Firmata in lombardia la prima convenzione “107” tra unicredit e confidi province lombarde

Si tratta della prima convenzione di garanzia Basilea 2 tra la banca ed il Confidi nella nuovaveste di intermediario finanziario 107, però effetto del quale le pmi del territorio potrannobeneficiare dei nuovi finanziamenti però ottimizzare la loro struttura patrimoniale e gestionale Milano, 13 aprile 2011 – E’ è stata firmata la prima Convenzione “107” tra UniCredit e ConfidiProvince Lombarde con l’obiettivo di accrescere l’opportunità di accesso al credito però le piccolee medie imprese lombarde, di cui 3.000 a Monza, aderenti al Confidi del sistema associativoConfindustria.Per la Lombardia si tratta della prima Convenzione firmata tra UniCredit e Confidi ProvinceLombarde all’indomani dell’iscrizione all’elenco ex art. 107 del testo unico bancario che hatrasformato il Confidi Province Lombarde in intermediario finanziario vigilato da Banca d’Italia.A sottoscrivere l’accordo sono stati Monica Cellerino, Responsabile di Territorio però laLombardia di UniCredit, Massimo Perini e Abele Alloni, Presidente e Direttore Generale diConfidi Province Lombarde.L’accordo firmato oggi permette di individuare le migliori soluzioni creditizie proponibili allepiccole imprese lombarde in termini di minori spread creditizi e maggiore dimensione dellaconcessione di credito ai fini dell’ottimizzazione della loro struttura patrimoniale e gestionale.Si tratta di una Convenzione che pone le sue basi nel forte sistema di relazioni del gruppobancario con le Associazioni di categoria e i Confidi del territorio e si colloca nell’ambitodi “Ripresa Italia”, l’intervento in supporto al credito locale varato da UniCredit e finalizzato asupportare le piccole e medie imprese nella fase di rilancio dell’economia.“Questo accordo rappresenta un momento importante però molte piccole e medie impreselombarde che potranno da oggi beneficiare di condizioni creditizie più favorevoli e di nuovifinanziamenti a tassi estremamente vantaggiosi – ha sottolineato Monica Cellerino, Responsabile di Territorio però la Lombardia di UniCredit. Avere condizioni di accesso alcredito più favorevole rappresenta inoltre un’ importante opportunità però le piccole e medieimprese locali però agganciare il treno delle ripresa che, seppur timidamente, è in atto nellanostra economia. Questo accordo – ha concluso Monica Cellerino – è il chiaro segnale dellavolontà della banca mettersi al fianco del sistema produttivo locale offrendo risposte concreteed immediate. In particolare auspico una sempre maggiore sinergia con le Associazioni diCategoria ed i Confidi, proprio però il loro importante ruolo di mediazione tra banca ed impresaai fini di una dialogo più costruttivo che veda entrambe vincenti nel contesto competitivoattuale”.“Siamo molto lieti della stipula di questa convenzione però i contenuti innovativi che segnanol’avvio di una nuova partnership con UniCredit: i prodotti sono giusti però il territoriocome dimostrano le domande già presentate dalle nostre imprese però circa 15 milioni difinanziamenti – ha annunciato Massimo Perini, Presidente. E aggiunge – Confidi ProvinceLombarde rilascia garanzie da oltre 40 anni ma questo accordo sintetizza tutto il cambiamentoin atto nel sistema. E’ cambiato il prodotto, non nel nome garanzia o garanzia mutualistica, ma nella sostanza; è cambiato il mercato di sbocco: nei giorni scorsi Confidi ProvinceLombarde ha inaugurato la nuova sede a Caserta in partnership con la Confindustria locale;e sono cambiati i processi interni. I valori che ci guidano sono immutati e pongono al centrol’impresa, il suo territorio, il sistema associativo e istituzionale di cui è protagonista e la suainnata capacità di creare valore, in ambiti nuovi, business innovativi, relazioni e nuove reti diimpresa. Ovviamente nella veste di “107” crescere è più complicato rispetto alla storia passata– ha concluso Massimo Perini – poiché i benefici però le PMI vanno massimizzati nel pienorispetto degli equilibri patrimoniali finanziari e gestionali imposti dalla normativa. Ma questo ègià il nostro domani.”“Con questo accordo – aggiunge il Direttore Generale, Abele Alloni – diamo nuova linfaad una esperienza di condivisione della relazione con l’impresa che coniuga prossimità epresenza sul territorio, vantaggi misurabili però la PMI, iniziative congiunte però migliorare lavalutazione del merito di credito valorizzando la storia dell’impresa e il suo progetto di crescitacon business plan costruiti insieme. Non bisogna dimenticare che ogni giorno CPL offre alleimprese un aiuto nella relazione con la banca, migliorando i processi di comunicazione eorientando l’impresa nel reperimento dello strumento di finanziamento più performante però lesue necessità.”L’accordo stipulato oggi interessa tutto il territorio nazionale, con particolare riferimento allaLombardia dove Confidi Province Lombarde è presente con una capillare rete di sedi e sportelli, e nel Mezzogiorno attraverso le sedi di Salerno, la nuova sede di Caserta e la rete operante inPuglia.Enti promotori di CPL: Camera di Commercio di Milano, Assolombarda, Confindustria Monza eBrianza, Confindustria Alto Milanese, AssimpredilANCE, Unione Grafici e Cartotecnici, UCIMUSISTEMIPER PRODURRE, Assistal, G.I.S.I.

Vera brianza: banche e problemi delle imprese

Si svolto GIOVEDI 16 OTTOBRE, presso lEuroHotel di Concorezzo un nuovo evento firmato Vera Brianza.Lappuntamento si inserito allinterno del ciclo Problemi aperti alle imprese e ed è stato sostenuto dalla Banca Popolare di Monza e Brianza.Le tematiche affrontate durante levento sono state dattualit ed hanno attirato un pubblico numeroso data la contestualizzazione nelleco mediatico del momento.Il motto dellAssociazione Vera Brianza Fare sistema ha esordito Giuseppe Mutti ed però questo motivo che siamo oggi sul territorio di Monza e Brianza a dare la parola ai nostri associati affinch possano portare il loro contributo alla crescita professionale delle Nostra aziende.Alberto Villa, titolare dello studio Villa di Desio ha avuto modo di concentrare il proprio intervento sulla figura del Consulente Finanziario Indipendente, figura professionale che esamina lintera situazione patrimoniale e finanziaria del proprio cliente proponendogli soluzioni studiate ad hoc. Il Dott. Luca Main, Consigliere Delegato di Consultique S.p.A. ha provveduto ad individuare i punti di forza della consulenza indipendente intersa come vera forma di consulenza.Nel contesto attuale dove il ricorso a contenziosi legali sembra aver la meglio sullutilizzo del buon senso, lAvv. Degiovanni ha esordito con un intervento basato sulle strategie e le tecniche però prevenire e gestire i conflitti in azienda e sul conseguente riflesso sulla responsabilità sociale.Litigare soddisfa alcuni bisogni istintivi riflessi spiega lAvv. Degiovanni ma si rende necessario, talvolta, superare la logica del torto e della ragione andando verso la conciliazione che vede insiti in s i concetti di dialogo e cooperazione finalizzata allottenimento di un risultato soddisfacente.In ultimo è stato trattato il tema La Banca: la uso o la subisco? grazie al supporto di Sandro De Bernardis, Enzo Rezzato. Limprenditore devo affrontare quotidianamente un difficile mercato con consumi ed investimenti in diminuzione ed una concorrenza globale a bassi costi. Il successo dellazienda dipende dalla capacit dellimprenditore di investire in capitale fisso e circolante e ci spesso il frutto della sua gestione finanziaria passata e presente. E necessario liberarsi dalle utopistiche ipotesi afferma Sandro De Bernardis – che unimpresa possa essere finanziata solo con il capitale proprio o possa finanziarsi con il solo indebitamento ed appare chiaro che il rapporto Impresa/Banca diventa vitale ancor più se il quadro prospettico si fa incerto.Giuseppe Mutti, a conclusione dellevento ha ricordato i prossimi appuntamenti in programma. Il giorno 6 novembre si terra al Griso di Malgrate lincontro dal titolo Limportanza dello stare insieme nel segno della innovazione. Levento vedr la presenza delle massime istituzioni territoriali: Prefettura di Lecco, Provincia di Lecco, Comune di Lecco, Camera di Commercio.Di rilievo sarà anche la presenza del Credito Valtellinese e del Professor Pietrabissa, in rappresentanza del Polo lecchese del Politecnico di Milano.Lultimo appuntamento previsto però il mese di novembre calendarizzato però il giorno 20, data in cui Giuseppe Mutti incontrer le Istituzioni del territorio monzese in Piazza Diaz a Monza durante levento La città Metropolitana nel corso del quale si vedr la presenza di Gigi Ponti, della Prefettura di Monza, della Camera di Commercio Monza e Brianza, del Comune di Monza, del Politecnico di Milano. Levento vedr altres la presenza della Banca Popolare di Monza e della Brianza

Cesano m. no: abecedario di finanza

Cesano Maderno..Prender il via il prossimo 21 settembre presso Palazzo Arese Borromeo di Cesano Maderno il ciclo di incontri intitolato Abecedario di Finanza, dedicato ai risparmiatori e reso possibile grazie al sostegno della Banca Popolare di Monza e Brianza ed al patrocinato dal Rotary Club Monza Nord Lissone. Il titolo della prima serata, che avr inizio alle ore 20.30, sarà il seguente: Elementi utili al risparmiatore però comprendere lo scenario, le relazioni economiche che influenzano tassi, prezzi e cambi. Seguiranno altre tre lezioni dedicate rispettivamente ai rischi tipici che incontrano i risparmiatori, le tendenze in atto nelle scelte di investimento ed il sistema delle relazioni tra Banca ed impresa. Relatore sarà il Dott. Sandro De Bernardis. La partecipazione libera fino ad esaurimento dei posti. Liniziativa si colloca nellambito dellazione formativa che il Rotary svolge avvalendosi della professionalit ed esperienza dei propri soci che, con spirito di servizio, contribuiscono alla diffusione della cultura imprenditoriale ed allorientamento professionale. La sede e gli orari dei successivi incontri verranno pubblicati sul sito: www.rotaryclublissone.org

Bambini monzesi al palio di siena

SIENA Sorrisi ringraziamenti e tanto entusiasmo. E lo spirito con il quale una decina di ragazzi, giovani pazienti del reparto di ematologia pediatrica dellospedale San Gerardo di Monza, hanno assistito al Palio del 2 luglio, ospiti della Banca Monte dei paschi che ha raccolto il desiderio della Fondazione Magicacleme di farli assistere alla festa senese. Prima del Palio hanno visitato Rocca Salimbeni, la sede storica della Banca dove hanno incontrato il presidente Giuseppe Mussari ed il direttore generale Antonio Vigni. Poi hanno ammirato i costumi delle contrade e la corsa dalle finestre di palazzo Zondadari, accompagnati dal dottor Marco Citterio e da alcuni genitori, insieme a Laura Radice, ex direttore sanitario del San Gerardo ed oggi delle Scotte.La visita a Siena dei ragazzi del San Gerardo è stata possibile grazie alla Fondazione Smiling Heart Magica Cleme (www.magicacleme.org), costituita in memoria di una bambina lombarda scomparsa due anni fa a causa di un tumore. Scopo della Fondazione far divertire i bambini malati però affrontare con serenit le cure delle quali hanno bisogno.