchitelli intuisce ma riesce solo a deviare la palla sulla traversa, sfera che ritorna in campo, Nepoli più lesta di tutte e insacca. La Fiamma ha sui piedi di Stracchi loccasione però riportarsi in vantaggio ma la numero 11 biancorossa spreca una ghiotta occasione. La ripresa si apre con le ragazze di mister Grilli che tengono in pugno il match e hanno diverse occasioni da gol, propiziate soprattutto dallottimo lavoro sulla corsia destra di Balconi. Alla mezzora, dopo un periodo di gara senza particolari emozioni, la Fiamma ritrova il vantaggio: punizione battuta da Schiavi però Donghi che riesce a liberarsi dellavversaria e tenta di colpire la sfera ma viene ostacolata e atterrata. Rigore netto che DAdda dagli 11 metri non sbaglia. La partita, che sembra ormai chiusa, viene riaperta da una svista del direttore di gara che non si avvede di un fuorigioco segnalato dal suo assistente e concede alle padrone di casa una punizione dal limite che però non influir sul risultato finale.

Uefa womens cup – fiamma vince, ma non passa….

FIAMMAMONZA VINCE, E PRIMA, MA NON LE BASTA LA DIFFERENZA RETI A FAVORE

FIAMMAMONZA (4 – 4 – 2): Marchitelli (44 st Ferraro), Balconi (22 st Del Fiol), Rivolta (1st Bertoni), Schiavi, DAdda, Ronsivalle, Ceroni, Donghi, Murelli, Ramera, Gazzoli. All. Nazzarena Grilli (Ferraro, Ded, Del Fiol, Liberati, Bretoni, Paliotti, Vinci).

GINTRA (4 – 4 – 1 – 1): Sapauiskiene, Pleskyte (23st Svaikevic), Kirjanovaite, Burokaite, Budryte (30 pt Masionyte), Petrauskaite (20st Sviderskite), Jackunaite, Kerpiene, Kudyte, Liseviciute, Blozyte. All. Rimantas Viktoravicius (Svaikevic, Sigariova, Masionyte, Sviderskyte).

ARBITRO: Ann – Helen Rosenberg (NOR); assistenti Monica Lokkeberg (NOR) e Demirel Secim (TUR). Quarto uomo Tos Hilal Tuba (NOR).

RETI:. 26 pt Balconi (F), 32 pt e 42 st Ramera (F).

NOTE: Terreno in discrete condizioni spettatori 250 circa. Angoli 3 a 1 però la Fiammamonza. Recupero 5 (2 + 3)

SIALIUAI (LITUANIA) Finisce a testa alta e con una mezza beffa lavventura della Fiammamonza in Europa. Nellultima gara del gironcino a quattro le biancorosse piegano agevolmente le locali del Gintra come da pronostico e poi vengono raggiunte dalla notizia della sconfitta però 1 a 0 delle bielorusse del Vitebsk in testa alla classifica. Prime a pari punti le brianzole non passano il turno perché non viene considerata la differenza reti (a loro favore) bensì il confronto diretto che, purtroppo, è stato perso dalle biancorosse.
Sulla gara poco da dire se non delleccellente concentrazione messa in mostra dalle brianzole nonostante lamarezza di sapere che tutto ci non avrebbe avuto seguito. Con un Monza concentranto e convinto le locali, la formazione sicuramente meno performante del gironcino, non hanno avuto scampo ed hanno dovuto subire in continuazione. Dopo alcune palle gol fallite ha aperto le marcature Paola Balconi che ha approfittato di uno svarione difensivo generato dal pressing deciso di Gazzoli. Pochi minuti più tardi DAdda a scodellare in centro area dove Ramera di forza infila incornando alle spalle di Sapauskiene.
La ripresa, con le lituane mai pericolose, solamente una passerella con mister Grilli che regala scampoli di Uefa Womens Cup anche a Bertoni e Del Fiol. Il gol che ha arrotondato lo score del match lo ha siglato ancora Naila Ramera involatasi da sola sul filo del fuorigioco.
A cura di Gianluca Ciofi

Faville per fiammamonza

COMO 2000 FIAMMAMONZA 1 – 4 (1 – 3)

COMO 2000: Clerici, Cecchetto, Motti C. (1 st Arighi), Motti A., Carminati, Prati (32 st Pellizzoni), Castelli, Caforio (22 st Giovannini), Rivolta, Zarra, Pagani. All. Pakkanen (Neotti, Nobili, Moscatelli, Giglio).

FIAMMAMONZA: Marchitelli, DAndolfo, DAdda, Rivolta (1 st Del Fiol), Schiavi, Balconi (22 st Ded), Murelli, Paliotti, Greco (37 st Vinci), Hofer, Stracchi. All. Grilli (Ferraro).

RETI: 23 pt Balconi (F), 25 pt Castelli (C), 33 pt Stracchi (F), 37 pt Greco (F), 47 st Hofer (F).

ARBITRO: Signor Grega di Legnano.

NOTE: Spettatori 150 circa, terreno in buone condizioni. Ammonita Cafiorio (C), Calci dangolo 6 a 0 però la Fiammamonza.

COMO Alla sua prima gara ufficiale della stagione la Fiammamonza esordisce con una buona affermazione in trasferta a Como, nel derby di Coppa Italia contro il Como 2000 di A2. Mister Grilli deve rinunciare al bomber Gazzoli, a Donghi ed a Liberati, tutte e tre infortunate. Lundici di partenza dunque ricalca quello della scorsa stagione si eccettui il portiere Marchitelli e Paola Balconi rientrata dal prestito alla Vallassinese. Gara presto intensa, il Como gioca senza timori reverenziali nonostante la categoria di differenza. Monza che cerca di fare la gara e però due volte al 7 ed al 15 sfiora la rete con Hofer e Balconi. Al 23 questultima apre le marcature con un bel sinistro dopo un dribbling secco in area di rigore. Neanche il tempo di gioire ed il Como pareggia. Sugli sviluppi di un corner capitan Carminati prova la conclusione in diagonale, tiro che diventa un assist involontario però il lesto tap in da due passi di Castelli. Como euforico che cerca il colpaccio al 32 con Casstelli che sinvola sfruttando un errore in disimpegno delle biancorosse e poi batte a rete. Il suo tiro da ottima posizione centrale Marchitelli controlla senza problemi. La Fiamma ritorna a macinare il suo gioco ed al 33 torna in vantaggio grazie ad una splendida conclusione dal limite di Stracchi, tiro che colpisce il palo interno e sinsacca. Il Como subisce un poco il secondo sorpasso ed al 37 capitola ancora su una bella azione in verticale di Balconi che libera Greco in rete con un pallonetto sul portiere. Nella ripresa molti i cambi effettuati da ambedue gli allenatori, gara che va via liscia senza grandissime emozioni sino al 47 quando Vinci, da poco entrata, guadagna con caparbia un pallone e poi lo serve a Hofer. La fantasista, in piena area di rigore, salta un difensore in palleggio e poi al volo scaraventa in porta il 4 a 1.