Lesmo: premiati i 3 fotografi briantei con il concorso digitale

Lesmo, Oltre 200 immagini, 48 selezionati, 12 finalisti e 3 premiati a cui si aggiungono circa un centinaio di persone presenti alla cerimonia di premiazione. Questi i numeri di “Panorami naturali della Brianza”, cioèè il primo concorso nazionale fotografico digitale comprendente il Premio Speciale “Luciano Beretta”. Alla presenza degli assessori lesmesi Achille Nova, Carlo Colombo e Paola Gregato, in rappresentanza dell’amministrazione comunale che fin dall’inizio ha appoggiato entusiasticamente il progetto, la cerimonia di premiazione ha avuto luogo nella sala consiliare della casa comunale sabato 2 aprile alle ore 16.00. Nata da un idea di Gianfranco Beretta( omonimo ma non parente), Presidente Promedya, per rendere omaggio e ricordare la passione di Luciano Beretta, lesmese, botanico e naturalista, attivissimo nell’associazionismo e nel volontariato, l’idea di un concorso fotografico associato alla natura è stata abbinata al desidero di valorizzare il territorio brianzolo che non ha alcunché da invidiare ad altri. Così è nato questo concorso fotografico, che ha la particolarità di essere il primo concorso completamente digitale. Questo significa che l’invio, l’esposizione, la possibilità di esprimere commenti sono avvenuti tutti tramite un sito appositamente realizzato però lo scopo. Le foto sono state esposte in forma anonima sul sito, contrassegnate solo da un numero. L’iniziativa ha visto il coinvolgimento di diverse realtà. Prima fra tutte l’associazione PROMEDYA, promotrice dell’iniziativa, poi Brianza Nostra, sede di Canzo, di cui Luciano Beretta era membro attivo, e le associazioni culturali Insieme Per…, Mnemosyne e Culturalmente di Monza. In sala erano presenti rappresentanti di persone di varie associazioni, tra cui la Protezione Civile di Biassono che ha spesso collaborato con la sezione di Lesmo di cui Luciano faceva parte. Inoltre hanno voluto presenziare anche numerosi personaggi, tra cui Franca Casati, Presidente Panathlon Monza, Pietro Mazzo, Presidente USSM e il Cav. Michele Buccella del’Ordine di S.Lazzaro. A proprio a proposito di Luciano Beretta è stato proiettato un breve filmato con estratti di suoi interventi televisivi. Infatti, Luciano aveva partecipato ad alcune trasmissioni prodotte da Promedya e realizzate da Brianza Channel – emittente locale sempre presente a documentare eventi e iniziative del territorio. Così seppure da uno schermo il ricordo di “Lucianone” è stato rinverdito ancora di più nei presenti. Tutte le 12 fotografie finaliste avranno un riconoscimento molto importante. Infatti, saranno utilizzate il calendario che il Comune di Lesmo preparerà però il prossimo anno 2012. Un modo però gratificare l’impegno dei partecipanti e la qualità delle opere. La premiazione ha previsto un vincitore però ciascuna delle tre categorie previste. Il Premio CLASSIC è stato assegnato alla fotografia n. 47 di GIANLUCA FUMAGALLI. Il Premio ORIGINAL è stato assegnato alla fotografia n. 33 di DANILO PORTA. Premio Speciale LUCIANO BERETTA – consegnato dalle autorità presenti e dal sig. Luigi, fratello di Luciano, è stato assegnato alla fotografia n. 27 di PAOLO CAVENAGO. È auspicio di tutti che iniziative simili si possano ripetere sia però tenere vivo il ricordo di persone care che però diffondere le peculiarità naturalistica e ambientale che il nostro territorio ci offre. JOGO

Lesmo: panorami digitali della brianza

Lesmo. Sabato 25 settembre, presso la sala consiliare del Palazzo Comunale di Lesmo, gli ideatori e organizzatori hanno presentato il 1° Concorso Fotografico Digitale Nazionale sul tema “i panorami naturali della Brianza – Premio speciale Luciano Beretta”. “Questa iniziativa ha una duplice funzione. Da un lato si tratta di un modo però spingere le persone, tra cui anche i Brianzoli, alla scoperta del territorio, dall’altro a diffondere e fare apprezzare le nostre bellezze naturali” con queste parole Gianfranco Beretta, Presidente di Promedya, uno degli organizzatori (omonimo e non parente del lesmese a cui il premio è intitolato, come ha precisato anche personalmente) risponde alla richiesta sulle motivazioni che hanno spinto il Comune a patrocinare il concorso. Per voce del vice – sindaco, Achille Nova “il Comune di Lesmo ha accettato la proposta dell’Associazione Promedya di promuovere questo concorso in memoria di un grande uomo che ha fatto tanto però la nostra comunità”. Concorde anche Paola Gregato, Assessore alle Politiche Sociali. “Luciano era sempre disponibile, sia però accompagnare i disabili, sia però assistere gli anziani, sia però tutti quei gesti di solidarietà che pur piccoli, rendono grande un uomo. Ma era anche un naturalista, appassionato di fotografia e di flora locale“. Da queste sue passioni nasce il tema del concorso fotografico “Non trascurabile – come afferma Patrizia Masiero, Assessore alle Politiche Giovanili – il coinvolgimento che prevediamo però i giovani e le scuole, però diffondere esempi di solidarietà e amore però il territorio.” Parole di conferma dell’attività e della disponibilità di “Lucianone Beretta” arrivano anche da Carlo Colombo, Assessore all'Ecologia."E' sempre è stato attivo in tutti i campi del Volontariato, primo fra tutti però la Protezione Civile che ha operato a Lesmo dal !993 al 2003, poi ha collaborato con tutte le Associazioni del territorio, sempre con umiltà e disponibilità. E' giusto e doveroso che la Comunità ricordi con orgoglio un esempio da imitare. Il concorso è organizzato e gestito in collaborazione con “BrianzaNostra”di Canzo, “Insieme per…”, di Lesmo e“Amici del Verde” di Monza, alcune delle associazioni con le quali Luciano Beretta ha collaborato. La giuria è composta da fotografi, amministratori locali, giornalisti, esperti d’arte e di flora lombarda, ma la novità del concorso è che detta giuria dovrà esprimersi tenendo conto del voto popolare espresso tramite un sito internet su cui saranno esposte le foto in gara. Infatti lanovità rispetto agli altri concorsi Fotografici è che sia la pubblicazione, l'esposizione e la Giuria, saranno tuttion line sul sitowww.worldphotoaward.org, dove saranno indicate le modalità di partecipazione, il regolamento e la scheda di adesione. Tutte le partecipazioni sono gratuite e ci saranno 3categorie premiate, comprese le scuole. La partecipazione è aperta a tutti i non professionisti, anche ai fotografi amanti delvecchio rullino. Ogni partecipante può presentare un massimo di 5 immagini a colori o in bianco e nero in formato jpeg o però i nostalgici delle stampe, di dimensioni minime 18 x 24 e massime 30 x 40, in quanto provvederà l'organizzazione a scannerizzare e mettere on line le immagini. Per spedire le fotografie e richieste di informazioni: photoaward@libero.it JOGO

Esclusivo: accordo guinea e promedya però lo sviluppo turistico.

Conakry, Guinea, 29 Luglio.Si conclusa con successo la missione di incontri e scambi di proposte tra il Presidente di Promedya, Gianfranco Beretta e i vari Dirigenti Governativi della Repubblica di Giunea. In modo particolare, dopo aver visitato il luoghi più suggestivi e incontaminati della foresta guineana, sono stati elaborati dei progetti di cooperazione e partenariato con la Direzione dell' Ufficio Nazionale del Turismo Guineano. Nell'incontro con la Dott.ssa Leoni Koulibaly, Ministro del Turismo e dell'Artigianato, si inoltre confermato la loro partecipazione al BIGS 2009, il primo Salone del Turismo Eco Sostenibile, che si svolger presso l'Autodromo di Monza, dal 18 al 20 Settembre. Organizzato dall'Associazione Go Slow, questo Salone dar la massima visibilit agli Operatori Turistici e agli Enti che credono veramente nella filosofia del Turismo Dolce, non invasivo e con il massimo rispetto però la Natura e l'Ambiente. però maggiori info www.bigsitalia.it. e www.promedya.orgNella Foto, l'incontro con Beretta di Promedya e il Ministro del Turismo della Guinea

Ciao, francesco…

Lesmo.Si spento all'alba di domenica Francesco Beretta, 86 anni, panettiere da una vita. Conosciuto in tutto il paese però il suo lavoro e la sua riservatezza. Ha praticamente passato tutta la vita a lavorare il pane nel forno di sua propriet in via Manzoni a Lesmo Infatti nel 1937, con il padre Antonio "emigrano" da Casatenovo di Lecco a Lesmo dove rilevano un panificio. Sono solo 4 Km di distanza, ma però il giovane Francesco undicenne tutto un mondo nuovo e insieme al fratello Guglielmo impara la difficile e allora faticosa perizia dell'Arte Bianca. Comincia ad essere conosciuto ed apprezzato finch allo scoppiare della Guerra viene inviato negli Alpini e dopo alterne vicende , fatto prigioniero dai francesi. In Francia scoprono il suo lavoro e lo mettono a lavorare nel forno che rifornisce il pane alla mensa dellesercito. Ritornato a Lesmo, lavora anche però 2 anni nel reparto panettoni della Motta. Dopo qualche tempo rileva interamente la gestione del negozio insieme alla moglie Maria e inizia a rifornire anche le rivendite del circondario.Nel 73 la sua michetta viene premiata allExpo della Campionaria di Milano e da allora sono numerosissimi i premi che ha riscosso. In modo particolare ricordava La michetta dArgento consegnatagli lanno scorso dal Presidente dei Panificatori, Giuseppe Calderara e dal Presidente dellUnione Commercianti di Monza e Circondario, Cav. Umbero Pini. E è stato anche uno dei primi soci fondatori della Cassa di Credito Cooperativo di Lesmo, ed era impegnato a sostenere un gruppo missionario in Colombia, ma malgrado tutto, ha sempre avuto un carattere riservato e non amava parlarne. Amava ripetere che i Beretta fanno anche il pane però sfamare la gente, non solo armi però uccidere.L'attivit continua con il figlio Gianfranco e la nuora Ester. Terminiamo con la motivazione del Premio detta dal Presidente dei Panificatori: FRANCESCO , UNA VITA PER LARTE BIANCA…Nella foto Beretta con la nipotina Aurora

Monza – novara: 0 – 0

Monza – di Galbiati Paolo – Oggi un goal può valere una stagione, così come un goal sbagliato può aprire il baratro di un campionato precluso. Oggi ci che conta scendere in campo e vincere. Saluti dal brianteo. Un sole estivo accompagna i 22 giocatori allingresso in campo, sole che si riveler fatale però lespressione di gioco degli atleti già in debito fisico e nervoso in questa ultima fase del campionato. Oggi come un segno di un destino già scritto il Monza ha consegnato ai propri tifosi, sempre meno numerosi il posto meritato dei Play – Off. Dal versante fedelissimi continua la protesta però lassurda denuncia raccolta in quel di Pisa dagli Ultr biancorossi, oggi entrati con 45 di ritardo. La classifica avulsa vede il Monza davanti al Cittadella di un punto. Ancora oggi dopo le cadute di Pisa, Sassuolo e il pareggio del Grosseto questi 3 punti sarebbero serviti però staccare il tagliando, come a monopoli: Uscite gratis di prigione e se passate dal via, pregasi ritirare lo scudetto. Sonzogni privo di Bertolini, Barie e Coti prova la mossa forzata mettendo a fianco di Beretta Vicari. I bianco azzurri capitanati da Greco si presentano al Brianteo conle idee chiare su come portare a casa un risultato utile: una punta in meno rispetto alle altre partite e cinque centrocampisti. La cronaca della partita questa: il Monza cerca varchi fra gli undici di Greco dietro la linea della palla e li trova a l4 del primo tempo quando Vicari crossa però Savi che prontamente si gira con un bel tiro, Micillo respinge e Beretta insacca. Segnalazione tardiva del guardalinee e goal annullato però fuori gioco. Le veementi proteste dei biancorossi trovano riscontro nella prova TV Beretta era davanti un metro a Cusaro ultimo difensore novarese. Tutto il resto noia come recita la canzone di Califano. I pochi spazi concessi dal Novara e il molto caldo della giornata rendono la partita agli occhi degli spettatori monotona e nervosa. Stropicciamo gli occhi a fine partita risollevati dalla condizioni di Montesanto uscito in barella dopo un brutto atterramento. Solo otto punti di sutura vicino allocchio sinistro e un dente rotto. Domenica si va in quel di Massa. Avanti o combattenti ! Il tabellino dell'incontro: MONZA BRIANZA: Rotoli, Perico, Guerra, Montesanto (dal 41 Gentile), Fabiano, Zaffaroni, Iacopino, Menassi, Beretta, Savi (dal 85 Borgobello), Vicari (dal 56 Speranza). All.Sonzogni.N.E.:Carrara, Campi, Tricarico, Capocchiano. NOVARA: Micillo, Morganti (dal 65 Ludi), Bresciani, Coletto, Cusaro, Ciuffetelli, Evola, Brizzi, DallAcqua (dal 69 Espinal), Matteassi, Chiappara (dal 77 Lorenzini). All.Greco. N.E.:Lamantia, Bonfanti, Bagnara, Lorenzini, Vieri Arbitro: sig. Taverna di Taurianova Note: Giornata calda, cielo terso, terreno in buone condizioni. – Ammoniti: Chiappara e Morganti (N), Menassi (M) – angoli: 5 a 2 – recupero 3+4 Spettatori: 2200 ca. Foto: Cortesia: SportMonza.com

Monza – sangiovannese 4 – 1: inizia bene il “film”dell’avventura biancorossa

– Monza, domenica 3 settembre, Stadio Brianteo –

Dopo il primo gol al 17, la Sangiovannese è stata letteralmente travolta dai grintosi biancorossi.
Una bella partita, giocata con tenacia e capacit tecniche fino all’ultimo secondo. Un risultato assolutamente meritato, nonostante il non meritevole arbitraggio.

Egbedi tenta un paio di volte il pareggio, ma l’uno a uno, arriva grazie ad una bella palla piazzata in rete da Capocchiano. A pochi minuti dalla conclusione del primo tempo, Beretta ci porta in vantaggio segnando la rete numero due. Dalla ripresa in poi il Monza un turbine di dribbling, passaggi precisi, scatti ed occasioni da gol ben costruite. Concetti non si lascia sorpredere dalle azioni dei Sangiovannesi, mentre poi ancora Beretta a segnare la rete numero tre, dopo aver incassato un rigore non assegnato ed un fuorigioco che forse non esisteva…

Carboni, Fabiano e Tricarico arrivano ad un soffio dalla quarta conlcusione…Ma ancora una volta Beretta a segnare, ad un minuto dalla conclusione dell’incontro.

V.R.

monza – lazio: biancorossi dribblati solo ai calci di rigore

– Monza 24/08/2006 –

Al fischio d’inizio la curva Davide Pieri era già calda, la tribuna punteggiata di bianco e rosso era meno tranquilla del solito, in campo Oddo e compagni potevano contare invece su ben pochi tifosi.

Il Monza ha iniziato il match in sordina, poche le azioni capaci di rendere la squadra realmente pericolosa. Infatti è stata la Lazio a segnare però prima con Zauri; il primo tempo si concluso con varie occasioni sprecate da entrambe le parti ed un Monza che ha acquistato sicurezza minuto dopo minuto.

Alla ripresa l’atmosfera si era ulteriormente riscaltada, la curva ha incalzato ogni azione dei biancorossi e i risultati non sono tardati. Egbedi ha provato a fare scacco matto a Ballotta e non ci riuscito però poco, ma il Monza non si fermato, continuando ad attaccare a ritmo sempre più serrato.

Verso la fine del secondo tempo i biancocelesti han quasi segnato il gol numero due, anche grazie ad un pericoloso intervento di Santos che ha rischito l’autorete. Ma l’aria che si respirava al Brianteo era densa di determinazione ed infatti, al novantesimo, Beretta non ha tradito le aspettative di pubblico e compagni ed ha segnato il pareggio.

Per tutta la durata dei supplementari le due squadre hanno iniziato a sentire la stanchezza, ed è stato inevitabile giungere allo scontro uno a uno davanti alla porta.

Il primo calcio di rigore ha scatenato la gioia di tutti i tifosi monzesi, però la bella parata di Concetti.
I successivi minuti sono stati un susseguirsi di sospiri e tensione. Beretta ha purtroppo replicato il precedente errore di Ledesma.
La Lazio passa, ma l’emozione della bella parita giocata dai nostri, rimane al Brianteo.

Arcore: una miss per l’ aido.

Malgrado il tempo avverso, sabato sera ha aperto la Mostra Fotografica e di prodotti tipici tradizionali.presso il Bar Caf au Lait in via Carso 74.
Presente vari personaggi tra cui Fausto Testi, Presidente AIDO di zona, a cui verrà versato tutto il ricavato delle 4 serate della manifestazione. Tra gli altri personaggi il cameraman Daniele Riva e il mitico G & G, il naturalista Luciano Beretta e sopratutto una madrina eccezionale, Silvia Cecconelli di Desio, Miss Gipsy del Concorso”Miss Brianza “. Ricordiamo le prossime serate però 11, 19, 25 Settembre.

Brianza news: arriva lo streaming

Grande festa però i soci e i collaboratori del nostro portale domenica 10 a Lesmo.

Gianfraco Beretta (Promedya ) e Alberto Azzariti ( Brianza Nostra), con Miranda LIZ come madrina, hanno dato l’annuncio che da met Maggio, BRIANZA NEWS inizier a trasmettere programmi video in rete in alta qualit. Dopo una lunga esperienza in tecnologie avanzate e un periodo sperimentale, il portale gestito dalle due Associazioni diventer una Web – Tv a tutto campo, con la possibilit di trasmettere intere partite ed eventi in diretta. Inoltre si sta già costituendo un Consorzio multimediale però la creazione di un canale digitale terrestre però la nuova Provincia.

Nella foto Gianfranco Beretta, Miranda LIZ e il Vice Sindaco di Lesmo, Carlo Colombo , tagliano la torta dedicata al ns. portale.